The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1571
2019-11-29 09:29:08
Gregorius Nazianzus [Gregory Nazianzen, Gregory of Nazianzus, Gregorius von Nazianzus] - Löwenklau, Johannes
Basileae ex officina Heruagiana per Eusebium Episcopium 1571 "All three volumes, with annotations and index; parchment binding with raised bands and blind embossing; old paper bookplate (coat of arms; ""ALBERTVS HVNGERVS, SS. Theologiae Doctor [...] 1604"") on front endpaper; two wood engravings on title page and last page; wood engravings of initial letters; hardback, 68+1170+84 pp., 4° (22 x 33 cm), parchment worn, with small bookworm traces, corners rubbed; endpapers creased, with tears and small bookworm traces; marginalia (by Albertus Hungerus?) written with pen on one page, small markings written with pen on a few pages; several pages slightly stained due to moisture; condition: very good" Versandkostenfreie Lieferung old prints, rare books, Christianity, Church Fathers, theology
Bookseller: Antikvariát Valentinská [Czech Republic]
2019-11-26 03:54:05
Maffa Sebastiano - Montecchio Sebastiano
apud Franciscum Zilettum, 1571. 8vo (cm. 15,5), 20 cc.nn., 191 cc.; 24 cc.nn., 160 cc. Marca editoriale ai due frontespizi. Piccoli capilettera xilografici. Bella legatura coeva in pelle di scrofa con ricche impressioni a secco (con data 1572 al piatto anteriore). Titolo ms. al ds. poco leggibile. Fermagli di chiusura metallici (di cui uno mancante). Ottimo, assai fresco esemplare. Due rare opere entrambe in edizione originale. Al frontespizio della prima è indicato il tipografo Marco Amadori con data 1572, ma al colophon risulta Francesco Ziletti con data 1571 (come per la seconda opera). Per la prima opera cfr. Sapori (n. 1709). Cfr. Adams (M-1719) per edizioni successive della seconda opera.
Bookseller: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. [Italy]
2019-11-25 00:13:15
Gregorius Nazianzus [Gregory Nazianzen, Gregory of Nazianzus, Gregorius von Nazianzus] - Löwenklau, Johannes
Basileae ex officina Heruagiana per Eusebium Episcopium 1571. All three volumes, with annotations and index; parchment binding with raised bands and blind embossing; old paper bookplate (coat of arms; "ALBERTVS HVNGERVS, SS. Theologiae Doctor [.] 1604") on front endpaper; two wood engravings on title page and last page; wood engravings of initial letters; hardback, 68+1170+84 pp., 4° (22 x 33 cm), parchment worn, with small bookworm traces, corners rubbed; endpapers creased, with tears and small bookworm traces; marginalia (by Albertus Hungerus?) written with pen on one page, small markings written with pen on a few pages; several pages slightly stained due to moisture; condition: very good Book Language/s: la, gr [Attributes: Hard Cover]
Bookseller: Antikvariat Valentinska [Praha, Czech Republic]
Check availability:
2019-11-16 12:42:45
Maffa Sebastiano - Montecchio Sebastiano
apud Franciscum Zilettum, Venetiis, 1571. Bella legatura coeva in pelle di scrofa con ricche impressioni a secco (con data 1572 al piatto anteriore). Titolo ms. al ds. poco leggibile. Fermagli di chiusura metallici (di cui uno mancante). Ottimo, assai fresco esemplare. Due rare opere entrambe in edizione originale. Al frontespizio della prima è indicato il tipografo Marco Amadori con data 1572, ma al colophon risulta Francesco Ziletti con data 1571 (come per la seconda opera). Per la prima opera cfr. Sapori (n. 1709). Cfr. Adams (M-1719) per edizioni successive della seconda opera. 8vo (cm. 15,5), 20 cc.nn., 191 cc.; 24 cc.nn., 160 cc. Marca editoriale ai due frontespizi. Piccoli capilettera xilografici. [Attributes: First Edition]
Bookseller: Libreria Ex Libris ALAI-ILAB/LILA member [Roma, Italy]
2019-11-01 11:45:08
1571. Nicolas MACHIAVEL: L'Histoire de Castruccio Castracani souverain de Lucques; contenant les grandes aventures et les bons mots de ce fameux capitaine. Traduite de l'italien de Macchiavel. Paris, Barbin, 1571. Un volume petit in-12 veau brun du XVIIe siècle, dos à nerfs orné, tranches mouchetées (reliure usée mais solide, papier parfois un peu froissé, légères rousseurs, ex-libris manuscrits sur le prtemier contreplat et le premier ff blanc, celui-ci avec petit manque de papier réparé, qq mouillures claires) Rare édition française de ce texte. 22 ff, 195 pp. et privilège. Assez bon exemplaire malgré les défauts signalés.
Bookseller: bouquinet [Donzacq, FR]
2019-10-28 20:46:10
PLINY the Elder
Venetiis: Hieronymum Scotum, 1571. I am limited to 12 photos on eBay, but I have many more photos on my website...just ask. "The only certainty is that nothing is certain" - Pliny the Elder, Naturalis Historia, book II Pliny the Elder was one of the most important 1st-century Roman authors who is remembered for his encyclopedic work 'Naturalis Historia' which would become the model for encyclopedias. 'Natural History' is oft thought to the be single largest work surviving the Roman Empire and covers a vast field of knowledge including astronomy, meteorology, geography, zoology, botany, agriculture, medicine, as well as magic, alchemy and gemology. Pliny also notes some miraculous events in this book including floating islands on Lake Vadimo and gives special attention to magic, declaring that magic originated out of medicine and should have flourished alongside the developments in medicine.
Bookseller: Schilb Antiquarian Rare Books (schilb_antiquarian_books) [Columbia, Missouri, US]
2019-10-16 19:58:09
Euripides; (Canter, Willem, ed.)
Antverpiae Antwerp: ex officina Christophori Plantini, 1571. 1 work in 2 vols. 16mo. pp. [xxxii], 444 (*3 is a cancel, last two blank); 809, [xxiii] (wanting last 16pp. in gathering Gg with appendix 'Euripidis sententiae aliquot insigniores'), mostly Greek text. Slight browning in a few places, light water stain to first and last gathering of both vols, few slightly later annotations mostly smudged. 18th-century crushed crimson morocco, Reymund decoratd endpapers (Augsburg), double gilt ruled with floral border, inner edges gilt, spine gilt, gilt-lettered morocco label, a.e.g. Joints somewhat rubbed. Slightly later annotations in Greek and Latin to title, last and another few leaves. Beautifully bound, with decorated endpapers by the Reymunds of Augsburg. Edited by Willem Canter (1542-75), a classicist from Utrecht, this was the first Plantin edition of Euripides - printed in an elegant Greek typeface - and the first edition of this author with a critical consideration of his use of metrics. 'Handsome and difficult to find in good condition' (Brunet II, 1096). Ruelens & Backer, Annales Plantiniennes, 110:12; Brunet II, 1096. [Attributes: First Edition; Hard Cover]
Bookseller: Unsworth's Booksellers, ABA & ILAB [Folkestone, KENT, United Kingdom]
2019-10-12 08:20:20
(Fichard, Johann)
Frankfurt, Johann Wolff, 1571. Artikeldetails Deren Graueschaffte Solms vnnd Herrschafft Mintzenberg GerichtsOrdenung vnd Land-Recht/ Jetzt erstmals publicirt vnd in Truck gefertiget. (Fichard, Johann): 2 Tle. Frankfurt, Johann Wolff 1571. Mit wdhl. Wappenholzschnitten auf den Titeln und Holzschnitt-Stammtafel. 6 nn., LV num. Bl.; Bl. [LVI]-CXXIX, 2 w. Bl.. - VORGEBUNDEN: Gerichtliche Ordnung und Landrecht, welche die Graveschaft Hanaw-Lichtenbergk etc. in der Oberkait, sonderlich dieser Herrschafft Babenhausen zur nachrichtung jetzt auch anordnen und publicieren hat lassen. Anno M. D. LXXIX. Frankfurt, o. Dr., 1579. Mit großem Wappenholzschnitt auf Titel und papiergedecktem Siegel zum Schluss. 4 Bll. Neuer HLdr. Folio. Sprache: Deutsch Bestell-Nr: 24991 Bemerkungen: VD16 S 6983; Stobbe II, 379ff. – Sehr seltene erste Ausgabe des im Auftrage der Grafen zu Solm von dem Frankfurter Syndicus Johann Fichard (1512-1580) abgefassten Gesetzeswerkes, das vor allem die ersten Regularien des Grafen Philipp zu Solms (1468-1544) erstmalig publiziert. Die Grundlagen und Quellen waren die Mainzer Untergerichtsordnung von 1534, aber auch der erste Teil des Württembergischen Landrechts von 1555. Die großen, prachtvollen Holzschnitte auf den Titeln zeigen das zu Solmsche Wappen. Die Stammtafel in Form eines "Arbor Consanguinitatis" gehört zu den frühesten gedruckten des bedeutenden hessischen Adelsgeschlechts derer zu Solms: "Sipschafft von Männlicheh Stammen. Agnatio" und "Sipschafft von Weibern. Cognatio". ------ Das vorgebundene Edikt nicht im KVK und VD 16; ich konnten eine Erwähnung in … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Seltene und wertvolle Bücher (schwabing-antiquariat) [München, DE]
2019-10-12 08:20:19
(Fichard, Johann):
Frankfurt, Johann Wolff, 1571. 2 Tle. Mit wdhl. Wappenholzschnitten auf den Titeln und Holzschnitt-Stammtafel. 6 nn., LV num. Bl.; Bl. [LVI]-CXXIX, 2 w. Bl.. - VORGEBUNDEN: Gerichtliche Ordnung und Landrecht, welche die Graveschaft Hanaw-Lichtenbergk etc. in der Oberkait, sonderlich dieser Herrschafft Babenhausen zur nachrichtung jetzt auch anordnen und publicieren hat lassen. Anno M. D. LXXIX. Frankfurt, o. Dr., 1579. Mit großem Wappenholzschnitt auf Titel und papiergedecktem Siegel zum Schluss. 4 Bll. Neuer HLdr. Folio. VD16 S 6983; Stobbe II, 379ff. ? Sehr seltene erste Ausgabe des im Auftrage der Grafen zu Solm von dem Frankfurter Syndicus Johann Fichard (1512-1580) abgefassten Gesetzeswerkes, das vor allem die ersten Regularien des Grafen Philipp zu Solms (1468-1544) erstmalig publiziert. Die Grundlagen und Quellen waren die Mainzer Untergerichtsordnung von 1534, aber auch der erste Teil des Württembergischen Landrechts von 1555. Die großen, prachtvollen Holzschnitte auf den Titeln zeigen das zu Solmsche Wappen. Die Stammtafel in Form eines "Arbor Consanguinitatis" gehört zu den frühesten gedruckten des bedeutenden hessischen Adelsgeschlechts derer zu Solms: "Sipschafft von Männlicheh Stammen. Agnatio" und "Sipschafft von Weibern. Cognatio". ------ Das vorgebundene Edikt nicht im KVK und VD 16; ich konnten eine Erwähnung in Roth, Kurhessisches Privatrecht I, p. 57 Anm. 3, (Marburg, Elwert 1858) finden, der es bezeichnet als "nichts anders, als ein unveränderter Abdruck der ersten Ausgabe der Solmser L. O. mit Voranschickung des Publikations Edikts für Babenhausen". --- … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat Turszynski [Germany]
2019-10-05 15:55:59
Blaeu Willem Janszoon ( 1571 - 1638 ) Amsterdam
Artist: Blaeu Willem Janszoon ( - 1638 ) Amsterdam; issued in: Amsterdam; date: ca 1630, 1571. technic: Copper print; colorit: original colored; - condition: Some browning; size (in cm): 29,5 x 37,5 cm; - description: Map shows on 7 insewt maps the cities Beijing, Nanjing, Stockholm, St. Peterstbourg, and 2 x Tokyoor Iwate.
Bookseller: Antique Sommer& Sapunaru KG [München, Germany]
2019-10-05 11:17:04
STRABO
Folio; [vi], [104], 977, [3pp], printer’s device on title-page and final leaf, double column text in Greek and Latin, twenty-seven double-page engraved maps by Sebastian Münster, seven smaller maps by/after Johann Honter and others set in text. Late 19th century quarter black morocco over navy pebble-grain cloth, five raised bands and gilt titling to spine. Minor wear to extremities of spine. Blind stamp of the Unitarian home Missionary College. Basle : Officina Henricipetrina,
Bookseller: Maggs Bros. Ltd. [U.K.]
2019-10-05 06:40:55
PLINY the Elder
Venetiis: Hieronymum Scotum, 1571. 1571 Pliny the Elder Natural History Astronomy Magic Miracles Gemology Rome"The only certainty is that nothing is certain" - Pliny the Elder, Naturalis Historia, book II Pliny the Elder was one of the most important 1st-century Roman authors who is remembered for his encyclopedic work 'Naturalis Historia' which would become the model for encyclopedias. 'Natural History' is oft thought to the be single largest work surviving the Roman Empire and covers a vast field of knowledge including astronomy, meteorology, geography, zoology, botany, agriculture, medicine, as well as magic, alchemy and gemology. Pliny also notes some miraculous events in this book including floating islands on Lake Vadimo and gives special attention to magic, declaring that magic originated out of medicine and should have flourished alongside the developments in medicine.Item number: #8041Price: $1750PLINY the ElderC. Plinii Secundi Naturalis historiae libri triginta septem : nunc demum ex Aldini archetypis pristino suo nitori accuratè restituti : affixa suis locis Sigismundi Gelenii oculatissimi viri castigatione : qua ex ipsa egregiè cognita vera lectione, vitiatium quod erat ; his accessit traditarum à Plinio rerum Index locupletissimus.Venetiis : Apud Hieronymum Scotum, MDLXXI. [1571]Details: · Collation: Complete with all pages; 2 parts in 1o [24], 422, [130]· References: USTC 849941; Edit16 32468; · Language: Latin· Binding: Leather; tight & secure· Size: ~13in X 9in (33cm x 23cm)Our Guarantee:Very Fast. Very Safe. Free Shipping Wor … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Schilb Antiquarian Rare Books [U.S.A.]
2019-10-04 22:12:01
EGLISE CATHOLIQUE
- PerHieronimum Oliverium, Cenomanis [Le Mans] 1571, Pet. in-4 (13x19,3cm), 186ff. (2), relié. - Questa liturgia della chiesa di Le Mans è stata preceduta da altre due edizioni: Manuale, secundum usum ecclesia Cenomanensis, Martin Morin, Rothomanengi, 1511; Missale, ad usum preclare ecclesia cenomanensis, Dyonisisus Gaignot, Cenomanensis, 1546. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Cette liturgie de l'église du Mans a été précédée de deux autres éditions : Manuale, secundum usum ecclesie Cenomanensis, Martin Morin, Rothomanengi, 1511 ; Missale, ad usum preclare ecclesie cenomanensis, Denys Gaignot, Cenomanensis, 1546. Repertoire bibliogr. Le Mans, p. 93. Ces différentes éditions ne sont pas pour autant similaires. Ce type de manuel pour la liturgie connut des éditions au XVIe siècle pour toutes les villes de France. Reliure en demi basane brune à coins ca 1850. Sur les plats supérieurs, 2 plaques en veau brun à cuir repoussé qui ont été certainement recueillies sur une reliure abîmé d'André Boule, relieur actif à Paris entre 1513 et 1523. les deux plaques portent son nom : « andri bovle », gravé dans leur registre inférieur. La plaque sur le plat supérieur figurant la Crucifixion avec saint Thomas et sainte Catherine de Sienne ; la plaque sur le plat inférieur figurant le martyre de saint Sébastien. La bibliothèque nationale de France possède une reliure avec ces deux plaques sur l'ouvrage suivant : Quaestiones super decem libros Ethicorum Aristotelis. Paris : Poncet Le Preux, 1513. In-fol (au vu de la taille des plaques, ces dernières proviennent également d'une reliure in-folio). El … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Feu Follet [FR]
2019-10-03 18:56:58
EGLISE CATHOLIQUE
Cenomanis|[Le Mans]: PerHieronimum Oliverium, 1571. Fine. PerHieronimum Oliverium, Cenomanis [Le Mans] 1571, Pet. in-4 (13x19,3cm), 186ff. (2), relié. - This liturgy of the church of Le Mans was preceded by two other editions: Manuale, secundum usum ecclesia Cenomanensis, Martin Morin, Rothomanengi, 1511; Missale, ad usum preclare ecclesia cenomanensis, Dyonisisus Gaignot, Cenomanensis, 1546. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Cette liturgie de l'église du Mans a été précédée de deux autres éditions : Manuale, secundum usum ecclesie Cenomanensis, Martin Morin, Rothomanengi, 1511 ; Missale, ad usum preclare ecclesie cenomanensis, Denys Gaignot, Cenomanensis, 1546. Repertoire bibliogr. Le Mans, p. 93. Ces différentes éditions ne sont pas pour autant similaires. Ce type de manuel pour la liturgie connut des éditions au XVIe siècle pour toutes les villes de France. Reliure en demi basane brune à coins ca 1850. Sur les plats supérieurs, 2 plaques en veau brun à cuir repoussé qui ont été certainement recueillies sur une reliure abîmé d'André Boule, relieur actif à Paris entre 1513 et 1523. les deux plaques portent son nom : « andri bovle », gravé dans leur registre inférieur. La plaque sur le plat supérieur figurant la Crucifixion avec saint Thomas et sainte Catherine de Sienne ; la plaque sur le plat inférieur figurant le martyre de saint Sébastien. La bibliothèque nationale de France possède une reliure avec ces deux plaques sur l'ouvrage suivant : Quaestiones super decem libros Ethicorum Aristotelis. Paris : Poncet Le Preux, 1513. In-fol (au vu de la taille des plaques, ces derniè … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet [France]
Check availability:
2019-10-03 11:24:58
STRABO
1571. Folio; [vi], [104], 977, [3pp], printer?s device on title-page and final leaf, double column text in Greek and Latin, twenty-seven double-page engraved maps by Sebastian Münster, seven smaller maps by/after Johann Honter and others set in text. Late 19th century quarter black morocco over navy pebble-grain cloth, five raised bands and gilt titling to spine. Minor wear to extremities of spine. Blind stamp of the Unitarian home Missionary College. Basle : Officina Henricipetrina, Strabo (ca. 64 BC - ca. 24 AD) was a Greek geographer living in Asia Minor during the early years of the Roman Empire; he is renowned for his Geographica (or Geographia), one of the great works of geography to survive from the classical period. In the book, Strabo defined geography, discussed the underpinning mathematics, talked about comparable earlier works and earlier maps, and then proceeded to describe the regions of the Roman Empire, from his own travels and from sources that he consulted. The final version, as known today, was completed about the time of his death, but the text appears to have been composed over a considerable span of years, possibly commenced at the time of his first visit to Rome in 44 BC. Numbers of manuscript copies survive, and a number of printed editions of the text appeared in the sixteenth century. This version was edited and translated by Willem Xylander (Wilhelm Holzman; 1532?1576), a highly regarded scholar of Greek. It was printed by Sebastian Henricpetri (1546-1627); he was the son of the printer Heinrich Petri, in turn stepson and successor of Sebastian Mü … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Maggs Bros. Ltd ABA, ILAB, PBFA, BA [London, United Kingdom]
2019-10-02 19:44:49
EGLISE CATHOLIQUE
- PerHieronimum Oliverium, Cenomanis [Le Mans] 1571, Pet. in-4 (13x19,3cm), 186ff. (2), relié. - Cette liturgie de l'église du Mans a été précédée de deux autres éditions : Manuale, secundum usum ecclesie Cenomanensis, Martin Morin, Rothomanengi, 1511 ; Missale, ad usum preclare ecclesie cenomanensis, Denys Gaignot, Cenomanensis, 1546. Repertoire bibliogr. Le Mans, p. 93. Ces différentes éditions ne sont pas pour autant similaires. Ce type de manuel pour la liturgie connut des éditions au XVIe siècle pour toutes les villes de France. Reliure en demi basane brune à coins ca 1850. Sur les plats supérieurs, 2 plaques en veau brun à cuir repoussé qui ont été certainement recueillies sur une reliure abîmé d'André Boule, relieur actif à Paris entre 1513 et 1523. les deux plaques portent son nom : « andri bovle », gravé dans leur registre inférieur. La plaque sur le plat supérieur figurant la Crucifixion avec saint Thomas et sainte Catherine de Sienne ; la plaque sur le plat inférieur figurant le martyre de saint Sébastien. La bibliothèque nationale de France possède une reliure avec ces deux plaques sur l'ouvrage suivant : Quaestiones super decem libros Ethicorum Aristotelis. Paris : Poncet Le Preux, 1513. In-fol (au vu de la taille des plaques, ces dernières proviennent également d'une reliure in-folio). Elle possède en outre deux autres reliures de André Boule. D'autres bibliothèques renferment dans leur collection des reliures soit avec la plaque de la crucifixion, soit celle de Saint Sébastien, notamment Rouen et Le Havre. Plus d'une cinquantaine de reliure au même nom ont ét … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet [Paris, France]
2019-08-14 06:55:31
1571. Template | Trixum Beschreibung Euklid, Euclides (und Hero von Alexandrien). 1. Elementorum liber primus. Item, Heronis Alexandrini vocabula quaedam geometrica: ante hac numquam edita, graece & latine. Per Cunradum Dasypodium. - 2. Omnes omnium librorum propositiones, graece & latine per C. D. 2 in 1 Band. Strassburg, Christian Mylius, 1571. 8°. 8, 50 (recte 54), 75 num. Bll., 1 w. Bl.; 8, 93 num. Bll., 1 w. Bl., 98 (recte 102) num. Bll., mit 1 bzw. 2 Druckermarken und Holzschnitten im Text Pappband d. 19. Jh., mit Rückenvergoldung. - VD16 E 4139 (beide Teile); Adams E 979 u. 1011; Hoffmann II, 40; HAB, Mass, Zahl u. Gewicht 3.14. Griechisch-lateinischer Text mit den Scholien des Hero. Der zweite Band bringt die Propositiones zu den 15 Büchern der Elemente sowie zu den Optica, Catoptrica, Musica, zur Sectio regulae harmonicae, zu den Phaenomena u. Data. Die erste Ausgabe der Euklid-Bearbeitung des Schweizer Mathematikers und Uhrmachers Conrad Dasypodius (1530-1600; vgl. Jöcher II, 37) erschien 1564. Mit bürgerlichem Namen hiess er eigentlich Konrad Hasenfratz (oder Rauchfuß) und ist heute vor allem durch die von ihm geschaffene astronomische Uhr im Strassburger Münster bekannt. - Dieses Exemplar stammt aus der Bibliothek des bedeutenden französischen Mathematikers Michael Chasles (1793-1880), der als einer der Begründer der neueren Geometrie (géométrie nouvelle) gilt. Sein Exlibris findet sich auf dem vorderen Vorsatz. - Papierbedingt gebräunt, einige Unterstreichungen und Marginalien. Vorne Blatt mit bibliographischen Angaben eingeklebt. Berieben und bestossen, insges … [Click Below for Full Description]
Bookseller: embasi [München, DE]
2019-08-08 09:53:10
Simone PINARGENTI (Attivo a Venezia nella seconda metà del XVI sec.)
1571. "Anonima pianta prospettica della città basata sul modello del Maestro ICA edito da Domenico de Franceschi nel 1565. In realtà si tratta di una replica di riduzioni di qeusto modello, pubblicate a Venezia da Paolo Forlani, Ferrando e Donato Bertelli e anche G. F. Camocio. Se tutte queste piante citate sono note alle bibliografie, questa pianta è invece sconosciuta ai principali repertori cartografici sulla città (Schulz, Cassini, Romanelli-Biadene e Moretto). Ne abbiamo censito un esemplare nell'esemplare del ""Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l'arcipelago fino a Costantinopoli"" conservato alla Stanford University. Incisione in rame, lievi pieghe di carta, con margini, in eccellente stato di conservazione. Della massima rarità." Non descritta.
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-08-07 06:56:07
1571. Les Chroniques et annales de Flandres: Contenantes les heroicques et tres victorieux exploicts des Forestiers, & Comtes de Flandres,& les singularités & choses memorables advenuës audict Flandres, depuis l an de nostre Seigneur Jesus Christ vi. et xx. jusques a l an mcccclxxvi.Nouvellement composées & mises en lumiere par Pierre d Oudergherst Docteur ès Loix, natif de la Ville de Lille. >Edition originale,1571 imprimée par Plantin à Anvers par Jan Withagen aux dépends et avec les caractères de Christophe Plantin. Cet ouvrage est le rassemblement de matériaux historiques épars que l'auteur avait réuni depuis plusieurs années. "C'est un précis exact de tout ce qu'on avait écrit avant lui sur la Flandre" (Michaud). Elle s'arrête à la mort de Charles the Bold en 1476 (Michaud). L'auteur devait publier une suite qui aurait prolongé cette histoire jusqu'au temps où il écrivait, mais elle de vit jamais le jour. grand in 8 reliure plein veau fauve , dos à 5 nerfs , caissons décorés , pièce de titre doré sur maroquin orangé , coins très légèrement émoussés ,, un mors légèrement fendu sur 5 cm , ex libris ,XXXXX de St Omer , gardes bien présentes , très bel exemplaire intérieur très frais port gratuit class ray 2.
Bookseller: aux vieux bouquins 77 bouquiniste77 (jyasn) [Chevry en Sereine, FR]
2019-08-05 15:47:48
Isocatres
Basileae : Ex officina Oporiniana 1571, 1571. The ‘Tetschner Library' was confiscated by the Czechoslovak army during the occupation of Prague in 1933, and sold to antiquarians. Books from this library were purchased by Hans Peter Kraus in 1934. Kraus was the most successful rare book dealer in the second half of the 20th century. Book measures 18.5.x13.cm. Collation, [16],1121,[63] pp, woodcut printer's device on title, stamped armorial bookplate of Tetschner Library on verso of title page. Bound in period marble paper boards, paper title label. Covers heavily rubbed/worn, some loss of paper label, ink number on top board. Generally binding holding firm, in good condition. Internally, occasional early annotation, occasional light tanning, last couple of pages have some light staining, Pages in very good clean condition. A very nice copy. . Third Edition. Hard Cover. Very Good. 8vo.
Bookseller: George Jeffery Books [HERTFORDSHIRE, United Kingdom]
2019-08-01 07:56:41
Giovanni Francesco Camocio
1571. Rare early first state map of the island of Corfu from Giovanni Francesco Camocio's "Isole Famose". The map is decorated with the island surrounded by ships, a compass rose and an ornamental title cartouche. Published in Venice, 1571.Title: Corfu InsulaDate: 1571Size: 19.5 x 15.0 cmCondition: Good (G)Condition notes: Margins trimmed to image and mounted on old paper.
Bookseller: M. Rasmussen Maps, Books & Prints [Denmark]
Check availability:
2019-07-30 18:55:24
Cornelis CORT (Hoorn, nr Alkmaar, 1533 - Roma, prima del 22 Aprile 1578)
Bulino, 1571, firmato e datato in lastra in baso a sinistra. Da un soggetto di Tiziano. Esemplare nel primo stato di tre. Magnifica prova, ricca di toni, impressa su carta vergata coeva, rifilata al rame, in eccellente stato di conservazione. L'incisione deriva da un dipinto di Tiziano per Filippo II di Spagna, rispetto al quale risulta in controparte. Tiziano realizzò il dipinto nel 1571, quando aveva ormai superato gli ottant'anni. Nello stesso anno, Cornelius Cort ne fornisce la traduzione a bulino: la data 1571 si legge, insieme alla sua firma, sulla suoletta interna della pantofola di Lucrezia. L'oltraggio subito da Lucrezia, matrona romana, ad opera di Sesto Tarquinio, figlio di Tarquinio il Superbo, narrato da Livio, è l'episodio leggendario che determinerà la rivolta dei romani contro i Tarquini, la loro cacciata da Roma e il passaggio dalla monarchia alla repubblica. La donna, che preferì il suicidio al disonore, divenne poi simbolo di pudicizia e virtù coniugale. La scena rappresentata ha un tono drammatico: Lucrezia, nuda sul letto, con lo sguardo terrorizzato, tenta di difendersi dall'insano e violento desiderio di Sesto Tarquinio che le impone di tacere minacciandola con il pugnale, mentre sulla destra un uomo tira via la tenda per osservare. Nella concitazione, una pantofola scivola via dal piede di Lucrezia. Una delle prime stampe che Giacomo Gherardi pubbliherà, come erede dell'attività di Claudio Duchetti, sarà proprio una copia di questa incisione di Cort, datata 1586. Sia l'oltraggio che il suicidio di Lucrezia sono stati un tema molto diffuso nell'iconog … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-29 20:12:23
Cherubino ALBERTI Borgo San Sepolcro 1553 - Roma 1615
Bulino, 1571, datato in lastra in basso a sinistra nell'immagine. Da Federico Zuccari. Esemplare nel secondo stato, con la notizia del privilegio papale aggiunta in nel margine inferiore a destra. Bellisiima prova, impressa su carta vergata coeva, con sottili margini, in ottimo stato di conservazione. L'incisione riprende, il bulino di Cornelis Cort, realizzato probabilmente nel 1570 (New Hollstein, n. 87). The Virgin holding the Christ Child's right hand with her right, her left arm is around the infant John the Baptist, in the centre is St Anne with her hands in an attitude of prayer, to her right is St Joseph. Engraving, 1571, dated in bottom left corner '1571'. After Federico Zuccari. Second state, with the papal privilege added at lower right. A fine impression, printed on contemporary laid paper, with thin margins, very good conditions. This is an enlarged and altered version of a print by Cornelis Cort made in 1570 circa (see New Hollstein, n.87). A very good example. New Hollstein (Dutch & Flemish) 87 (Cornelis Cort; copy a.I); Bartsch XVII.63.38.
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara carta parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map of the island of Naxos. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, was on the market as loose map and later inclu … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map of the island of Lesbos. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, was on the market as loose map and later in … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Carta dell'isola di Milos, nell'Egeo. Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, was on the market as loose … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Mappa di Chalkida, la pricipale città dell'Eubea, anticamente detta Negroponte, con lo storico ponte di collegamento alla Grecia. Data a Venezia nel 1204, passò sotto il dominio dei Turchi nel 1470. I Veneziani non riuscirono più a riconquistarla, nonostante il tentativo di F. Morosini del 1688. Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italia … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara carta, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map of the island of Rhodes, which had fallen to Suleiman the Magnificent in December 1522. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contem … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Simone PINARGENTI (Attivo a Venezia nella seconda metà del XVI sec.)
1571. In alto al centro ISOLA DI S. MAURA a sinistra in una targa ovale SANCTA MAURA Scopulus anticham.e detta Isola posta sul Adriatico Mare dirimpetto al Golfo di Larta Questa isola è da un canale da terra divisa, et abondante di acque et legni. In basso a sinistra una rosa dei venti con l'ovest in alto, nell'angolo a destra il numero 35. Carta priva di scala grafica e graduazione ai margini. Carta anonima di Lefkada, nota in passato col nome di Santa Maura, priva di data ed indicazioni editoriali ma edita da Camocio. La carta deriva dal modello gastaldino del 1560. Tuttavia è una carta che, date anche le dimensioni, presenta diverse inesattezze. La mappa, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, circolava come carta sciolta prima di essere poi inserita nella raccolta Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Esistono pertanto delle prove prive di numerazione, che si trovano in alcune raccolte cinquecentesche. Esistono altresì delle prove avanti il numero che si trovano negli isolari camociani. Alla morte dell'editore (1575) le lastre furono acquisite da Donato Bertelli, che le ristampò aggiungendo una numerazione sequenziale. A rival Island-book to the Isole Famose by Camocio was published by Simone Pinargenti, Venice 1573, under the title "Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l'arcipelago fino a Costantinopoli". The Pinargenti's are variously arranged in e … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara mappa dell'isola di Eubea, nota in passato col nome di Negroponte. Data a Venezia nel 1204, passò sotto il dominio dei Turchi nel 1470. I Veneziani non riuscirono più a riconquistarla. Tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:04
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara carta geografica dell'isola di Cefalonia. Stretta fra il prepotere veneziano e la perenne minaccia turca nei secoli XIV e XV, dal 1500 fu aggregata al dominio veneziano, sotto il governo di un Provveditore. Per i tre secoli successivi fu una delle migliori difese del sistema navale del basso Adriatico contro i Turchi. Sulla mappa sono riportati i centri abitati più grandi dell'isola: Argostolion, Paliki, ZAFALONIA. Tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservaz … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara veduta dell'isola di Zante, che fu sotto il dominio veneiziano dal 1484 al 1797. Tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contempor … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Carta dell'isola di Corfu edita a Venezia dal Camocio. Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, was on th … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara mappa del Golfo di Corinto e di Lepanto, odierna Naupatto, teatro - come si ricorda nel cartiglio - della storica vittoria dei Cristiani sui Turchi, il 7 ottobre del 1571. Tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE. Map of the Gulf … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Carta geografica dell'isola di Chios. Nel 1390 la Repubblica di Venezia se ne impadronì e da allora ne tenne il possesso fino al 1715, facendone un'importante base militare. Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "In basso: a sinistra in una targa ""Istria Sotto il dominio Veneto fra li Colfi Trigestino, et Quarner como peninsula sul mare Adriat.o da Istro fiume hora Quieto derivate la quale doppo tante ruine come p[er] le istorie. al po[n]te è molto habittata et adornata di molte Citta, Castelli, Ville, fonti, fiumi Et a marina Isole, porti boniss.i et in essa seli raccolgono qua[n]tità di Vini, Grani, Olij et ogni qualità di frutti perfettiss.i di sale similm.e piu ch[e] altro luogo. La detta prov.a e di longezza mill. 100. largezza da mill. 30. da Vin.a mill. 100. In Venecia apresso Giò. Franc.o Camocio. 1571. Con privilegio"". Al centro una rosa dei venti con il nord - est in alto. Carta priva di scala grafica e graduazione ai margini. Acquaforte e bulino, con pieni margini, perfette condizioni. Riduzione della grande carta del Camocio del 1569, rispetto alla quale vengono eliminati tutti gli errori più grossolani. La mappa, come usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, circolava come carta sciolta prima di essere poi inserita nella raccolta Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Esistono pertanto delle prove prive di numerazione, che si trovano in alcune raccolte cinquecentesche. Esistono altresì delle prove avanti il numero che si trovano negli isolari camociani. Alla morte dell'editore (1575) le lastre furono acquisite da Donato Bertelli, che le ristampò aggiungendo una numeraz … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-26 21:34:03
Giovanni Francesco CAMOCIO
"Carta groagrafica dell'isola edita a Venezia nel 1571 circa. In basso a sinistra, in una targa ornata con fregi e sormontata da un mascherone, il titolo Sicilia Insula. Al centro, sormontata da compasso, la scala grafica di 100 miglia, pari a mm. 48. A destra, l'orientazione con una schematica rosa dei venti col nord in alto. Carta priva di graduazione ai margini. La tavola è una riduzione della Sicilia del 1561 dello stesso autore, dalla quale derivano tutti i dati riportati. La sola differenza è nei cartigli, che qui sono molto più decorativi rispetto al semplice riquadro della tavola precedente. Tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemi … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Roma, Italy]
2019-07-24 21:23:21
Vincenzo Maria CORONELLI (Ravenna 1650 - Venezia 1718)
1571. "Magnigica carta storico-geografica tratta dal Corso Geografico Universale. La mappa è molto accurata nei toponimi, di cui spesso spesso sono forniti le varianti, e anche di notazioni storiche. Sulla destra, a complemento, un elenco con dei luoghi storici d'incerta collocazione sulla mappa. In alto a sinistra, l'elegante cartiglio con il titolo e la dedica a ""Gio. Battista Cornaro Piscopia"". A sinistra, nell'angolo inferiore, sono riportate le insegne poste sulla facciata di Palazzo Corner, la scala miliare e lo stemma araldico del dedicatario. Incisione in rame in perfette condizioni." "Magnificent paper comes from Corso Geografico Universale. The map is very accurate in the names of which are very often provided the variations, and even historical notes. On the right, in addition, a list of historical places of uncertain placement on the map. In the upper left, the elegant cartouche with the title and the dedication to ""Giovanni Battista Cornaro Piscopia."" On the left, in the bottom, shows the coats of arms on the facade of the Palazzo Corner, the mileage scale and the coat of arms of the dedicatee. Copper rngraving in very good conditions." Stylianou, 138, Zacharakis, 678.
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-23 21:40:46
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara veduta parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map of the the fortified city of Nafplion, then under Ottoman control. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, wa … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-23 21:20:51
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "La prima carta a stampa della regione, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map of Albania by Camocio, the first printed map of the area. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contempor … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-23 21:20:12
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Rara tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map. Map of the Balkan coast from Herceg-Novi in Montenegro to Durrës in Albania, marking Kotor. It was published in Camocio's 'Isole famose, porti fortezze e terre marittime sottop … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-23 17:34:12
Paolo FORLANI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1571. LA MAPPA CHE CELEBRA LA VITTORIA CONTRO I TURCHI Importante carta geografica del Mediterraneo orientale di Paolo Forlani, stampata a Venezia dall'editore Simone Pinargenti nel 1571. Esemplare nel secondo stato di due, con la scala miliare aggiunta in basso, sopra al bordo marginale (cfr. Bifolco-Ronca, p. 718, che descrive solo due esemplari noti di questa tiratura della mappa). Acquaforte e bulino, firmata in lastra, impressa su carta vergata coeva, con margini, in ottimo stato di conservazione. La carta, dedicata a Lodovico del Bene, è molto accurata nel descrivere le località portuali e mette in evidenza, attraverso delle linee di rotta, i porti che potevano essere usati per gli attacchi contro la flotta dell'Impero Ottomano. La mappa è infatti stampata nel 1571, per celebrare la vittoria contro i Turchi nella battaglia navale di Lepanto. La celebre battaglia navale si svolse di fronte a Lepanto, all'estremità occidentale del Golfo di Patrasso e vide coinvolte la flotta turca e quella della Sacra Alleanza. La vittoria contro le armate turche ne fermò l'avanzata in Europa, proteggendo Roma dall'invasione. L'evento per l'epoca fu davvero rilevante e clamoroso, suscitando l'interesse anche di molti artisti. Diverse sono le interpretazioni del soggetto in Venezia, dovute tutte a mercanti, incisori e cartografi quali Nelli, Zenoi, Bertelli, Rota e Camocio. Orientazione fornita da una rosa dei venti nel mar Tirreno, scala grafica di 100 miglia italiche pari a mm. 21. Iscrizioni. Nel cartigliio in alto a destra: Al Molto Mag.co et mio Sig.or il Sig.or Lodouico del Bene, d … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2019-07-23 16:56:58
Fernandez de Palencia, Diego
1571. Seville. Hernando Diaz. Folio, (297 x 205 mm). 1 [blank], 4 ff., 142 [i.e. 138], 130 ff. Seventeenth century stiff vellum, raised bands to spine, red lettering piece, some minor soiling, else perfect. A truly remarkable copy, clean and fresh, tall margins, in its absolutely genuine condition.- First edition, very rare, especially in a fine copy like this; Fernandez de Palencia’s work stands as one of the most important early histories of Peru and Latin America by a witness to the earliest events of the colonization and the civil wars that followed; its well-known rarity if often explained by the fact that in March 1572 it “was forbidden to be circulated and ordered to be destroyed by the Council of the Indies” (Sabin); “livre fort rare et tres-important” (Leclerc). Witness and protagonist of the civil wars that ensued following the bloody conquest of Peru , Fernandez de Palencia provides with his account a testimony of the events, which is one of the most primary sources we have to understand the civil unrest and lack of discipline and order that reigned in the Viceroyalty of Peru; in 1553 theadelantadoFrancisco Hernandez de Giron, upset with theLeyes Nuevaslead a rebellion against Melchor Bravo de Saravia, the new Viceroy, Fernandez de Palencia joined the royalist forces of Alonso de Alvarado, which eventually defeated Hernandez de Giron in 1554. Although the defeat had happened, the conflict over the Leyes Nuevas -a set of laws which provided natives with rights, in part boosted by Bishop Las Casas- had not. Fernandez de P … [Click Below for Full Description]
Bookseller: HS Rare Books [Argentina]
2019-07-19 14:26:16
Paolo FORLANI
Venezia, 1571. LA MAPPA CHE CELEBRA LA VITTORIA CONTRO I TURCHI Importante carta geografica del Mediterraneo orientale di Paolo Forlani, stampata a Venezia dall'editore Simone Pinargenti nel 1571. Esemplare nel secondo stato di due, con la scala miliare aggiunta in basso, sopra al bordo marginale (cfr. Bifolco-Ronca, p. 718, che descrive solo due esemplari noti di questa tiratura della mappa). Acquaforte e bulino, firmata in lastra, impressa su carta vergata coeva, con margini, in ottimo stato di conservazione. La carta, dedicata a Lodovico del Bene, è molto accurata nel descrivere le località portuali e mette in evidenza, attraverso delle linee di rotta, i porti che potevano essere usati per gli attacchi contro la flotta dell'Impero Ottomano. La mappa è infatti stampata nel 1571, per celebrare la vittoria contro i Turchi nella battaglia navale di Lepanto. La celebre battaglia navale si svolse di fronte a Lepanto, all’estremità occidentale del Golfo di Patrasso e vide coinvolte la flotta turca e quella della Sacra Alleanza. La vittoria contro le armate turche ne fermò l’avanzata in Europa, proteggendo Roma dall’invasione. L’evento per l’epoca fu davvero rilevante e clamoroso, suscitando l’interesse anche di molti artisti. Diverse sono le interpretazioni del soggetto in Venezia, dovute tutte a mercanti, incisori e cartografi quali Nelli, Zenoi, Bertelli, Rota e Camocio. Orientazione fornita da una rosa dei venti nel mar Tirreno, scala grafica di 100 miglia italiche pari a mm. 21. Iscrizioni. Nel cartigliio in alto a destra: Al Molto Mag.co et mio Sig.or il Sig.or Lodouico de … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Roma, Italy]
2019-07-15 10:11:08
GALIEN (Claudius Galenus) / LAGUNA (Andrés de)
Bâle, Thomas Guarin, 1571. 1 vol. in-folio, basane fauve marbrée, dos à nerfs orné de fleurons dorés, pièce de titre en maroquin brique, double filet doré sur les coupes, tranches rouges. Reliure du XVIIIe siècle, coiffe sup. restaurée. Bon exemplaire. Texte sur 2 colonnes, quelques illustrations gravées sur bois dans le texte, (4) ff., 1298 coll., (72) ff. Signatures : [alpha]4, A-Z6, Aa-Cc6, Dd8, Ee-Zz6, AA-GG6, HH8, II-SS6, TT4, VV6. Quelques rousseurs, mouillures. Nouvelle édition de cet épitomé de Galien conçu par l'espagnol Andrès de Laguna, et imprimé pour la première fois en 1549. Cette édition est ornée de quelques vignettes dont une représente un squelette humain, l'autre un crâne.
Bookseller: Librairie Ancienne J.-Marc Dechaud [CRISSAY SUR MANSE, -, France]
2019-06-30 21:12:17
CATTAN (Christophe de)
Paris: 1571. voir descriptif. CATTAN (Christophe de). La Géomance du Seigneur Christophe de Cattan, Gentil-homme Genevois. Livre non moins plaisant & recreatif, que d'ingenieuse invention, pour scavoir toutes choses presentes, passes, & à advenir. Avec la Roüe de Pythagoras. Le tout mis en lumiere par Gabriel du Preau: & dedié à Monsieur Nicot, Conseiller du Roy, & maistre des Requestes de l'hostel. Paris, Gilles Gilles, 1571. Petit in-4 de 145 feuillets (titre compris) et (2)ff.(table). Petit manque marginal de papier parfaitement restauré au titre et à quelques feuillets en fin d'ouvrage. Maroquin rouge à gros grain, décor à la Du Seuil sur les plats, dos à nerfs orné, tranches dorées, roulette intérieure, filet sur les coupes. Exemplaire lavé et parfaitement établi par J.-P. Laurenchet. (Reliure moderne) Traité très estimé, peut-être le plus complet sur la géomancie. Il comprend des données du plus haut intérêt sur l'astrologie et les autres branches de la divination (Caillet). Ecrit en français et publié par Gabriel Dupréau qui en avait obtenu le manuscrit, il s'agit de l'unique ouvrage du Gênois Christoforo Cattan qui ait connu les honneurs de l'impression. L'ouvrage débute avec l'explication des signes du zodiaque et l'influence des quatre éléments pour ensuite continuer avec l'explication du système numérologique de Girard de Crémone qui occupe un long chapitre. Les informations sur La roue de fortune "approuvée et confirmée par science et raison de Pythagoras" sont placées à la fin de l'ouvrage (f. 143 verso) et sont accompagnées d'une illustration schématique de ce … [Click Below for Full Description]
Bookseller: LIBRAIRIE BERTRAN (livresanciens76) [Rouen, FR]
2019-06-24 20:12:08
OROZCO ,Illefonso de (Oropesa,1500-Madrid,1591).-
Excudebat Andreas de Angulo,, Complvti, 1571. 8º. VIII-304hh. Pergamino. Con falta de pergamino en lomo. En colofón:Complvti, Escudebat Andreas Angulo,1570. Palau,204.475. Rarísima 1ª edición con portada de 1571. Se conoce un solo ejemplar la Biblioteca Nacional. Pergamino. Con falta de pergamino en lomo. En colofón:Complvti, Escudebat Andreas Angulo,1570. [Attributes: First Edition]
Bookseller: Llibreria Antiquària Els Gnoms [Sedó, Spain]
2019-06-15 06:22:49
FABRICIUS, Georg
Leipzig: Hans Steinmann typis Voegelianis, 1571. I am limited to 12 photos on eBay, but I have many more photos on my website...just ask. "Death comes to all, But great achievements raise a monument, Which shall endure until the sun grows old." - Georg Fabricius Georg Fabricius was an important 16th-century Protestant German author who is responsible for some of the best editions of Greek and Roman classics such as Terence, Virgil, and Horace. And while his commentary on classical literature is without a doubt his best work, he is also known for a study on the history of Christian religion. He published a number of sacred poems as well in which he sought to completely avoid all traces of paganism. This 1571 printing of 'Virorum Illustrium' includes many of his sacred poems, but is desirable for his biographical sketches of notable church fathers, historians, and Roman rulers including: · Africanus · Appian · Florus · Josephus · Justin Martyr · Thucydides · Prudentius · Xenophon · Strabo · Tacitus.
Bookseller: Schilb Antiquarian Rare Books (schilb_antiquarian_books) [Columbia, Missouri, US]
2019-06-13 16:15:03
Roger Ascham; Thomas Rudd
London: John Daye [and] J G for Robert Boydell, 1571 Book. Very Good. Leather Bound. 3rd Edition. Third edition of the most important Tudor teaching guide, written by Elizabeth I's tutor, and bound with Practical Geometry by Charles I's 'Chief engineer of all castles, forts, and fortifications within Wales'. Eighteenth century calf with a single gilt fillet to the boards, red morocco label, spine neatly relaid probably in the nineteenth century; faded red speckled edges. New endpapers inserted; printed shelf-label to first pastedown. The Schole Master collates as per ESTC R217827, the third edition of the work: [6] ff 67 - actually 68. The title page is dated 1571, and the dedicatory epistle signed by Margaret Ascham; the colophon is dated 1573. The title page has old paper repairs at the head of the page with a strip of paper laid down across the top 3cm of the verso of the leaf; slight loss to the outer tip, small triangle of paper missing close to the gutter at the foot of the page, not quite touching the woodcut border. Old stain across upper part of the leaf. The text collates complete, with quite heavy staining to the first four gatherings and a little loss to the tips of the corners of the leaves at the tail of several page, nowhere coming close to text. Occasional old penmanship in the margins relating to an eighteenth century female owner of the book - 'Mary Smith'. Some staining to the final gathering and the colophon which has lost both tips of the page. Woodcut decorations and initials throughout. Practical Geometry collates complete as per the issue printed by … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Modernfirsteditions Ltd ABA/ ILAB/ PBFA [Ilkley, United Kingdom]
2019-06-12 09:13:53
BLAEU, Johannes
1571. Amsterdam: Johannes Blaeu. Map. Hand colored engraving. 19 1/2" x 23 1/2". Classic Blaeu map of China and Tartary. Shows from the Caspian Sea to the South China Sea. The great wall of China is finely rendered but most of the geography is still unknown. More detail appears along the Western portion of the silk road. Latin text verso. Commentary throughout in Latin. Repairs to lower center margins, otherwise good condition. One of the most prolific Dutch mapmakers of his time, Willem Blaeu (1571-1638) started one of the most famous map publishing firms of the 17th century. It was at this time that the Dutch controlled the map trade, and their ornate and beautiful maps had immense popularity. Blaeu and his family worked out of Amsterdam and was instrumental in driving this dominance in his lifetime, and this legacy was continued by his sons.
Bookseller: Argosy Book Store, ABAA, ILAB [New York, NY, U.S.A.]
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.