viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Vista en prespectiva de la Isla de Bombay en Africa, cerca de la costa de Malabar, Reyno de Visapour, baxo la dominacion del Rey de la Gran Bretana. Dedicata al M. L. S. D. Francisco de Avellaneda Y Trivino de la casa de los Senores Marqueses de Castrillo, y Senador Perpetuo de la M. N. y M. L. Ciudad de Cuenca.
Paris, Chez Daumont, 1780 circa. Incisione in rame all'acquaforte, colore d'epoca, cm 23,7 x 40,5 (il figurato). Foglio con alcune gualciture e un lieve aloncino sulla sinistra, rifilato ma ampio il margine inferiore con il titolo e l'editore ben leggibili, tenue e piacevole la coloritura. Era cosa comune per le "vue d'optiques" conoscere diverse edizioni e avere titoli stampati in diverse lingue. Una prima edizione di questa veduta fu stampata da Chereau verso il 1760 con titolo in francese. Una successiva edizione dello stesso Chereau (la seconda) e questa di Daumont (la terza), edizioni di poco successive, recano titolo in spagnolo e identificano erroneamente Bombay come in Africa. Sebbene le circostanze della sua produzione non siano chiare, va da sé che la stampa sia stata fatta per il mercato spagnolo, con il quale gli editori francesi avevano allora stretti legami. Tutte le vedute di Bombay ascrivibili al XVIII secolo sono comunque piuttosto rare a trovarsi. L'incisione ritrae la fortezza di Bombay ripresa dalle acque del porto. Il Forte, situato vicino alla punta meridionale dell'isola di Bombay, era allora il centro delle operazioni della British East India Company (EIC), nell'India Occidentale. Lungo la riva, sulla destra, si vede il complesso del Bombay Castle; verso il centro è la Royal Custom House; al centro la chiesa di San Tommaso. Nel 1661, in occasione delle nozze di Caterina di Braganza con il re Carlo II d'Inghilterra, l'isola di Bombay (effettivamente composta dalle sette isole di Bombay) passò all' Inghilterra e poco dopo, nel 1668, Bombay iniziò ad essere governata e gestita alla East India Company. La colonia crebbe sotto la guida di Gerald Aungier, che ne fu governatore dal 1669 al 1672. Persone provenienti da tutta l'India furono attratte da Bombay per il suo vivace clima imprenditoriale e già durante la tenuta di Aungier la popolazione della città esplose in maniera vertiginosa. In questo modo Bombay divenne rapidamente la prima base britannica della costa occidentale e il più trafficato porto di tutta l'India. Durante il XVIII secolo il castello di Bombay venne trasformato nel complesso di Bombay Fort, che sopravvive fino ad oggi. Sotto la guida della famiglia Wadia, Bombay divenne anche un importante centro di costruzione navale e semptre di più andò crescendo l'esportazione dei suoi commerci: si esportavano tessuti, gemme preziose, pepe, tè, porcellana e spezie; si importavano cotone dalla Cina, lana britannica, lingottiera e prodotti fabbricati.
      [Bookseller: Studio Bibliografico Botteghina D'arte G]
Last Found On: 2017-07-18           Check availability:      maremagnum.com    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/13204773/1780-daumont-vista-en-prespectiva-de-la-isla

Browse more rare books from the year 1780


      Home     Wants Manager     Library Search     561 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2017 viaLibri™ Limited. All rights reserved.