The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1630
2016-09-20 14:40:03
Salomon SAVERY (Amsterdam 1594 - 1678)
Acquaforte e bulino, dopo il 1630, firmata in basso a sinistra. Copia in controparte dell'omonima incisione di Jacques Callot (1620). Bellissima prova, ricca di toni, impressa su due fogli di carta vergata coeva, restauri perfettamente eseguiti in più parte del foglio, leggere abrasioni al verso, per il resto in buono stato di conservazione. L'incisione si riferisce ai festeggiamenti in occasione della Festa di San Luca, il 18 di ottobre, nel villaggio di Impruneta, alla quale Callot ebbe modo di partecipare nel 1619. Sulla vasta spianata antistante la Chiesa di S. Maria dell'Impruneta, si teneva la fiera per ricordare la scoperta di una Madonna miracolosa che si credeva dipinta dall'evangelista Luca. Callot inserisce oltre 1.300 figure fra uomini ed animali; molte di dimensioni ridottissime, ma tutte atteggiate in modo chiaro e determinato. Infinita è la varietà di gesti, azioni, mestieri, occupazioni ed abiti rappresentati. Il successo raccolto da questa opera fu talmente rilevante che, una volta ritornato a Nancy, l'autore si decise ad intraprendere un'altra volta il considerevole lavoro dando alla luce una seconda lastra. Proprio da questa secondo lastra è ricavata questa incisione, in controparte, del Savery. Timbro di collezione in basso a destra. Etching wand engraving, after 1630, signed at lower left. After Jacques Callot. The engraving refers to the celebrations for the Feast of St. Luke, October 18, in the village of Impruneta, which Callot had the opportunity to participate in 1619. On the vast esplanade in front of the Church of St. Maria of Impruneta, the fair … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius [IT]
2016-09-20 11:16:17
PINON Jacques
Apud Sebastianum Cramoisy, 1630. - Apud Sebastianum Cramoisy, Parisiis (Paris) 1630, Petit in-8 (10,2x16cm), relié. - Seconda edizione di menzione. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Mention de seconde édition, augmentée de quelques pièces. Reliure en pleine basane brune d'époque. Dos à nerfs orné. Pièce de titre en maroquin beige. Un coin émoussé. Bon exemplaire. Jacques Pinon, mort en 1641 et Doyen des Conseillers du Parlement de Paris, fut un poète néo-latin, qu'on ne doit pas confondre avec son fils, du même nom et abbé de Condé, qui fut lui-même poète. L'auteur était très lié avec Nicolas de Bourbon, poète émérite et son contemporain. L'ouvrage comprend le poème De anno romano, le commentaire qui le suit est très instructif et rempli d'érudition ; les varia poemata occupent un autre tiers du livre. Grand ex-libris gravé Scottin aux armes du XVIIIe de Richard de Ruffey, avec la devise Quo justio, quo editior.
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-09-19 17:10:29
MERCATOR GERARD (1512 - 1594)
Amsterdam, c. 1630. Crete avec Corfu, Zante, Milos, Nicsia, Santorini and Scarpanto. Carte grave sur cuivre, 34 X 48 cm, propre. Zacharakis 1450 avec illustration.
Bookseller: Librairie Ancienne Cerat [Greece, Chalandri - Athènes]
2016-09-18 15:20:02
Hondius Henricus ed. & Goulart dis.
1630. Bella carta geografica del lago e territorio circostante in coloritura coeva, in proiezione vista da nord, restauri. Molto decorativa mm 308x540
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-09-18 10:48:35
GUILJELMUS BLAEUW - GUILLAUME BLAEU
Carte géographique du 17ème siècle, ( circa 1630 ) en coloris anciens de dimensions 370 x 485 mm à la cuvette . Le texte au dos est en latin . Très bon état, très belle fraicheur des coloris . 3 petits renforts de papier visibles au dos . Frais de port gratuits en colissimo prioritaire pour la France métropolitaine, la CEE et la Suisse, diminués d'autant pour l'étranger et l'Outre-Mer. Expédition dans un emballage soigné
Bookseller: Librairie ancienne du Château
2016-09-17 04:25:38
Pietro TESTA detto "Il Lucchesino" (Lucca 1611 - Roma 1650)
1630. Acquaforte, circa 1630, monogrammata in lastra in basso a destra. Esemplare nel secondo stato di cinque, avanti l'indirizzo di Giacomo de'Rossi. Magnifica prova, ricca di toni, impressa su carta vergata coeva con filigrana "ancora nel cerchio e stella" (Briquet 488), con sottili margini, leggera abrasione all'angolo inferiore destro, per il resto in ottimo stato di conservazione. Il Martirio di S. Erasmo costituisce il primo incarico pubblico di Nicolas Poussin a Roma, ove il pittore francese si era trasferito nel 1624. Eseguito per l'altare del transetto destro della Basilica di S. Pietro nel quale si conservavano le reliquie del Santo, il dipinto vi rimase fino al Settecento, allorché fu sostituito da una copia in mosaico e trasferito nel palazzo pontificio del Quirinale. Fonti degne di fede attestano l'esistenza di un S. Erasmo, martire, vescovo di Formia, il cui culto era molto diffuso nella Campania e nel Lazio. Il nome di Erasmo, oltre che nei martirologi storici, donde è passato nel Romano, era inserito nel Calendario marmoreo di Napoli. Nell'842, dopo che Formia era stata distrutta dai Saraceni, le sue reliquie vennero trasferite a Gaeta e nascoste in un pilastro della chiesa di S. Maria, dove furono rinvenute nel 917 dal vescovo Bono. Da quel tempo Erasmo fu proclamato patrono di Gaeta e furono anche coniate monete con la sua effigie. Il 3 febbraio 1106 Pasquale II consacrò la cattedrale di Gaeta in onore della Vergine e di Erasmo Nel Medio Evo il santo fu annoverato tra i cosiddetti santi Ausiliatori e invocato specialmente contro le epidemie, mentre i marin … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-16 18:05:20
HUGO Herman SJ
Antverpiae, Ex officina Plantiniana Balthasaris Moreti, 1630. Seconde édition de ce livre sur la cavalerie. Un des premiers ouvrages parus en la matière. Texte en latin. Avec 29 illustrations gravées sur cuivre dans le texte dont trois sur pleine page, six planches dépliantes gravées sur cuivre par A. Pauwels et Bolswert. Deux planches extra avant le titre : 'Batalla de las dunas cerca de Neoporto' + 'El Cerço y expugnacion de la villa de Ostenden por el Archiduque Alberto en el ano 1601'. Titre gravé par Cornelius Galle. Ex-libris manuscrit sur page de garde. Nom manuscrit du propriétaire dans marge du frontispice. Reliure plein veau, dos lisse restaurés.Pièce de titre. (8)+ 344 + (10) pages + 1 feuille blanche. Format 21,5 x 32 cm. Deuxième édition (l'édition originale date de 1628). Les planches et l'intérieur sont en bon état.
Bookseller: Librairie Equinoxe [France, La-Croix-Valmer]
2016-09-15 21:39:36
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. splendida incisione in rame incentrata su Norimberga, con la campagna circostante. La carta è decorata con una grande cartiglio del titolo sormontato da angeli con trombe, uno stemma araldico e un cartiglio più piccolo per il testo. A sinistra c'è un grande inserto della mappa della città con la chiave dei principali edifici. Incisione in rame con deliziosa coloritura coeva, in buone condizioni. Fabulous copper engraved map centered on Nuremberg with the surrounding countryside. The map is decorated with a large title cartouche surmounted by a trumpeting angel and a coat of arms and a smaller text cartouche. At left is a large inset plan of the city with a key to the major buildings. Copperplate with lovely original color, in good condition. Amsterdam Amsterdam 470 370
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-15 21:39:36
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. La carta è tratta dalla edizione latina del Appendix Teatri A. Ortelii et Atlantis G. Meractoris continens Tabvlas Geographica, edito ad Amsterdam nel 1631. Incisione in rame, coloritura coeva, leggere bruniture, nel complesso in buono stato di conservazione. The map is taken from the Latin edition of Appendix Teatri A. Ortelii et Atlantis G. Meractoris continens Tabvlas Geographica, printed in Amsterdam in 1631. Copper engraving, contemporary colour, light burnishing, otherwise in good condition. Amsterdam Amsterdam 530 310
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-15 21:39:36
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. Carta geografica tratta dal "Appendix Teatri A. Ortelii et Atlantis G. Mercatoris continens Tabvlas Geographicas..." del Blaeu. Incisione in rame, coloritura coeva, , in ottimo stato di conservazione. Willem Blaeu, founder of the famous publishing firm. Originally publishing pilot - guides, he issued his first atlas, 'Atlantis Appendix', in 1630, followed by his "Theatrum Orbis Terrarum" or "Novus Atlas" in 1635. W. Blaeu, astronomo allievo di Tycho Brahe, fondò un'officina per la costruzione di globi nel 1599 Amsterdam Amsterdam 500 380
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-15 13:01:05
Morin Jean
Denis Moreau, 1630. Volume in folio legato in pelle, titolo al tassello al dorso a 6 nervi ornato ai piccoli ferri (lievi mende), tagli spruzzati, sguardie, occhiello, magnifico frontespizio calcografico inciso da Picart (exlibris a pennino al margine bianco superiore), 10 carte, 742 pp., 10 carte d'indici (marca tipografica sull'ultima pagina), errata. L'opera inizia con una vita di Costantino scritta da Eusebio Pamphili in quattro libri seguita dalla storia dell'Editto castantiniano da cui nasce il potere temporale del Papato per arrivare alla storia del progredire di detta sovranità. Lavoro ponderoso, estremamente esaustivo, con rapportati tutti i fatti che hanno reso possibile il potere temporale e lo hanno ingigantito nel tempo. Splendida opera, invero, che difende il Papato e ne panegirica lostatus. In ottimo stato, piuttosto rara prima impressione, di grandissimo interesse.
Bookseller: Libreria Accademia degli Erranti
2016-09-09 03:01:42
Ioannes Batista MONTALBANO
first edition. Bound in full morocco vintage red. Back with nerves decorated. Succession 4 framing nets on the boards. Gilt edges. Part of title in red morocco. A slight lack in mind. Tail cap partially broken away. 2 corners used with shortages. Ex officina Elzeviriana( Elsevir) Lugduni Batavorum (Leyde) 1630 (S.d) In-16 (5,5x11,2cm) (8) 314pp. (5) relié
Bookseller: Librairie Le Feu Follet [France]
2016-09-08 22:04:45
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. La carta è tratta dalla edizione latina del Appendix Teatri A. Ortelii et Atlantis G. Meractoris continens Tabvlas Geographica, edito ad Amsterdam nel 1631. Incisione in rame, coloritura coeva, leggere bruniture, nel complesso in buono stato di conservazione. The map is taken from the Latin edition of Appendix Teatri A. Ortelii et Atlantis G. Meractoris continens Tabvlas Geographica, printed in Amsterdam in 1631. Copper engraving, contemporary colour, light burnishing, otherwise in good condition. Amsterdam Amsterdam 495 395
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-06 16:47:01
Johannes JANSSONIUS (1588 - 1664)
1630. Carta del territorio romagnolo tratta dal grande atlante del Janssonius. La carta è una fedele derivazione dell'opera di Magini. Esemplare con l'indirizzo di Janssonius e testo francese al verso. Incisione in rame, finemente colorata a mano, in ottimo stato di conservazione. Amsterdam Amsterdam 495 380
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-06 16:15:18
ROCCHETTA Aquilante, Don.
per Alfonzo dell'Isola, 1630. in - 4 antico, pp. (2), (16), 517, leg. p. perg. molle coeva con tit. mss al d. Splendido antip. inc. in rame con tit. in edicola architettonica animata da figure allegoriche. Segue bel ritr. dell'A. inc. in rame in tondo, il quale dedica l'opera a Nostro Signore Gesù Cristo Salvatore del Mondo. Con 3 gr. tavv. più volte ripiegate raff. le bellissime vedute de Il Cairo, Damasco e Alessandria. Opera impreziosita da gr. incis. n.t., a mezza pagina o pagina intera, raff. luoghi sacri, monumenti, piante di chiese e città, tra cui le vedute di Gerusalemme, le isole dell'Egeo, le isole Tremiti, la Palestina, etc... visitati dall'A. nel suo viaggio. Rara opera del Padre Aquilante Rocchetta, originario della Calabria (San Fili di Cosenza), trasferitosi a Palermo. Dalla Sicilià partì nel 1598 per compiere il suo pellegrinaggio di cui, con dovizia di particolari, riporta la narrazione in questa sua opera, pubblicata dopo il suo ritorno a Palermo nel 1599 e dopo la sua nomina a Cavaliere del Sacro Sepolcro. A parte gli aspetti spirituali del viaggio, l'opera, suddivisa in quattro Trattati, contiene preziose notizie sulle usanze e i costumi, note geografiche, avvertimenti ai pellegrini, tradizioni ebraiche, descrizioni delle località di Antiochia, Aleppo, isola di Candia, Damasco, Monte Tabor e altre località minori. Arrivato a Gerusalemme l'A. ne descrive i luoghi sacri, le cerimonie, i Santi, il fiume Giordano, la pianura di Gerico, Monte Oliveto, i riti "ridiculosi" degli Scismatici, Betlemme. Infine descrive il viaggio di ritorno in Italia attraverso l … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Studio Bibliografico Scriptorium
2016-09-06 08:30:42
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. Splendida ed accurate mappa dell'isola di Rugen, nel mar Baltico. Molti toponimi indicati. Ornata con un cartiglio che la cinge tutto introno, sormontato da piume e leoni, un'elaborata rosa dei venti e navi in mare. I lati della mappa sono fiancheggiati da 30 nomi araldici. Magnifico esempio dell'opera di Blaeu. Testo latino al verso. Incisione in rame con coloritura coeva, in buone condizioni. Very detailed and attractive chart of the island of Rugen in the Baltic Sea. Many place names are located on this very informative chart. Ornamented with a decorative strapwork cartouche topped with a crest and lions, an elaborate compass rose and ships in the sea. Sides of map flanked with 30 named heralds. A beautiful example of Blaeu's work. Latin text on verso. Copperplate with original hand colour, in very good condition. Amsterdam Amsterdam 500 385
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-06 03:24:50
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. La carta geografica di Guglielmo Blaeu della riviere ligure appare per la prima volta nel primo atlante dello stesso Blaeu, il "Atlantis Appendix" del 1630. Successivamente viene inserita negli atalnti della famiglia olandese, fino alla nuova versione della carta realizzata da Johannes Blaeu. La maggior parte delle carte in questo atlante sono realizzate tramite l'acquisto delle lastre dalla vedova di Jodocus Hondius II, morto nel 1629. Pertanto questa carta della Liguria esiste nella versione con la firma di entrambi gli editori. Esemplare tratto dall'edizione latina. Incisione in rame, coloritura coeva, piccola ossidazione in basso, per il resto in ottimo stato di conservazione. Bibliografia: Koeman Bl 1, 48. Amsterdam Amsterdam 495 370
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-05 19:38:15
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. Quarto ed ultimo stato di questa mappa "in questa forma la carta è inclusa in tutti gli atlanti dei Blaeu, a partire dal 1631" (MCN IV). Questo nostro esemplare è tratto dall'edizione Latina dell'Atlas Maior del 1662, con una rottura della lastra in basso al centro. Bella coloratura coeva e bordi decorative, in parte evidenziati con l'oro, ampi margini, una piccolo rottura della lastra, in basso al centro, nel complesso in ottimo stato di conservazione. Questa splendida mappa, appartiene alla serie dei Quattro continenti edita da Blaeu. Le mappe sono una riduzione delle grandi carte murali del 1608. Bell'esemplare a colori di questa carta decorativa di Blaeu dell'Asia. Arrichita con 9 vedute di varie città all'interno del continente e fiancheggiato da 10 vignette che mostrano coppie di indigeni vestiti nei loro costumi tipici. Queste vignette si riscontrano spesso nelle mappe di Blaeu e di Speed con la differenza nel numero di persone mostrate per ogni immagine. Blaeu è noto per mostrare coppie di indigeni, mentre le vignette di Speed di solito mostrano una sola figura. Ci sono molti aspetti geografici e decorativi degno di nota in questa mappa: a nord l'esistenza di un supposto passaggio a nord - est si rivela come una massa di terra, Nova Zembla, mappato senza costa orientale e un passaggio chiaro è mostrato allo Stretto di Ania che si apre verso il Pacifico. La Corea è descritto come un'isola a ovest del Giappone che ha una forma anomala. Ci sono un certo numero di animali indigeni sparsi nella mappa, tra cui un elefante Gli oceani sono decorati con 5 navi a vela; … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-05 01:26:21
Swift, Jonathan (1667-1745)
La Haye : Jean Swart, Hardcover, 1st edition in this form. Full Book Title: Voyages du Capitaine Gulliver en divers pays eloignes. [Including in tom. 3 the apocryphal �Second voyage a Brobdingnag�; the �Voyage des Sevarambes� adapted from Denis Vairasse D'Allais; and the �Observations sur les voyages de Lemuel Gulliver, addressaes a Monsieur Swift� by Corolini di Marco, an adaptation of the four �keys� issued pseudonymously by Edmund Curll, i.e. �A Key, being observations and explanatory notes, upon the travels of Lemuel Gulliver. By Signor Corolini�; �The Brobdingnagians�, etc., With engraved plates - Complete in 3 volumes. Signature of U. Caroline (?) to the title. Finely bound all in near contemporary aniline calf over boards. Raised bands with contrasting leather labels and elaborate spine compartment tooling. Minor, generalized wear to the board extremities. Remains quite a well-preserved set; tight, bright, clean and strong. Physical description; 3 tom. ; 8�. Other names; Vairasse, Denis (approximately 1630-approximately 1696). Language; French. Inventory No: 231797.
Bookseller: MW Books Ltd. [Galway, Ireland]
2016-09-04 23:31:45
Hugone Hermano (S.J.).
1630. Antuerpiae, ex Officina Plantiniana Balthasaris Moreti, 1630, in-4, legatura coeva in tutta pelle, dorso restaurato, nervature al dorso, titolo e fregi oro, tagli rossi. Bellissimo frontespizio allegorico, inciso in rame da Cornelio Galle, numerose iniziali e fregi incisi in legno, 30 figure nel testo e 6 grandi tavole f.t. inc. in rame. Marca alla fine. Bell'esemplare. Graesse III pag. 387: "Avec figures par Callot".
Bookseller: Libreria Antiquaria Gozzini
2016-09-04 20:30:15
Ruschi Giovanni Battista
Tanagli, 1630. 4to, contemporary vellum, (8), 104 pp. Title - page printed in red and black. With an engraved illustration depicting the eye and 10 woodcut diagrams in the text. A very good copy.VERY RARE FIRST AND ONLY EDITION of one of the first scientific treatises on ophthalmology. As a physician Ruschi describes the structure and the functions of the human eye. As a physicist, he investigates the sight, dealing with issues related to optics, such as reflection and refraction. The work is divided into four books: De visus organo, De tunicis oculorum, De humoribus oculorum, De oculis partibus externi, and De oculi dignitate palaestra. Ruschi shows a deep knowledge of the topic, seems critical towards Aristotle and frequently cites the Arab authors, Kepler's work and other important treatises on optics of his time. Ruschi, the scion of a noble and wealthy family from Pisa, taught from 1528 to his death anatomy and philosophy at the University of Pisa. He was a friend and correspondent of Galileo, who praised him as a scientist.Wellcome, 5651, Krivatsy, 10064, Streiff Collection, p. 61, De Renzi, IV, p. 123.
Bookseller: Libreria Govi Alberto
2016-09-04 13:03:11
Philipp CLUVER (Danzica 1580 - Leyden 1622)
1630. Carta geografica tratta da una delle edizioni del "Atlas" del Mercator/Hondius. Amsterdam Amsterdam R. Borri "L'Italia nelle antiche carte..." (2011), scheda 87 500 365
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-04 12:47:43
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. esemplare a colori della mappa di Hondius della Spagna, stampata per la prima volta nel 1631. Questa mappa sostituisce quella precedente di Mercator - Hondius, stampata nel 1606. Include 4 navi, una rosa dei venti, un cartiglio decorativo e uno stemma araldico. Questa edizione della mappa è più rara della precedente. Include le isole Baleari. Incisione in rame, coloritura coeva, in ottime condizioni. Nice old color example of Hondius' map of Spain, first issued in 1631. This map replaced the prior Mercator - Hondius map, which was first issued about 1606. It includes 4 sailing ships, a compass rose, decorative cartouche and ornate coat of arms. This edition of the map is much scarcer than the earlier editions. Includes the Baleric Islands. Amsterdam Amsterdam Imagens de Portugal e Ilhas Atlanticas, p. 66 n. 18 495 365
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-02 12:32:34
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. Carta geografica del trevigiano. Incisione in rame, coloritura coeva, in ottimo stato di conservazione. Testo tedesco al verso. Amsterdam Amsterdam Marinelli 742; Koeman II, 7155:2. 505 385
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-31 23:51:04
Jacques CALLOT (Nancy 1592 - 1635)
1630. "Acquaforte originale, firmata in lastra in basso a destra. Esemplare nel secondo stato di 8, con la lettera t della parola ""Meschant"" corretta in - s. Meaume data la lastra intorno al 1624, Lieure invece al 1634. Magnifica prova, impressa su carta vergata coeva, filigrana""doppia C sovrapposta alla croce di Lorena"" (Lieure n. 31), sottili margini, in perfetto stato di conservazione. Il disegno preparatorio per questa acquaforte è consercato al British Museum." Etching, signed at bottom right, in the II state of VIII. Meaume dates it as early as 1624; Lieure however places it in the year 1634. The preparatory drawing for the plate is in the British Museum. Excellent work, printed on contemporary laid paper with "double C" watermark (Lieure 31), trimmed to the platemark, in very good conditions. Lieure 1402.II/VIII ; Meaume 665.II 218 115
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-31 08:16:50
Simone CANTARINI detto "Il Pesarese" (Pesaro 1612 - Verona 1648)
1630. Acquaforte, circa 1630, firmata in lastra in basso a sinistra. Esemplare nel terzo stato finale. Ottima prova, impressa su carta vergata coeva applicata su antico supporto di collezione, rifilata al rame, in ottimo stato di conservazione. Etching, 1630 approx., signed on plate on lower left. Example in the third, final state. Good example, printed on contemporary laid paper, laid oon an old collector's paper, trimmed to platemark, in excellent condition Bartsch 14, Bellini 33 III/III. 80 127
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 01:06:35
LICETI Fortunio.
Crivellari, 1630. in - 4, pp. (16), 321, (30), leg. p. perg. molle coeva con tit. mss al d. Tagli rossi. Gr. impresa tipogr. al front. e ripetuta a pag. 1. Rara ediz. orig. dell'erudito autore (Rapallo 1577 - 1657) che fu professore di fisica a Pisa e di filosofia a Padova. Testo latino e greco. Manca a BMC e Piantanida. Raro. Bell'esempl.
Bookseller: Studio Bibliografico Scriptorium
2016-08-29 15:48:52
NIEREMBERG, Juan Eusebio (1595 - 1658).
1630. [Madrid, en la Imprenta del Reino,1630]. 8vo.; 3 hs., 215 folios, mal numerados como "115". Ejemplar carente de portada y de las 5 hojas de Tabla. Por lo demás, en excelente estado. Encuadernación en pergamino.
Bookseller: Hesperia Libros
2016-08-29 15:09:31
GENOVA. FAMIGLIA DORIA
1630. Manoscritto su pergamena (mm 345x292) composto da 4 fascicoli di 12 carte (tranne l'ultimo che ne ha 10), per un totale di 46 carte. Legatura coeva in piena pelle con grande fregio in oro al centro dei piatti, duplice filettatura e fregi angolari pure in oro, risguardi fissi in carta marmorizzata, cordoni passanti al dorso che attraversano tutto il volume (mancano i legacci e i risguardi mobili, piatto posteriore macchiato, lievi abrasioni). Bellissima copia vergata in elegante grafia.Si tratta del documento ufficiale di rinnovo e conferma da parte dell'imperatore d'Austria Leopoldo I (1658 - 1705), che fa seguito a quelli dei suoi predecessori Ferdinando III (1637 - 1657), Ferdinando II (1619 - 1637), Mattia (1612 - 1619) e Rodolfo II (1576 - 1612), dell'investitura sui feudi imperiali di Borgo San Cristoforo, Borgo dei Fornai, Carosio e Busalla (territori posti tra Alessandria e Genova, su parte dei quali vantava diritti anche la famiglia Spinola) concessa alla famiglia Doria, in particolare ai figli di Carlo Doria, Giovanni Ambrosio (primogenito ed erede al titolo), Leonardo e Leopoldo.Eccezionale documento in perfetto stato di conservazione.
Bookseller: Libreria Govi Alberto
2016-08-29 02:56:45
HARRIS, Master (Robert)
London: Printed by the Assigns of Thomas Man, &c. and are to be sold by John Bartlet, at the golden Cup in the Goldsmiths Row in Cheap-side. 1630. Fourth edition. 12mo. (10), 29, (1)pp. Nineteenth century quarter morocco gilt and pebble grain cloth, marbled endpapers. Andre Simon's bookplate front pastedown. Some modest rubbing to the spine, but an at least very good plus copy. A sermon by the Pastor of Hanwel decrying drunkeness, but a not exclusively anti-drinking screed. Ex-Andre Simon, Ex-James Gabler (purchased at the Sotheby's London sale of Simon's library in 1981, and no other copy auctioned since). Gabler G23270, STC 12830. .
Bookseller: Between the Covers- Rare Books, Inc. ABA
2016-08-29 02:56:45
HARRIS, Master (Robert)
London: Printed by the Assigns of Thomas Man, &c. and are to be sold by John Bartlet, at the golden Cup in the Goldsmiths Row in Cheap-side. 1630. Fourth edition. 12mo. (10), 29, (1)pp. Nineteenth century quarter morocco gilt and pebble grain cloth, marbled endpapers. Andre Simon's bookplate front pastedown. Some modest rubbing to the spine, but an at least very good plus copy. A sermon by the Pastor of Hanwel decrying drunkeness, but a not exclusively anti-drinking screed. Ex-Andre Simon, Ex-James Gabler (purchased at the Sotheby's London sale of Simon's library in 1981, and no other copy auctioned since). Gabler G23270, STC 12830. .
Bookseller: Between the Covers- Rare Books, Inc. ABA
Check availability:
2016-08-27 20:36:18
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. Nel 1630 Henricus Hondius e Jan Jansson intrapresero la revisione del principale atlante di Mercator in risposta alla competizione con la famiglia Blaeu. Questa carta si basa sulla mappa dell'Asia del 1623 del fratello di Henricus (Jodocus), ma senza pannelli decorativi. La mappa si estenda dalla penisola araba fino alle Indie Orientali. L'Oceano tra le cose dell'Asia e dell'America è molto vasto, nascosto sapientemente dal cartiglio dedicatorio. La Corea è rappresentata come una lunga penisola e il Giappone riprende lo stile della carta di Ortelius. Questa splendida mappa divenne la carta di riferimento per l'Asia per tutto il XVII secolo. Il cartiglio con il titolo è fiancheggiato da due cacciatori e arricchito con animali, navi e mostri. Testo latino al verso. Incisione in rame, coloritura coeva, in ottime condizioni. In 1630 Henricus Hondius and Jan Jansson undertook a major revision of the Mercator Atlas in response to fierce competition with the Blaeu family. This map is based on the 1623 map of Asia by Henricus' brother (Jodocus), but without the decorative panels. The map extends from the Arabian peninsula through the East Indies. There is a wide expanse of ocean between the east coast of Asia and America, which is conveniently hidden by a dedication cartouche. Korea is shown as a long peninsula and Japan on the Ortelius/Teixeira type. This beautiful map became the standard map of Asia throughout the 17th century. Title cartouche flanked by two hunters and embellished with animals, ships and sea monsters. Latin text on verso. Amsterdam Amsterdam 500 385
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-26 13:54:31
GHIRARDELLI Cornelio
Eredi E.Dozza, 1630. in - 4, pp. (20), 628, (20, la penultima per il colophon e l'ultima bianca), leg. post. p. perg., tit. ms. al dorso. Titolo entro bordura architettonica incisa da Girolamo David, ritratto dell'autore a p. pag. n.t. inciso in rame, 100 ritratti a m. pag. entro elaborate cartouches incisi in legno, grande impresa tipografica sul foglio del colophon, numerose iniziali ornate, frontalini e finalini. L'autore, un francescano studioso di medicina astrologica e pronostici (materie alle quali dedico alcuni studi), entrò a far parte della famosa Accademia dei Vespertini di Bologna, luogo in cui si dibatteva di matematica, astronomia ed astrologia. La Cefalogia, che è l'opera più importante del Ghirardelli, fu inizialmente a disposizione dei soli membri dell'accademia; essa si divide in 10 decadi, ciascuna decade è a sua volta divisa in 10 discorsi. Ogni decade è dedicata ad una determinata parte della testa, dotati di proprie caratteristiche e significati. Volume proveniente dalla biblioteca di S. Baglioni del quale appare il timbro rettangolare nel margine inferiore del foglio di titolo. Bell'esemplare a pieni margini.
Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco
2016-08-26 08:38:24
Johannes JANSSONIUS (1588 - 1664)
1630. La carta della Liguria di Janssonius (e Hondius) appare per la prima volta nel 1630 in "Atlantis Maioris Appendix sive pars altera" del Janssonius ed è successivamente inserita nel " Gerardi Mercatoris Atlas sive Cosmographicae Meditationes" a partire dal 1633. Fa parte di un cospicuo numero di carte, 80, che il Janssonius realizzò per implementare l'atalante mercatoriano. La versione di Hondius della stessa carta, molto simile, appare per la prima volta nel 1631 in "Atlantis Maioris Appendix sive pars altera". Esemplare privo del testo al verso, tratto dal "Theatrum Italiae in Eius Regna Dominia.." edito da Hendrick Hondius nel 1636 e contenente molte mappe di Jodocus Hondius e Jan Janssonius. Incisione in rame, coloritura coeva con ritocchi, in ottimo stato di conservazione. Amsterdam Amsterdam Koeman Me 31a, 230. 490 370
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-26 08:38:24
JANSSONIUS JOANNES
1630 c.. Incisione in rame colorata, mm 370x490. Bella carta della Liguria con elegante cartiglio. Ben conservato.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-08-26 08:38:24
Johannes JANSSONIUS (1588 - 1664)
1630. Pianta della città tratta dal "Theatrum praecipuarum urbium" celebre teatro delle città del Janssonius, sullo stile del "Civitates Orbis Terrarum" di Braun & Hogenberg. L'opera, pubblicata nel 1657, contiene 500 tavole raffiguranti città di ogni parte del mondo. Contrariamente al lavoro degli acerrimi rivali Blaeu, Janssonius si servì per la realizzazione dell'opera delle lastre di precedenti cartografi ed editori. In particolare nel 1653 egli acquisto da Abraham Hogenberg le lastre del "Civitates orbis Terrarum" che incorporò nella sua opera, ristampandole. Per le piante delle città olandesi, ordinò delle nuove lastre basate sull'atalnte che Johannes Blaeu diede alla luce nel 1649. Per molte delle opere contenute nel 5° volume, quello dedicato all'Italia e denominato "Theatrum celebriorum urbium Italiae..", si servì delle lastre realizzate da Jodocus Hondius per l'opera "Italia Hodierna.." del 1627. A differenza di queste ultime il formato è in - folio, con testo sia nel recto che nel verso. Incisioni in rame, in ottimo stato di conservazione. Rarissima. Taken from "Theatrum celebrorium" by Janssonius. Very rare. Amsterdam Amsterdam 510 410
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-26 08:38:24
Johannes JANSSONIUS (1588 - 1664)
1630. Carta tratta dal rarissimo atlante nautico del Barentsz edito postumo dal Janssonius con il titolo "Descriptio Maris Mediterranei per tabulas hidrographicas & geographicas", Amsterdam nel 1654. L'opera contiene dieci carte nautice del Barentsz, per la prima volta incluse nel suo "Caertboeck vande Middelandtsche Zee", 1595; le carte sono stampate dalla lastra originale ma sono completamnete rilavorate, con numerose varianti e con meno elementi decorativi sul mare. L'atlante è completato da alcune carte dello stesso Janssonius e da altre del Mercator, sempre modificate da Jannsonius. Incisione in rame, coloritura coeva dei contorni, in buono stato di conservazione. Esemplare senza testo al verso. Rarissima edizione. Striking map from Barentsz's "Descriptio Maris Mediterranei, per tabula hydographics & geographicas, . . .", published by Janssonius in Amsterdam in 1654. This is a rare variant edition. The atlas includes re - issues of Barentsz's 10 maps (first included in "Caertboeck vande Middelandtsche Zee", 1595) of the Mediterranean, with Jansson having completely changed the title and reworked the decorative embellishments, removing many of the great images originally added by Barentsz. Copperplate, original outline colour, in very good conditions. Rare edition, without text on verso. Amsterdam Amsterdam 500 380
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-26 08:38:24
Johannes JANSSONIUS (1588 - 1664)
1630. "Carta geografica della Calabria Ulteriore, perl la prima volta inserita nel ""Gerardi Mercatoris Atlas"" curato da Hondius. Esemplare con l'indirizzo di Janssonius, con testo latino al verso. La carta è una fedele derivazione dell'opera di Magini. Incisione in rame, finemente colorata a mano, in ottimo stato di conservazione." Amsterdam Amsterdam I. Principe "Carte geografiche di Calabria nella raccolta Zerbi", pp. 60 - 61. 500 394
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-26 02:08:04
Jodocus HONDIUS (1563 - 1612)
1630. Classica mappa del Venezuela, raffigurante anche le isole adiacenti come Trinidad e Tobago. Edizione degli Eredi Janssonius, dopo il 1656. Bell'esemplare in coloritura coeva. A map of Venzuela by Johannes Janssonius. Also showing the Caribbean island north of the coast of Venezuela from Aruba to S. Margarita, Trinidad and Tabago and the Windward islands. Late edition published by Jnassonius Heirs. Fine original colour, in very good condition. Amsterdam Amsterdam 490 375
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 16:08:50
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. Carta geografica del territorio vicentino, per la prima volta inserita nel "Gerardi Mercatoris Atlas" curato da Hondius. Esemplare con testo tedesco al verso, 1636. La carta è una fedele derivazione dell'opera di Magini. Incisione in rame, bella coloritura coeva, in buono stato di conservazione. Amsterdam Amsterdam 510 400
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 16:08:50
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. Carta geografica del territorio fiorentino tratta dall'Atlas Major di Johannes Janssonius, circa 1650. Incisione in rame, finemnete colorata a mano, in otimo stato di conservazione. Amsterdam Amsterdam 490 380
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 16:08:50
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. Carta geografica della provincia di Ancona. Incisione in rame, coloritura coeva, lieve strappo in alto a destra nella scala graduata, per il resto in buono stato di conservazione. Rara. Amsterdam Amsterdam F. Mariano - A. Volpini, "Le Marche nella Cartografia. XVI - XIX secolo", p. 50 s. 18; G. Mangani - F. Mariano, Il disegno del territorio, p. 140 n. 10 490 385
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 16:08:50
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. Carta geografica tratta dal "Mercator's Atlas" edito dagli Hondius e Jan Janssonius che acquistarono le lastre del Mercatore alla quale aggiunsero alcune carte, tra le quali questa. Taken from "Mercator's Atlas" edited by Hondius and Jan Janssonius. Amsterdam Amsterdam 510 395
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-23 21:42:51
Hendrick HONDIUS (Amsterdam 1597 - 1651)
1630. "Carta geografica della Transilvania di Hondius, qui nell'edizione di Janssonius, tratta da ""Atlas Contractus"" del 1666. Incisione in rame, bellissima coloritura coeva, in ottimo stato di conservazione." Hondius' map of Transylvania taken from 'Atlas Contractus', a two - volume atlas, published two years after Jansson's death by his son - in - law, Jan Jansson van Waesbergen. Latin text. Copperplate with fine original hand colour, in very good conditions. Amsterdam Amsterdam KOEMAN: Me 184 & 185. 500 400
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-23 08:43:47
Anonimo
1630. Bulino, XVII sec, privo di dati editoriali. Esemplare ante litteram, impresso su due fogli di carta vergata coeva, uniti al centro. In ottimo stato di conservazione. L'incisione raffigura all'interno di una ricca cornice architettonica, una pianta dell'antica città fortificata di Gerusalemme, delineata con pochi ed essenziali edifici: la spianata per il Tempio, l'Anfiteatro, il palazzo di Salomone, il palazzo di Erode. All'esterno, si distingue il Golgota con le croci. In alto, al centro di un grande cerchio, è raffigurato Gesù sulla croce e, ai due lati, in piedi, la Vergine e la Maddalena. Dall'alto Dio Padre, con il tipico attributo dell'alone triangolare simbolo della Trinità, e della colomba simbolo dello Spirito Santo, vigila tenendo le mani aperte. Nella cornice architettonica compaiono diverse figure di santi, tra i quali in basso, accanto ai cartigli quadrati lasciati vuoti, S. Bonaventura (sx) e S. Antonio da Padova (dx); mentre in alto, in cima alla cornice, si riconoscono S. Bernardino da Siena a sinistra, e S. Francesco d'Assisi a destra. Opera rarissima, sconoscuta ai repertori. Engraving, circa 1630, without printing details. Proof before letters, printed on two sheets of contemporary laid paper, joined at the center. In excellent condition. A map of the walled city of Jerusalem showing the Temple, amphitheatre, palace of Solomon, the palace of Herod. Outside walls, in Golgotha with crosses. In the top center, in a large circle, is depicted Jesus on the cross, and on the two sides, standing the Virgin and Mary Magdalene. God the Father, with the typical … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-22 20:14:16
RUSCELLI GIROLAMO.
Appresso Alessando de Vecchi, 1630. Cm. 21, cc. (45) 59 (1). Grande marchio tipografico al frontespizio e molte incisioni in xilografia nel testo. Bella legatura coeva in piena pergamena floscia con titoli manoscritti al dorso ed un grande monogramma anticamente impresso al piatto. Esemplare genuino e ben conservato, con qualche gora marginale ed una piccola mancanza al dorso. Non comune edizione seicentesca di questo classico dell'arte militare cinquecentesca celebrato dalle maggiori bibliografie.
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-08-22 13:21:21
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. Questa bellissima carta dell'Islanda si basa sulle informazioni fornite dal navigatore olandese Joris Carolus intorno al 1620. La carta mostra in maniera evidente le affinità con due precedenti: quella del vescovo Gudbrandur, la cui linea costiera ricorda molto quella di Ortelius, e la scelta toponomastica presente nella mappa di Mercator. La topografia dell'isola è dominata da enormi montagne e vulcani, mentre la costa è fortemente caratterizzata dal labirinto dei fiordi. L'opera è riccamente decorata da cartigli contenenti il titolo e la scala di riferimento, rose dei venti, linee lossodromiche, un vascello in navigazione e mostri marini. Questa carta ha ispirato numerosi cartografi per oltre 130 anni. Edizione con testo latino. Dimensioni 490x375. Latin text edition. This handsome map of Iceland was based on information from a Dutch navigator named Joris Carolus in about 1620. The map shows the influence of both versions of bishop Gudbrandur's previous maps, a coastline resembling the Ortelius version, and Mercator's selection and spelling of many place names and has been itself hugely influential for over 130 years The island's topography is dominated by huge mountains and volcanoes and its shoreline a rugged labyrinth of fiords. It is richly embellished with title and distance scale cartouches, compass roses, rhumb lines, a sailing ship and two sea monsters. Dimensioni 490x375. Amsterdam Amsterdam
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-22 12:20:46
ANONIMO
1630. Coppia di incisioni in rame su un foglio, mm 172x280 e 151x280. Molto rare, pubblicate come stampa di occasione durante l'assedio di Mantova del 1629 - 30. La veduta riprende la consueta tipologia antica rifacendosi a Braun Hogenberg e Hondius. Risulta sconosciuta alla bibliografia. La carta (vedi Ferrari, Mantova nelle stampe 317) prodotta da anonima officina tedesca, è una derivazione diretta dell'Hondius con toponomastica variata. Le stampe storiche pubblicate su fogli volanti sono sempre assai rare e in genere mai originali ma copiate da materiale precedente. Discreto esemplare con stiratura della carta dovuto a restauro.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-08-22 03:49:03
ALESSANDRO TASSONI
PRESSO GIACOMO SCAGLIA, 1630. In 24. Dim. 13x7 cm. Pp. (16)+384+(4). Rara edizione definitiva del 1630 di questo noto poema dello scrittore e poeta Alessandro Tassoni (1565 - 1635). Si tratta della sua opera più famosa, un poema eroicomico dove riprende la tradizione burlesca di irridere il mondo cavalleresco. Una prima stesura dell'opera avvenne nel 1614, ma lo scritto venne pubblicato solo nel 1622 a Parigi con lo pseudonimo di Aldrovinci Melisone. Nel 1624 Tassoni fece stampare una versione particolare per il Papa al fine di superare i controlli e le censure della Congregazione dell'indice dei libri proibiti. La versione definitiva è questa edizione del 1630 Presso Giacomo Scaglia. Copertina in piena pergamena coeva con titolo manoscritto al dorso. Collazionata e completa. Carta a8 e R4 editorialmente bianche. In buone condizioni Copertina in piena pergamena coeva con titolo manoscritto al dorso in buone condizioni generali con lievi usure ai margini e dorso. Legatura in buone condizioni. All'interno le pagine si presentano in buone condizioni con rare fioriture. Lieve gora d'umidità all'angolo inferiore destro delle prime 16 carte. Piccola parte mancante alla prima carta bianca, prime 3 carte con lieve perdita di testo e a pag. 189 con numero di pagina mancante. Edition of 1630 of this famous poem by the writer and poet Alessandro Tassoni (1565 - 1635). It is his most famous work, an heroe - comical poem with the burlesque tradition of chevalry world. The first version of the work was of 1614, but the writing was published only in 1621. In1624 Tassoni published a partic … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Sephora
2016-08-21 20:46:51
Willem Janszoon BLAEU (Uitgeest 1571 - Amsterdam 1638)
1630. Carta geografica del Piemonte. Incisione in rame, coloritura coeva, in ottimo stato di conservazione. Testo tedesco al verso. Amsterdam Amsterdam Koeman II, 7050:2B. 505 395
Bookseller: Libreria Antiquarius
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.