The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1571
2016-10-29 17:28:58
Blaeu Willem Janszoon (1571 - 1638) Amsterdam
Bookseller: Antique Sommer& Sapunaru KG [München, Germany]
2016-10-29 11:02:40
VIGUERIJ IOANNIS.
Rubinum, 1571. In 8°, p. perg. molle, cc.nn. 18 + pp. 1216. Capilettera. Front. fig. con marca tipografica. Stampa e carta fresche. La p. 355 / 356 è mancante di un lembo di carta al marg. inf. D. rinforzato.
Bookseller: Libreria Cicerone M.T.
2016-10-24 21:13:43
Wirrich (Wirri), Heinrich.
1571. 126 (statt 132) nn. Bll., jede Seite mit vierteiliger Holzschnittbordüre. Mit 129 (von 133) Wappenholzschnitten, 9 ganzseitigen figürlichen Textholzschnitten und 16 (davon 11 doppelblattgroßen) Holzschnittafeln. Zeitgenössischer Pergamentband mit kalligraphischem Rückentitel. Dreiseitiger Farbschnitt, Bindebänder erneuert. Folio. Erste und einzige Ausgabe des Hochzeitsbuchs für Karl II. von Innerösterreich u. Maria von Bayern; einer der schönsten und seltensten Wiener Drucke des 16. Jahrhunderts. Der wohl auch für die Organisation der mehrtägigen Feierlichkeiten mitverantwortliche Autor beschreibt "mit der Hilfe des [ihn begleitenden] klugen Zwerges die Hochzeitsfeierlichkeiten [...] Die 'ordentliche Beschreibung' ist in Reimen verfaßt, die Schilderung des Ringelrennens [und des Turniers] enthält allerdings auch Prosastellen" (Vocelka, 67). Aus der nur drei Jahre tätigen Offizin Blasius Ebers kennt Mayer nur sieben Werke; das vorliegende ist "sein bekanntes und zugleich sein Hauptwerk [...] Wirrich scheint dieses Gedicht als Geschenk an Fürsten, an den Adel, an Städte und Stände herumgesandt zu haben [...] Der Glanzpunkt des Werkes besteht in bildlichen Darstellungen der Wiener Bürgerwehr, von Vermummten, Turnieren. Diese Holzschnitte sind von verschiedenen Meistern. Die Druckseiten sind mit einem breitem Rahmen versehen, der Hasen, Füchse, Greife, Lämmer, Biber, Ziegen, Hirsche, Elephanten etc. in wunderlichen Blattranken zeigt" (Mayer). Nachdem die Holzschnittafeln separat verkauft wurden, variiert die Ausstattung der überlieferten Exemplare stark; Vocelka bringt ei … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat Inlibris
2016-10-24 00:29:20
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map. Map of the Balkan coast from Herceg - Novi in Montenegro to Durrës in Albania, marking Kotor. It was published in Camocio's 'Isole famose, porti fortezze e terre marittime sottoposte alla Ser.ma Sig.ria di Venezia', a description of the places claimed as subject to the Republic of Venice. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-10-23 19:35:16
Aristotle.
1571. 8vo. 152 unnumbered ff. Brown calf binding by Jakob Krause on four double bands with richly gilt covers, spine, and leading edges. Covers with intricately entwined bands and giltstamped cover title within ovals: "PRO|BLE|MA" (front cover) and "A|RIS|TOT|ELI|S" (back cover). Edges goffered and gilt. In protective case. Splendid work by Jakob Krause (1531-1586), Germany's foremost Renaissance bookbinder. A rare presentation copy commissioned by Elector August of Saxony, and thus a great sign of the Elector's favor, as August of Saxony was adamant that his court officials worked for him only (cf. Bibl. Palatina [1986], I 252). For an identical binding made with the same plate (145 x 92 mm with bands and tendrils [Schmidt no. P34]) and the same stamps (Schmidt E41, e. g.) cf. the presentation copy for Count Palatine Johann Casimir in the Bibliotheca Palatina. - The book, first published in 1551, is not actually a translation of Aristotle, but rather a compilation from Aristotle, Hippocrates, Avicenna, Galenus, Averroes and other philosophers, physicians, and scholastic theologists (cf. Hoffmann I, 350). The final 42 ff. contain "Ausserlesene Fragstücke, Marci Antonii Zimare [...] An den Durchleutigsten Fürsten [...] Johannem Castriotum". - Rare; no copy recorded in OCLC. Slight defects to spine and corners professionally restored, slight defect to edge of title expertly remargined (no loss to text). VD 16, P 4903. For identical bindings by Krause cf. Stamp. Pal. V 1715 (Palatina-Ausstellung 1986, E 8.4.2 and color plate 176), K. v. Rabenau, Deutsche Bucheinbände der Renai … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat Inlibris
2016-10-19 08:06:36
Strabo.
1571. Folio (230 x 327 mm). (116), 977, (3) pp. Printed and Greek and Latin parallel columns throughout. With 27 double-page woodcut maps (3 repeats), 7 smaller maps in the text, woodcut printer's device on verso of final leaf, and several initials. Contemp. blindstamped leather. First printing of this edition, the first illustrated Strabo. Greek and Latin parallel text by Wilhelm Xylander (whose learned notes are appended to each book); a Latin-only edition was published at Basel the same year. Except for the world maps and the eighth map of Asia with its Scythian monsters, now deemed to fantastic for a scientific publication, this includes all the 'old' Ptolemaic maps from Sebastian Münster's Ptolemy editions published by Petri, newly arranged and distributed throughout the work within the respective chapters (cf. Hieronymus, p. 428). - Strabo had visited Egypt and sailed up the Nile in 25 BC. Even in the introductory chapters, the author provides important details on the Arabian Peninsula: "Adjoining the Ethiopians, a needy and nomad race, is Arabia: one part of which is distinguished above all other lands by the title of Felix [i.e., Hedjaz and Nejd-ed-Ared], and the other, though not dignified by that name, is both generally believed and also said to be pre-eminently blessed. Though Homer knew of Arabia Felix, at that time it was by no means wealthy, but a wild country, the inhabitants of which dwelt for the most part in tents. It is only a small district which produces the aromatics from which the whole territory afterwards received its name, owing to the rarity of th … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat Inlibris
2016-10-18 17:15:49
MONTENAY, Georgette de
Bookseller: Hugues de Latude [Paris, France]
2016-10-18 15:21:22
Alcuinus Albinus Flaccus
Apud Bartholomaeum Rotam, Venetiis, 1571. Naturali macchioline alla copertina, vecchia macchia d\'umido al frontespizio e alle prime carte (8) + 403 c.c. p. 220x300mm p.perg coeva titoli a mano sul dorso
Bookseller: Libreria Antiquaria Giulio Cesare [roma, ROMA, Italy]
2016-10-17 02:02:16
Maggio, Lucio
Alessandro Benacci, 1571. 4° (207x137 mm). [4], 56, [1] ll., lacking the last leaf blank. Woodcut printer?s device on title; woodcut headpieces and initials. 19th-century half leather on marbled boards; flat spine into compartments, with title in gilt. Edges sprinkled in red and blue. An excellent copy, slightly staining to title and first leaves. The first and very scarce edition of this fundamental source on Ferrara earthquake. Within the frame of a learned conversation of the Este court, the Bolognese nobleman Maggio ? who traveled to Ferrara to witness the damage to the celebrated palaces and churches - analyses its possible causes with Fabio Albergati, Paolo Casali, and Giulio dalla Porta, dismissing the interpretation of earthquake as supernatural or miracolous events. A French translation of the dialogue was published in Paris in 1575. ?In his dialogue [?] naturalist explanations dominate and religion fades away. Just as in portion of Buoni?s dialogue, the emphasis on naturalistic explanations was intended to undermine the papal claims of divine punishment. Maggio?s primary goal was to demonstrate that the Ferrarese earthquakes were not supernatural. To do this he tried to reconcile the differences between the particularities of the Ferrarese earthquakes and general Aristotelian understanding of the causes of earthquakes, that is, minimize any discrepancies between accepted theories of the natural causes of earthquakes and what was observed at Ferrara, which might suggest that these events were miracolous? (C. Martin, Renaissance Meteorology, p. 70).
Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco
2016-10-05 21:28:16
Euclides, Euclid, Euklid, Eukleides / Conradus, Conrad Dasypodius:
Argentinae / Argentorati apud Christianum Mylium (Argentina / Argentoratum / Straßburg / Strasbourg, Christian Mylius / Müller) 1571. 8 nn., 50 (recte 56), 75 Bll., 1 w. Bl., 8 nn., 93 (recte 95) Bll., 1 w. Bl., 98 (recte 103) Bll., 1 w. Bl., mit 3 Holzschnitt-Druckermarken von Christian Mylius und einigen kleinen geometrischen Textfiguren (with 3 woodcut devices of Christian Mylius and some little mathematical figures), Kl.-8°. (ca. 16,5 x 10 cm), Pergamenteinband der Zeit mit handschriftlichem Rückentitel in Tinte / contemporary vellum binding with ink-handwritten title on spine, Einband etwas verzogen, Pergament fleckig, nachgedunkelt und etwas wellig, vorderes Innengelenk etwas angebrochen, Vorsatz und Titelblatt in der Falz angelöst, alte Bibliothekssignatur sowie Exlibris des 19. Jahrhunderts auf vorderem Innendeckel, alter Bibliotheks- und Dublettenstempel auf erstem Titelblatt, einige wenige Seiten mit altem Wasserrand, sehr vereinzelt kleine Marginalien in Tinte von alter Hand, das zweite Titelblatt etwas tintenfleckig, kleine Antiquariatsmarke des Berliner Antiquariats Max Harrwitz im hinteren Innendeckel, insgesamt gut erhaltenes Exemplar des seltenen Werkes, Text in Altgriechisch mit lateinischer Übersetzung / binding a little bit displaced, vellum stained, darkened and a bit wavy, front hinge partially broken, preliminary and title page partially loosened, old library signs and 19th century exlibris on front paste down, old library stamp on first title page, a few pages waterstained, a very few pages with little contemporary ink margin-annotations, the second … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat An der Vikarie
2016-10-05 13:07:10
MONTENAY, Georgette de
Bookseller: Hugues de Latude [Paris, France]
2016-10-05 00:03:23
LAURENTII PIGNORII PATAVINI ( Laurentius Pignorius de Padoue )
In quo familia, tum urbana, tum rustica, ordine producitur & illustratur. Editio novissina aucta, emendata, & figuris aneis exornata. Laurentius Pignorius (1571-1631) a écrit plusieurs livres sur les antiquités romaines. Amstelodami, Andrea Frisii - 1674.Ouvrage enrichi d'un titre-frontispice, de 32 planches hors-texte dont 15 repliées, et de 8 vignettes dans le texte (Complet & Contrôlé).Reliure plein-veau de l'époque. Dos à 5 nerfs orné et doré. Tranches jaspées rouges. Pas de rousseur. Coiffes manquantes et accidentées. Bon état. Format in-16° (14x8).
Bookseller: Livres et Collections P. Commerot
2016-09-25 06:25:38
D'OUDEGHERST Pierre
Plantin Christophe, Anvers, 1571. Nouvellement composées et mises en lumière par P. d'Oudegherst, natif de Lille. Première édition. Reliure plein veau, fleurons et liserés dorés sur les plats. Dos à 5 nerfs, caissons décorés de fleurs et liserés dorés; titre doré sur étiquette bordeaux. (14)+(22)+(2)+340 pages. Format 14,5 x 22 cm. Mors restaurés. Qqs textes soulignés à l'encre ancienne. Page de titre légèrement brunie; rature à l'encre en marge de la page de titre. Coin inférieur page 184 manquant mais sans perte de texte.
Bookseller: Librairie Equinoxe [France, La-Croix-Valmer]
2016-09-24 22:01:48
San Tommaso D'Aquino
Ex Officina Christophori Plantini, 1571. in 4° grande - pp.pp 16nn + 299 + 9nn + 314 + 6nn + 1b - Pelle - Due Volumi in uno - Marca tipografica ai frontespizi, incisioni a piena pagina al recto degli stessi, capilettera. - Testo in latino - Fregi dorati ai piatti , dorso con cinque nervi. Testo su due colonne - Danni alla Legatura, pitto superiore e primo foglio di sguardia staccati. Mancanze al dorso ed al piatto superiore. Ottimo nel resto
Bookseller: Antica Libreria Srl
2016-09-23 01:27:05
Buoni, Giacomo Antonio
Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco [Torino, Italy]
2016-09-21 06:59:43
STRABO.
1571. In-folio; 58 cc., 978 pp., 1 c. con la marca tipografica. Testo su due colonne in greco e in latino, 27 carte geografiche incise in legno a doppia pagina e 7 più piccole, nel testo. Bella legatura coeva in tutta pergamena morbida con titolo e fregio manoscritti al dorso. Esemplare genuino con qualche occasionale brunitura e fioritura dovute alla qualità della carta. Anticamente cassato a penna al titolo il nome del commentatore Wilhelm Xylander, calvinista. Prima edizione figurata di questo caposaldo della letteratura geografica di tutti i tempi; e prima edizione col commento di Wilhelm Xylander (1532-1576), illustre studioso e umanista, noto per la sua traduzione degli Elementi di Euclide. La bella serie di grandi carte geografiche incise in legno è opera di S. Muenster; i legni erano stati usati in precedenza anche per l'edizione della Geographia di Tolomeo. Tra le mappe, possiamo segnalare quelle dedicate a Italia, Sicilia, Grecia, Arabia, Asia. Le carte più piccole raffigurano Cipro, Rodi, l'Eubea, Creta, Cefalonia, Lesbo e l'Africa. Schweiger I, 304. Adams S-1907. Phillips 3390. Nordenskiold, 30, 21.
Bookseller: Libreria Antiquaria Mediolanum
2016-09-19 19:16:22
Cesalpino, Andrea
apud Iuntas, 1571. Peripateticarum quaestionem libri quinque... Cesalpino, Andrea. Venetiis, apud Iuntas, 1571. In - 4°, legatura recente in pergamena coeva, titolo manoscritto nel dorso. (14), 128 ff. (i f. 99 e 102 sono posposti), ma l' esemplare è completo, lavato e ben collato, con alcuni restauri marginali dovuti a tarlature, qualche parola rifatta a penna su testo scolorito e tracce di segni a penna nei ff. preliminari ed in fine. In complesso la copia è abilmente restaurata e riportata in buono stato, malgrado qualche riparazione e piccole mancanze. Edizione originale rarissima di questa importante opera che precede quella di Harvey sul concetto della circolazione del sangue. Hirsch, I, pp. 866 - 68. Osler, 901: A great figure of the history of Italian medicine. Waller, 1877. Norman, 430. Garrison - Morton, 755. Manca a Cushing, Durling, Wellcome Library. Willius - Dry, History of the heart and the circulation, pp. 43 - 44, 369: Andrea Cesalpino (1519 or 1524 - 1603), of Arezzo and Pisa, by means of dissection, observation and logical deductions conceived the general scheme of the circulation of the blood.
Bookseller: Brighenti libri esauriti e rari
2016-09-19 11:35:29
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Mappa dell'isola di Cerigo, situata tra il Peloponneso e Creta. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1571) and bear the Camocio's name a … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-19 11:35:29
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map of Valona by Camocio. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1571) and bear the Camocio's name as a publisher. Venezia Venice G. … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-19 11:35:29
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara carta geografica che mostra uno dei primi profili della città di Durazzo, per grandezza seconda città dell'Albania. La città, l'antica Epidomna, è rappresentata come una grande fortezza su cui sventola la bandiera turca con la mezzaluna, mentre nel mare Adriatico si scorgono i galeoni veneziani. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE, before the number in the lower right corner, of an early view of the second largest city of Albania Durres showing the fortress with the half - moon flag and Venetian galleys in front. With a nice renaissance cartouche and a compass rose. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested cust … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-19 11:35:29
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map of the island. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1571) and bear the Camocio's name as a publisher. Venezia Venice 235 175
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-19 11:35:29
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map of the island of Rhodes, which had fallen to Suleiman the Magnificent in December 1522. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1 … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-19 11:35:29
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara mappa dell'isola di Eubea, nota in passato col nome di Negroponte. Data a Venezia nel 1204, passò sotto il dominio dei Turchi nel 1470. I Veneziani non riuscirono più a riconquistarla. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. Map of the Ottoman - held island of Euboea, highlighting Chalcis with its heavily - fortified bridge onto the Greek mainland. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-18 10:48:35
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1630 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1630; - Condition: Very good; Striking map, showing the course of the Dvina River in three sections from the Black Seato the White Sea. With the city of Archangel, a group of reindeers and two strapwork title cartouches.Dutch edtion.
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-09-17 20:11:14
PASQUIER (Etienne);
Par Claude Micard, A Paris, 1571. In-16 de 239-(17) ff., maroquin rouge, dos ? nerfs orn? de filets ? froid, tranches dor?es sur marbrure, dentelle int?rieure (H. Duru). Premi?re ?dition au format in-16 des deux premiers livres r?unis, publi?e une premi?re fois en 1569. Les deux livres avaient paru s?par?ment en 1560 et 1565. ? Monument unique ?l?v? aux antiquit?s, les Recherches comportent par leur vari?t? et leur hardiesse, tout ce que pouvait pr?tendre un ?rudit du XVIe si?cle ? (Robert Barroux). Ex-libris Robert Hoe ; John Whipple Frothingham. Bel exemplaire dans une fine reliure d'Hyppolite Duru. Brunet, IV, 407 ; Tchemerzine-Scheler V, 80 ; En fran?ais dans le texte, 61 ; Thickett, Bibliographie des oeuvres d'Estienne Pasquier, 07.
Bookseller: Bonnefoi Livres Anciens [Paris, France]
2016-09-12 21:34:56
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1640 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1640; - Condition: Very good; Map of Egypt
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-09-11 19:05:40
Galeno
Thomam Guarinum, 1571. in - 4 Alone nel margine inferiore qualche piccola macchia leggere bruniture perdita di rivestimento al bordo del piatto posteriore lievi naturali difetti alla copertina nota bibliografica di antica mano al contropiatto Marca tipografica xilografata al frontespizio ripetuta in fine qualche figura xilografica nel testo testo su due colonne numerate.
Bookseller: Libreria Antiquaria Giulio Cesare
2016-09-10 16:18:26
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Carta geografica dell'isola di Tinos. Nel 1390 la Repubblica di Venezia se ne impadronì e da allora ne tenne il possesso fino al 1715, facendone un'importante base militare. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map of the island. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes und … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-10 16:18:26
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the map. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1571) and bear the Camocio's name as a publisher. Venezia Venice 260 185
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-10 16:18:26
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara veduta dell'isola di Zante, che fu sotto il dominio veneiziano dal 1484 al 1797. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the Camocio map of the island. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-10 15:48:09
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Carta dell'isola di Corfu edita aVenezia dal Camocio. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the contents more uniformly arranged and, finally supplied with an engraved consecutive numbering. The booklet usually passes under the name "Isole Famose, porti , fortezze e terre maritime sottoposte alla Ser. Sig. di Venetia" (1571) and bear the Camocio's name as a publis … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-06 13:01:10
CESALPINO, Andrea.
Bookseller: SOPHIA RARE BOOKS [Denmark]
2016-09-06 13:01:10
CESALPINO, Andrea.
Venice: Giunta, 1571. First edition, and a fine copy in a contemporary binding, of this very rare work which coined the phrase "circulation of the blood" (circulatio sanguinis, f. 111v) and provided the theoretical basis for Harvey's experimental and quantitative treatment in De motu cordis (1628). "Cesalpino preceded Harvey in the discovery of the concept of the circulation, and Harvey must have known of his ideas" (Garrison-Morton). "Cesalpino's most important medical studies concern the anatomy and physiology of the movement of the blood. He gave a good description of the cardiac valves and of the pulmonary vessels connected to the heart, as well as of the minor blood circulation; he also recognized that the heart is the center of the circulation of the blood and accepted the existence of the traditional synanastomoses of the arteries with the veins. He did not, however, discover the major circulation (first demonstrated in 1628 by William Harvey)" (DSB). "No-one who reads Cesalpino impartially can deny the eminent part that he played in the discovery of the circulation of the blood" (Castiglioni, p. 438). ABPC/RBH lists only three other copies in contemporary bindings sold at auction in the last 60 years: Norman copy, Christie's New York, March 18, 1998, lot 61, $36,800 ("title page stained at edges and with removed stamp"); Swann, May 24, 2001, lot 50, $33,350 ("wormholes through front cover & blank outer margin of opening leaves, title page stamped"); Friedman copy, Sotheby's New York, November 16, 2001, lot 29, $110,000 ("repaired tear to title page, spine head repai … [Click Below for Full Description]
Bookseller: SOPHIA RARE BOOKS [Denmark]
2016-09-05 03:38:33
ISOCRATE.
ex Officina Oporiniana, 1571 (mense martio). Cm. 19, pp. (16) 1121 (63). Bella legatura coeva in piena pelle di scofa impressa. Dorso a nervi. Piatti con grande figura centrale, data ed iniziali al piatto anteriore: G.R.I 1580. Una piccola mancanza alla cuffia superiore e frontespizio con due mancanze alla parte bianca per asportazione di firme di possesso. Peraltro esemplare marginoso, fresco ed in eccellente stato di conservazione. Marchio tipografico al frontespizio e bei capolettera istoriati. Testo in greco con traduzione latina a fronte. Edizione basata sulla stampa di Basilea del 1570, in - folio, considerata la migliore e più completa tra quelle curate da Wolf. Nella presente edizione la versione latina è interamente nuova. Cfr. Graesse 434. Edizione non comune e, nel presente esemplare, impreziosita da una legatura molto affascinante.
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-09-04 13:06:12
Cornelis CORT (Hoorn, nr Alkmaar, 1533 - Roma, prima del 22 Aprile 1578)
1571. Bulino, 1571, firmato e datato in lastra in baso a sinistra. Da un soggetto di Tiziano. Esemplare nel primo stato di tre. Magnifica prova, ricca di toni, impressa su carta vergata coeva, rifilata al rame, in eccellente stato di conservazione. L'incisione deriva da un dipinto di Tiziano per Filippo II di Spagna, rispetto al quale risulta in controparte. Tiziano realizzò il dipinto nel 1571, quando aveva ormai superato gli ottant'anni. Nello stesso anno, Cornelius Cort ne fornisce la traduzione a bulino: la data 1571 si legge, insieme alla sua firma, sulla suoletta interna della pantofola di Lucrezia. L'oltraggio subito da Lucrezia, matrona romana, ad opera di Sesto Tarquinio, figlio di Tarquinio il Superbo, narrato da Livio, è l'episodio leggendario che determinerà la rivolta dei romani contro i Tarquini, la loro cacciata da Roma e il passaggio dalla monarchia alla repubblica. La donna, che preferì il suicidio al disonore, divenne poi simbolo di pudicizia e virtù coniugale. La scena rappresentata ha un tono drammatico: Lucrezia, nuda sul letto, con lo sguardo terrorizzato, tenta di difendersi dall'insano e violento desiderio di Sesto Tarquinio che le impone di tacere minacciandola con il pugnale, mentre sulla destra un uomo tira via la tenda per osservare. Nella concitazione, una pantofola scivola via dal piede di Lucrezia. Una delle prime stampe che Giacomo Gherardi pubbliherà, come erede dell'attività di Claudio Duchetti, sarà proprio una copia di questa incisione di Cort, datata 1586. Sia l'oltraggio che il suicidio di Lucrezia sono stati un tema molto diffuso nell' … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-03 15:59:01
guida
appresso Giovanni Osmarino 1571 [colophon Roma appresso Giovanni Osmarino Giliotum alla chiavica di Santa Lucia, 1571]. in - 16, 1 cb, cc 64, 2 cb, leg. p. perg. coeva con nervi al d. legacci. A carta 46 inizia il trattato dal titolo: "L'Antichità di Roma di M. Andrea Palladio raccolta brevemente da gli auttori antichi, e moderni". Rossetti G - 414. Schudt 68. Minuscoli forellini di tarlo al d. e altro tarletto sulle ultime 2 carte bianche. Ottimo esempl. in legatura coeva.
Bookseller: Studio Bibliografico Scriptorium
2016-09-02 12:32:17
Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam
Artist: BlaeuWillem Jaszoon (-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c 1660 1571 - Artist: Blaeu,Willem Jaszoon (1571-1638) Amsterdam; Issued in: Amsterdam; date: c. 1660; - Condition: Very good; Map shows the upper part of the Dniepr River in two horizontal strips
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-09-02 12:32:17
Blaeu Willem Janszoon (1571 - 1638) Amsterdam
Bookseller: Antique Sommer& Sapunaru KG [München, Germany]
2016-09-01 12:46:46
1571. In Firenze, nella stamperia di Filippo Giunti, e fratelli, 1571, e In Fiorenza, appresso Filippo Giunti e fratelli, 1571, due opere legate in un volume, in-4, leg. coeva in piena perg. floscia, pp. [16], 189, [3] - cc. 8. Con Stemma dei Medici sul front, grande croce di Malta stampata in rosso in fine e iniziali xilografiche (alcune parlanti) alla prima opera; stemma Medici sul front. e iniziali xilografiche nel secondo titolo. Seconda edizione di questi famosi statuti, con le aggiunte degli anni 1564-69. In questo esemplare sono presenti le aggiunte fino a tutto il 1571 (presenti nel secondo titolo). Camerini, 2, n. 4: "Estensore di questi Statuti fu Lelio Torelli". Ottimo, genuino esemplare.
Bookseller: Libreria Antiquaria Gozzini
2016-08-31 20:56:23
Cherubino ALBERTI Borgo San Sepolcro 1553 - Roma 1615
1571. Bulino, 1571, datato in lastra in basso a sinistra nell'immagine. Da Federico Zuccari. Esemplare nel secondo stato, con la notizia del privilegio papale aggiunta in nel margine inferiore a destra. Bellisiima prova, impressa su carta vergata coeva, con sottili margini, in ottimo stato di conservazione. L'incisione riprende, il bulino di Cornelis Cort, realizzato probabilmente nel 1570 (New Hollstein, n. 87). Engraving, 1571, dated in bottom left corner '1571'. After Federico Zuccari. Second state, with the papal privilege added at lower right. A fine impression, printed on contemporary laid paper, with thin margins, very good conditions. This is an enlarged and altered version of a print by Cornelis Cort made in 1570 circa (see New Hollstein, n.87). A very good example. New Hollstein (Dutch & Flemish) 87 (Cornelis Cort; copy a.I); Bartsch XVII.63.38. 275 428
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 15:07:05
Vincenzo Maria CORONELLI (Ravenna 1650 - Venezia 1718)
1571. Magnigica carta storico - geografica tratta dal Corso Geografico Universale. La mappa è molto accurata nei toponimi, di cui spesso spesso sono forniti le varianti, e anche di notazioni storiche. Sulla destra, a complemento, un elenco con dei luoghi storici d'incerta collocazione sulla mappa. In alto a sinistra, l'elegante cartiglio con il titolo e la dedica a "Gio. Battista Cornaro Piscopia". A sinistra, nell'angolo inferiore, sono riportate le insegne poste sulla facciata di Palazzo Corner, la scala miliare e lo stemma araldico del dedicatario. Incisione in rame in perfette condizioni. Magnificent paper comes from Corso Geografico Universale. The map is very accurate in the names of which are very often provided the variations, and even historical notes. On the right, in addition, a list of historical places of uncertain placement on the map. In the upper left, the elegant cartouche with the title and the dedication to "Giovanni Battista Cornaro Piscopia." On the left, in the bottom, shows the coats of arms on the facade of the Palazzo Corner, the mileage scale and the coat of arms of the dedicatee. Copper rngraving in very good conditions. Venezia Venice Stylianou, 138, Zacharakis, 678. 630 470
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 14:59:35
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Mappa di Chalkida, la pricipale città dell'Eubea, anticamente detta Negroponte, con lo storico ponte di collegamento alla Grecia. Data a Venezia nel 1204, passò sotto il dominio dei Turchi nel 1470. I Veneziani non riuscirono più a riconquistarla, nonostante il tentativo di F. Morosini del 1688. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. Plan of Chalcis, the chief town of the island of Euboea, with a heavily - fortified bridge onto the Greek mainland. At the time of publication it was under Ottoman control, remaining so despite a Venetian siege in 1688. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 09:16:08
Guevara Antonio di
Francesco Portonari da Trino, 1571. Quattro parti in un volume in 8° (cm 21x16), pp. [48], 88, [8], 95,[2b], [8], 114, [8], 61, [2]., legatura in piena pergamena floscia coeva rimontata. Quattro frontespizi distinti, decine di capilettera decorati, testalini, vignette incise nel testo, tra le quali il Mostro visto in Sicilia al tempo di Marco Aurelio, e altre raffiguranti monete. Grande marchio inciso alla fine dell'opera. Timbro di appartenenza al frontespizio. Forellino di tarlo al margine del frontespizio e delle prime quattro carte senza perdita di testo, aloni sparsi. Il volume ha sofferto l'umidità alle ultime 50 carte, che presentano restauri al margine superiore con parziale mancanza del testo. Lavoro di tarlo al terzo volume. Abili piccoli restauri alla legatura sguardie recenti. Nell'insieme discreto esemplare. Opera rara nonostante le numerose edizioni. Graesse, III, 175. Palau y Dulcet VI,445. L'autore (1481 - 1545) fu inquisitore di Toledo e Valenza, vescovo di Cadice e cronista di Carlo V. Questa sua opera, pubblicata per la prima volta nel 1529, ebbe già al suo apparire notevole successo. In essa "...sono comprese molte sententie notabili et essempi singolari, appartinenti non solamente ai Principi Christiani ma a tutti coloro che desiderano di vivere civilmente e da veri et honorati gentil'huomini. Con la giunta del quarto libro novamente tradotto di lingua Spagnuola in Italiano, da la copia originale di esso auttore, et fatto maggiore con lettere, figure e postille si come si conoscerà al segno de la mano, posta in margine". Non mancano consigli per le prin … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Studio Giuseppina Biggio
2016-08-27 20:47:15
FABER T.
1571. RENATUM PEAN. 1571. In-16.Carré. Relié plein cuir. Etat d'usage. Coins frottés. Dos abîmé. Quelques rousseurs. 451 pages. Ouvrage latin. Manque de cuir sur le dos. INTROUVABLE
Bookseller: Le-Livre.Com
2016-08-26 15:16:06
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. In alto a destra, in un ovale ornato con fregi, il titolo Sardegna. Carta priva di graduazione ai margini, scala grafica e di orientazione che risulta in base all'immagine orientata con l'ovest in alto. Carta non datata. La carta del Camocio, pur essendo posteriore alla mappa del Licinio, non apporta novità per quanto riguarda i contenuti geo - cartografici. Scarsamente curata nell'incisione e nei dati geografici, nessun fiume viene indicato con il nome, diversi gli errori di trascrizione dei toponimi, anche l'orografia non è particolarmente curata. Questa carta fu inserita successivamente, e numerata come tavola 77, nell'opera Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco del 1571. Venezia Venice Bifolco - Ronca (2014), tav. 150; L. Lago, Imago Italiae, 2002, fig. 488; L. Piloni, Carte geografiche della Sardegna, 1974, p. 64, I. Piloni S. 64; Bifolco/Ronca 150 222 165
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 13:27:03
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. "Carta groagrafica dell'isola edita a Venezia nel 1571 circa. Descrizione della mappa presa da Bifolco & Ronca ""CARTOGRAFIA RARA ITALIANA: XVI SECOLO L'ITALIA E I SUOI TERRITORI Catalogo Ragionato delle Carte a Stampa"" http://www.antiquarius - sb.com/cartografiarara.asp In basso a sinistra, in una targa ornata con fregi e sormontata da un mascherone, il titolo Sicilia Insula. Al centro, sormontata da compasso, la scala grafica di 100 miglia, pari a mm. 48. A destra, l'orientazione con una schematica rosa dei venti col nord in alto. Carta priva di graduazione ai margini. La tavola è una riduzione della Sicilia del 1561 dello stesso autore, dalla quale derivano tutti i dati riportati. La sola differenza è nei cartigli, che qui sono molto più decorativi rispetto al semplice riquadro della tavola precedente. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In ottimo stato di conservazione." THE RARE FIRST STATE. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continue … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-22 15:07:39
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara mappa del Golfo di Corinto e di Lepanto, odierna Naupatto, teatro - come si ricorda nel cartiglio - della storica vittoria dei Cristiani sui Turchi, il 7 ottobre del 1571. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE. Map of the Gulf of Corinth, engraved by Camocio just prior to the Holy League's significant naval victory at the Battle of Lepanto in 1571. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first circulated with a varying number of contents, without title page or date of issue, and later with un undated title page and then with the content … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-22 13:11:49
Giovanni Francesco CAMOCIO (Attivo a Venezia tra 1558 - 1575)
1571. Rara carta geografica dell'isola di Cefalonia. Stretta fra il prepotere veneziano e la perenne minaccia turca nei secoli XIV e XV, dal 1500 fu aggregata al dominio veneziano, sotto il governo di un Provveditore. Per i tre secoli successivi fu una delle migliori difese del sistema navale del basso Adriatico contro i Turchi. Sulla mappa sono riportati i centri abitati più grandi dell'isola: Argostolion, Paliki, ZAFALONIA. Quest'opera, come era usuale per Camocio e altri editori suoi contemporanei, fu messa in commercio come carta sciolta prima di essere poi inserita nel volume Isole famose, porti, fortezze e terre marittime sottoposte alla Serenissima Signoria di Venetia, ed altri Principi Christiani, et al Signor Turco, nouamente poste in luce. In Venetia alla libreria del segno di San Marco. Di questa circolazione separata dal volume, esistono delle prove prive di numerazione, vendute come fogli sciolti, che si trovano in alcune raccolte lafreriane. Gli esemplari con la numerazione sono, invece, quelli inseriti negli Isolari. Raro primo stato di due. In buono stato di conservazione. THE RARE FIRST STATE of the ap of Cephalonia by Camocio. In parallel to the IATO assembled in Rome and Venice, the Venetians continued to issue collections in the form of Isolario, expanded to contain plans and bird's - eye - views of towns and fortresses. Like the larger maps of The IATO these smaller ones were first issued for a loose sheet circulation, and then assembled in booklet form for interested customer. This developments suggested by a few surviving copies of a booklet first cir … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-20 20:07:34
GRISONE FEDERICO.
appresso Gio. Andrea Valvassori, 1571. Cm. 20, pp. (12) 163 (1) 71 (1) + (16) d'appendice di cui le ultime due bianche. Marchi tipografici ai due frontespizi, testate capolettera e molte figure incise nel testo (anche a piena pagina) tra cui 50 grandi immagini di morsi e la grande immagine del cavallo nell'appendice finale per indicarne tutte le parti anatomiche. Legatura coeva in pergamena floscia. Sguardie non originali. Bell'esemplare. Rilegate all'inizio 4 pp. manoscritte in chiara grafia con interessanti ricette cinquecentesche riguardanti la salute dei cavalli. Si tratta della prima edizione completa delle due parti di questo classico della letteratura ippologica. Edizione poco comune; la prima che presenta la seconda parte, finora inedita. Cfr. Mennessier de la Lance, pp. 579 e seguenti.
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-08-20 07:14:08
Theodor ZWINGER
Basileae, ex Officina Flobeniana, 1571. Theodor Zwinger (Basilea, 2 agosto 1533 - Basilea, 10 marzo 1588) è stato uno scienziato svizzero. Celebre medico e capo di una famiglia che per tre secoli si distinse per la propria attività scientifica.Figlio di una sorella dell'incisore Jean Oporin e di Leonard Zwinger, artigiano pellettiere, originario di Bischofszell, in Turgovia, discendente di un'antica e illustre famiglia, resa nobile nel 1492, per decisione dell'imperatore Massimiliano I.Perduto il padre a cinque anni, fu allevato dalla madre, risposatasi con Conrad Lycosthènes e studiò alla scuola del grammatico Thomas Plater, che gli insegnò i primi rudimenti delle lingue classiche. Ammesso nel 1548 nell'Accademia, seguì con profitto le lezioni ma, preso dal desiderio di viaggiare, partì da Basilea più carico di libri che di denaro e si diresse a Lione, persuaso che il proprio talento per la poesia non potesse non procurargli amici e mecenati. Qui frequentò per tre anni la tipografia dei Bering come proto.Andato a Parigi, vi frequentò i corsi dei più celebri professori, tra gli altri quelli di Pietro Ramo, del quale Theodor riconobbe in seguito la benevolenza. Dopo cinque anni, nel 1553, tornò a Basilea ma, dietro consiglio di Pietro Perna, editore di Lucca, espatriato per motivi religiosi, partì subito per l'Italia. Zwinger, dopo aver seguito i corsi dello Studio di Padova, andò a Venezia per perfezionare le conoscenze delle società più colte. Il patrigno, ormai malato, intendeva associarlo alla redazione delle sue opere e lo sollecitava di tornare a Basilea. Prima di lasc … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Editrice Belriguardo
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     563 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2019 viaLibri™ Limited. All rights reserved.