The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1571
2016-09-10 16:18:26
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara veduta dell'isola di Zante, che fu sotto il dominio veneiziano dal 1484 al 1797. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the Camocio map of the island. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-10 15:48:09
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Carta dell'isola di Corfu edita aVenezia dal Camocio. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1571) and bear the Camocio's name as a publis … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-06 13:01:10
CESALPINO, Andrea.
Bookseller: SOPHIA RARE BOOKS [Denmark]
2016-09-06 13:01:10
CESALPINO, Andrea.
Venice: Giunta, 1571. First edition, and a fine copy in a contemporary binding, of this very rare work which coined the phrase "circulation of the blood" (circulatio sanguinis, f. 111v) and provided the theoretical basis for Harvey's experimental and quantitative treatment in De motu cordis (1628). "Cesalpino preceded Harvey in the discovery of the concept of the circulation, and Harvey must have known of his ideas" (Garrison-Morton). "Cesalpino's most important medical studies concern the anatomy and physiology of the movement of the blood. He gave a good description of the cardiac valves and of the pulmonary vessels connected to the heart, as well as of the minor blood circulation; he also recognized that the heart is the center of the circulation of the blood and accepted the existence of the traditional synanastomoses of the arteries with the veins. He did not, however, discover the major circulation (first demonstrated in 1628 by William Harvey)" (DSB). "No-one who reads Cesalpino impartially can deny the eminent part that he played in the discovery of the circulation of the blood" (Castiglioni, p. 438). ABPC/RBH lists only three other copies in contemporary bindings sold at auction in the last 60 years: Norman copy, Christie's New York, March 18, 1998, lot 61, $36,800 ("title page stained at edges and with removed stamp"); Swann, May 24, 2001, lot 50, $33,350 ("wormholes through front cover & blank outer margin of opening leaves, title page stamped"); Friedman copy, Sotheby's New York, November 16, 2001, lot 29, $110,000 ("repaired tear to title page, spine head repai … [Click Below for Full Description]
Bookseller: SOPHIA RARE BOOKS [Denmark]
2016-09-05 03:38:33
ISOCRATE.
ex Officina Oporiniana, 1571 (mense martio). Cm. 19, pp. (16) 1121 (63). Bella legatura coeva in piena pelle di scofa impressa. Dorso a nervi. Piatti con grande figura centrale, data ed iniziali al piatto anteriore: G.R.I 1580. Una piccola mancanza alla cuffia superiore e frontespizio con due mancanze alla parte bianca per asportazione di firme di possesso. Peraltro esemplare marginoso, fresco ed in eccellente stato di conservazione. Marchio tipografico al frontespizio e bei capolettera istoriati. Testo in greco con traduzione latina a fronte. Edizione basata sulla stampa di Basilea del 1570, in - folio, considerata la migliore e più completa tra quelle curate da Wolf. Nella presente edizione la versione latina è interamente nuova. Cfr. Graesse 434. Edizione non comune e, nel presente esemplare, impreziosita da una legatura molto affascinante.
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-09-04 13:06:12
Cornelis CORT (Hoorn, nr Alkmaar, 1533 - Roma, prima del 22 Aprile 1578)
1571. Bulino, 1571, firmato e datato in lastra in baso a sinistra. Da un soggetto di Tiziano. Esemplare nel primo stato di tre. Magnifica prova, ricca di toni, impressa su carta vergata coeva, rifilata al rame, in eccellente stato di conservazione. L'incisione deriva da un dipinto di Tiziano per Filippo II di Spagna, rispetto al quale risulta in controparte. Tiziano realizzò il dipinto nel 1571, quando aveva ormai superato gli ottant'anni. Nello stesso anno, Cornelius Cort ne fornisce la traduzione a bulino: la data 1571 si legge, insieme alla sua firma, sulla suoletta interna della pantofola di Lucrezia. L'oltraggio subito da Lucrezia, matrona romana, ad opera di Sesto Tarquinio, figlio di Tarquinio il Superbo, narrato da Livio, è l'episodio leggendario che determinerà la rivolta dei romani contro i Tarquini, la loro cacciata da Roma e il passaggio dalla monarchia alla repubblica. La donna, che preferì il suicidio al disonore, divenne poi simbolo di pudicizia e virtù coniugale. La scena rappresentata ha un tono drammatico: Lucrezia, nuda sul letto, con lo sguardo terrorizzato, tenta di difendersi dall'insano e violento desiderio di Sesto Tarquinio che le impone di tacere minacciandola con il pugnale, mentre sulla destra un uomo tira via la tenda per osservare. Nella concitazione, una pantofola scivola via dal piede di Lucrezia. Una delle prime stampe che Giacomo Gherardi pubbliherà, come erede dell'attività di Claudio Duchetti, sarà proprio una copia di questa incisione di Cort, datata 1586. Sia l'oltraggio che il suicidio di Lucrezia sono stati un tema molto diffuso nell' … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-03 15:59:01
guida
appresso Giovanni Osmarino 1571 [colophon Roma appresso Giovanni Osmarino Giliotum alla chiavica di Santa Lucia, 1571]. in - 16, 1 cb, cc 64, 2 cb, leg. p. perg. coeva con nervi al d. legacci. A carta 46 inizia il trattato dal titolo: "L'Antichità di Roma di M. Andrea Palladio raccolta brevemente da gli auttori antichi, e moderni". Rossetti G - 414. Schudt 68. Minuscoli forellini di tarlo al d. e altro tarletto sulle ultime 2 carte bianche. Ottimo esempl. in legatura coeva.
Bookseller: Studio Bibliografico Scriptorium
2016-09-02 12:32:17
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1660 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1660; - Condition: Very good; Map shows the upper part of the Dniepr River in two horizontal strips
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-09-02 12:32:17
Blaeu Willem Janszoon (1571 - 1638) Amsterdam
Bookseller: Antique Sommer& Sapunaru KG [München, Germany]
2016-09-01 12:46:46
1571. In Firenze, nella stamperia di Filippo Giunti, e fratelli, 1571, e In Fiorenza, appresso Filippo Giunti e fratelli, 1571, due opere legate in un volume, in-4, leg. coeva in piena perg. floscia, pp. [16], 189, [3] - cc. 8. Con Stemma dei Medici sul front, grande croce di Malta stampata in rosso in fine e iniziali xilografiche (alcune parlanti) alla prima opera; stemma Medici sul front. e iniziali xilografiche nel secondo titolo. Seconda edizione di questi famosi statuti, con le aggiunte degli anni 1564-69. In questo esemplare sono presenti le aggiunte fino a tutto il 1571 (presenti nel secondo titolo). Camerini, 2, n. 4: "Estensore di questi Statuti fu Lelio Torelli". Ottimo, genuino esemplare.
Bookseller: Libreria Antiquaria Gozzini
2016-08-31 20:56:23
Cherubino ALBERTI Borgo San Sepolcro 1553 - Roma 1615
1571. Bulino, 1571, datato in lastra in basso a sinistra nell'immagine. Da Federico Zuccari. Esemplare nel secondo stato, con la notizia del privilegio papale aggiunta in nel margine inferiore a destra. Bellisiima prova, impressa su carta vergata coeva, con sottili margini, in ottimo stato di conservazione. L'incisione riprende, il bulino di Cornelis Cort, realizzato probabilmente nel 1570 (New Hollstein, n. 87). Engraving, 1571, dated in bottom left corner '1571'. After Federico Zuccari. Second state, with the papal privilege added at lower right. A fine impression, printed on contemporary laid paper, with thin margins, very good conditions. This is an enlarged and altered version of a print by Cornelis Cort made in 1570 circa (see New Hollstein, n.87). A very good example. New Hollstein (Dutch & Flemish) 87 (Cornelis Cort; copy a.I); Bartsch XVII.63.38. 275 428
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 15:07:05
Vincenzo Maria CORONELLI (Ravenna 1650 - Venezia 1718)
1571. Magnigica carta storico - geografica tratta dal Corso Geografico Universale. La mappa è molto accurata nei toponimi, di cui spesso spesso sono forniti le varianti, e anche di notazioni storiche. Sulla destra, a complemento, un elenco con dei luoghi storici d'incerta collocazione sulla mappa. In alto a sinistra, l'elegante cartiglio con il titolo e la dedica a "Gio. Battista Cornaro Piscopia". A sinistra, nell'angolo inferiore, sono riportate le insegne poste sulla facciata di Palazzo Corner, la scala miliare e lo stemma araldico del dedicatario. Incisione in rame in perfette condizioni. Magnificent paper comes from Corso Geografico Universale. The map is very accurate in the names of which are very often provided the variations, and even historical notes. On the right, in addition, a list of historical places of uncertain placement on the map. In the upper left, the elegant cartouche with the title and the dedication to "Giovanni Battista Cornaro Piscopia." On the left, in the bottom, shows the coats of arms on the facade of the Palazzo Corner, the mileage scale and the coat of arms of the dedicatee. Copper rngraving in very good conditions. Venezia Venice Stylianou, 138, Zacharakis, 678. 630 470
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 14:59:35
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Mappa di Chalkida, la pricipale città dell'Eubea, anticamente detta Negroponte, con lo storico ponte di collegamento alla Grecia. Data a Venezia nel 1204, passò sotto il dominio dei Turchi nel 1470. I Veneziani non riuscirono più a riconquistarla, nonostante il tentativo di F. Morosini del 1688. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. Plan of Chalcis, the chief town of the island of Euboea, with a heavily - fortified bridge onto the Greek mainland. At the time of publication it was under Ottoman control, remaining so despite a Venetian siege in 1688. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 09:16:08
Guevara Antonio di
Francesco Portonari da Trino, 1571. Quattro parti in un volume in 8° (cm 21x16), pp. [48], 88, [8], 95,[2b], [8], 114, [8], 61, [2]., legatura in piena pergamena floscia coeva rimontata. Quattro frontespizi distinti, decine di capilettera decorati, testalini, vignette incise nel testo, tra le quali il Mostro visto in Sicilia al tempo di Marco Aurelio, e altre raffiguranti monete. Grande marchio inciso alla fine dell'opera. Timbro di appartenenza al frontespizio. Forellino di tarlo al margine del frontespizio e delle prime quattro carte senza perdita di testo, aloni sparsi. Il volume ha sofferto l'umidità alle ultime 50 carte, che presentano restauri al margine superiore con parziale mancanza del testo. Lavoro di tarlo al terzo volume. Abili piccoli restauri alla legatura sguardie recenti. Nell'insieme discreto esemplare. Opera rara nonostante le numerose edizioni. Graesse, III, 175. Palau y Dulcet VI,445. L'autore (1481 - 1545) fu inquisitore di Toledo e Valenza, vescovo di Cadice e cronista di Carlo V. Questa sua opera, pubblicata per la prima volta nel 1529, ebbe già al suo apparire notevole successo. In essa "...sono comprese molte sententie notabili et essempi singolari, appartinenti non solamente ai Principi Christiani ma a tutti coloro che desiderano di vivere civilmente e da veri et honorati gentil'huomini. Con la giunta del quarto libro novamente tradotto di lingua Spagnuola in Italiano, da la copia originale di esso auttore, et fatto maggiore con lettere, figure e postille si come si conoscerà al segno de la mano, posta in margine". Non mancano consigli per le prin … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Studio Giuseppina Biggio
2016-08-27 20:47:15
FABER T.
1571. RENATUM PEAN. 1571. In-16.Carré. Relié plein cuir. Etat d'usage. Coins frottés. Dos abîmé. Quelques rousseurs. 451 pages. Ouvrage latin. Manque de cuir sur le dos. INTROUVABLE
Bookseller: Le-Livre.Com
2016-08-26 15:16:06
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. In alto a destra, in un ovale ornato con fregi, il titolo Sardegna. Carta priva di graduazione ai margini, scala grafica e di orientazione che risulta in base all'immagine orientata con l'ovest in alto. Carta non datata. La carta del Camocio, pur essendo posteriore alla mappa del Licinio, non apporta novità per quanto riguarda i contenuti geo - cartografici. Scarsamente curata nell'incisione e nei dati geografici, nessun fiume viene indicato con il nome, diversi gli errori di trascrizione dei toponimi, anche l'orografia non è particolarmente curata. Questa carta fu inserita successivamente, e numerata come tavola 77, nell'opera Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco del 1571. Venezia Venice Bifolco - Ronca (2014), tav. 150; L. Lago, Imago Italiae, 2002, fig. 488; L. Piloni, Carte geografiche della Sardegna, 1974, p. 64, I. Piloni S. 64; Bifolco/Ronca 150 222 165
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 13:27:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Carta groagrafica dell'isola edita a Venezia nel 1571 circa. Descrizione della mappa presa da Bifolco & Ronca ""CARTOGRAFIA RARA ITALIANA: XVI SECOLO L'ITALIA E I SUOI TERRITORI Catalogo Ragionato delle Carte a Stampa"" http://www.antiquarius - sb.com/cartografiarara.asp In basso a sinistra, in una targa ornata con fregi e sormontata da un mascherone, il titolo Sicilia Insula. Al centro, sormontata da compasso, la scala grafica di 100 miglia, pari a mm. 48. A destra, l'orientazione con una schematica rosa dei venti col nord in alto. Carta priva di graduazione ai margini. La tavola è una riduzione della Sicilia del 1561 dello stesso autore, dalla quale derivano tutti i dati riportati. La sola differenza è nei cartigli, che qui sono molto più decorativi rispetto al semplice riquadro della tavola precedente. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In ottimo stato di conservazione." THE RARE FIRST STATE. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continue … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-22 15:07:39
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara mappa del Golfo di Corinto e di Lepanto, odierna Naupatto, teatro - come si ricorda nel cartiglio - della storica vittoria dei Cristiani sui Turchi, il 7 ottobre del 1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. Map of the Gulf of Corinth, engraved by Camocio just prior to the Holy League's significant naval victory at the Battle of Lepanto in 1571. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the content … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-22 13:11:49
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara carta geografica dell'isola di Cefalonia. Stretta fra il prepotere veneziano e la perenne minaccia turca nei secoli XIV e XV, dal 1500 fu aggregata al dominio veneziano, sotto il governo di un Provveditore. Per i tre secoli successivi fu una delle migliori difese del sistema navale del basso Adriatico contro i Turchi. Sulla mappa sono riportati i centri abitati più grandi dell'isola: Argostolion, Paliki, ZAFALONIA. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the ap of Cephalonia by Camocio. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first cir … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-20 20:07:34
GRISONE FEDERICO.
appresso Gio. Andrea Valvassori, 1571. Cm. 20, pp. (12) 163 (1) 71 (1) + (16) d'appendice di cui le ultime due bianche. Marchi tipografici ai due frontespizi, testate capolettera e molte figure incise nel testo (anche a piena pagina) tra cui 50 grandi immagini di morsi e la grande immagine del cavallo nell'appendice finale per indicarne tutte le parti anatomiche. Legatura coeva in pergamena floscia. Sguardie non originali. Bell'esemplare. Rilegate all'inizio 4 pp. manoscritte in chiara grafia con interessanti ricette cinquecentesche riguardanti la salute dei cavalli. Si tratta della prima edizione completa delle due parti di questo classico della letteratura ippologica. Edizione poco comune; la prima che presenta la seconda parte, finora inedita. Cfr. Mennessier de la Lance, pp. 579 e seguenti.
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-08-20 07:14:08
Theodor ZWINGER
Basileae, ex Officina Flobeniana, 1571. Theodor Zwinger (Basilea, 2 agosto 1533 - Basilea, 10 marzo 1588) è stato uno scienziato svizzero. Celebre medico e capo di una famiglia che per tre secoli si distinse per la propria attività scientifica.Figlio di una sorella dell'incisore Jean Oporin e di Leonard Zwinger, artigiano pellettiere, originario di Bischofszell, in Turgovia, discendente di un'antica e illustre famiglia, resa nobile nel 1492, per decisione dell'imperatore Massimiliano I.Perduto il padre a cinque anni, fu allevato dalla madre, risposatasi con Conrad Lycosthènes e studiò alla scuola del grammatico Thomas Plater, che gli insegnò i primi rudimenti delle lingue classiche. Ammesso nel 1548 nell'Accademia, seguì con profitto le lezioni ma, preso dal desiderio di viaggiare, partì da Basilea più carico di libri che di denaro e si diresse a Lione, persuaso che il proprio talento per la poesia non potesse non procurargli amici e mecenati. Qui frequentò per tre anni la tipografia dei Bering come proto.Andato a Parigi, vi frequentò i corsi dei più celebri professori, tra gli altri quelli di Pietro Ramo, del quale Theodor riconobbe in seguito la benevolenza. Dopo cinque anni, nel 1553, tornò a Basilea ma, dietro consiglio di Pietro Perna, editore di Lucca, espatriato per motivi religiosi, partì subito per l'Italia. Zwinger, dopo aver seguito i corsi dello Studio di Padova, andò a Venezia per perfezionare le conoscenze delle società più colte. Il patrigno, ormai malato, intendeva associarlo alla redazione delle sue opere e lo sollecitava di tornare a Basilea. Prima di lasc … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Editrice Belriguardo
2016-08-19 21:03:45
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Sopot fu una fortezza situata all'interno dell'odierna Albania, all'altezza delle coste settentrionali di Corfu ed ai confini con la Grecia. Sotto il dominio Ottomano fu oggetto di diversi attacchi delle truppe veneziane, rimanendo tuttavia sotto il controllo Turco. Secondo la Borroni Salvadori il modello usato dal Nelli per uesta veduta fu la stampa incisa da Domenico Zenoi, probabilmente nello stesso anno. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map. Sopot was a fortress in the hinterland of the Albanian coast north of Kerkyra. It had been Turkish since the end of the 15th century and attacked by Venice several times between 1570 and 1572. But it remained under Ottoman rule in a treaty of 1573. According with Borroni, the model for this view was the plate etched by Domenico Zenoi (Venice 1570 ca). In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isola … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-19 20:29:58
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. La prima carta a stampa della regione. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map of Albania by Camocio, the first printed map of the area. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Ve … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-18 00:42:09
Blaeu Willem Janszoon (1571 - 1638) Amsterdam
Bookseller: Antique Sommer& Sapunaru KG [München, Germany]
2016-08-16 08:29:41
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio. "Castel Novo". Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With engraved title, ornamental cartouche (blank) and 3 ships. 17:23 cm (6 3/4 x 9 inch.). First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare birds-eye-view of Herceg Novi, a coastal town in Montenegro located at the entrance to the Bay of Kotor and at the foot of Mount Orjen. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the La Freri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
2016-08-15 18:08:04
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1620 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1620; - Condition: Lower center perfectly replaced; Map shows the southern part of the dead sea with Israel and Jordania. On inset map Egypt and the Sinai peninsula
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-07-27 19:00:05
Garibay y Zamalloa, Esteban de (1533-1599)
Impreso en Anvers [i.e. Antwerpen]: Por Christoforo Plantino, prototypographo de la Catholica Magestad, a costa d'el Autor, Anvers [i.e. Antwerpen] 1571 - [Para pedidos desde fuera de España, por favor, consulte las condiciones de venta y envío, tipo B. / For orders to be delivered outside Spain, please, let you see our sale and shipping terms, type B. / Pour les commandes à livrer hors d'Espagne, s'il vous plait, voyez les conditions de vente et de livraison, type B].- // Fol. (317x216mm.); [2], p. 561-1530 [i.e. 1526], [2] blancas, [15] p.; sign.: [ ]1, Bbb-Mmmmmm6, Nnnnnn4, [cruz latina]8; escudo heráldico xilografiado de los reinos de Castilla y León en portada. [Errores de paginación: p. 596 numerada 569, 756 como 754, 758-759 como 858-859, 944 como 844, 983-984 como 963-964, 995-996 como 985-986, 1025 como 102, 1127 como 1027, 1297-1300 como 1309-1312, 1353 como 1365, 1364 como 1367 y 1526 como 1530].- // Encuadernación de época en pergamino, lomo rotulado 'Ystoria de España Garibay', con un adorno floral en medio; cortes tintados en azul, con topos. Las tapas debían llevar algo de vuelo que se ha perdido. Mancha en plano trasero. Rasgadura en parte superior de p. 1112, sin pérdidas. Media docena de apostillas marginales manuscritas de época. Algunas oxidaciones y apenas acidez. Estupendos márgenes y buen estado.- // Proc.: Firma ilegible en portada.- // Primera edición de la segunda parte de 'Los XL libros d'el compendio historial de las chronicas y vniuersal historia de todos los reynos de España' en la que se contienen los libros XI-XX referidos a los reyes de Cast … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Andarto B.
2016-07-20 16:50:23
Theodor ZWINGER
Basileae, ex Officina Flobeniana. Theodor Zwinger (Basilea, 2 agosto 1533 - Basilea, 10 marzo 1588) é stato uno scienziato svizzero. Celebre medico e capo di una famiglia che per tre secoli si distinse per la propria attivité scientifica.Figlio di una sorella dell'incisore Jean Oporin e di Leonard Zwinger, artigiano pellettiere, originario di Bischofszell, in Turgovia, discendente di un'antica e illustre famiglia, resa nobile nel 1492, per decisione dell'imperatore Massimiliano I.Perduto il padre a cinque anni, fu allevato dalla madre, risposatasi con Conrad Lycosthé nes e studié alla scuola del grammatico Thomas Plater, che gli insegné i primi rudimenti delle lingue classiche. Ammesso nel 1548 nell'Accademia, segué con profitto le lezioni ma, preso dal desiderio di viaggiare, parté da Basilea pié carico di libri che di denaro e si diresse a Lione, persuaso che il proprio talento per la poesia non potesse non procurargli amici e mecenati. Qui frequenté per tre anni la tipografia dei Bering come proto.Andato a Parigi, vi frequenté i corsi dei pié celebri professori, tra gli altri quelli di Pietro Ramo, del quale Theodor riconobbe in seguito la benevolenza. Dopo cinque anni, nel 1553, torné a Basilea ma, dietro consiglio di Pietro Perna, editore di Lucca, espatriato per motivi religiosi, parté subito per l'Italia. Zwinger, dopo aver seguito i corsi dello Studio di Padova, andé a Venezia per perfezionare le conoscenze delle societé pié colte. Il patrigno, ormai malato, intendeva associarlo alla redazione delle sue opere e lo sollecitava di tornare a Basilea. Prima di lasciare … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Editrice Belriguardo [Ferrara, Italy]
2016-07-14 14:36:47
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1635 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1635; - Condition: ; Map of Tierra del Fuego
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-07-13 06:27:49
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1630 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1630; - Condition: Some restoration at centerfold, upper right margin mounted; Map shows Virginia to the north part of Florida
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-07-10 19:00:28
Blaeu Willem Janszoon (1571 - 1638) Amsterdam
Bookseller: Antique Sommer& Sapunaru KG [München, Germany]
2016-07-07 17:46:38
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1642 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1642; - Condition: Very good; Map shows the lake of Geneva.Joan Guilliemus Blaeu was the eldest son of Willem Janszoon Blaeu (1571-1638), and was probably born in Alkmaar in the province of Noord-Holland in the final years of the 16th century. He was brought up in Amsterdam, and studied law at the University of Leiden before going into partnership with his father in the 1630s. Although his father Willem had cartographic interests, having studied under the Danish astronomer Tycho Brahe and having manufactured globes and instruments, his primary business was as a printer. It was under the control of Joan that the Blaeu printing press achieved lasting fame by moving towards the printing of maps and expanding to become the largest printing press in Europe in the 17th century. By the 1660s the Theatrum Orbis Terrarum (or Atlas Maior as it had became known by this time) had expanded to between 9 and 12 volumes, depending on the language. With over 3,000 text pages and approximately 600 maps, it was the most expensive book money could buy in the later 17th century. The translation of the text from Latin into Dutch, English, German, French, and Spanish for several volumes created enormous work for those involved in typography and letterpress activities. It is estimated that over 80 men must have been employed full-time in the Blaeu printing house in Bloemgracht (not including engravers who worked elsewhere), with … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-07-07 17:46:38
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1645 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1645; - Condition: Very good; Titlepage of the 'Theatrum Orbis Terrarum'.Joan Blaeu was the eldest son of Willem Janszoon Blaeu (1571-1638), and was probably born in Alkmaar in the province of Noord-Holland in the final years of the 16th century. He was brought up in Amsterdam, and studied law at the University of Leiden before going into partnership with his father in the 1630s. Although his father Willem had cartographic interests, having studied under the Danish astronomer Tycho Brahe and having manufactured globes and instruments, his primary business was as a printer. It was under the control of Joan that the Blaeu printing press achieved lasting fame by moving towards the printing of maps and expanding to become the largest printing press in Europe in the 17th century.By the 1660s the Theatrum Orbis Terrarum (or Atlas Maior as it had became known by this time) had expanded to between 9 and 12 volumes, depending on the language. With over 3,000 text pages and approximately 600 maps, it was the most expensive book money could buy in the later 17th century. The translation of the text from Latin into Dutch, English, German, French, and Spanish for several volumes created enormous work for those involved in typography and letterpress activities. It is estimated that over 80 men must have been employed full-time in the Blaeu printing house in Bloemgracht (not including engravers who worked elsewhere), wi … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-07-07 13:39:00
Lemnius, Levinus.
Bookseller: Antiquariat Gerhard Gruber [Heilbronn, Germany]
2016-07-06 21:51:10
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1630 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1630; - Condition: Very good; Map shows Iceland
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-07-05 15:49:17
HOULLIER, Jacques
Paris: Apud Carolum Macaeum, 1571. 1st Edition. Soft cover. 8vo - over 7¾ - 9¾" tall. 8vo (170 x 155 mm). 1, 6, [16], 296, 83 [1] ll.; 68, 132 ll. Signatures: A8 (-A8), A8, B*8 A-Z8 AA-OO8, Aa-Kk8 Ll4; aa-hh8 (-aa1) ii4, a-q8 r4. Including blank. Lacking title A1 and preliminary leaf A8 of first work, title-leaf aa1 of second work bound at beginnig. "Iacobi Hollerii Stempani, medici Parisiensis celeberrimi De materia chirurgica" (caption title) begins new pagination and register. Includes woodcut device on title-page, head-pieces and initials. Text in Latin with quotations and examples in Greek. Contemporary flexible vellum, yapp edges, spine titled in script (upper hinge cracked, covers soiled and wrinkled). Text browned and spotted (some pages stronger), occasional minor stainings and dust soiling. ---- NLM/Durling 2482; Wellcome 3277; USTC 170037 and 170045. FIRST EDITION, very rare. USTC lists but two libraries (Paris and Yale Univ.) for the second work. Posthumous collection of treatises of the French doctor Houllier (c. 1498/1504-1562) edited by Antoine Valet (+ 1607). The first work "De morbis internis" deal with various diseases (plague, fievers, phtisis, asthma...) and the way to cure them, the "Materia chirurgica" is about drugs to use to avoid surgery and the last "De rhemediis [...] in Galeni libros" is a summary of remedies extracted from Galenus (129-c. 200/216). Houllier became professor of medicine in 1538 and collaborator of Jean Tagault (+ 1560) who asked him in 1543 to complete his "Institutiones chirurgicae". He was also dean of the Medicine Faculty in 1 … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Milestones of Science Books [Germany]
2016-07-02 20:25:20
Strabo; Xylander, Wilhelm
Basel, Heinrich Petri, 1571. Folio. (12) + 977 + (3) + (105) pp. Greek and latin text in double-columns. Woodcut vignette on title-page. 26 double-page woodcut maps. 6 woodcut maps in text. Contemporary blindtooled pigskin over wooden boards. Spine with 5 raised bands. With remains of 2 clasps, otherwise a fine copy.. .
Bookseller: Ruuds Antikvariat [Norway]
2016-07-01 10:35:46
Sarmiento de Mendoza Francisco
Apud Iulium Accoltum 1571 4to (cm. 22,2), 12 cc.nn., 460 pp., 2 cc.nn. (lâ??ultima carta, bianca, è applicata come carta di guardia). Capilettera figurati. Legatura coeva in piena pergamena con titolo ms. in caratteri gotici al ds. Tracce di lacci di chiusura. Mancanze agli angoli della cop. posteriore. Piccolo percorso di tarlo, molto lontano dal testo, al margine interno superiore per circa quindici carte. Aloni di umidità alle prime carte e alle ultime. Una macchia di inchiostro al taglio laterale. Qualche pagina con lievi ingialliture. Nel complesso fresco e bellâ??esemplare. Prima edizione. Sapori, n. 2712. Non in Adams, non in Br. Libr.
Bookseller: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l.
2016-06-04 15:17:25
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio 1571 - "Cipro insula". Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With title-cartouche and many ships. 20:16 cm (8 x 6 1/4 inch.). Zacharakis: A catalogue of printed maps of Greece 1477-1800, 2nd edition, 1992; map nr. 522. - First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare map of Cyprus. Oriented to the East. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the Lafreri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek
2016-06-04 15:17:25
Camocio, Giovanni Francesco
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
2016-05-08 10:37:37
Pierre d'Oudegherst
Antwerpen: Plantijn, 1571. Condition: 8,5 Title page professionally remargined, good condition.. Rebound in the 17th or 18th century. Binding: Full Leather Octavo 8vo Height: 22,2 CM Width: 16 CM Thickness: 4,2 CM
Bookseller: Antiquariaat Meuzelaar
Check availability:
2016-05-05 04:22:36
Selnecker, Nicolaus
Leipzig, Jakob Berwaldt 1571. 3 volumes in 1 binding, (14) 245, 274, 236 folia. Rebound blind-stamped Leather with clasps, Folio (Wormholes in the margin of the first 6 pages, evenly browned throughout, occasionally some old underlinings and annotations, lacks the last page and the seperate titlepages for volume 2 and 3. Rhymed version of the 150 Psalms by Nicolaus Selnecker, 1530-1592. Selnecker was a German musician and theologian and is mostly known for his hymns which were translated in various languages.).
Bookseller: Antiquariaat De Roo
Check availability:
2016-05-05 04:22:36
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio. Makarska.("Fortezza di Macarsca"). Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With title in the desk, onamantal cartouche and many ships in the foreground. 18:23,5 cm (7 x 9 1/4 inch.). First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare map of the environs of Makarska, a small city on the Adriatic coastline of Croatia. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the La Freri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
2016-04-26 01:22:51
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio. "Antivari cita in confine della Dalmatia et Albania . M.D.LXXI". Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With title-cartouche and 3 ships. 17:23 cm (6 3/4 x 9 inch.). First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare birds-eye-view of Bar, a coastal town and seaport in southern Montenegro. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the La Freri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
2016-04-16 15:56:00
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio, 1571. "Milo insula . ". Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With title-cartouche. 20:15 cm (8 x 6 inch.). Zacharakis: A catalogue of printed maps of Greece 1477-1800, 2nd edition, 1992; map nr. 523. - First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare map of Milos or Melos, a volcanic Greek island in the Aegean Sea. Oriented to the Northeast. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the La Freri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
2016-04-16 02:59:55
HERBURT, Jan
Bookseller: Sokol Books Ltd. ABA ILAB [London, United Kingdom]
2016-04-06 13:42:14
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio. Montenegro. "Colfo de Lodrin con parte di Albania". Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With decorative title-cartouche and several ships. 16:21 cm (6 1/4 x 8 1/4 inch.). First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare map of the western cost of Montenegro with northern part of Albania. Oriented to the East. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the Lafreri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
2016-04-05 09:03:41
Camocio, Giovanni Francesco
Venice Camocio, 1571. "Constantinopoli". Orig. copper-engraving from G. F. Camocio's Isole Famose . Published in Venice by Camocio, 1571. With engraved title, a wind-rose, many ships and explanatory notes at the bottom. 18,5:26 cm (7 1/4 x 10 1/4 inch.). First state of the plate, without the number in the lower right corner. - A rare birds-eye-view of Istanbul. - Giovanni Francesco Camocio (1501-1575) was active as map publisher in Venice between 1558 and 1575. He was one of the most important mapmakers of the La Freri-school.
Bookseller: Antikvariat Krenek [Prag, Czech Republic]
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.