The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Recently found by viaLibri....

La spedizione geografica italiana al Karakoram: (1929-7. E. F.): storia del viaggio e risultati geografici. Pubblicazione effettuata sotto gli auspici: della Reale Società Geografica Italiana del Club Alpino Italiano e del Comune di Milano.
Arti grafiche Bertarelli, Milano-Roma, 1936. 2 v. (XXIV [2] 568 LI p. [38] c. di tav.; [9] c. ripieg.) 29 cm tela di juta con titoli impressi a stampa. Il contenitore delle mappe è in cartonato pesante. Dopo la rinuncia di Giotto Dainelli il ruolo di comandante della Spedizione venne affidato ad Aimone di Savoia-Aosta Duca di Spoleto. La squadra di scienziati al seguito era composta da: Ardito Desio (responsabile delle ricerche geologiche e geografiche) Mario Cugia (per le osservazioni astronomiche e geofisiche) Ludovico di Caporiacco (raccolte zoologiche e botaniche) Gino Allegri (misurazioni antropologiche) Angelo Anfossi (addetto al radiotelegrafo e alle osservazioni meteorologiche). Data la morfologia del territorio in esame furono reclutate due guide alpine Leone Bron ed Evaristo Croux per accompagnare gli studiosi nelle loro escursioni; tale fu anche il ruolo di Umberto Balestreri (capo carovana in assenza del comandante) Vittorio Ponti e Giuseppe Chiardola (impegnato quest'ultimo anche nelle misurazioni topografiche). Completava il quadro Massimo Terzano teleoperatore addetto alle riprese fotografiche e cinematografiche.Dopo aver raggiunto il campo-base sul ghiacciaio Baltoro procedendo per scaglioni gli esploratori effettuarono le loro escursioni dividendosi volta per volta in manipoli[1]. Di particolare autonomia beneficiò Desio il quale dapprima conquistò con Croux la Sella Conway quindi risalì con Balestreri la val Shaksgam fino al ghiacciaio Kyagar; compì inoltre una perlustrazione completa del bacino idrografico del ghiacciaio Panmah accompagnato da Ponti; infine nel viaggio di ritorno da Skardu a Srinagar attraversò in solitaria l'altopiano delle Deosai trattenendovisi per due settimane. Nel complesso la Spedizione lasciò l'Italia a cominciare dal 2 febbraio 1929 mentre l'ultimo gruppo rientrò in patria il 24 ottobre dello stesso anno.L'opera è divisa in due parti. La prima parte a cura di Aimone di Savoia-Aosta affronta la storia della spedizione la seconda curata da Ardito Desio raccoglie i ris UsatoBuono Anno pubblicazione: 1936. Buono ordinari segni d'uso e del tempo. Lievi segni di foxing alcune macchioline di ruggine alla legatura. Il contenitore delle mappe presenta il dorso con screpolature ...
      [Bookseller: Studio Bibliografico Adige]
Last Found On: 2016-10-14           Check availability:      maremagnum.com    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/1227960/1936-savoia-aosta-aimone-di-desio-ardito-la-spedizione-geografica-italiana-al-karakoram

Browse more rare books from the year 1936


      Home     Wants Manager     Library Search     563 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2019 viaLibri™ Limited. All rights reserved.