The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1570
2020-02-27 18:24:46
Henri Estienne
Geneva: Henri Stephanus. CONCIONES ORATIONES ex Graecis Latinisque 1570 Henri Estienne FINE RARE Variant CONCIONES ORATIONES ex Graecis Latinisque 1570 Henri Estienne FINE RARE Variant POB# 47254 TITLE: Conciones sive orationes ex Graecis Latinisque historicis excerptae. Quae ex Graecis excerptae sunt, interpretationem Latinam adjunctam habent, nonnullae novam, aliae jam antea vulgatam, sed nunc demum plurisque in locis recognitam. Argumenta singulis praefixa sunt, lectori adjumento magno futura. Additus est index artificiosissimus & utilissimus, quo in rhetorica causarum genera, velut in communes locos, singulae conciones rediguntur. AUTHOR: Henri Estienne, translator, editor, and publisher. PUBLISHER: Excudebat Henri Stephanus. [Genevae] DATE: ANNO M.D. LXX, [1570] First Edition DESCRIPTION: Folio (345 x 210 mm). [20] 1-194 [2] [1-2] 3-289 [4] p. 289 is misnumbered 278. *4 A6 a-l6 m4 n-q6 r4 2A4 B-V6 X-Y4 Z-2B6 2C4 A collection of Greek and Latin speeches, edited from famous sources and provided with commentary (argumentum). Ciceronian sources notably excluded. COLLATION NOTES: Compares to Adams C-2486 except in content sequence and collation. Simply put, our copy arranges Latin authors first and Greek authors last, whereas Adams and OCLC 23622668 describe copies that put Greek Authors first. Our table of contents reflects the "Greek first" collation, making it seem at first inspection to be a later bindery arrangement. Not so. A half title introducing the Greek author section at 2A1r is signed and printed conjugate with 2A4 which contains the Greek author material. Thus … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Poetry in Power (poetryinpower) [San Marino, California, US]
2020-02-20 01:21:54
1570. MARCO ANTONIO NATTA CONSILIORUM SIVE RESPONSORUM Quotidianas materias complectentium, in causarum foro versantibus advocatis quam utilissimorum. [Tomus Primus - Secundus] Venetiis, apud Hieronymum Scotum, MDLXX. ************ 2 Volumi in 1 In-folio (cm 32x22,5) Pp. [32] + 375 + [1]; [40] + 387 + [1] Legatura coeva in pergamena; titoli calligrafici al dorso e al taglio di piede; grandi e belle marche tipografiche ai frontespizi e colophon; capolettera incisi e figutati; molte annotazioni e maniculae di mano coeva; qualche screpolatura al dorso. Ottimo esemplare, con carte fresche e croccanti.
Bookseller: epizefiri3 [Italia, IT]
2020-02-17 23:18:16
Lyon: 1570. DALECHAMPS (Jacques), Chirurgie Françoise [...] avec plusieurs figures des instrumens necessaires pour l'operation manuelle, Lyon, Guillaume Rouillé, 1570. In-8 de (52), 933 et (1) pages ; veau fauve de l'époque, dos à quatre nerfs avec petits fers dorés (manque de cuir en tête du dos, coins émoussés, mors fendus). Très rare édition originale, en second état à la date de 1570, d'une des chirurgies de langue française les plus importantes du XVIe siècle avec celle de Paré. A l'opposé de son illustre contemporain Ambroise Paré, Dalechamps rédige et bâtit sa chirurgie pratique à partir de la théorie, autrement dit des classiques grecs, latins et arabes, en particulier du sixième livre du De remedica de Paul d'Egine dont il donne une traduction richement annotée. En outre, Dalechamps cite et tire aussi profit des travaux de Celsus (ou Celse), d'Hippocrate, d'Avicenne et d'Abulcasis. Ainsi, il compare les chirurgies antique et arabe à celle de la Renaissance française et de ses contemporains, tel Ambroise Paré dont il copie de très nombreuses illustrations d'instruments extraites de ses ouvrages déjà parues. Grâce à ces multiples sources, Dalechamps offre aux praticiens un véritable manuel pratique et illustré de chirurgie, basé à la fois sur la tradition chirurgicale ancienne et sur la modernité de l'instrumentation chirurgicale du XVIe siècle. En outre, sa Chirurgie est rédigée "en vulgaire françois, en faveur des compagnons & maistres Chirurgiens, qui n'ont point esté nourri aux lettres Grecques et Latines". Auréole d'humidité dans la marge extérieure et inférieur … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Le Zograscope (lezograscope) [Paris, FR]
2020-02-17 16:35:43
Surius Laurentius
Paris: 1570. In gutem Zustand! Thema: Religion Autor/ Illustrator: Surius Laurentius Buchtitel: De probatis Sanctorum historiis... Zustand: gut, mit wenigen Gebrauchs- und Altersspuren Erscheinungsjahr: 1570 Ausgabe: Erstauflage Sprache: Latein Originalsprache: Ja Bindung: Leder Besonderheiten: Feine zeitgenössische Bindung. Anzahl der Seiten: 1087 Surius Laurentius, 1570. Lives of the Saints. January-February. Folio. Fine contemporary binding. Large Folio. 32.5 x 21.0 cm De probatis Sanctorum historiis, partim ex tomis Aloysii Lipomani, Doctissimi Episcopi, partim etiam ex egregiss manuscriptis codicibus,... Tomus Primus. Complectens Sanctos mensium Ianuarii et Februari. Coloniae Agrippinae: Apud Gervinum Calenium et haeredes Quentelios, 1570. 1087 pages. Portrait of Christ in medallion engraved on wood on the title page. Superb large historiated woodcut initials throughout. VD16 S10252. Rare first edition. Lives of the Saints for January to February [Complete in itself]. Binding rubbed and worn at edges, but holding well (hinges still string). Manuscript strip used for hinges. First and last few pages dogeared. 16th Century ownership inscription of title [Sommenssero, Paris, 1572]. Some light foxing. Very occasional underlining (16th Century). Overall very clean. FIRST EDITION! His most important and still valuable work is his collection of the lives of the saints, De probatis Sanctorum historiis ab Al. Lipomano olim conscriptis nunc primum a Laur. Surio emendatis et auctis, the first edition of which appeared in six volumes at Cologne in 1570-75. Notwithstanding the libe … [Click Below for Full Description]
Bookseller: WorldWideArts (uniti2) [Wien, AT]
2020-02-15 09:16:11
Anonimo
"Acquaforte e bulino, 1570 circa. L'incisione viene pubblicata per la prima volta da Antonio Lafreri. Esemplare nel terzo stato di tre edito da Paolo Graziani e Pietro de Nobili. In basso si legge ""Pauli Gratiani formis Romae, 1582"" ""Petri de Nobilibus Formis"". Magnifica prova di questa rarissima incisione, impressa su carta vergata coeva con filigrana del "sole nel cerchio con croce", rifilata al rame, in perfetto stato di conservazione. L'opera è probabilmente un immagine devozionale, dedicata al culto della Madonna d'Itria. Prende nome dalla venerata immagine della Vergine che si dice portata a Roma da Costantinopoli, dove era particolarmente venerata dagli ""odeghi"" cioè i condottieri dell'esercito imperiale; di qui le venne il soprannome di Odigitria, abbreviato in Itria. Probabile che il culto della Vergine bizantine fosse all'epoca molto in voga a Roma, come dimostra la costruzione dell'omonima chiesa che fu terminata nel 1594. Paolo Graziani fu editore e commerciante di grafica, formatosi alla bottega del Lafrery, dove era un collaboratore. Alla morte del Lafrery e di Etienne Duchet il Graziani fu coinvolto nella vendita delle lastre della bottega a Pietro de Nobili (il cui indirizzo compare in questa opera). Bellissimo esemplare di questa rara incisione." "Etching and engraving, 1570 circa, originally published by Antonio Lafreri. Example of the third state, letterd ""Pauli Gratiani formis Romae, 1582"" ""Petri de Nobilibus Formis"". Magnificent example of a very rare work, printed on contemporary laid paper with "sun in the circle with cross" watermark, trimm … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-02-12 17:31:36
MESSIE, Pierre || MIZAULD, Antoine || [TERRAUBE, Guillaume de]
Federic Morel, Paris, 1570. Plein vélin ancien Trois ouvrages reliés en un volume in-12 (168x111 mm), 32 feuillets / (8)-24 feuillets / 20 feuillets Trois ouvrages imprimés par Federic Morel en 1570. I. Seconde édition de la traduction en français par Marie de Cotteblanche du traite de Pedro Mexia, II. Édition originale rare de cet "opuscule extrêment singulier et remarquable au point de vuie de l'astrologie et de la magie naturelle" (Guaïta). III. Rare édition de cet ouvrage de cosmographie. ___________________________________________________________________________________ ______________________________ENGLISH_DESCRIPTION______________________________ ___________________________________________________________________________________ Full old vellum Three works bound in one 12mo (168x111 mm), 32 leaves / (8)-24 leaves / 20 leaves Three books printed by Federic Morel in 1570. I. Second edition of the translation into French by Marie de Cotteblanche of the Treaty of Pedro Mexia, II. Rare first edition of this extremely rare and remarkable opuscule on astrology and natural magic" (Guaita). III. Rare edition of this book of cosmography. 131g. [Attributes: First Edition; Soft Cover]
Bookseller: Eric Zink Livres anciens [LE VÉSINET, France]
2020-02-11 07:07:29
Eusebius
Basel: 1570. Very good for its age. Eusebius Caesariensis (Eusebius Pamphili)- Historia ecclesiastica, ses prope secilorum res gestas, Basileæ: Ex officina Eusebii Episcopii, & Nic. Fratris Hæredum, 1570. Folio. [xi] 672pp, [xxx] With the printer's device on the title-page and on the verso of the last leaf. A very rare edition of this seminal work of ecclesiastical history, written in 326 after his participation in the synod of Tyre, where he presided. The original vellum with its embossed design containing indecipherable(?) text has been largely preserved and at some stage remounted on boards. Internally, the text is surprisingly fresh, with the usual occasional stains and worm-holes. Some professional repair to individual pages. There is the signature of a previous owner dated 1638(?) on the title page. Eusebius of Caesarea (AD 260/265 - 339/340), also known as Eusebius Pamphili, was a Greek historian of Christianity, exegete, and Christian polemicist. He became the bishop of Caesarea Maritima about 314 AD. Together with Saint Pamphilus of Caesarea (latter half of the 3rd century - 309), he was a scholar of the Biblical canon and is regarded as an extremely learned Christian of his time. He wrote Demonstrations of the Gospel, Preparations for the Gospel, and On Discrepancies between the Gospels, studies of the Biblical text. As "Father of Church History" he produced the Ecclesiastical History, On the Life of Pamphilus, the Chronicle and On the Martyr. He was also a key consolatory figure in the council of Nicaea. His Historia Ecclesiastica is his most important work and p … [Click Below for Full Description]
Bookseller: 3872johnm [default, DK]
2020-02-09 12:10:09
Iserles, Moshe ben Israel
Torat haOla, 1570, Prague. Author: Iserles, Moshe ben Israel. Language: Hebrew. Please contact us for details on condition of available copies of the book. Language: Hebrew [Attributes: First Edition; Hard Cover]
Bookseller: Land of Magazines [SOMERVILLE, MA, U.S.A.]
2020-02-08 19:10:19
Surius Laurentius
Paris: 1570. In gutem Zustand! Thema: Religion Autor/ Illustrator: Surius Laurentius Buchtitel: De probatis Sanctorum historiis... Zustand: gut Erscheinungsjahr: 1570 Ausgabe: Erstauflage Sprache: Latein Originalsprache: Ja Bindung: Leder Besonderheiten: Feine zeitgenössische Bindung. Anzahl der Seiten: 1087 Surius Laurentius, 1570. Lives of the Saints. January-February. Folio. Fine contemporary binding. Large Folio. 32.5 x 21.0 cm De probatis Sanctorum historiis, partim ex tomis Aloysii Lipomani, Doctissimi Episcopi, partim etiam ex egregiss manuscriptis codicibus,... Tomus Primus. Complectens Sanctos mensium Ianuarii et Februari. Coloniae Agrippinae: Apud Gervinum Calenium et haeredes Quentelios, 1570. 1087 pages. Portrait of Christ in medallion engraved on wood on the title page. Superb large historiated woodcut initials throughout. VD16 S10252. Rare first edition. Lives of the Saints for January to February [Complete in itself]. Binding rubbed and worn at edges, but holding well (hinges still string). Manuscript strip used for hinges. First and last few pages dogeared. 16th Century ownership inscription of title [Sommenssero, Paris, 1572]. Some light foxing. Very occasional underlining (16th Century). Overall very clean. FIRST EDITION! His most important and still valuable work is his collection of the lives of the saints, De probatis Sanctorum historiis ab Al. Lipomano olim conscriptis nunc primum a Laur. Surio emendatis et auctis, the first edition of which appeared in six volumes at Cologne in 1570-75. Notwithstanding the liberties taken by Surius with the text of th … [Click Below for Full Description]
Bookseller: WorldWideArts (uniti2) [Wien, AT]
2020-02-08 19:08:10
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Splendida carta geografica dell'intera Grecia e dei territori limitrofi, pubblicata nel Theatrum Orbis Terrarum. La mappa, come riportato sul titolo, è basato su quella di Giacomo Gastaldi. i presenta molto dettagliata e ricca di toponimi, anche per quanto riguarda le isole. Decorato con un grande cartiglio per il titolo e un vascello nel mare. Esemplare in magnifica coloritura coeva. Testo latino al verso. In ottimo stato di conservazione A beutiful map of Greece taken from Theatrum orbis Terrarum. This map s was based on the work of Giacomo Gastaldi. It is very detailed and includes the islands in the Aegean Sea. The map is embellished by a sailing ship and a large ornate strapwork cartouche. The seas are fully and laboriously stipple engraved. Latin text on verso, published between 1570-1609. In very good conditions. Van den Broecke, 146; Zackarakis, 1446.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-02-07 09:29:40
John Jewel
London: Henry Wykes, 1570. A Defense of the Apologie of the Churche of Englande by John Jewel, black letter. Shipped with USPS Priority mail. Historic book by famous Anglican Divine and Author. Book is printed in Italic, Roman and Black letter, with all of John Jewel's rejoinders in Black Letter. Small Folio. 10-3/4" X 8" (Printed) In Fleetestreate, at the signe of the Elephante, by Henry VVykes., London, 1570. Whereunto there is also newly added an answeare vnto an other like booke, written by the saide M. Hardinge, entituled, A detection of sundrie foule errours &c. Printed at Louaine, Anno. 1568. and inserted into the foremer answeare, as occasion, and place required, as by special notes added to the margine it maie appeare : By Iohn Iewel Bishop of Sarisburie. [Bishop of Salisbury) 1522-1571.At foot of title: Cum gratia & priuilegio Regiæ Maiestatis. Folio, [42], [1] 532, 535-801, [6] pp. large woodcut device on title, His original work "Apologie of the Churche of Englande" printed a couple of years earlier was criticized by Catholic Recusant Hardinge, and therefore prompted this work. Important defense of the Reformation of the Church of England. The Title page is expertly re-margined, otherwise complete and in very good condition. Excellent modern full leather binding. 450 yrs. old!
Bookseller: arborhil [Mentor, Ohio, US]
2020-02-05 23:00:19
1570. Visionare attentamente foto e descrizione. A disposizione per ulteriori informazioni. BELLI Silvio. Libro del misurar con la vista. Venezia, Giordano Ziletti, 1570. In 8°, pp. 8, 131, 3, 1 carta bianca. Legatura in piena pergamena rigida. Di Silvio Belli vicentino. Nel quale s'insegna, senza travagliar con numeri, à misurar facilissimamente le distantie, l'altezze e le profondità con il Quadrato geometrico e con altri stromenti, de' quali in ogni luogo quasi in un subito si può provedere. Si mostra ancora una bellissima via di ritrovare la profondità di qual si voglia mare; & un modo industrioso di misurar il circuito di tutta la Terra. Molte xilografie a mezza pagina nel testo. Esemplare completo anche dell'ultima carta a stampa illustrata a piena pagina con astronomo e dati editoriali, datata 1569. Ottimo esemplare, carta perfetta. Spedizione tracciata con imballo perfettamente eseguito. il Bulino - ilbulinorarebooks@gmail.com - 388.9006959.
Bookseller: ilbulino [Torino, IT]
2020-02-05 23:00:19
Martino ROTA (Sebenico 1520 - Venezia 1583)
Bulino, 1570 circa, firmata in lastra in basso a sinistra. Da un soggetto di Luca Penni. Magnifica prova, impressa su carta vergata coeva, sottili margini, in ottimo stato di conservazione. L'incisione raffigura la deposizione di Cristo, il cui corpo è sorretto soltanto da un uomo, sulla destra. Dietro, con viso addolorato, è la Vergine, in piedi, e accanto a lei, altre figure di uomini e donne. L'opera fu pubblicata da Giovanni Mastino. Rara. Engraving, 1570 circa, signed on plate at lower left. After Luca Penni. Lettered lower left 'Lucas Penis inventor. Martinus Rota Sibinicensis incidebat. Joannis Martini Bononiensis Formis'. Excellet work, printed on contemporary laid paper, thin margins, in very good conditions. The entombment of Christ who is supported at right by a man, at left kneels a woman holds a jar and above stands the Virgin after Luca Penni, published by Giovanni Mastino. Rare. Bartsch XVI.251.11; Pelc 1997 25.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-02-05 15:21:49
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
1570. " SCONOSCIUTO SECONDO STATO Realizzata come separata pubblicazione dalla Zenoi alle volte è inclusa in alcune copie del Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali di Ferrando Bertelli (1568) ed anche nella seconda edizione dell'opera curata da Donato Bertelli (1574). Questa prova reca la data 1650 aggiunta alla fine del titolo: ""recuperata da Venetiani L 1650"", e la fimra di Zenoi cancellata. SI tratta della rarissima tiratura di Stefano Scolari, realizzata in occasione della riconquista della città da parte die veneziani. Incisione in rame, in perfette condizioni." "UNKNOWN SECOND STATE The plan may have been separately published by Zenoi and it is also found in some copies of Ferrando Bertelli's "Civitatum aliquot insignorum et locorum magis monitorum exacta delineation cum additione aliquot Insularum principalium. Disegni di alcune più illustri città et fortezze del mondo con aggionta di alcune Isole principali", of 1568 as well as in the second edition of 1574 by Donato Bertelli. This example is without the signature of Zenoi in the cartouche, where the title is now ""Clissa fortezza principal del turcho posta nella dalmatia longi da Spalato miglia cinque recuperata da Venetiani L 1650"". So the plate was issue to celebrate the battle of 1650. This edition was printed by Stefano Scolari." Gallo (1950): p. 98, n. 9.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-02-01 22:09:08
Münster Sebastian
1570. Die Heylige Statt Jerusalem/ contrafehtet nach Form und Gestallt wie sie zu unsern zeiten erbawen ist. kolorierter Holzschnitt im vollen Textblatt, (um 1570) aus: Sebastian Münster: "Cosmographey oder beschreibung aller Länder", bei Petri, Basel (um 1570) unter Passepartout montiert, unter Glas gerahmt (nicht ausgerahmt) Blattgröße: ca. 33 x 40 cm Rahmengröße: ca. 46,5 x 52 cm Fauser 6097. - etwas schmutzfleckig, stark gebräunt, mit vertikaler Mittelfalz, leichte Randläsuren, Rahmen mit leichten Alters- und Gebrauchsspuren -
Bookseller: Hammelburger Antiquariat [Germany]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. "Carta geografica tratta dal ""Theatrum Orbis Terrarum"", edizione latina del 1574. La mappa deriva dalla carta in quattro fogli realizzata da Jean Jolivet nel 1560. Incisione in rame, finemente colorata in epoca, lievi restauri alla piega centrale, per il resto in ottimo stato di conservazione." Geographic map taken from the Theatrum Orbis Terrarum, Latina edition printed in 1574. The map derives from the four-sheets Jean Jolivet's woodcut map of 1560. Decorated with one large cartouche and one smaller royal crest. The map is very detailed including mountains, rivers, towns and cities. Copper engraving, fine contemporary colour, light repairs in the centre fold, otherwise in good condition. M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 34.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Carta della Spagna, tratta dal Theatrum Orbis Terrarum di Ortelius, il primo atlante moderno del mondo. Edizione francese del 1598. Grande cartiglio, 2 mostri marini e due navi. Sulla base della mappa di Carolus Clusius o di Charles de l'Escluse (1526-1609) un botanico di professione, che ha pubblicato una mappa in 6 fogli della Spagna nel 1571. Striking example of Ortelius' map of Spain, from Ortelius' Theatrum Orbis Terrarum, the first modern atlas of the world. French edition of 1598. Large cartouche, 2 sea monsters and two ships. Based upon the map of Carolus Clusius or Charles de l'Escluse (1526-1609) a botanist by profession, who published a 6 sheet map of Spain in 1571. M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 25; Imagens de Portugal e Ilhas Atlanticas, p. 54 n. 12
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. "Carta geografica tratta dall'edizione latina del 1579 del ""Theatrum Orbis Terrarum"". Basata sulla carta del Portogallo di Fernando Alvarez Secco, incisa da Sebastiano de Re, e pubblicata da Achilles Statius (1524-1581), portoghese, presso la casa editrice di Michele Tramezzino (Roma) nel 1561. Incisione in rame, coloritura coeva, tracce di umidità alla piega centrale, nel complesso in ottimo stato di conservazione." "Map from the Latin edition (1579) of the ""Theatrum Orbis Terrarum"". Based upon Fernando Alvarez Secco's two-sheet map of Portugal, engraved by Sebastiano de Re, and published by Achilles Statius (1524-1581), a Portuguese, at the publishing house of Michele Tramezzino, in 1561. Copperplate, contemporary colour, damp stains in the central fold, otherwise in good condition." M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 26; Imagens de Portugal e Ilhas Atlanticas, p. 76 . 22
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Decorative e dettagliata mappa della Toscana, dall'edizione francese del 1598 del Theatrum Orbis Terrarum di Ortelius, il primo atlante moderno del mondo. La mappa si basa sulla mappa regonale di Girolamo Bellarmati ed include un cartiglio ornato e un numero di navi a vela. Incisione in rame, finemente colorata a mano, in ottimo stato di conservazione. Decorative and detailed map of Tuscany, from the 1598 French edition of Ortelius' Theatrum Orbis Terrarum, the first modern atlas of the world. The map is based upon the regonal map of Girolamo Bellarmati. Includes an ornate cartouche and a number of sailing vessels. Centered on Florence, with Rome in the lower right corner. M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 130
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Carta geografica di Piemonte e Liguria tratta dal "Theatrum Orbis Terrarum", edizione latina 1584. La carta deriva dal modello di Giacomo Gastaldi. Incisione in rame, bellissima coloritura coeva, in ottimo stato di conservazione M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 128
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. "Disegnata da Jacob van Deventer nel 1550, la carta mostra l'Olanda in maniera molto dettagliata, comprese le piccolo cittadine, le città fortificate, fiumi, laghi (molti dei quali sono stati bonificati nel corso del diciassettesimo secolo e sono quindi scomparsi). In alto a sinistra è inciso uno stemma araldico, un'elaborata rosa dei venti si trova invece al centro in alto. Mappa altamente decorativa delle province olandesi di Friesland, Groningen e Drente e della provincia tedesca di Friesland. Tratta dal ""Theatrum Orbis Terrarum"" di Ortelius. Edizione con testo latino dle 1574. Incisione in rame, ifinemente colorata a mano, in ottimo stato di conservazione." A nice full color example of Ortelius' map of Holland, drawn from Jacaob van Deventer's maps. Oriented with East at the top of the map. Elaborately embellished with a compass roae, sailing ships, coat of arms, etc. Nice dark impression and wide margins. From the 1574 Latin edition of Ortelius' Theatrum Orbis Terrarum, the first modern Atlas. Van Den Broecke 79; Karrow 1/27; Blonk 11.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 16:04:07
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Incisa da Jacob van Deventer nel 1550, la carta mostra l'Olanda in maniera molto dettagliata, comprese le piccolo cittadine, le città fortificate, fiumi, laghi (molti dei quali sono stati bonificati nel corso del diciassettesimo secolo e sono quindi scomparsi). In alto a sinistra è inciso uno stemma araldico, un'elaborata rosa dei venti si trova invece al centro in alto. Mappa altamente decorativa delle province olandesi di Friesland, Groningen e Drente e della provincia tedesca di Friesland. Edizione con testo latino. Incisione in rame con splendida coloritura coeva, in ottimo stato di conservazione. Bibliografia: Van den Broecke, Ortelius Atlas maps, 79. Copperplate with fantastic original colouring, in very good condition. Prepared by Jacob van Deventer in 1550. It shows Holland in great detail, including small towns, walled cities, rivers and lakes (many of which were reclaimed in the 17th century, and no longer exist). A coat of arms is in the upper left corner of the map image, an intricate compass rose is in the upper middle area, while in the ocean there are many sailing ships and smaller fishing boats. A very decorative map of the Dutch provinces of Friesland, Groningen and Drente and of the German Province of Friesland. Latin text edition. Bibliografia: Van den Broecke, Ortelius Atlas maps, 79. M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 79
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 11:39:33
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Carta geografica della regione, tratta dal Theatrum Orbis Terrarum di Ortelius, per la prima volta edito nel 1570. La carta deriva dall'opera di Giacomo Gastaldi stampata in legno da Matteo Pagano o dalla replica in rame di Giolitto de Ferrari. Incisione in rame, bella coloritura coeva, leggere bruniture, in buono stato di conservazione. Dall'edizione spagnola del 1612. M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 128
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-31 09:27:03
DIOGENES, Laertius
(Genf), Henricus Stephanus (Henri Estienne), 1570. 8°. 8, 494, 1 Bl., S. 2-40, 430 (v. 432) S., (Ss. 431/2 fehlen), mit Druckermarke am Titelblatt, Kopfleisten u. Initialen. Text in griechischer und lateinischer Schrift u. Sprache. Lederband aus jüngerer Zeit, Rückenverzierung und -beschriftung in Goldprägung, Einbanddeckel mit goldgeprägten Zierrahmen, Vorsätze marmoriert, mäßig bestoßen, berieben, mit großem Tusche- oder Tintenfleck am vorderen Einbanddeckel, den Vorsatzblättern und den Außenrändern d. Anfangsblätter. Innen nur gering vergilbt, minimaler Wurmfraß und e. Eckausschnitt ohne Textverlust im rechten unteren Teil des Titelblattes. Mit Anmerkungen von alter Hand im Text und alter Beschriftung an der Unterkante des Buchschnitts. Hoffmann 1,565. Schweiger 1,97. Adams I,351,482. Vgl. LGB² II,498 ? vorl. die erste, von Henri Estienne, II (1531-1598) herausgegebene Ausgabe dieser Zusammenstellung von Biographien und Lehren antiker Philosophen durch den antiken Philosophiehistoriker Diogenes Laertius (vermutl. 3. Jh. v. Chr.) Der in Paris und Genf tätige humanistisch gesinnte Buchdrucker und Philologe H. Estienne (1531-1598), der u. a. zahlreiche Autoren kommentierte und übersetzte, verfasste auch die Anmerkungen zu vorl. Werk und überarbeitete die verdienstvolle, von Ambrogio Traversari (1386-1439), in Florenz lebendem Angehörigen des Kamaldulenser-Ordens stammende, lateinische Übersetzung dieses Werkes. - Das fehlende Indexblatt liegt in Kopie bei.
Bookseller: Antiquariat Löcker [Austria]
2020-01-31 09:02:13
Henri Estienne
Geneva: Henri Stephanus. CONCIONES ORATIONES ex Graecis Latinisque 1570 Henri Estienne FINE RARE Variant CONCIONES ORATIONES ex Graecis Latinisque 1570 Henri Estienne FINE RARE Variant POB# 47254 TITLE: Conciones sive orationes ex Graecis Latinisque historicis excerptae. Quae ex Graecis excerptae sunt, interpretationem Latinam adjunctam habent, nonnullae novam, aliae jam antea vulgatam, sed nunc demum plurisque in locis recognitam. Argumenta singulis praefixa sunt, lectori adjumento magno futura. Additus est index artificiosissimus & utilissimus, quo in rhetorica causarum genera, velut in communes locos, singulae conciones rediguntur. AUTHOR: Henri Estienne, translator, editor, and publisher. PUBLISHER: Excudebat Henri Stephanus. [Genevae] DATE: ANNO M.D. LXX, [1570] First Edition DESCRIPTION: Folio (345 x 210 mm). [20] 1-194 [2] [1-2] 3-289 [4] p. 289 is misnumbered 278. *4 A6 a-l6 m4 n-q6 r4 2A4 B-V6 X-Y4 Z-2B6 2C4 A collection of Greek and Latin speeches, edited from famous sources and provided with commentary (argumentum). Ciceronian sources notably excluded. COLLATION NOTES: Compares to Adams C-2486 except in content sequence and collation. Simply put, our copy arranges Latin authors first and Greek authors last, whereas Adams and OCLC 23622668 describe copies that put Greek Authors first. Our table of contents reflects the "Greek first" collation, making it seem at first inspection to be a later bindery arrangement. Not so. A half title introducing the Greek author section at 2A1r is signed and printed conjugate with 2A4 which contains the Greek author material. Thus … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Poetry in Power (poetryinpower) [San Marino, California, US]
2020-01-31 07:46:03
Basel: Heruagiana. HYGINUS, Augusti Liberti, Fabularum Liber, Eiusdem Poeticon Astronomicon, M.D. LXX. - 1570!!! - Antiquarian & Collectible This is an unrestored copy in old limp vellum binding. There is loss to the page corners at the beginning and end, and is water stained throughout (refer to pictures). The book contains the woodcuts of the constellations, sun, moon, planets and the milky way. The initials of BCR are stamped on the cover. It contains 251 pages and an index. It comes from a smoke-free environment. Due to the value of the book, insurance will be included. Insurance and shipping is a total of $16.99 Returns are accepted within 30 days. Return shipping is paid for by the buyer and must be insured if returned. Credit issued will be for the purchase price only. Please, contact me if you require additional pictures or if you have any questions. "Thanks for looking!".
Bookseller: antekaytee [Hudson, New Hampshire, US]
2020-01-27 13:14:45
1570. MARCO ANTONIO NATTA CONSILIORUM SIVE RESPONSORUM Quotidianas materias complectentium, in causarum foro versantibus advocatis quam utilissimorum. [Tomus Primus - Secundus] Venetiis, apud Hieronymum Scotum, MDLXX. ************ 2 Volumi in 1 In-folio (cm 32x22,5) Pp. [32] + 375 + [1]; [40] + 387 + [1] Legatura coeva in pergamena; titoli calligrafici al dorso e al taglio di piede; grandi e belle marche tipografiche ai frontespizi e colophon; capolettera incisi e figutati; molte annotazioni e maniculae di mano coeva; qualche screpolatura al dorso. Ottimo esemplare, con carte fresche e croccanti.
Bookseller: epizefiri3 [Italia, IT]
2020-01-26 16:13:45
Simone PINARGENTI (Attivo a Venezia nella seconda metà del XVI sec.)
1570. Carta geografica della regione di Sebenico (Sibenik). Tavola senza titolo, priva di orientazione, scala grafica e graduazione ai margini. Acquaforte e bulino, in perfette condizioni, Carta anonima, priva di data ed indicazioni editoriali, della regione di Sebenico. La carta, si discosta stilisticamente dalle lastre firmate o attribuite al Pinargenti; tuttavia la lastra si trova nella raccolta Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l'arcipelago fino a Costantinopoli, da lui edita a Venezia nel 1573. L'opera fu realizzata in stretta concorrenza con l'analoga raccolta del Camocio, e raccoglie carte incise da Nicolò Nelli, Natale Bonifacio e dal Pinargenti stesso, datate a partire dal 1570. A rival Island-book to the Isole Famose by Camocio was published by Simone Pinargenti, Venice 1573, under the title "Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l'arcipelago fino a Costantinopoli". The Pinargenti's are variously arranged in each one of them, without consecutive engraved numbering, as the early editions of Camocio's work. A large number of the plates are signed by Pinargenti himself, one dated 1570, and onother one 1571. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. Very rare. Tooley's, Dictionary of Mapmakers, vol. III, p. 434.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-26 01:11:04
1570. Splendido esemplare di una elegante edizione del Giolito, che raccoglie una ampia scelta di componimenti poetici del 500. Freschissimo esemplare conservato entro una importante legatura settecentesca in pieno marocchino rosso. (DOLCE Lodovico) per la prima parte. (TERMINIO Antonio) per la seconda parte PRIMA PARTE (e seconda) DELLE STANZE DI DIVERSI ILLUSTRI POETI, RACCOLTE DA M. LODOVICO DOLCE, a commodità, & utile de gli studiosi della Lingua Thoscana. VENEZIA appresso Gabriel Giolito de' Ferrari 1570 Due volumi in dodicesimo (cm. 13,2 x 7), di pagine 477, (3); 501, (3). Ai frontespizi la marca tipografica xilografica di Gabriel Giolito, ed elaborato cartiglio xilografico a contenere la parte del titolo; nel testo molte iniziali figurate, testatine, fregi e finalini xilografici; in fine alla prima parte altra marca tipografica xilografica del Giolito. SPLENDIDA LEGATURA DEL SETTECENTO in pieno marocchino granata, con ampio fregio al contorno dei piatti; dorsi lisci suddivisi in scomparti da duplici filetti dorati, riempiti da un elegante e fitto decoro ai piccoli ferri; duplice tassello di colore verde e nocciola per il titolo e la numerazione dei tomi; filetto ai labbri, dentella interna; sguardie in carta policroma, tagli dorati; segnacoli in seta verde. Ex libris nobiliare ottocentesco Chandos - Leigh ai due contropiatti anteriori. OTTIMO ESEMPLARE con bei margini. RARA a trovarsi l'opera soprattutto se completa delle due parti, usciti ad anni di distanza, e in legatura uniforme. Collazionato completo. Ampia e importante raccolta dei poeti italiani che, da inizi … [Click Below for Full Description]
Bookseller: 60limone [Torino, IT]
2020-01-25 23:09:41
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1570. "Rara carta di Patmos edita a Venezia da Camocio, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, was on the market as loose m … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:41
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1570. "Carta geografiica di Santorini edita da Camocio nel 1571, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "The island of Santorini (Thira), mapped while still a possession of the Venetian Republic. In 1579 it was captured by the Ottomans, who held it until 1821. Rare fi … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:41
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
"Rara carta di Samos edita da Camocio nel 1570 circa, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contemporary publishers, was on the market as loose map … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:41
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1570. "Mappa dell'isola di Leucade/Lefkada, anticamente detta Santa Maura. Nel 1479 s'inizia la dominazione turca che si protrae sino al 1686, quando è ripresa dai Veneziani. Tavola parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE of the map of Lefkada by … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:41
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1570. "Mappa dell'isola di Karpathos. Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "THE RARE FIRST STATE. Map of the island of Karpathos, captured by the Ottomans in 1538. From Camocio's ""Isole Famose"". This work, as was usual for Camocio and his other contem … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:41
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1570. "Carta geografica dell'isola di Tinos. Nel 1390 la Repubblica di Venezia se ne impadronì e da allora ne tenne il possesso fino al 1715, facendone un'importante base militare. Rara tavola, parte del celebre ""Isole Famose"" di Camocio. Tra il 1560 ed 1575 Camocio pubblicò circa quaranta carte di grande formato e molte furono le carte di piccolo formato pubblicate sciolte tra il 1566 e il 1574, che andarono successivamente a formare il volume noto col nome ""Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco"". Le carte inserite nell'isolario di Camocio hanno la lastra ritoccata e un numero sequenziale aggiunto, mentre le prime prove sono caratterizzate dalla grande qualità di stampa e dall'assenza del numero. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti nelle edizioni dell'isolario edite da Donato Bertelli - imprint In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Tale edizione, sebbene priva di data, risale a dopo il 1575, anno in cui il Camocio scomparve durante l'epidemia di pestilenza a Venezia e gran parte della sua tipogrfaia fu acquisita dal Bertelli. Raro primo stato, avanti la numerazione. Acquaforte e bulino, in buono stato di conservazione. Bibliografia: S. Bifolco, Città e Fortezze Principali del Mondo, in Bifolco-Ronca ""Cartografia e Topografia Italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (2018), pp. 126, 140-141." "Rare first state before the number … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 23:09:40
Giovanni Battista FONTANA (Verona 1541 - Innsbruck 1587)
1570. Acquaforte, 1560 - 1580 circa, priva di iscrizioni e firma. Magnifico esemplare, stampato su carta vergata coeva, rifilato a margini, rare fioriture, nel complesso in ottime condizioni. L'incisione raffigura San Girolamo nel deserto, nell'atto di scrivere un libro; alla sua destra c'è un leone e dietro un teschio e un crocifisso. Opera estremamente rara, non descritta nelle bibliografie ed attribuita al Fontana nel catalogo online del British Museum. Etching, 1560 - 1580 circa, unlettered. Good example, printed on contemporary laid paper, trimmed at margins, occasional foxing, generally in good condition. The print shows St Jerome in the desert, writing in a book, to the right is a lion and behind a skull and a crucifix. Extremely rare work, undescribed in the literature. Ascribed to Fontana by the online catalogue of the British Museum. Non descritta/Undescribed.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-25 00:37:52
Domenico ZENOI (Attivo tra il 1559 e il 1574)
"Bulino, circa 1570, firmato in lastra in basso a destra. Magnifica prova, ricca di toni, impressa su carta vergata coeva priva di filigrana, rifilata al rame, in ottimo stato di conservazione. L'opera riproduce l'affresco conservato in Parma nella Chiesa Magistrale di Santa Maria della Steccata. Il soprannome ""Steccata"" le deriva da un momento particolare della sua lunga storia, ovvero da quando nel corso del Trecento l'immagine di Maria lactans (Madonna allattante), dipinta sul muro dell'oratorio dedicato a S. Giovanni Battista, venne cinta da una ""steccata"" con la finalità di proteggerla. Quella stessa immagine ora domina l'altare maggiore della chiesa la quale, nel corso dei secoli, ha subito diverse trasformazioni che l'hanno portata ad assumere l'impianto attuale a croce greca. Poche le notizie su questo pittore, incisore, orafo ed editore, probabilmente veneziano. Si sa che la sua attività si svolge tra Padova e Venezia, dove nel 1566 ottiene il privilegio per la sua attività di editore, di durata quindicennale, dal Senato della Serenissima. Stretto collaboratore di Francesco Camocio e dei Bertelli, si dedicò con successo alla produzione di pregevoli carte geografiche, fondando una stamperia che divenne molto importante per la città. Opere non descritta dai repertori e rarissima." "Engraving, 1570, signed in the plate in the bottom right corner. Magnificent proof, rich tones, printed on laid paper, trimmed to the copperpalte, in excellent condition. The work reproduces the preserved frescoes in Parma in the Chiesa Magistrale of Santa Maria della Steccata. The nic … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-23 22:48:25
1570. Condition: Ottime condizioni. Presenta la copertina rotta e altri difetti dovuti al tempo. UF00 Pianta delle Antiche Siracuse descritta da D. Vincenzo Mirabella (1570-1624) a cura di Cesare Sama indroduzione di Lucia Trigilia Arnaldo Lombardi Editore Siracusa Palermo Milano Cartella stampata in mille esemplari numerati per conto di Arnaldo Lombardi Editore da Ideafotografica Siracusa su Carta Corolla Book Progetto grafico di Salvo Franzo Dicembre 1989.
Bookseller: Piazza Del Libro (piazzadellibro) [Trebaseleghe, PD, IT]
2020-01-23 19:13:10
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. "Mappa tratta dal ""Theatrum Orbis Terraum"" di A. Ortelius, edizione latina del 1575. Incisione in rame, finemente colorata a mano in epoca, alcune leggere pieghe di carta, nel complesso in ottimo stato di conservazione." A new description of Palestine or the whole Promised Land. The shoreline runs from Berytus (Beirut) to the Nile Delta, reaching inland east of the Jordan and in the south to the Red Sea. The Dead Sea is crescent shaped. A legend at upper left and the title at bottom right are surrounded by cartouches in baroque style. The legend reads: Antiquisima huius terre appelatio fuit Canaan? Hodie eam terram Sanctam nuncupant? At the top of the left hand upper cartouche there is a small empty space which in the later editions carries an inscription. From the Latin edition of Abraham Ortelius' 'Theatrum Orbis Terrarum', 1575. Copperplate with fine original hand colouring, generally in good condition. Laor, 540B; Atlantes Neerlandici, 31:301 : Van den Broecke, Ortelius 170.
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-23 01:57:47
1570. Autore: VARCHI Benedetto Titolo: L'Hercolano. Dialogo di Messer Benedetto Varchi. Nel qualo' si ragiona generalmente delle lingua et in particolare della toscana e della fiorentina. Composto da lui sulla occasione della disputa occorsa tra l'commendator Caro e M. Lodovico Castelvetro Nuovamente stampato con una tavola pienissima nel fine di tutte le cose notabili che nell'opera si contengono Luogo di stampa: In Fiorenza Editore: Nella stamperia di Filippo Giunti Anno: 1570 Condizioni: leggere attentamente la descrizione nella scheda In 4, pp. (6) + 340 + (24). Gora all'ang. sup. delle ultime 12 cc. P. pg. coeva con scritte al d. Piccola manc. al d. Antica firma di propr. all'occhiello e al contropiatto. Edizione originale, pubblicata postuma sopra un manoscritto emendato e corretto dal Varchi negli ultimi suoi giorni di vita e poi raccomandato ai suoi amici Razzi e Lenzi. Nello stesso anno venne fatta un'altra edizione, sia in Firenze che a Venezia dagli stessi Giunti. Gamba, 1000. Camerini, I Giunti..., 417.
Bookseller: Libreria Antiquaria Coenobium (comalek) [Asti, Italy, IT]
2020-01-23 01:57:44
1570. Condition: Come Nuovo. CODICE A DELL'ISTITUTO DI FRANCIA DI LEONARDO DA VINCI - EDIZIONE ARS ILLUMINANDI . REGALATI PER IL CINQUECENTENARIO DALLA MORTE DEL GENIO VINCIANO QUESTO STREPITOSO VOLUME AD UN PREZZO SCONTATO! Dopo la morte di Leonardo da Vinci, Francesco Melzi tornò in Italia ed essendo stato nominato erede universale portò con sé tutto quanto si trovava nelle stanze messe a disposizione del Maestro nel Castello di Amboise. Il materiale ereditato consisteva essenzialmente nelle carte sulle quali Leonardo aveva per tutta la vita trascritto appunti e tracciato pensieri artistici e scientifici. Si trattava di una mole sterminata di fogli che interessavano i mille argomenti che nel corso della sua esistenza avevano occupato la mente di quello che ancora oggi è ritenuto il più grande genio mai apparso fra gli uomini. Francesco Melzi tenne fedelmente con sé tutto il materiale, avendone grande cura fino allla morte, avvenuta nel 1570. Consultò e usò quel materiale per redarre il cosiddetto Libro di Pittura (noto anche come Trattato della Pittura) di Leonardo, raccogliendo in un unico manoscritto (il codice Urbinate 1270 della Biblioteca Apostolica Vaticana) scritti e pensieri sparsi del Maestro riguardanti la pittura, citando anche fogli che ora non sono più reperibili. Purtroppo i suoi eredi, in particolare il figlio Orazio, non furono altrettanto accurati nel mantenere quel lascito prezioso, abbandonando all'incuria e ai topi documenti dall'immenso valore. Solo quasi vent'anni dopo la morte di Francesco un prete amico di famiglia, don Lelio Gavardi, si rese conto … [Click Below for Full Description]
Bookseller: quasar02 [Genova, IT]
2020-01-22 16:27:22
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. "Carta deografica del territorio dell'antico Ducato di Milano e delle regioni circostanti, tratta dal "" Theatrum Orbis Terrarum"", edizione del 1612, testo spagnolo. Mostra l'area intorno a Milano, con il Lago di Como, Genova, Parma, Cremona e Bergamo. Include un bel cartiglio decorativo, un veliero, uno stemma e un mostro marino. Il modello cartografico è la mappa di Giovanni Septala, edita ad Anversa da Cock. Esemplare con meravigliosa coloritura coeva." Beautiful coloured map of northern Italy by A. Ortelius. Showing the area around Milan with Lago di Como, Genoa, Parma, Cremona and Bergamo. With a nice Renaissance cartouche, a sailing ship , a coat of arms and a sea monster. From the Theatrum Orbis Terrarum, Spanish edition of 1612. The cartographic source was the map by Giovanni Septala, published by Hieronymus Cock in Antwerp. M. Van den Broecke "Ortelius Atlas Maps" (2011), n. 125; Koeman Ort 33
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-20 08:02:51
LUCIAN, of Samosata and NONNUS, of Panopolis
Basileae and Coloniæ: Maternum Cholinum and Nicol. Brilin, 1570. I am limited to 12 photos on eBay, but I have many more photos on my website...just ask. A rare pairing of ancient Greek literature - Lucian of Samosata and Nonnus of Panopolis - printed in the 16th-century. Lucian of Samosata, a 2nd-century Greek satirist, wrote a variety of works including comedies, dialogues, essays, and commentaries. He discusses mythological figures such as Hercules, Achilles, Zeus, Timon of Athens, Hermes, and others, while also writing what is considered to the be the very first work of science fiction, "True History" - a work about travelling to outer space and alien life-forms. Nonnus of Panopoli was a 4th-century Greek poet who wrote a commentary on the New Testament Gospel of John and an epic on the Greek god Dionysus - the longest surviving poem of antiquity.
Bookseller: Schilb Antiquarian Rare Books (schilb_antiquarian_books) [Columbia, Missouri, US]
2020-01-19 23:25:09
Abraham ORTELIUS (1528 - 1598)
1570. Questa bella carta geografica del territorio della Toscana pubblicata nel Theatrum Orbis Terrarum di Ortelius, è basata, come esplicitamente indicato nel cartiglio con il titolo, sul lavoro di Girolamo Bellarmato. La mappa a sud si estende fino a includere la città di Roma. Esemplare pubblicato nell'edizione latina del 1592 del Theatrum Orbis Terrarum di Abraham Ortelius. Incisione su rame,magnifica coloritura d'epoca, in ottimo stato di conservazione. Map of Tuscany based on the regional map of Giralomo Bellarmati.The map extends to include Rome in the lower right corner. Example from the 1592 Latin edition of Theatrum Orbis Terrarum by A. Ortelius. Copper engraving, original colors, in very good condition. Latin text on the verso. Koeman: The unique position held by Ortelius' Theatrum in the history of cartography is to be attributed primarily to its qualification as 'the world's first regularly produced atlas.' Its great commercial success 'enabled it to make so great a contribution to geographical culture throughout Europe in the later 16th century.' Koeman/Meurer: 36, Karrow: 1/49, vdKrogtAN: 7200:31A; Van den Broecke Ort 130
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-19 13:24:06
1570. Condition: Buone condizioni. SANSOVINO FRANCESCO DELLA ORIGINE DE CAVALIERI LIBRI QUATTRO HEREDI DI MARCHIÒ SESSA 1570 VENEZIA Seconda edizione dell'opera del Sansovino, nella quale l'autore illustra l'origine della cavalleria di Collana, di Croce e di Sprone e riporta gli statuti degli Ordini "della Gartiera, di Savoia, del Tosone & di San Michele. Pergamena settecentesca, in-24 (mm 150 x 95), cc. 7 n.n. pp. 158. Frontespizio con marca tipografica in xilografia. Iniziali e fregi in xilografia. 4 xilografie a piena pagina raffiguranti stemmi di ordini cavallereschi. Ritratto dell'autore dopo il registro (macchiato). Lungo appunto manoscritto all'ultima carta, alcune piccole macchie. Carte iniziali e finali usurate (vedi foto). _gsrx_vers_856 (GS 7.0.20 (856)).
Bookseller: libri arte collezioni (ennio481) [corsico, IT]
2020-01-19 10:56:20
Andrea MELDOLLA detto lo Schiavone (Zara [oggi Zadar], 1510 - Venezia, 1 Dicembre 1563)
1570. CERCHIA DEL MELDOLLA - Acquaforte, priva di data e firma, circa 1560 - 70. Da un soggetto del Parmigianino. Magnifica prova, impressa su carta vergata coeva priva di filigrana, rifilata alla linea marginale, lievissima gora d'acqua, per il resto in ottimo stato di conservazione. L'opera, incisa nello stile dello Schiavone, fa parte della serie di 13 incisioni raffiguranti Cristo e gli Apostoli (Bartsch 36-50; Richardsn 38-49) relative ad un popolare modello sviluppato dal Parmigianino e già tradotto a stampa dal Maestro FP. Nelle figure dei santi interpretate dal Meldolla tuttavia è chiara l'influenza esercitata dai lavori a chiaroscuro di Domenico Beccafumi. Questo lavoro, non terminato, non raggiunge l'incredibile livello pittorico dell'analoga opera dello Schiavone. Andrea Meldolla deve il suo soprannome alla terra d'origine, la Slovenia. Non si hanno notizie sulla sua formazione, ma la produzione grafica e pittorica rimanda all'arte del Parmigianino. Autore di opere di soggetto profano, soprattutto mitologico, Meldolla occupa un posto importante nella storia dell'incisione, soprattutto per il suo magistrale uso della puntasecca. Rarissima. CIRCLE of MELDOLLA - Etching, signed and undated, circa 1560-70. After a subject of Parmigianino. A magnificent impression, printed on contemporary laid paper without watermark, trimmed to the marginal line, slight waterstain, otherwise in excellent condition. The work, engraved in the style of Schiavone, is part of the series of 13 engravings depicting Christ and the Apostles (Bartsch 36-50; Richardsn 38-49) about a popular mod … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 22:10:37
Paolo FORLANI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1570. "Acquaforte e bulino, dimensioni mm 295x207, impressa su carta vergata coeva con filigrna ""scudo con tre piccoli gigli"" (sconosciuta a Woodward), con ampli margini, in perfetto stato di conservazione. Magnifico esemplare di questa rara carta, incisa da Paolo Forlani e ralativa al periodo veneziano dell'editore Claudio Duchetti (Claude Duchet). Al centro dell'isola, con caratteri grandi, è inciso il titolo: RHODUS. Nel cartiglio rettangolare in alto a destra si legge: Rhodus jnsula Carpatij maris, olim Ophiusa, deinde Staclia, postea Telchin dicta fuit Ambitus èius Milliar i20 p[er]hibet[us] bis asarracenis An 655. Deinde quoq[ue] i308. Postremo a Solimano Turcar[um] jmp. i523 capta expulsis qui suas hic sed[e]s tenuera[n]t militibus Hierosolimitanis. Claudio Ducheto formis Anno 1570. Orientazione con una rosa a trentadue venti, il nord è in alto. Carta priva di scala grafica e graduazione ai margini. Carta dell'isola relativa al periodo veneziano del Duchetti durante il quale lavorò in stretta collaborazione con Paolo Forlani, al quale Woodward attribuisce la lastra. La mappa è orientata con il nord in alto e mostra nel mare le linee radiali dei venti tipiche delle carte nautiche. Nel cartiglio l'autore inserisce una breve storia dell'isola. La lastra viene poi portata a Roma, come dimostra la sua presenza nel catalogo della vedova di Giacomo Gherardi, erede del patrimonio calcografico del Duchetti (ottobre 1598, n. 272) dov'è descritta come "l'Isola di Rodi". La matrice fu successivamente acquistata da Giovanni Orlandi nel 1602 e quindi dal fiammingo van Schoel. Se … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 22:10:36
Donato BERTELLI (Attivo a Venezia seconda metà del XVI secolo)
1570. "Rara veduta prospettica, a volo d'uccello, della città di Napoli. La pianta del Bertelli deriva da un modello disegnato da Etienne Duperac edita a Roma nel 1566. Priva di data, la pianta del Bertelli risale al 1570-1575 circa. Rappresenta il primo segnale di favore che incontrerà il modello di Duperac nell'ambito del mercato delle stampe, ed è molto simile alla più comune deriavazione pubbicata ad Anversa nel Theatrum Civitatum di Braun e Hogenberg. Nel cartiglio: ""Ill(ustrissim)o Sig.(no)re Vincenzo Pincelli |volendo io mandare a nuova stampa la nobil| et gentil Citta' di Napoli con li suoi | Moli, Porti, Chiese, Seggi, Palazzi, Piaz |ze, Strade, Fonti et altre cose notabili di | quella patria, ho voluto che la sia in luce | fatto il nome di Vostra Illu(strissi)ma Sig(no)ria Qual | havendola fatta imprimere un Serv (ito)re di quella Conoscer possa quanto desidera | di servarla Magnificarla et exaltarla | alla quale Reverentemente gli bacia le Mani. | D.B."" Sotto la pianta, legenda numerica di 74 voci,distribuita su 13 colonne. Magnifico esemplare, con margini, tracce di pieghe orrizontali e verticali, in ottimo stato di conservazione. Bibliografia: Almagià (1927): n. 95; Christie's Pa (2006): n. 248; Destombes (1970): n. 80; Dzikowski (1940): n. 99; Ganado (1982): n. 86; Kraus (1972): n. 100; Meurer (2002): n. 185; National Maritime Museum (1971): n. 150; Ruge (1904-16): IV, n. 87.72; Sotheby's (1998): n. 190; Tavernari (2014): n. 96; Pane-Valerio (1988): pp. 60-61, n. 13; Tooley (1939): n. 410; Valerio (1998): n. 13. Censimento: Firenze, Marucelliana; Greenwich, … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 18:42:06
Nicolò Nelli (attivo a Venezia tra il 1552 ed il 1579)
Rarissima carta dell'isola, datata il lastra 1570. Rappresentata circondata dalla flotta di navi della Repubblica di Venezia la carta è orientata con il Sud in alto. Carta anonima e priva di dati editoriali, che segue nella morfologia la carta del monogrammista PS e tutte le sue derivazioni. L'aspetto interessante che mostra questa carta, è dovuto al contesto storico; l'isola è rappresentata con la flotta veneziana chierata a difesa contro gli assalti dei turchi. L'opera, datata al 1570, viene attribuita a Nicolò Nelli per evidenti ragioni stilistiche e per le analoghe carte su Cipro e Creta, che recano la sua firma. La mappa si trova inserita in alcune raccolte cinquecentesche, e viene di seguito pubblicata nel Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l'arcipelago fino a Costantinopoli, edito da Simone Pinargenti a Venezia nel 1573. L'opera fu realizzata in stretta concorrenza con l'analoga raccolta del Camocio Isole Famose, e raccoglie carte incise da Nicolò Nelli, Natale Bonifacio e dal Pinargenti stesso. I pochi esemplari noti della raccolta sono spesso diversi tra loro, e contengono un numero variabile di carte. Magnifico esemplare, in straordinario stato conservativo. This very-rare loose-sheet map of Corfu carries at the lower right hand corner the date of the publication, 1570. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. The island is shown surrounded by an armada of Venetian war ships. The map is oriented with south at the top and its sha … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
2020-01-18 18:42:06
Nicolò Nelli (attivo a Venezia tra il 1552 ed il 1579)
1570. Carta geografica dell'isola di Creta firmata e datata in lastra dal Nelli. La carta dell'isola di Creta di Nicolò Nelli è basata sul modello di Zorzi/Pagano del 1538. Differisce per l'orientazione, qui con l'est in alto come in molte altre carte veneziane del periodo. L'isola è rappresentata con la flotta veneziana chierata a difesa contro gli assalti dei turchi. La carta venne in seguito inserita nel Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l'arcipelago fino a Costantinopoli, edito da Simone Pinargenti a Venezia nel 1573. L'opera fu realizzata in stretta concorrenza con l'analoga raccolta del Camocio Isole Famose, e raccoglie carte incise da Nicolò Nelli, Natale Bonifacio e dal Pinargenti stesso. I pochi esemplari noti della raccolta sono spesso diversi tra loro, e contengono un numero variabile di carte. Bellissima prova, impressa su carta vergata coeva con filigrana "sirena in uno scudo con stella", in perfetto stato di conservazione. This very-rare loose-sheet map of Crete carries at the lower right hand corner the name of the Venetian engraver Nicolò Nelli, and the date of the publication, 1570. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. The island is shown surrounded by an armada of Venetian war ships. The map is oriented with east at the top and its shape is based on the Matteo Pagano map of the island (1538). Sometimes the map appear in the rare collection by Simone Pinargenti "Isole che son da Venetia nella Dalmatia et per tutto l' … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [Italy]
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.