The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1568
2020-01-26 22:37:20
Anonimo
1568. Anonima veduta prospettica di Rodi, priva di data ed indicazioni editoriali. In alto al centro, in un nastro, il titolo: RODI. Opera priva di orientazione e scala grafica. Acquaforte e bulino, magnifica prova, impressa su carta vergata coeva, rifilata al rame, tracce di antica coloritura, in perfetto sato di conservazione. L'opera sembra essere una riduzione del modello introdotto da Bernhard von Breydenbach nel Peregrinatio in Terram Sanctam (Mainz 1486). Come giustamente nota la Borroni, questa incisione appare particolarmente più accurata, oltre che di formato maggiore, rispetto alle analoghe vedute della città pubblicate da Bertelli, Camocio e Pinargenti. L'incisione è di estrema rarità; oltre all'esemplare descritto da Borroni (Nazionale di Firenze) e quello dell'atlante di Alessandro d'Este (Estense di Modena), ne abbiamo censito solamente uno alla Bibliothèque Nationale ed un altro in una collezione privata romana. Non sono note ristampe. Magnifico esemplare di questa rarissima veduta prospettica di Rodi. Anonymous perspective view of Rhodes, with no date and editorial indications. A Lafreri school engraving, known in 3 examples. At the top center, the title: RODI. Without orientation and graphic scale. Etching and engraving, magnificent proof, printed on contemporary laid paper, trimmed to copperplate, traces of ancient coloring, very good condition. The work appears to be a reduction of the model introduced by Bernhard von Breydenbach in the Peregrinatio in Terram Sanctam (Mainz 1486). As Borroni rightly notes, this work appears to be particularly more accura … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:41
Cuchalon, D. Hieronymi
ITALY, 1568 Published by ANTONIUM VINCETIUM Binding: HARD BACK TAN Size: 4X6 375 Pages Overall Condition is: GOOD Tan Vellum Bound Hard Back Cover. Has Red Spotted Edges. A Latin Book written in 1568. Written Completely in Latin. Pages have tanning and markings. Text is clear. Overall in good condition.
Bookseller: Princeton Antiques Bookshop (princetn) [Atlantic City, New Jersey, US]
2020-01-25 16:46:02
1568. EPISTOLAE CLARORUM VIRORUM SELECTAE DE QUAMPLURIMIS OPTIMAE, AD INDICANDAM NOSTRORUM TEMPORUM ELOQUENTIAM, NUNC EMENDATAE, AUCTAE, SUMMAQUE DILIGENTIA EXCUSAE VENETIIS, EX TYP. DOMINICI GUERREI & IO. BAPTISTAE, 1568 Note: in 8° (cm 15,5 x 10,5); presente cartulazione tipografica al recto dei fogli cc. 180 (= pp. 360) + 4 carte con indici non numerate, per un totale di 184 fogli; legatura settecentesca con dorso in pelle e piatti in carta spruzzata, tagli spruzzati di rosso, titoli in oro al dorso; capolettera xilografico a c. 2r. Stato di conservazione ottimo, brunitura delle carte, leggera abrasione della carta di rivestimento ai piatti. Interessante raccolta di epistole, alcune mai più ristampate in edizioni successive, di letterati e religiosi umanisti tra i quali Aldo Manuzio, Ermolao Barbaro, Pietro Bembo (foto dell'indice su richiesta). CONDIZIONI GENERALI BUONE. Per qualsiasi chiarimento o richiesta di ulteriori foto chiamare al numero 329 - 87.37.555 oppure scrivere a: marma@fastwebnet.it Sono interessato all'acquisto di biblioteche o libri antichi in blocco Si accettano anche altre forme di pagamento. INFORMAZIONI D'ASTA: L'oggetto mostrato nella foto è realmente quello in asta. Prima di effettuare qualsiasi offerta, se avete delle domande fatele senza esitare. SPESE DI SPEDIZIONE E IMBALLAGGIO: Raccomandata Kg 0 - 2: € 4,50 (spedizione tracciabile) Raccomandata Kg 2 - 5: € 7,00 (spedizione tracciabile) Prioritaria Kg 0 - 2: € 2,50 (spedizione NON tracciabile) Prioritaria Kg 2 - 5: € 5,00 (spedizione NON tracciabile) Pacco celere 3 (spedizione tracciabile) Kg … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Pregiate Charte (mamama62) [Mestre, IT]
2020-01-23 01:57:47
1568. AUTORE - Girolamo Garimberto TITOLO - La prima parte, delle vite, overo fatti memorabili d'alcuni papi, et di tutti i cardinali passati. STAMPATORE - In Vinegia (Venezia) appresso Gabriel Giolito dé Ferrari ANNO - MDLXVII (1568) EDIZIONE - LINGUA - Italiano DESCRIZIONE - Cm 21x15, libri sei in unico volume. 1c. Bianca. Frontespizio, 1c. di dedicatoria, 18c. di indici , 516. Legatura coeva in piena pergamena completamente da restaurare con evidenti mancanze al dorso e al piatto anteriore. Le prime due segnature sono da lavare (cosi come l'ultima pagina) e la legatura è da riprendere. Titolo manoscritto al dorso. Prima carta bianca con scritte. Il resto dell'interno in buono stato. Si tratta di una vera e propria galleria di esempi di carriere ecclesiastiche nella corte di Roma. GARIMBERTO Girolamo Nacque a Parma il 5 luglio 1506, da Ilario e da Angiola. Il casato dei Garimberti era emerso attraverso l'esercizio di importanti cariche pubbliche nel corso del sec. XIV, quando il "popolo" reggeva il Comune di Parma; i Garimberto avevano nondimeno acquisito già durante il sec. XV titoli nobiliari e aderito alla fazione della potente famiglia aristocratica Rossi e alla parte cosiddetta guelfa. Il G. fu avviato agli studi umanistici; quindi si trasferì a Roma. Mentre ancora tentava di intraprendere la carriera nella Curia pontificia, nel 1527 si trovò ad accompagnare Clemente VII a Orvieto durante la sua fuga da Roma, sconvolta dal sacco. Durante il pontificato di Paolo III entrò nell'entourage del cardinal nipote Alessandro Farnese e fu probabilmente nel 1538 in Provenza nel … [Click Below for Full Description]
Bookseller: dr.barney1269 [Alberi, IT]
2020-01-22 19:46:29
Hoppenrodt, Andreas
Frankfurt, Martin Lechler für Simon Huter, 1568. Artikeldetails Wider den Huren Teuffel, und allerley unzucht. Warnung vnd Bericht auß Göttlicher Schrifft ... Mit einer Vorrede M. Cyriaci Spangenbergs. Hoppenrodt, Andreas: Frankfurt, Martin Lechler für Simon Huter 1568. Mit Titelholzschnitt und Verlegermarke. 71 unn. Ohne Einband. Sprache: Deutsch Bestell-Nr: 25094 Bemerkungen: VD 16, ZV 8178; Grimm 1745, 16 e; vgl. Goed. II, 481, 16, Hayn/G. III, 343f., Osborn 123f. u. STC (Suppl.) 29; nicht bei Adams. – Erstmals 1558 erschienen. – "Neben dem Satanas, dem Urheber aller Unzucht, meint Hoppenrodt, ist es die in der menschlichen Natur begründete böse Begierde, die uns zu dieser Sünde treibt. Dazu das Leben in den Wirtshäusern, das Trinken und Tanzen, das Schwatzen und Herumspazieren, das 'spat vnd langsam tischen‘“ (Osborn). - Leicht gebräunt. Das letzte Blatt mit der Druckermarke mit Randläsuren.EUR 2.800,00 (inkl. 7,00% MwSt.) Versandkostenfrei innerhalb Deutschlands Aufgenommen mit whBOOK Artikel eingestellt mit dem w+h GmbH eBay-Service Daten und Bilder powered by Buchfreund (2020-01-16).
Bookseller: Seltene und wertvolle Bücher (schwabing-antiquariat) [München, DE]
2020-01-22 08:10:36
Donato BERTELLI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. "Questa veduta, poco nota dalla letteratura, è pubblicata dalla tipografia di Donato Bertelli; alcuni esemplari della veduta si trovano nel Le vere imagini et descritioni delle piu nobili città del mondo, edito a Venezia da Donato nel 1569, in assoluta concorrenza con le raccolte di Forlani (1567) e del consanguineo Ferrando Bertelli (1568). Altri esemplari sono occasionalmente inseriti nel ""Civitatum Aliquot insigniorum et locorum... ""del Bertelli, libro sulle principali città del mondo che segue di un solo anno l'analoga opera del Forlani (1567) e precede di uno la più comune raccolta del Ballino (1569). L'opera fu ristampata ed ampliata da Donato Bertelli nel 1574. Incisione in rame, priva dei margini, piccoli restauri, tracce di colla al verso, nel compesso in buono stato di conservazione. Molta rara." Tooley (1983): n. 463a; Zacharakis (2016): n. 349a.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-22 08:10:36
Donato BERTELLI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. "Veduta della città tratta dal rarissimo ""Civitatum Aliquot insigniorum et locorum... ""del Bertelli, libro sulle principali città del mondo che segue di un solo anno l'analoga opera del Forlani (1567) e precede di uno la più comune raccolta del Ballino (1569). L'opera fu ristampata ed ampliata da Donato Bertelli nel 1574. Difficile riconoscere a prima vista una tavola proveniente da una delle tre opere, che sono circa dello stesso formato. Addirittura il Ballino pubblica delle lastre del Bertelli e dello Zenoi; tuttavia la mancanza del testo al verso distingue questa veduta da quella presente nel Ballino. Incisione in rame, priva dei margini, pioccoli restauri, tracce di colla al verso, nel compesso in buono stato di conservazione. Molta rara." View of the city from the very rare "Civitatum Aliquot insigniorum et locorum..." by Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-21 08:05:58
1568. Condition: Accettabile. Come da descirzione. SOMMARIO DI TUTTE LE SCIENZE DEL MAGNIFICO MESSER DOMENICO DELFINO,NOBILE VINITIANO dal quale si possono imparar molte cose appartenenti al vivente humano et alla cognition di Dio. Con la tavola et le postille delle cose più notabili. IN VENETA PER ORDINE DI F. SANSOVINO ANNO 1568 MISURE: 15,5 cm x 10,5 cm CONDIZIONI GENERALI DEL LIBRO: ACCETTABILI Libro con copertina usurata e scollata dal dorso come si evince da foto. Internamente pagine macchiate, usurate e ingiallite ma leggibili con testo integro. In prima pagina scritta come da foto. L'OGGETTO IN FOTO E' REALMENTE QUELLO MESSO IN ASTA!!!! Se avete domande, fatele senza esitare prima di effettuare qualsiasi offerta, Se desiderate foto più dettagliate contattatemi. SPESE DI SPEDIZIONE E IMBALLAGGIO. -posta 0rdinaria piego di libri: 2,50 € non tracciabile( non rispondo per eventuali smarrimenti) - RACCOMANDATA PIEGO DI LIBRI: 4.50 € - PACCO CELERE 3: 10.00 € RIMBORSI E RESI Garantisco che tutti gli articoli sono come descritti e corrispondenti alle foto. Se l'articolo risultasse sostanzialmente diverso dalla descrizione mi impegno a rimborsare la somma versata (ma solo in tal caso), previa notifica entro un massimo di 2 giorni dalla consegna se l'articolo rinviato è nella stessa condizione di arrivo. Le spese postali non vengono rimborsate. Creato da Turbo Lister Strumento gratuito per mettere in vendita i tuoi oggetti. Metti in vendita i tuoi oggetti in modo facile e veloce e gestisci le inserzioni in corso. e come da descrizione.
Bookseller: sal libri e altro (pucci1980) [Baccano, IT]
2020-01-20 19:43:07
Martino ROTA (Sebenico 1520 - Venezia 1583)
Bulino, circa 1568-80, firmato in lastra in basso al centro 'Martino Ruota Sebenzan / f.' Da un soggetto di Tiziano. Secondo stato finale, con l'indirizzo dell'editore Luca Guarinoni abraso. Magnifica prova, impressa su carta vergata coeva, rifilata al rame, in ottimo stato di conservazione. L'incisione riproduce un dipinto di Tiziano per Filippo II, completato nel 1568 e spedito in Spagna nello stesso anno. La scena rappresenta la parabola della moneta, tratta dal Nuovo Testamento: i farisei, per tendergli una trappola, chiesero a Gesù se fosse lecito o no pagare il tributo a Cesare. Cristo rispose con molta saggezza. Si fece mostrare la moneta con l'immagine dell'imperatore e chiese: "Di chi è questa immagine e l'iscrizione?" I farisei risposero: "Di Cesare". Allora disse: "Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio" (Mt 22, 15-21; Lc 20, 20-26; Mc 12, 13-17). Engraving, circa 1568-80, inscribed and signed at bottom center 'Titianus inven / Martino Ruota Sebenzan / f.', with eight lines on two tablets Second state, without Luca Guarinoni' publishers address. A fine example, printed on contemporary laid paper, trimmed to the paltemark, very good condition. The question of paying tribute to Caesar, at the left two Jews interrogate Christ, one holds a coin, Christ points to the upper right This engraving reproduces Titian's painting for Philip II, finished in 1568 and sent to Spain in the same year, where he remained in the Escorial until Napoleon took it to France. It is probably identical with the canvas today in the National Gallery, London … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-20 11:59:38
1568. Gucciardini Francesco. Gentiluomo fiorentino. La Historia d'Italia. Nuovamente con somma diligenza ristampata, & da molti errori ricorretta. Con l'aggiunta de' sommarij à libro per libroe & con le annotazioni in margine delle cose più notabili. Fatte dal reverendo padre Remigio Fiorentino. Ove s'è messa ancora una copiosissima tavola per maggior comodità de' Lettori. In Venetia. Appresso Niccolò Bevilacqua 1568, 8°, pp. 42nn.+470 su 474 allegate alla fine in fotocopia, le pagine 4 e 5 scritte a mano coeva inserita nel testo. Capilettere e finalinini finemente incisi. Bella marca tipografica al frontespizio. Segni del tempo e piccole mancanze, bruniture anche dovute al tipo di carta. Leg. Piena pergamena coeva, tass. con tit. in oro e autore calligrafato al dorso. ____________________________________________________________________________________________ CONDIZIONI DI VENDITA: VENDIAMO OGGETTI USATI e NUOVI E DI QUALCHE O MOLTI ANNI FA PER CUI E' NORMALE CHE LE PAGINE POSSANO ESSERE UN PO' INGIALLITE E CHE NON ABBIANO UNA FORMA SMAGLIANTE. MA NON TI PREOCCUPARE I DIFETTI EVIDENTI CHE NON SONO NORMALI SEGNI DEL TEMPO VENGONO SEMPRE SEGNALATI. SE HAI DEI DUBBI PUOI COMUNQUE CONTATTARCI E CHIEDERE MAGGIORI INFORMAZIONI O FOTO. PAGAMENTI: PAGAMENTO ANTICIPATO CON PAY PAL O BONIFICO (SI PREGA DI DARNE CONFERMA VIA EMAIL) IL PAGAMENTO DOVRA' AVVENIRE entro 3 GIORNI DAL PRIMO OGGETTO ACQUISTATO DOPO QUESTO TERMINE (se non concordato avvisandoci) QUALORA L'ORDINE NON RISULTI PAGATO SI APRIRA' AUTOMATICAMENTE E SENZA PREAVVISO UNA CONTROVERSIA PER OGGETTO NON PAGATO. LA RISOLU … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Langella (langellalibri) [Napoli, IT]
2020-01-20 11:59:38
Condition: Buone condizioni. TOMMASO CAMPANELLA 1568-1639 PIZZARELLI P. BARBARO EDITORE 1981 Titolo: Tommaso Campanella 1568-1639 Autore: Pizzarelli, P. Editore: Barbaro editore Anno: 1981-09-01 Stato: USATO (BUONE CONDIZIONI) Condizioni pagine : Buone Condizioni copertina : logorata Volumi: 1 Lingua: italiano Copertina: morbida Numero di pagine: 290 Note: normali segni del tempo Codice Interno: LBCGE_039788 Chi SiamoPagamentoSpedizioneFeedbackComunicazioneRecesso Il negozio Libro di Faccia è specializzato in libri fuori catalogo o remainder. Nel corso degli anni si è affermato come una delle realtà più importanti di eBay nel campo della vendita dei libri. Nella scheda del libro potrai trovare le condizioni dello stesso che abbiamo categorizzato in Nuovo e Usato La categoria Usato è a sua volta suddivisa nelle seguenti sottocategorie: Ottime Condizioni: libri intonsi. Buone condizioni: libri usati, senza strappi o sottolineature, buona qualità della carta e della copertina. Discrete Condizioni: libri usati che portano evidenti i segni del tempo ma che sono completi di tutte le pagine. Pessime condizioni: libri con evidenti tracce di umidità, strappi e copertina rovinata. Da rilegare: libri usati molto rovinati che necessitano di un intervento di rilegatura. Indica sempre un indirizzo presidiato per la consegna ed un tuo numero di telefono, portarti il libro sarà semplice ed immediato Bonifico Bancario Se paghi con bonifico bancario la transazione sarà visualizzata sui nostri conti correnti in 2-3 giorni. Il libro sarà spedito solo a pagamento ricevuto, il semplice invio del … [Click Below for Full Description]
Bookseller: libro_di_faccia [15040 Pietra Marazzi (AL), IT]
2020-01-20 09:05:05
Charles IX 1550 1574
1 lettre signée 1 In-folio 24 mai 1568 Encre brune sur double feuillet de papier vergé filigrané d'un beau croissant de lune surmontant une banderole. Mouillure dans la partie basse sans conséquence. Tache angulaire sans atteinte au texte. Fils de Henri II et Catherine de Médicis. Roi de France de 1560 à 1574. [Attributes: Signed Copy]
Bookseller: Traces Ecrites [Paris, France]
2020-01-19 15:33:00
Biagio Buonaccorsi / Niccolo Valori
Fiorenza (Florence/Firenze): 1568. Overall condition is Very Good. See description for full details and photos. Diario de' Successi Piu Importanti Seguiti in Italia, & particolarmente in Fiorenza dall'anno 1498 in sino all'anno 1512 Raccolto da Biagio Buonaccorsi in que' tempi coadiuatore in Segreteria de Magnifici Signori Dieci della Guerra della citta di Fiorenza. Con la vita del Magnifico Lorenzo de' Medici il Vecchio. Scritta da Niccolo` Valori, Patrizio Fiorentino. Nuouamente posti in luce. By Biagio Buonaccorsi / Niccolo Valori Fiorenza (Florence/Firenze):I Giunti (Jacopo Giunta)1568 (1st Edition) Approx Size: 6.25 x 8.75 inches (16 x 22 cms) Hardback. 4to. [54], 184, [8] printed pages Later half calf leather binding with marbled boards. Retaining earlier spine with 5 raised bands, gilt lettering and decoration. Rubbing to boards. A few worm holes to foot of spine - worming to upper and lower ends of both endpaper joints, also affecting margins of first and last few pages. Good solid binding with no cracking to joints. Old paper repair to lower corner of colophon. Light browning and slight soiling to title page. Woodcuts to title page, colophon and two capitals. Owner inscription to front pastedown endpaper and first blank, note in old ink to lower margin of title page. Clean text throughout. Italian language. An important primary source on the history of Florence from the fall of Savonarola in 1498 to the return of the Medici in 1512. Also includes a life of Lorenzo de Medici, by Valori. Buonaccorsi was a Florentine official during this period, and a close friend of … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Tarrington Books (cakemonster_yumyum) [Tarrington, Herefordshire, GB]
2020-01-19 01:05:54
Catholic Church
Leodii [Liege]: Henrici Houij, 1568. 1568 1ed Council of Trent Roman Catechism Catholic Church Liege Hovius RARE"God is to be loved above all things, and whatever separates us from God is therefore to be hated above all things." ― 'The Catechism of the Council of Trent'The Council of Trent was an important ecumenical council during the mid-16th-century which has been described by multiple scholars as the epitome of the Counter-Reformation. It was prompted out of issues concerning heresy committed by Protestant doctrine based on justification, salvation, and most famously the Biblical canon.In 1566, The Roman Catechism was commissioned by the Catholic Church during the Council of Trent in the hopes of explaining, improving, and expounding on Catholic doctrine and theology. It was the leading authority on Catholic doctrine for centuries. This exceedingly rare and desirable 1568 Belgian edition was published by Hovius just two years after the catechism was first released. Item number: #9574Price: $950Catholic ChurchCatechismus ex decreto Concilii Tridentini,Leodii [Liege]: Impensis Henrici Houij ..., 1568. 1st editionDetails: · Collation: Complete with all pageso [2], 3-633, [37]· Language: Latin· Binding: Vellum; tight & secure· Size: ~5in X 3.75in (15cm x 9.5cm)· Extremely rare and desirableOur Guarantee:Very Fast. Very Safe. Free Shipping Worldwide.Customer satisfaction is our priority! Notify us with 7 days of receiving, and we will offer a full refund without reservation!9574Photos available upon request.
Bookseller: Schilb Antiquarian [Columbia, MO, U.S.A.]
2020-01-18 22:10:36
Ferrando BERTELLI (attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. Carta geografica dell'isola di Rodi. In alto all'interno dell'isola il titolo RODI. Mappa priva di scala grafica, orientazione e graduazione ai margini. Questa mappa dell'isola di Rodi ha radici ancora sconosciute, si tratta di una mappa abbastanza chiara della città all'epoca dell'assedio del sultano Solimano, quando i cavalieri di San Giovanni intervennero per liberarla. Ben tracciata è la fortificazione del porto che circonda la città; la scena riportata sul lato destro della mappa, con grande probabilità vuole raffigurare i cavalieri di San Giovanni che trasportano il corpo di Sant'Eufemia ed altri valori dell'Ordine a bordo di una nave. La stampa, tuttavia, non è coeva alle scene rappresentate e può essere attribuita, senza grandi dubbi, alla mano di Ferrando Bertelli. L'unico esemplare conosciuto di questa carta è quello descritto da Peter Meurer nello 'Strabo Atlas', atlante appartenuto alla famiglia Bertelli, ora conservato alla Bayerische StaatsBibliothek di Monaco di Baviera. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. " Map of Rhodes, lettered RODI within the map at top. Without graphic scale. The only one example known is described by Peter Meurer in ""The Strabo Illustratus Altlas"": ""The publishing background of this hitherto unrecorded map awaits further research. The view of the town of Rodhes is rather good, see details like the chain closing the strongly fortified harbour. The outlines of the island are only sketchy. Some group of figures seem to allude to the evnts of 1 January 1523, when the Knights of St. John honourably surrendered Rho … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 18:42:06
Ferrando BERTELLI (attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. L'archetipo di tutte le vedute a volo d'uccello della città di Venezia fu la mappa murale di Jacopo de Barbari pubblicata nel 1500. Questa mappa della città, assai rara, unisce anche elementi derivanti dalla silografia di Sebastian Muenster (Basilea 1550) mentre l'indice è ripreso dall'incisione di Paolo Forlani, stampata sempre a Venezia nel 1556. Come tutte le opere del periodo anche questa mappa di piccolo formato del Bertelli viene stampata singolarmente e poi inserita in alcuni esemplari della prima edizione del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali, edito da Ferrando nel 1568. Bellissimo esemplare, leggermente rifilato in basso, di questa rara mappa. The archetype of many sisxteenth century bird's-eye views of Venice was the epochmaking wall map by Jacopo de Barbari published in 1500. The present version from Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", published in Venice 1568. The map is mainly based on the woodcut by Sebastian Muenster (Basel 1550) while the details like the entries and names of some smaller islands in the lagoon are drawn after the 1556 engraving by Paolo Forlani. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assem … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 16:09:10
Delfino Domenico
1568. [Scienze varie] (cm. 16.3) Ottima piena pergamena originale con unghie e tracce di lacci. - cc., 8 nn., cc. 166, c. 1 con registro e bella marca tipografica a piena pagina in xilografia, fregi e capilettera figurati, carattere corsivo. Opera curiosa e rara. Tratta di, aritmetica, musica, astrologia, intelletto, sapienza, religione, politica, ragione, passioni, virtù, fede, angeli, arti magiche, e molte altre cose. L'edizione originale apparve nel 1556 e fu tratta dall'opera di Alfonso Della Torre, "Vision deleytable de la philosophia." Scritta nel 1484. Anche gli Spagnoli avevano dimenticato che l'opera apparteneva alla loro letteratura e fu ristampata in Spagnolo col nome di Delfino, confronta in proposito le varie edizioni in Palau. Molto raro manca all'Adams, BM.STC., Wellcome, Waller, Durling e Moranti. Il CENSUS ICCU dichiara 12 copie nelle biblioteche italiane. Lievi spellature alle cuffie ma esemplare bellissimo e marginoso, raro a trovarsi così ben conservato dato l'uso pratico cui era destinato. * Riccardi I 402, * Choix 6430, * Graesse VII 174, * Brunet V 887, *Palau XXIII p.342.
Bookseller: LibriAntichiArezzo-FC Edizioni (studio.bibliografico.libri.antichi.arezzo) [ Arezzo, IT]
2020-01-18 16:09:08
1568. TELLUCCINI, Mario (fl. 2a metà del XVI sec.), Le pazzie amorose di Rodomonte secondo, composte per Mario Teluccini, sopranominato il Bernia. Parma Seth Viotti 1568 In 4to; pergamena rigida del Settecento, dorso con tassello e titolo in oro, tagli azzurri, risguardi in carta marmorizzata; pp. 218, (2). Marca sul frontespizio (liocorno che si abbevera ad un corso d'acqua) e grande marca al recto dell'ultima carta (liocorno affrontato da tre serpenti in scudo ovale appeso ad una palma). Capilettera ornati. Argomenti all'inizio di ogni canto entro elaborata cornice xilografica. Lieve alone sul titolo, ma ottima copia.EDIZIONE ORIGINALE, dedicata ad Alessandro Farnese principe di Parma e Piacenza, di questo poema in 20 canti incentrato sugli amori di Rodomonte di Sarza per la bella Lucefiamma, figlia di Meandro, ricco signore di un castello della costiera genovese. Appartenente al filone dei poemi di ispirazione ariostesca in cui i protagonisti non sono più i personaggi del Furioso, bensì i loro discendenti, Le pazzie amorose si distingue in particolare perché il protagonista, nipote del Rodomonte dell'Ariosto, è un personaggio negativo, cui si oppone Fidelcaro, eroe positivo che alla fine lo uccide (cfr. G. Fumagalli, La fortuna dell'Orlando Furioso nel XVI secolo, Ferrara, 1912, p. 160).Mario Telluccini, poeta originario di Popiglio (Pistoia), soprannominato il Bernia, esercitò il mestiere di libraio in Roma e fu attivo come improvvisatore in varie corti, tra cui Ferrara intorno al 1543. Di lui abbiamo anche i poemi Paride e Vienna (Genova, 1571), Artemidoro (Venezia, 15 … [Click Below for Full Description]
Bookseller: libreriagovi [Modena, IT]
2020-01-18 07:34:27
Paolo FORLANI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. "Carta topografica raffigurante la città di Augsburg. Sebbene anonima la carta viene assegnata alla mano di Paolo Forlani ed è parte della celebre raccolta di cartografia urbana che questi pubblica, insieme a Domenico Zenoi, nel 1567 con il titolo "Il primo libro delle citta, et fortezze principali del mondo"". L'opera è di incredibile rarità e non ebbe una grande fortuna editoriale. Forse perché le lastre furono acquisite dall'editore Bolognino Zaltieri, che le utilizza per la raccolta di cartografia urbana realizzata da Giulio Ballino, denominata ""De' disegni delle più illustri città e fortezze del mondo"", edita sempre a Venezia solo due anni dopo, nel 1569. Giulio Ballino era un avvocato veneziano che frequentava la casa dei Manunzio già verso il 1530, dedicandosi in gioventù allo studio dei classici. Il libro "De' disegni delle più illustri città, et fortezze del mondo", stampato da Bolognino Zaltieri, è costituito da cinquanta vedute ed una carta geografica. L'opera rappresenta il primo tentativo, nell'ambito dell'editoria italiana, della realizzazione di un testo/atlante delle principali fortezze e città del mondo. A differenza dei suoi predecessori, dei quali utilizza spesso i rami e le iconografie, egli concepisce un'opera unitaria corredata di testi e di indice, della quale, per la prima volta, si è ha conoscenza dell'esatto numero di tavole che la compongono. Sicuramente ispirata all'opera del Du Pinet Plantz, ""Pourtraitz et descriptions de plusieurs ville set forteresses.."", la raccolta del Ballino è molto probabilmente solo una parte del progetto inizi … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 07:34:25
Donato BERTELLI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. "Veduta prospettica, poco nota dalla letteratura, pubblicata dalla tipografia di Donato Bertelli. Si tratta di una derivazione della pianta di Giovanni Andrea Vavassore, una grande veduta silografica in più fogli edita a Venezia nella prima metà del XVI secolo e conosciuta oggi solo attraverso l'esemplare conservato nel Germanisches Museum di Norimberga. (Bagrow, 1939, n. 16). Alcuni esemplari della veduta si trovano nel Le vere imagini et descritioni delle piu nobili città del mondo, edito a Venezia da Donato nel 1569, in assoluta concorrenza con le raccolte di Forlani (1567) e del consanguineo Ferrando Bertelli (1568). Altri esemplari sono occasionalmente inseriti nel ""Civitatum Aliquot insigniorum et locorum... ""del Bertelli, libro sulle principali città del mondo che segue di un solo anno l'analoga opera del Forlani (1567) e precede di uno la più comune raccolta del Ballino (1569). L'opera fu ristampata ed ampliata da Donato Bertelli nel 1574. Il primo stato della carta mostra una legenda in basso di natura tipografica, mentre il secondo stato ha la legenda incisa in lastra. Incisione in rame, priva dei margini, piccoli restauri, tracce di colla al verso, nel compesso in buono stato di conservazione. Molta rara. Bibliografia: Christie's (1998): n. 992; Dzikowski (1940): n. 101; Ganado (1982): n. 77; Tooley (1939): n. 443?; cf. Valerio (1998): p. 45, 7, n. 20 e 8, n. 19. Censimento: 1° stato: Milano, Raccolta Bertarelli. 2°: New York, Public Library; Philadelphia, Anne & Jerome Fisher Fine Arts Library; Roma, Angelica; Roma, Biblioteca Apostolica Vaticana; Roma, … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 07:34:22
Orazio BERTELLI
1568. Carta della Morea a firma di Orazio Bertelli. Sebbene priva di data l'opera può essere ricondotta a prima del 1568, in quanto compare occasionalmente in alcune copie della raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Ma la carta circolava già prima, come dimostra la sua presenza in alcune raccolte cinquecentesche di grande formato. Dal punto di vista cartografico la carta deriva dall'opera di Giacomo Gastaldi del 1560. La carta conosce una seconda stesura, anonima, profondamente modificata dalla scomparsa del cartiglio con il titolo. Esaminando bene gli esemplari di secondo stato si intravedon le scritte che compaiono nel primo. Tali prove, più comuni, sono inserite nella ristampa Civitatum aliquot insignorum et locorum curata da Donato Bertelli nel 1574. Stati & edizioni: 1°: come descritto. 2°: abraso il cartiglio in basso a sinistra e la nave più grande; sono ancora visibili le tracce delle iscrizioni. Nel posto del cartiglio si legge ora MARE MEDITERRANEO. " SECOND STATE, WITHOUT THE IMPRINT Map of Morea from the very rare Civitatum Aliquot insignorum et locorum... of Bertelli. The book, which describes the main cities, isles and remarkable places of the world, followed after only one year the analogous work published by Forlani (1567). It bears also the plates engraved by Forlani himself, by … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 07:34:19
Castiglionchio Lapo (De)
1568. [Torrentino-Diritto] (cm17,4) ottima piena pergamena con unghie e tracce di lacci. Titolo calligrafato lungo il dorso. -- cc. 12 nn. (di cui 2 bianche), pp. 503, p. 1 bianca; cc. 2 nn., pp. 443, p. 1 bianca. Due parti con frontis proprio e relative marche tipografiche medicee dei Torrentino. Celebre opera giuridica la cui "editio Princeps" apparve a Napoli verso il 1472. L' autore fu grande amico del Petrarca e morì a Roma nel 1381; scrisse questa opera verso il 1370. Questa nostra edizione è assolutamente molto rara. Manca a tutta la bibliografia consultata, compreso Adams, Bm. Stc., Gamba, Choix ecc. Errori di cartolazione all' inizio come in altri esemplari confrontati ma assolutamente completo. Il Census Iccu registra solo 20 copie nelle biblioteche Italiane, una è in Sapori "Testi Giuridici di Storia del Diritto" a Milano. Alcune carte lievemente ombreggiate con minime fioriture marginali ma esmplare molto bello, fresco e genuino nella sua legatura. Con al frontis ex libris manoscritto dell' epoca: "Ex libris Jo: Bapt. De Mondeleiis I.V.D.". * Sapori I n° 1623.
Bookseller: LibriAntichiArezzo-FC Edizioni (studio.bibliografico.libri.antichi.arezzo) [ Arezzo, IT]
2020-01-18 07:34:17
Ferrando BERTELLI (attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
Bulino, circa 1568, privo di firma. Magnifica prova, impressa su carta vergata coeva con filigrana della "sirena" (Heawood 3800, Roma e Venezia circa 1555/62), con margini, in eccellente stato di conservazione. In alto al centro, sotto il bordo superiore, il titolo: LA NOBILE CITA DI FIORENZA. Opera priva di orientazione e scala grafica. Veduta prospettica della città, basata sul modello del Rosselli, rispetto alla quale tuttavia è speculare, ovvero realizzata incidendo nella matrice di rame il disegno senza considerare che nella stampa verrà rovesciato. Più probabilmente, si tratta una copia semplificata e dell'immagine pubblicata un anno prima nella raccolta di Paolo Forlani. Oltre ad apparire in alcune raccolte cinquecentesche di grande formato (Biblioteca Estense), la veduta si trova occasionalmente inserita nel Civitatum aliquot insignorum ...exacta delineatio edito da Ferrando Bertelli a Venezia nel 1568. Mori-Boffito la ritiene una copia della silografia di Münster, datandola al 1600 circa. Esemplari censiti: Firenze, Uffizi; Helsinki, University Library; Londra, British Library; Modena, Biblioteca Estense; Parigi, Bibliothèque Nationale. - VERY RARE - Engraving, 1568 circa, without signature. Magnificent work, printed on contemporary laid paper with "mermaid" watermark (Heawood 3800, Roma e Venezia circa 1555/62), with margins, in excellent condition. An example of this very rare work is nowadays listed in public collections; it was published inside Ciuitatum aliquot insigniorum, et locorum magis munitorum exacta delineatio: cum additione aliquot insularum principal … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-17 12:46:38
Nicolas BEATRIZET detto "Il Beatricetto" Thionville 1515 circa - Roma 1565
Bulino, 1568, datato in lastra in basso al centro. Esemplare nel secondo stato di quattro, con l'indirizzo dell'editore Henrich van Schoel. Bellissima prova, impressa su carta vergata coeva priva di filigrana, con sottili margini, in ottimo stato di conservazione. L'opera è parte dello Speculum Romanae Magnificentiae di Antonio Lafrery. Bibliografia: Huelsen p. 158, 72 b/d; Bartsch p.264, 89. Dimensioni 380x445. Engraving, 1568, dated on lower centre plate. Example in the second state of four, with the address of the publisher, Henrich van Schoel. Beautiful work, printed on contemporary laid paper without watermark, with thin margins, in excellent condition. This work is part of Lafrery's Speculum Romanae Magnificentiae. Huelsen p. 158, 72 b/d; Bartsch p.264, 89. Dimensioni 380x445.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-16 06:55:06
1568. VEDI FOTO. Iustinus, Marcus Iunianus Iustini ex Trogi Pompeii historiis externiis libri 44. Accessit De vita & moribus omnium imperatorum s. Aurelio Victori addita Epitome, ex variis iisque probatiss. 1568 (Lugduni, excudebat Ioannes Marcorellius) . 410, p. : illustrato monete MANCANO PRIME PAGINE.
Bookseller: francesco61 [ITALIA-ITALY, IT]
2020-01-15 21:26:58
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1568. Realizzata come separata pubblicazione dalla Zenoi alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Domenico Zenoi fu attivo incisore e stampatore di mappe, come anche di scabrose tavole erotiche che più volte gli causarono problemi con le autorità veneziane. E' possibile che lo Zenoi, in origine alle dipendenze dello stesso Forlani, acquistò il materiale cartografico del veronese per integrarlo in qualità di editore. Tra le poche notizie certe sull'attività dello Zenoi, vi è quella della richiesta inoltrata al Senato Veneto, poi accordato nel 1566, di un privilegio per l'incisione delle stampe. The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:58
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1568. Realizzata come separata pubblicazione della Zenoi, alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Domenico Zenoi fu attivo incisore e stampatore di mappe, come anche di scabrose tavole erotiche che più volte gli causarono problemi con le autorità veneziane. E' possibile che lo Zenoi, in origine alle dipendenze dello stesso Forlani, acquistò il materiale cartografico del veronese per integrarlo in qualità di editore. Tra le poche notizie certe sull'attività dello Zenoi, vi è quella della richiesta inoltrata al Senato Veneto, poi accordato nel 1566, di un privilegio per l'incisione delle stampe. The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:58
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1568. Realizzata come separata pubblicazione dalla Zenoi alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Domenico Zenoi fu attivo incisore e stampatore di mappe, come anche di scabrose tavole erotiche che più volte gli causarono problemi con le autorità veneziane. E' possibile che lo Zenoi, in origine alle dipendenze dello stesso Forlani, acquistò il materiale cartografico del veronese per integrarlo in qualità di editore. Tra le poche notizie certe sull'attività dello Zenoi, vi è quella della richiesta inoltrata al Senato Veneto, poi accordato nel 1566, di un privilegio per l'incisione delle stampe. The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. In basso a destra in un cartiglio ISOLA DEL NEGROPONTE più in basso nell'angolo la sigla NBF. Orientazione con rosa dei venti, il nord a sinistra. Carta priva di scala grafica e graduazione ai margini. Acquaforte e bulino, perfette condizioni. La mappa di Eubea, nota in passato col nome di Negroponte, è una rappresentazione originale basata su fonti primarie, ed è orientata con il nord in basso. L'immagine topografica è accurata e molto simile alla realtà; lo conferma la posizione della capitale Chalkis (qui denominata Negroponte) situata esattamente nello stretto vicino la terra ferma. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla le … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. In alto a destra in un cartiglio ISOLA DI SAMO. In basso a destra nell'angolo la sigla NBF. Orientazione con rosa dei venti, il nord in alto spostato leggermente a destra. Carta priva scala grafica e graduazione ai margini. La carta di Samos di Natale Bonifacio è basata su fonti sconosciute fonti primarie. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. La lastra conosce una successiva ristampa nel 1713; è infatti inserita nell'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus di Alphonsus Lasor a Varea (prseudonimo di Raffaello Savonarola), edita a Padova … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. La carta di Rodi sembra una riduzione dell'opera a lui stesso attribuita, datata al 1570, ma forse anteriore. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. La lastra conosce una successiva ristampa nel 1713; è infatti inserita nell'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus di Alphonsus Lasor a Varea (prseudonimo di Raffaello Savonarola), edito a Padova. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek Islands in the Ionian en Aegean Seas. They are all undated and their chronological sequ … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. Carta dell'isola di Lesbo o Lesbos, nota in passato con il nome di Mitilene, dal nome della sua capitale. La mappa del Bonifacio deriva da fonti cartografiche non note. Appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. La lastra conosce una successiva ristampa nel 1713; è infatti inserita nell'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus di Alphonsus Lasor a Varea (prseudonimo di Raffaello Savonarola), edita a Padova. Sulla mappa viene inciso un numero relativo alla pagina di citazione nel libro. The probably best known cartographic works of the engraver Natale … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. In basso a sinistra in una targa ZANTE insula posta nel mare Mediteraneo longi dalla Morea mil. 25. locho delli Ill.mi Venetiani abondante di bonissimi vini, pece, vene di metalli ma sottoposta a teremotti, et tiene di circuito da mill. 60 con bonissimo aere. In alto rosa dei venti con il nord in alto. Nell'angolo in basso a destra il numero 42. Carta priva di scala grafica e graduazione ai margini. Acquaforte e bulino, mm 172x206. Notizie storico critiche: Carta anonima, priva di data ed indicazioni editoriali, edita da Camocio. La mappa circolava come carta sciolta prima di essere inserita nella raccolta Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Esistono pertanto delle prove prive di numerazione, che si trovano in alcune raccolte cinquecentesche; esistono altresì delle prove avanti il numero che si trovano negli isolari camociani. Alla morte dell'editore (1575) le lastre furono acquisite da Donato Bertelli, che le ristampò aggiungendo una numerazione sequenziale. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek Islands in the Ionian en Aegean Seas. They are all undated and their chronological sequence is difficult to ascertain. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. Some of the maps, separately issued, appear in … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. La carta di Milo o Milos del Bonifacio appare come prodotto originale, del quale non si conosce il modello. L'opera delinea l'isola, come pure la vicina Antimilos, in maniera corretta ed esatta. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek Islands in the Ionian en Aegean Seas. They are all undated and their chronological sequence is difficult to ascertain. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. La carta di Patmos di Natale Bonifacio, sembra basata su fonti primarie, non note. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. La lastra conosce una successiva ristampa nel 1713; è infatti inserita nell'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus di Alphonsus Lasor a Varea (prseudonimo di Raffaello Savonarola), edita a Padova. Sulla mappa viene inciso un numero relativo alla pagina di citazione nel libro. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek Islands in the Ionian en Aegean Se … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. La mappa di Citéra, in greco Kythera, è abbastanza fedele alla realtà; deriva da un modello a noi sconosciuto. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. La lastra conosce una successiva ristampa nel 1713; è infatti inserita nell'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus di Alphonsus Lasor a Varea (prseudonimo di Raffaello Savonarola), edita a Padova. Sulla mappa viene inciso un numero relativo alla pagina di citazione nel libro. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek Island … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. La carta di Cefalonia, in greco ?????????? o Kefallonia, del Bonifacio è basata su fonti primarie a noi sconosciute. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. La lastra conosce una successiva ristampa nel 1713; è infatti inserita nell'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus di Alphonsus Lasor a Varea (prseudonimo di Raffaello Savonarola), edita a Padova. Sulla mappa viene inciso un numero relativo alla pagina di citazione nel libro. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. La carta di Naxos del Bonifacio è un prodotto originale, non basato su nessun modello conosciuto. Orientata con il sud in alto. La carta appartiene ad un corpus di mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Meurer afferma che le mappe costituiscano il lavoro cartografico più noto del Bonifacio; non datate, è quindi difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, vengono fatte risalire al periodo 1567-70. Le carte si trovano occasionalmente nelle raccolte cinquecentesche, spesso in gruppo numeroso. Alcune Vengono incluse anche nella raccolta di carte di piccolo formato della famiglia Bertelli, il Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali edito da Ferrando Bertelli nel 1568. Altre compaiono solo nella successiva ristampa curata da Donato Bertelli nel 1574, quindi si presume siano state realizzate dopo la prima edizione del Civitatum. Le carte vengono spesso erroneamente attribuite dalla letteratura proprio a Donato Bertelli, che ne curò solamente la stampa. The probably best known cartographic works of the engraver Natale Bonifacio is a serie of maps showing Greek Islands in the Ionian en Aegean Seas. They are all undated and their chronological sequence is difficult to ascertain. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. Some of … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 21:26:27
Natale BONIFACIO (Sebenico 1537- ? 1592)
1568. Carta dell'isola di Cipro, stampata a Venezia, come singolo foglio, e firmata dal dalmata Natale Bonifacio, il cui monogramma appare in basso a sinistra. Questa carta va messa in relazione con un'altra mappa dell'isola, più grande, incisa sempre a Venezia dal Bonifacio nel 1570. In entrambe le mappe appare il nome, in qualità di autore, del fantomatico cartografo veneziano Felice Brunello, del quale però non si conoscono dettagli biografici. Come giustamente fa notare il Meurer il lavoro cartografico più noto del Bonifacio fu la serie delle mappe raffiguranti le isole dell'arcipelago greco, sia del Mar Jonio che dell'Egeo. Esse non sono datate e quindi è difficile assegnare una sequenza cronologica alla serie, databile al periodo 1567/68. È probabile, quindi, che questa mappa anticipi di poco l'uscita di quella più grande. Esemplare tratto dall'opera Universus terrarum orbis scriptorum calamo delineatus ... qui de Europae, Asiae, Africae, & Americae regnis, provinciis, populis, civitatibus.... pubblicata a Padova nel 1713, presso Matteo Cadorin, da Raffaello Savonarola, sotto lo pseudonimo di Lasor a Varea (o Varela). L'opera era una sorta di enciclopedia che conteneva notizie sulle varie località del mondo disposte in ordine alfabetico. Incisione su rame, ampi margini, in ottimo stato di conservazione. Map of Cyprus, printed in Venice as a single sheet, and signed by Natale Bonifacio whose monogram appears at the bottom left. This map must be compared with another largest map of the island, engraved in Venice in 1570 by Bonifacio. In both maps appears as the author t … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-15 19:46:12
Ariosto Lodovico
1568. [Figurato Ariostea] (cm. 25) Bella solida pergamena XVII secolo.-- cc. 4 nn., cc. 256, cc. 4 nn., cc. 28. Bellissimo frontis architettonico figurato e 46 grandi silografie ai canti con figura entro ricca bordura. Seguono i cinque canti con gli argomenti dell' Anguillara con altrettante illustrazioni. Edizione poco comune e diversa da quella del 1566, con il discorso del Dolce sul furioso e l' esplicit in fine che manca nella edizione del 1566. Le belle illustrazioni sono a piena pagina diversamente da quelle della precedente edizione(Agnelli-Ravegnani). Vecchio rinforzo alla cerniera delle prime 3 carte con aloni e alcune ombreggiature, frontis foderato, in antico, con margine alto corto che intacca la xilografia. esclusi questi lievi difetti alle prime carte esemplare bello e fresco con xilografie in ottima tiratura. * Guidi p.76; * Agnelli-Ravegnani I 135/136; * Melzi 162 n°293; * Melzi-Tosi 65; * Mazzucchelli I 1072; * Graesse I 199; * Bm. Stc. 40; * manca a Brunet, Mortimer e Adams.
Bookseller: LibriAntichiArezzo-FC Edizioni (studio.bibliografico.libri.antichi.arezzo) [ Arezzo, Italy]
2020-01-15 17:49:23
1568. Pietro GIOVANNELLI - Cantus Novi Thesauri Musici Liber Primus Quo Selectissime Planeque Novae, Nec Unquam In Lucem Editae Cantiones Sacrae (Quas Vulgo Moteta Vocant) Continentur Octo, Septem, Sex, Quinque; Ac Quatuor Vocum, A Prestantissimis Ac Huius Aetatis, Precipuis Symphoniacis Compositae, Quae In Sacra Ecclesia Catholica, Summis Solemnibusque; Festivitatibus, Canuntur, Ad Omnis Generis Instrumenta Musica, Accomodatae: Petri Ioannelli Bergomensis De Gandino, Summo Studio Ac Labore Collectae, Eiusque Expensis Impressae. Venetis, apud Antonium Gardanum, 1568. Piena pergamena con nervi a vista grande lettera G manoscritta in carattere gotico al piatto anteriore; 8°, cm 24; ottimo e freschissimo esemplare. Cinque frontespizi, uno per ogni libro, con minime variazioni di titoli, tutti in cornice architettonica con stemma Imperiale di Massimiliano II dAsburgo in alto e in basso due leoni che sorreggono una rosa con motto Concorde Virtute et Naturae Miraculis del Gardano; centinaia di capilettera xilografati; dedica allImperatore Massimiliano II; ritratto di Ferdinando I a pagg. (8) e 405, stemma di Massimiliano II a pagg. (10) e 413, stemma di Ferdinando I a pagg. (12) e 423, stemma di Carlo Arciduca dAustria a pagg. (14) e 427 e stemma di Pietro Giovannelli a pag. 459, tutti ad opera di Donat Hubschmann (e non di Daniel Hopfer come riportato in alcune bibliografie); notazioni musicali su pentagramma; indici. Rarissima prima edizione di questa sorta di antologia della musica al tempo degli asburgo. Vi si contengono, tra le tante, composizioni di jacob regnart, jacobus v … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Belriguardo di Francesco Magnani [Italy]
2020-01-15 13:02:04
Comitum Natalis
1568. [Prima Edizione-Mitologia (cm. 21,5) ottima mz. pergamena sec. XVII e piatti con musica rosso e nero (restaurata secolo XIX). -- cc. 340 con molti passi in greco. Capilettera figurati ed eleganti caratteri. Edizione originale di grande rarità di questo classico della mitologia, costumi tradizioni e usanze. Manca all' Adams, Choix, Moranti e Brunet. Stampata senza note tipografiche, è di incerta attribuzione. Al frontis ed in fine due bellissime marche tipografiche diverse con fontane. Solo la marca del frontis è riprodotta da Zappella fig. 559. VAccaro ignora tutte e due le marche. Ascrelli-Menato p. 388 indica tre tipografi che hanno usato la marca del frontis: Comin da Trino, Bartolomeo Cesano e Girol. Zenaro. Bm. Stc. la attribuiscono a Comin da Trino. Nessun riferimento invece per la bella e grande marca in fine. Alcune macchie a carta 277 che non impediscono la lettura ma esemplare molto bello e marginoso. * Bm. Stc. p.196; * Graesse II 236.
Bookseller: LibriAntichiArezzo-FC Edizioni (studio.bibliografico.libri.antichi.arezzo) [ Arezzo, IT]
2020-01-15 12:47:07
NATTA, Marco Antonio (m. 1568) , Volumina quaedam nuper excussa, numero et ordine, qui subiicitur. De libris suis quibusdam nunc primùm in lucem editis & argumentis eorum. De principum doctrina, magnum, & varium, & elegans opus, libris IX distinctum, in quo plurima de veterum heroum, regum, imperatorum gestis, & regimine continentur. In funere Io. Francisci Nattae patruelis, oratio. In obitu illustrissimi Hieronymi Adurni, laudatio, seu consolatio. Pro se & fratribus, seu pro familiarum dignitate. Quumsuscepit Mantuae magistratum Rotae, oratio. Post absolutionem gesti magistratus alia oratio. De christianorum eloquentia liber. Venezia, [Paolo Manuzio], 1562. (Legato con:) IDEM. De pulchro et obiter de universa mundi fabrica, deque hominis aliarumque rerum, rationabili structura. Libri sex. Cum indice copiosissimo, omnium rerum memorabilium. Venezia, Francesco Portonari, 1555. Venezia [Paolo Manuzio] - Francesco Portonari 1562 - 1555 Due opere in un volume in folio (mm 300x210); cc. 83, (1 bianca); (10), 148. Segnatura: A-X⁴; 110a-z⁶A⁶B⁴. Legatura in piena pergamena coeva con titolo manoscritto lungo il dorso, sul quale è stato aggiunto posteriormente un tassello col titolo in oro. Marca editoriale del Manuzio al frontespizio e in fine della prima opera, marca editoriale al frontespizio della seconda. Fregi ed iniziali xilografiche. Mancanza all'angolo superiore del piatto anteriore, piccoli segni di tarlo sul margine del risguardo anteriore e del primo titolo senza danno, minimi aloni marginali su poche carte, macchia alle cc. 52-53 della seconda opera, qualche lieve brunit … [Click Below for Full Description]
Bookseller: libreriagovi [Modena, IT]
2020-01-14 12:40:06
Ferrando BERTELLI (attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. L'archetipo di tutte le vedute a volo d'uccello della città di Venezia fu la mappa murale di Jacopo de Barbari pubblicata nel 1500. Questa mappa della città, assai rara, unisce anche elementi derivanti dalla silografia di Sebastian Muenster (Basilea 1550) mentre l'indice è ripreso dall'incisione di Paolo Forlani, stampata sempre a Venezia nel 1556. Come tutte le opere del periodo anche questa mappa di piccolo formato del Bertelli viene stampata singolarmente e poi inserita in alcuni esemplari della prima edizione del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali, edito da Ferrando nel 1568. Bellissimo esemplare, leggermente rifilato in basso, di questa rara mappa. The archetype of many sisxteenth century bird's-eye views of Venice was the epochmaking wall map by Jacopo de Barbari published in 1500. The present version from Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", published in Venice 1568. The map is mainly based on the woodcut by Sebastian Muenster (Basel 1550) while the details like the entries and names of some smaller islands in the lagoon are drawn after the 1556 engraving by Paolo Forlani. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assem … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-13 22:07:04
Martino ROTA (Sebenico 1520 - Venezia 1583)
Bulino, circa 1568-80, firmato in lastra in basso al centro 'Martino Ruota Sebenzan / f.' Da un soggetto di Tiziano. Secondo stato finale, con l'indirizzo dell'editore Luca Guarinoni abraso. Magnifica prova, impressa su carta vergata coeva, rifilata al rame, in ottimo stato di conservazione. L'incisione riproduce un dipinto di Tiziano per Filippo II, completato nel 1568 e spedito in Spagna nello stesso anno. La scena rappresenta la parabola della moneta, tratta dal Nuovo Testamento: i farisei, per tendergli una trappola, chiesero a Gesù se fosse lecito o no pagare il tributo a Cesare. Cristo rispose con molta saggezza. Si fece mostrare la moneta con l'immagine dell'imperatore e chiese: "Di chi è questa immagine e l'iscrizione?" I farisei risposero: "Di Cesare". Allora disse: "Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio" (Mt 22, 15-21; Lc 20, 20-26; Mc 12, 13-17). Engraving, circa 1568-80, inscribed and signed at bottom center 'Titianus inven / Martino Ruota Sebenzan / f.', with eight lines on two tablets Second state, without Luca Guarinoni' publishers address. A fine example, printed on contemporary laid paper, trimmed to the paltemark, very good condition. The question of paying tribute to Caesar, at the left two Jews interrogate Christ, one holds a coin, Christ points to the upper right This engraving reproduces Titian's painting for Philip II, finished in 1568 and sent to Spain in the same year, where he remained in the Escorial until Napoleon took it to France. It is probably identical with the canvas today in the National Gallery, London … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-13 01:54:31
Biagio Buonaccorsi / Niccolo Valori
Fiorenza (Florence/Firenze): I Giunti (Jacopo Giunta), 1568. 1st Edition . Very Good. 6.25 x 8.75 inches (16 x 22 cm). Later half calf leather binding with marbled boards. Retaining earlier spine with 5 raised bands, gilt lettering and decoration. Rubbing to boards. A few worm holes to foot of spine - worming to upper and lower ends of both endpaper joints, also affecting margins of first and last few pages. Good solid binding with no cracking to joints. Old paper repair to lower corner of colophon. Light browning and slight soiling to title page. Woodcuts to title page, colophon and two capitals. Owner inscription to front pastedown endpaper and first blank, note in old ink to lower margin of title page. Clean text throughout. Italian language. An important primary source on the history of Florence from the fall of Savonarola in 1498 to the return of the Medici in 1512. Also includes a life of Lorenzo de Medici, by Valori. Buonaccorsi was a Florentine official during this period, and a close friend of Niccolo Machiavelli who served as secretary to the second chancery. Very scarce. Overall condition is Very Good. Size: 6.25 x 8.75 inches (16 x 22 cm). Hardback. Printed pages: 4to. [54], 184, [8]
Bookseller: Tarrington Books [Tarrington, HEF, United Kingdom]
2020-01-11 09:58:10
Ferrando BERTELLI (attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1568. Carta geografica dell'isola di Rodi. In alto all'interno dell'isola il titolo RODI. Mappa priva di scala grafica, orientazione e graduazione ai margini. Questa mappa dell'isola di Rodi ha radici ancora sconosciute, si tratta di una mappa abbastanza chiara della città all'epoca dell'assedio del sultano Solimano, quando i cavalieri di San Giovanni intervennero per liberarla. Ben tracciata è la fortificazione del porto che circonda la città; la scena riportata sul lato destro della mappa, con grande probabilità vuole raffigurare i cavalieri di San Giovanni che trasportano il corpo di Sant'Eufemia ed altri valori dell'Ordine a bordo di una nave. La stampa, tuttavia, non è coeva alle scene rappresentate e può essere attribuita, senza grandi dubbi, alla mano di Ferrando Bertelli. L'unico esemplare conosciuto di questa carta è quello descritto da Peter Meurer nello 'Strabo Atlas', atlante appartenuto alla famiglia Bertelli, ora conservato alla Bayerische StaatsBibliothek di Monaco di Baviera. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. " Map of Rhodes, lettered RODI within the map at top. Without graphic scale. The only one example known is described by Peter Meurer in ""The Strabo Illustratus Altlas"": ""The publishing background of this hitherto unrecorded map awaits further research. The view of the town of Rodhes is rather good, see details like the chain closing the strongly fortified harbour. The outlines of the island are only sketchy. Some group of figures seem to allude to the evnts of 1 January 1523, when the Knights of St. John honourably surrendered Rho … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-10 23:03:52
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1568. Realizzata come separata pubblicazione dalla Zenoi alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Domenico Zenoi fu attivo incisore e stampatore di mappe, come anche di scabrose tavole erotiche che più volte gli causarono problemi con le autorità veneziane. E' possibile che lo Zenoi, in origine alle dipendenze dello stesso Forlani, acquistò il materiale cartografico del veronese per integrarlo in qualità di editore. Tra le poche notizie certe sull'attività dello Zenoi, vi è quella della richiesta inoltrata al Senato Veneto, poi accordato nel 1566, di un privilegio per l'incisione delle stampe. The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-10 23:03:52
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1568. Realizzata come separata pubblicazione dalla Zenoi alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Domenico Zenoi fu attivo incisore e stampatore di mappe, come anche di scabrose tavole erotiche che più volte gli causarono problemi con le autorità veneziane. E' possibile che lo Zenoi, in origine alle dipendenze dello stesso Forlani, acquistò il materiale cartografico del veronese per integrarlo in qualità di editore. Tra le poche notizie certe sull'attività dello Zenoi, vi è quella della richiesta inoltrata al Senato Veneto, poi accordato nel 1566, di un privilegio per l'incisione delle stampe. The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-10 23:03:51
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1568. Realizzata come separata pubblicazione della Zenoi, alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Domenico Zenoi fu attivo incisore e stampatore di mappe, come anche di scabrose tavole erotiche che più volte gli causarono problemi con le autorità veneziane. E' possibile che lo Zenoi, in origine alle dipendenze dello stesso Forlani, acquistò il materiale cartografico del veronese per integrarlo in qualità di editore. Tra le poche notizie certe sull'attività dello Zenoi, vi è quella della richiesta inoltrata al Senato Veneto, poi accordato nel 1566, di un privilegio per l'incisione delle stampe. The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.