The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1620
2016-09-25 14:52:49
SWEERT, Emanuel.
Amsterdam Jannson -1614 1620 - 2 parts in 1 volume, folio (41.5 x 27 cm), engraved pictorial title (neat paper restoration to blank fore-margin and lower edge) dated 1620, printed title to second part dated 1614, 17 leaves of text, engraved portrait, 100 copper-engaved plates (plate 11 with fore-margin repaired), general light toning, old calf, rebacked preserving spine, red morocco lettering piece, lacks front free endpapers. Emanuel Sweert (1552–1612) was a Dutch painter and nurseryman noted for his publication in 1612 at Frankfurt-am-Main of the present work. Sweert was born at Zevenbergen and lived in a period when new plants from across the world were being introduced to Europe via Dutch, English and French ships. To meet the burgeoning interest in plants by the public, nurseries were being established by wealthy merchants in order to meet the demand. Botanical illustration suddenly found a new outlet in the production of nursery catalogues. Sweert prepared his Florilegium as a guide of his available stock for the Frankfurt Fair of 1612. The plates, depicting some 560 bulbs and flowers, were from the Johann Theodore de Bry Florilegium which in turn was based on that by Pierre Vallet. His attractively depicted bulbs sparked their popularity, leading to 6 editions of the work between 1612 and 1647, and a demand which would later result in "Tulipomania". At the time of the fair Sweert was in the employ of Emperor Rudolf II as head of his gardens in Vienna. He borrowed freely from plates that had been published before, so that many of those that appeared in the Floril … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Shapero Rare Books
Check availability:
2016-09-25 14:52:49
Giovanni Andrea Sirani (Bologna 1610 - 1670)
1620. Acquaforte, circa 1620 - 30, priva di dati editoriali. Magnifica prova, ricca di toni, impressa su carta vergata coeva priva di filigrana, rifilata al rame, leggere abrasioni al verso, in ottimo stato di conservazione. L'opera è attribuita dal Bartsch, che descrive l'esemplare all'Albertina di Vienna, alla scuola di Guido Reni. Crediamo ci siano notevoli affinità stilistiche con la mano di Giovannio Andrea Sirani. Timbro di collezione al verso non identificato. Etching, circa 1620 - 30, without printing details. A magnific impression, with a good plate tone, printed on contemporary laid paper, trimmed to the platemark, light abrasion on verso, otherwise very good condition. Ascribed by Bartsch to the school of Guido Reni; we believe there are significant stylistic affinities with the hand of Giovanni Andrea Sirani. Unknown collector's mark on verso. Bartsch XVIII, n. 32: Bertelà. Incisiori Bolognesi ed Emiliani del '600, n. 1054. 166 222
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-24 06:56:05
(PLAN DE PARIS). [MERIAN].
1620. Gravure sur cuivre de 47 x 35 cm à la cuvette, non coloriée. 3 marges courtes, quelques traces de pliures, mais exemplaire en beau tirage, joliment encadré. Très belle vue de Paris à vol d'oiseau, l'une des nombreuses versions dérivées du plan gravé par Merian vers 1615.
Bookseller: Librairie des Carrés [France, Gennes]
2016-09-23 17:11:02
Goos A.
Artist: Goos A; Issued in: Amsterdam; date: c 1620 - Artist: Goos A.; Issued in: Amsterdam; date: c. 1620; - Condition: Upper and lower margin some tears perfecly restored; Map shows total Spain
Bookseller: Antique Sommer KG
2016-09-23 10:56:24
La Nove, Pierre de.
Iac. de Heyden - Claude Morillon, 1620. La Cavalerie françoise et italien ou L' Art de bien dresser les chevaux selon les preceptes des bonnes écoles des deux Nations. Tant pour le plaisir de la carrière, et des carozels que pour le service de la guerre. La Nove, Pierre de. Strasbourg, Iac. de Heyden, 1620 (in fine:) Lyon, Claude Morillon. In - folio gr., pergamena coeva. (4), 157, (3) pp. con frontespizio inciso in rame contornato da attributi ippici e 42 tavole incise a piena pagina raffiguranti dei cavalieri e delle immagini di maneggi. Le incisioni non sono firmate, ma sono probabilmente attribuibili a Jacques o Jacob de Heyden, incisore al bulino, nato a Strasburgo nel 1576. Bell' esemplare della rara edizione originale. Brunet, III, 824. Mennessier, de la Lance, II, p. 45: >
Bookseller: Brighenti libri esauriti e rari
2016-09-22 02:05:48
Bunting, Heinrich/Meybaum, Heinrich
Was für und nach Christi Geburt/in diesen Landen für Thaten verrichtet/Welche treffliche Keyser/Könige/Geist und Welt/Prälaten/Graffen und Herrn zu jederzeit allhier geherschet/zu welcher zeit die fürnembsste/Clöster/Städte und Schlösser findirt und erbauet/beneben angehengtem Chronico des Bisthumbs Hildeßheim: Mit vielen gedruckten und ungedruckten/Glaubwirdigen Geschichtsschreibern/Väpplichen Bullen/Keyserlichen Handfesten und Fürstlichen Briefen/alten Documenten ... 4 Teile in einem Band. Vermehrte und verbesserte Auflage durch Heeinrich Meybaum. Magdeburg, Betzeln, 1620. 612 S., 22 S. Register mit über 150 Textholzschnitten. Privater alter Pbd. (bst.; StaV.; Vorsatzseite fehlt; 8 Seiten fehlen, darunter Städtedarstellungen von Braunschweig und Göttingen. Titelrand u. 1 Seite hinterlegt; gelegentlich Randflecken) - Diese grundlegende Chronik wurde bis ins 18. Jahrhundert hinein gedruckt. Unter den Holzschnitten Ansichten von Hildesheim und Lüneburg sowie vielen heraldischen Darstellungen und Stammbäume -Versand D: 5,90 EUR Landeskunde, Genealogie Heraldik
Bookseller: Celler Versandantiquariat
2016-09-20 13:19:19
PLUTARQUE (PLOUTARCHOU - PLUTARCHI)
Oeuvres complètes de Plutarque latin/grec. Premier volume. Ploutarchou Chaironeos ta sozomena panta. Plutarchichae-ronensis quae exstant omnia: cum Latina interpretatione Hermanni Cruserii: Gulielmi Xylandri. Accedit nunc primum libellus eiusdam de Fluuiorum Montiumque nominibus, cum versione Maussaci, et doctorum virorum notis, et libellis variantium lectionum ex Mss. Codd. diligenter collectarum et indicibus accuratis. Cum Gratia & Privilegio S. Rom Imper Vicarii ad Annos XII. Second volume. Plutarchi Chaeronensis omnium, quae exstant, operum. Tomus secundus. Continens Moralia Gulielmo Xylandro interprete. Cum Gratia & Privilegio S. Rom Imp. Vicarii ad an. XII. Francofurti, In Officina Danielis ac Dauidis Aubriorum, & Clementis Schleichij, Anno 1620. Vignettes de titre, bandeaux, lettrines, culs-de-lampe gravés. Titre en rouge et noir sur le premier volume. Imprimé sur 2 colonnes, texte en latin et en grec. Ex-libris anciens manuscrits sur les titres. Annotations en grec et en latin, sur la page de garde du T1 Reliure plein vélin à recouvrement et couture hollandaise. Titre au dos écrit. Tranches jaspées rouge. Petits résidus d'étiquette au dos du tome 1. Quelques pages uniformément roussies. Bon état. Format in-folio(39x25).
Bookseller: Livres et Collections P. Commerot
2016-09-19 14:27:08
PASSALAQUA Lucino.
Arcione, 1620. in - 4 antico, pp. (28), 466, (30), leg. cart. rust. coevo con d. rinforzato, tracce di legacci. Bel front. inc. in rame. Gr. stemma della città di Como inc. in rame a pag. 1 e firmato "G. P. B. E. in Milano". Fregi, capilett. e final. xilogr. Con 18 (su 20) belle tavv. inc. in rame da G. Paolo Bianchi raff. archi trionfali, apparati, e fontane della città di Como. Bellissima la IV lettera sullo "scrittorio o scrigno" di famiglia con la descrizione della collezione d'arte e antichità varie. Manca a Platneriana, Lozzi e Piantanida. Coleti p. 49, n. 3. Rara opera presente solo alla Biblioteca Naz. di Roma (SBN online), ma in un esempl. scompleto delle tavv. e delle ultime pagine. Picc. fori nel margine bianco interno delle ultime 20 cc. Per il resto belliss. esempl. a larghi margini. [114]
Bookseller: Studio Bibliografico Scriptorium
2016-09-18 15:53:01
Goos A.
Artist: Goos A; Issued in: Amsterdam; date: c 1620 - Artist: Goos A.; Issued in: Amsterdam; date: c. 1620; - Condition: Mounted; Map shows total Scaninavia with beautiful heraldic cartouche
Bookseller: Antique Sommer KG
Check availability:
2016-09-17 07:35:39
BENZI Ugo, GALLINA Francesco, PISANELLI Baldassarre, BERTALDI G. L.
Heredi di Gio. Domenico Tarino, 1620. In 16 (cm 11 x 17), pp. (32) + 898 (i.e. 798). Errore di numerazione (da pagina 704 si passa a pagina 805, pagina 893 numerata erroneamente 903). Opera completa di tutte le pagine. Frontespizio polveroso con reintegro di carta nella parte superiore e con la parola "regole" parzialmente riscritta. Cartonatura sapientemente rifatta con materiale antico. Buon esemplare nel complesso (eccettuato il frontespizio). Rara edizione di questo importante trattato di dietetica e cucina. Le Regole della sanita' del medico senese Ugo Benzi (1376-1439), dopo essere circolate manoscritte, comparvero per la prima volta nel testo latino presso gli eredi di Ottaviano Scoto nel 1518. Segui' un rifacimento stampato a Torino nel 1618, cui fece poi seguito questa edizione del 1620 che vede anche l'aggiunta dei Trattati di Baldassare Pisanelli e le Historie naturali di Gallina. B.in.G. 184., Paleari 1098., Westhbury 23., Vicaire 82. ITA
Bookseller: Libreria Antiquaria Coenobium
2016-09-15 21:39:36
BLAEU, WILLEM.
1620 circa. Incisione in rame all'acquaforte, colore d'epoca, cm 41 x 52 (alla lastra) più margini, semplice cartiglio in alto al centro, in basso a destra una legenda a venticinque voci. Veduta assai rara, sobria ed equilibrata nella composizione, in prospettiva centrale e con un punto di vista alto. Alcuni piccoli difetti marginali e un lieve uniforme ingiallimento del foglio, ma tenue e ottima la coloritura, a pieni margini e nell'insieme in assai buono stato di conservazione. .
Bookseller: BOTTEGHINA D'ARTE GALLERIA KÚPROS [Rosignano Solvay, LI, Italy]
2016-09-15 18:20:50
HONDIUS, Jodocus
1620 ca. Bibliografia: Borri n. 84. Incisione in rame acquarellata, f. 38x49,5 margini bianchi regolari. Molto decorativa, rara. Amsterdam
Bookseller: Galleria Garisenda
2016-09-15 10:01:12
Machiavelli
typis Pauli Egenolphi, 1620. In-8°, pp. 607,(12), marca tipografica al frontespizio, legatura coeva in piena pergamena con unghie, titolo manoscritto al dorso. Capilettera e testatine in xilografia. Timbro privato al frontespizio e al colophon. Ottima copia, fresca. Traduzione latina, destinata alla circolazione europea, dei Discorsi sopra la prima deca di Tito Livio, vero e proprio capolavoro della scienza politica cinquecentesca.
Bookseller: Libreria Antiquaria Xodo
2016-09-09 14:54:28
Omero (Homerus)
per Lodovico Grignani e Lorenzo Lupis, 1620. 12mo (cm. 14,6), 6 cc.nn. (compreso frontis. interamente inciso su rame), 597 pp., 1 c. bianca. Ottima legatura ‘800 in mz. pelle con ricchi fregi e titolo oro su tassello rosso al ds. Lievi tracce d’uso. Alcuni piccoli fori sulle ultime due carte. Nel complesso, buon esemplare. Br.Libr. I, p. 439; Vinciana, 2651.
Bookseller: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l.
2016-09-07 08:18:46
BONARELLI, Prospero (1580 - 1659)
Pietro Cecconcelli, 1620. In 4°, pp. [12], 162, [2]. Frontespizio inciso che mostra l'autore, in costume di scena, che regge uno scudo con il titolo dell'opera, sovrastato dallo stemma mediceo. Cinque tavole a doppia pagina raffiguranti scenografie, il tutto inciso da Jacques Callot. Frontespizio anticamente controfondato e con qualche alone. La prima delle tavole è rimarginata nei lati esterni (senza perdita di parte grafica). Un alone di umido sul margine alto delle ultime due carte. Strappo riparato a p. 47 con piccola perdita di testo. Comunque copia in stato discreto. Leg. pergamena rigida del XVIII secolo. Il Solimano fu la prima rappresentazione teatrale che si servì di scene mobili. Fu rappresentata per la prima volta ad Ancona nel 1618, davanti a un pubblico di quattromila spettatori, attirati dalle invenzioni sceniche del Bonarelli. Cfr. Gamba, 1536; Brunet I, 1089; Cicognara, 1086, Vinciana, 3870; Graesse I, 483.
Bookseller: Libreria antiquaria Atlantis
2016-09-06 16:47:01
MAGINI GIOVANNI ANTONIO.
1620. Incisione in rame, bianco nero. Mm 345x480. Piacevole carta del territorio, tratta da "Italia" il fondamentale primo atlante con carte di tutta la penisola, che il geografo e matematico Magini realizzò a fine '500, ma che, a causa della sua morte, fu pubblicato solo nel 1620 dal figlio. Grazie ai contatti personali con le istituzioni ed i più importanti cartografi del tempo, Magini ebbe a disposizione materiale cartografico talvolta inedito o comunque non disponibile per gli studiosi. La sua opera costituì il fondamento di tutta la cartografia del XVII secolo, venendo costantemente copiata da tutti i successivi autori. Magnifico cartiglio che campeggia al centro con la dedica a Lodovico Magnani con motivi decorativi, vascelli e mostri marini. Cartiglio figurato da cornucopia in alto a destra. Buon esemplare con tracce di piega all'angolo sup. € 600 Copper engraving, mm 345x480. From "Italia", first atlas on Italy ever printed, realized at the end of the XVI century by the famous cartographer and matematician of Padua Magini, published by his son fabio in 1620. Good condition.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-09-06 16:47:01
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante la Sardegna mm 340x448
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-09-06 16:47:01
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante le provincie romagnole mm 345x465
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-09-06 16:47:01
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante l'Isola di Corsica. mm 340x448
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-09-04 13:03:11
Philipp CLUVER (Danzica 1580 - Leyden 1622)
1620. Carta storica della penisola di Philipp Cluver (Cluverio) per la prima volta pubblicata nel 'Theatrum Geographiæ Veteris' di Bertius. Esemplare edito da Jodocus Hondius e tratto dall'edizione francese del Mercator/Hondius Atlas, circa 1630. Prima carta dedicata all'Italia dal grande umanista e geografo, considerato il vero fondatore della geografia storica. Con margini graduati e senza reticolato, l'opera è di chiara derivazione mercatoriana. Incisione in rame, bella coloritura coeva, leggere ossidazioni, per il resto in buono stato di conservazione. An exceptional impression of this map of ancient Italy, engraved by Jodocus Hondius and published in Bertius's 'Theatrum Geographiæ Veteris'. It was not until 1630 that Jansson used this plate in his editions of the Mercator atlas. Copperplate, original hand colour, some foxing, otherwise very good. Amsterdam Amsterdam Van der Krogt 1, 7000H:1A.1; Borri, 68. 495 365
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-09-01 10:31:09
Matthaeus GREUTER (Roma 1564 - 1638)
1620. "Si tratta del celeberrimo e raro panorama della cittadina di Frascati e delle ville circostanti, viste dall'alto, realizzata dal Greuter nel 1620. Di particolare interesse artistico, storico ed archeologico, la veduta è unica nel suo genere: nessun'altra veduta riuscirà a dare un'immagine altrettanto grandiosa e generale di questo territorio. Dai nomi dei proprietari delle ville, è possibile circoscrivere la di realizzazione della veduta, stabilendo come terminus post quem i primi mesi del 1618, e come terminus ante quem il febbraio 1619. Infatti l'attuale Villa Lancellotti, già dei Filippini, è indicata come ""Palazzo di Roberto Primo"", che ne prese possesso solo all'inizio del 1618 e morì nel febbraio del 1619. L'anno successivo, gli eredi vendettero la villa ai Capponi. La veduta è dedicata a monsignor Stefano Pignatelli, segretario del cardinale Scipione Borghese, nipote di papa Paolo V, allora proprietario di tre di queste ville. Lo stemma papale di Paolo V e quello cardinalizio di Scipione campeggiano negli angoli superiori. L'iscrizione dedicatoria, in un elegante carattere corsivo, è posta dentro un cartiglio decorativo, nel margine inferiore, in corrispondenza della villa Borghese. Al centro del cartiglio, lo stemma del Pignatelli. Più a destra, un secondo cartiglio, fiancheggiato da due putti, con i dati editoriali: ""Disegnato e dato in luce/da/Matteo Greuter Todesco/in Roma MDCXX/ con licenza de Superiori et/ Con Privileggio di NS. Papa Paulo V per anni X"" Ben un terzo della veduta è dedicato alla proprietà dei Borghese. A iniziare da sinistra: Villa Mo … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-30 19:36:25
PROTESTANTISME
chez Isaac Mesnier, 1620. - chez Isaac Mesnier., à Paris 1620, in-12 (10x15,5cm), 14pp., relié. - First Edition. Rare. Assente dalla British Library. Grana ventesimo cartone marrone. Titolo manoscritta in penna nera. Dal 1573 i protestanti avevano diritto alla libertà di culto in tre città, tra cui La Rochelle. Il 25 dicembre 1620, poco dopo la pubblicazione di questo appello, la congregazione protestante di La Rochelle decidere l'arma prendendo otto circoli del partito ugonotto. Sette anni più tardi, sarà l'assedio di La Rochelle, e la sua capitolazione nel 1628 Il Duca D'Espernon governato Saintonge e Angoumois, ha ricordato e ha esortato i protestanti non soddisfare politicamente, ogni congregazione protestante essere vietata. Ex libris Eugène Marcel. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Edition originale. Rare. Absent à la British Library. Reliure en plein cartonnage brun grainé Xxe. Titre manuscrit à la plume noire. Depuis 1573 les Protestants avaient droit à la liberté de culte dans trois villes, dont La Rochelle. Le 25 décembre 1620, soit peu après l'édition de cette sommation, L'assemblée protestante de La Rochelle décidera de la prise d'arme des huit cercles du parti huguenot. 7 ans plus tard, ce sera le siège de La Rochelle, et sa capitulation en 1628. Le duc D'Espernon régnait sur la Saintonge et l'Angoumois, il rappelle et enjoint les Protestants à ne pas se réunir politiquement, toute assemblée protestante étant interdite. Ex libris Eugène Marcel.
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-08-30 19:10:38
Bellarmino, Roberto:
Ingolstadt, Sartori, Adam, 1620. 1046, 900, 1427, 1244 Spalten, 14, 14, 49, 27 Blatt Index 4°, Leder Goldprägung am Buchrücken, 5 Bünde, geprägtes Leder auf Holz, jeder Teil mit Frontispiz, Buch 1 seitlich etwas beschädigt, Buch 2 unten am Buchrücken Fehlstelle, Kanten berieben, Buchrücken etwas randrissig, durchgehend wurmlöchrig, keine Schließen, sonst beide Bände guter Zustand Versandkostenfreie Lieferung Robertus Bellarminus
Bookseller: Antiquariat Buchseite
2016-08-30 11:50:15
Kupferstich aus den Geschichtsblättern von Franz und Abraham Hogenberg, um 1620, 25,5 x 30 cm. Maillinger I, 321; Pfister 2583 (mit ausführlicher Beschreibung); Slg. Proebst 1488; Hellwig 413; nicht bei Lentner. - Aus der \"Sammlung von Darstellungen geschichtlicher Ereignisse zwischen 1530 und 1630\". - Zeigt den Empfang des Pfalzgrafen Wolfgang Wilhelm von Neuburg mit Gefolge vor den Toren Münchens anläßlich seiner Vermählung mit Magdalena von Bayern, den Zug zur Kirche, Hochzeitsbankett und -tanz, Szenen vom Turnier sowie die Abreise aus München. - Gut erhaltenes, interessantes, zeitgenössisches Flugblatt in einem alten Rahmen. Versand D: 6,00 EUR BAYERN, Flugblätter, Oberbayern
Bookseller: Antiquariat Bierl
2016-08-28 19:06:33
MAGINI GIOVANNI ANTONIO.
1620. Incisione in rame, colorata a mano, mm 345x500. Piacevole carta del territorio, tratta da "Italia" il fondamentale primo atlante con carte di tutta la penisola, che il geografo e matematico Magini realizzò a fine '500, ma che, a causa della sua morte, fu pubblicato solo nel 1620 dal figlio. Grazie ai contatti personali con le istituzioni ed i più importanti cartografi del tempo, Magini ebbe a disposizione materiale cartografico talvolta inedito o comunque non disponibile per gli studiosi. La sua opera costituì il fondamento di tutta la cartografia del XVII secolo, venendo costantemente copiata da tutti i successivi autori. Due bei cartigli figurati, vascelli e mostri marini. Buon esemplare con restauro alla piega centrale e qualche leggera traccia di umidità.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-08-28 17:50:09
CAMPANELLA Tommaso
E.EMMELIUM, 1620. in - 4 (mm 220x155), pp.(16), 372 (ultima bianca), leg. di poco post. m. pelle marmorizz. (cerniera anter. restaurata). Pagina di titolo racchiusa da un'elaborata bordura incisa e raffigurante il sole, alberi di palma e una campana. Prima edizione, assai rara e pregiata, di una delle opere più studiate e influenti del filosofo, al quale costò la prigione e la tortura, su condanna dell'Inquisizione per eresia. Il De Sensu Rerum rappresenta un completo esposto di filosofia neo - platonica ed ermetica. Campanella ivi tenta di dimostrare che il numero dei mondi è infinito, che i pianeti sono abitati e che il sole si avvicina gradatamente alla terra. Discute inoltre di magia, dei sensi, dell'intelletto, dell'anima, del mondo esterno, ecc. Il trattato lascia intuire di essere stato influenzato dalla linea filosofica di B. Telesio e G. Bruno. Scritto originalmente nel 1590 - 92, il manoscritto venne rubato a Campanella da alcuni frati a Bologna. Venne quindi riscritto dallo stesso autore attorno al 1604 e pubblicato nella presente edizione originale nel 1620.
Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco
2016-08-28 15:12:41
VIRGILII
1620. APUD PETRUM & LACOBUM CHOUET. 1620. In-8.Carré. Relié demi-cuir. A restaurer. Livré sans Couverture. Dos abîmé. Rousseurs. 732+62 pages. Dos cuir marron a 4 nerfs. Nombreux bandeaux illustréen en noir et blanc.
Bookseller: Le-Livre.Com
2016-08-28 13:06:27
Oliviero GATTI (Piacenza 1579 circa - Bologna verso il 1650)
1620. Bulino, 1620 circa, firmata in lastra, in basso a destra "Oliv Gatt f". Da un soggetto di Ludovico Carracci. Splendida prova, impressa su carta vergata coeva, con filigrana "scudo coronato, con giglio inscritto", traccia di piega verticale visibile dal verso, piccoli restauri perfettamente eseguiti, sporadiche ossidazioni, per il resto in ottimo stato di conservazione. La composizione, allegorica realizzata per una tesi, mostra al centro il duca di Mantova - Ferdinando Gonzaga, rappresentato come un guerriero che abbraccia un albero di palma, circondato da sei divinità pagane affiancate ciascuna all'albero a loro dedicato sul quale è inciso il loro motto in latino. A sinistra: Minerva Apollo e Nettuno; a destra: Zeus, Venere ed Ercole. In primo piano, le armi del duca di Mantova, fiancheggiate da due raffigurazioni fluviali in sembianze maschili. A sinistra, la figura femminile col capo coronato simboleggia la città di Mantova, che siede su un'armatura. Bartsch ricorda che questa stampa, molto rara, era così famosa da essere conosciuta come 'la conclusion des divinités' Opera molto rara. Engraving, 1620 circa, signed bottom centre 'Oliv Gatt f'. At bottom left 'Lud Car inv'. After Ludovico Carracci. A very good impression, printed on laid paper, trimmed to the platemark, some expert repairs at the back, otherwise in good condition. Allegorical composition for a thesis depicting Federico Gonzaga, Duke of Mantua, on Mount Olympus, embracing a palm tree, surrounded by six Greek deities who hold the trees dedicated to them: Minerva, Apollo and Neptune on the left; Zeus, V … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-28 09:26:57
Kupferstich, anonym, um 1620, 18 x 24 cm. Nicht bei Schefold. - Ähnlich der Ansicht von Hulsius bei Gottfried (Schefold 40286). - Im unteren Rand mit Erklärungen 1 - 99. - Breitrandig und gut erhalten. Selten. Versand D: 6,00 EUR BAYERN, Schwaben
Bookseller: Antiquariat Bierl
2016-08-28 09:26:57
AUGSBURG
Kupferstich, anonym, um 1620, 18 x 24 cm. Nicht bei Schefold. - Ähnlich der Ansicht von Hulsius bei Gottfried (Schefold 40286). - Im unteren Rand mit Erklärungen 1 - 99. - Breitrandig und gut erhalten. Selten. Versand D: 6,00 EUR BAYERN, Schwaben
Bookseller: Peter Bierl Buch- & Kunstantiquariat [Eurasburg, Germany]
2016-08-26 13:03:57
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante il territorio di Crema e tutta la provincia di Brescia con l'occidente in alto mm 344x457
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-08-24 15:57:06
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante il territorio alpestre dello Stato di Milano con i laghi Maggiore, di Lugano e di Como. La carta geografica è inserita nell'atlante del Magini, che rappresenta il più importante nonchè primo tentativo organico di cartografare il territorio italiano nella sua complessità. L'importanza del lavoro del Magini è notevolissima, come pure l'influenza che avrà sulla cartografia della penisola per i successivi due secoli mm 353x485
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-08-24 15:57:06
Giovanni Antonio MAGINI (1555 - 1617)
1620. Carta geografica tratta dall'atlante "Italia di Gio. Magini...", pubblicato a Bologna nel 1620 dal figlio dell'autore, Fabio. Le fonti utilizzate da Magini per la realizzazione di questo lavoro sono inedite, poiché non si conosce alcuna carta a stampa di queste regioni anteriore al 1600. Secondo Almagià, è possibile che Magini si valesse di disegni ricevuti da Venezia nel 1598. La carta è piuttosto grossolana nel disegno e non sempre esatta e ricca di annotazioni. Tuttavia, questa del Magini risulta la SOLA CARTA STAMPATA del territorio bellunese fino alla metà del sec. XVIII. Decorano la tavola due eleganti cartigli. Incisione in rame, in buone codizioni. Map taken from the Atlas "Italia di Gio. Magini...", published in Bologna in 1620 by the author's son, Fabio. Copper engraving, in good conditions. Bologna Bologna R. Almagià, L'"Italia" di Giovanni Antonio Magini..., pp. 42, 136 470 350
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-24 15:57:06
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante il territorio di Vicenza, parte di Trento e Padova mm 352x442
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-08-24 15:57:06
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica della provincia di Treviso mm 343x454
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-08-24 15:57:06
MAGINI
1620. I° Edizione.. Inc. in rame, f. 46,0x34,5. Esemplare leggermente brunito e con piccola macchia al margine sinstro dell'Incisione. Strappo al m. bianco sinistro che non tocca líinc. Impressione forte e nitida. Magini, Bologna
Bookseller: Galleria Garisenda
2016-08-24 15:57:06
MAGINI GIOVANNI ANTONIO
1620. Incisione in rame, Mm 345x480. Fascinosa carta del territorio, tratta da "Italia" il fondamentale primo atlante con carte di tutta la penisola, che il geografo e matematico Magini realizzò a fine '500, ma che, a causa della sua morte, fu pubblicato solo nel 1620 dal figlio. Grazie ai contatti personali con le istituzioni ed i più importanti cartografi del tempo, Magini ebbe a disposizione materiale cartografico talvolta inedito o comunque non disponibile per gli studiosi. La sua opera costituì il fondamento di tutta la cartografia del XVII secolo, venendo costantemente copiata da tutti i successivi autori. Cartiglio in basso a destra con la dedica a Battista Cortese con motivi decorativi. Altro cartiglio a destra recante il titolo. Ottimo esemplare in coloritura coeva. Piccolo antico restauro al margine inf. lieve traccia di ossido al margine inf.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-08-23 14:07:05
Francesco VILLAMENA (Assisi, 1564 - Roma, 7 Luglio 1624)
1620. "L'opera si basa sulla carta di Mario Cartaro del 1584 e sue derivazioni successive di Duchetti, Cartaro stesso e Van Aelst. Rispetto a tutte queste carte è di formato leggermente ridotto, con una scala delle miglia, peraltro assente, più grande. L'orientazione è fornita nel mare da una rosa dei venti. La legenda, contenuta nel cartiglio in alto a sinistra è praticamente identica alla legenda presente nella prima versione della mappa del Cartaro. Per la prima volta edita circa nel 1620. Questo esemplare della carta reca l'indirizzo di Gian Giacomo de Rossi con il suffisso alla Pace, in uso presso la tipografia romana verso il 1649. La tavola è contenuta nel ""Ager Puteolanus sive prospectus eiusdem insignores. Illustrissimo Antonio Roccio optime de se merito dicabat"" edito nel 1652. La carta la ritroviamo descritta nel Indice delle Stampe di Lorenzo Filippo de Rossi (1735) come il Territorio di Pozzuolo co' suoi luoghi antichi, in foglio reale. E' conosciuta, descritta come anonima, in un esemplare alla Biblioteca Nazionale di Francia a Parigi ed in uno alla National Library of Malta. Stampata su carta con filigrana "giglio nel cerchio con corona". Magnifico esemplare di questa carta di grandissima rarità, in ottimo stato di conservazione." "The work is based by Mario Cartaro map of the area (1584) and its subsequent derivations by Duchetti, Cartaro himself and Van Aelst. Compared to all these maps is slightly smaller format, with a scale of miles, however absent, greater. The orientation is provided in the sea by a compass rose. The legend, which is contained in the … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-23 12:19:26
GARASSE François & DU MOULIN Pierre
Par Christophle Girard, 1620. - Par Christophle Girard, A Bruselle 1620, Pet. in - 8 (10,5x17,5cm), 240pp., relié. - Nuova edizione, dopo il primo pubblicato nel 1619. Rare. Periodo maculato marrone pieno di vitello. Torna lavorato in rilievo. Mancanza di copertura della testa. A piè di pagina pallida umidità giallo su tutto il volume. 3 wormholes coda. Copiare l'aspetto gradevole. Il gesuita Pierre Garasse (1585 - 1630) è noto per le sue eccentricità e le sue diatribe di grande violenza, fino alla maleducazione e oscenità; prende in questo libro la sua controparte protestante (anche noto per le stesse qualità) e le sue opere, in particolare sulla vocazione dei pastori. Accusandolo di essere nutriti Rabelais, Garasse prende in questo look libro come un protestante denunciare le malefatte di un fratello. Lo stile è molto felice satirico, poemi allegorici che unisce burlesque e gli attacchi più diretti. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Nouvelle édition, après la première parue en 1619. Rare. Reliure en plein veau brun moucheté d'époque. Dos à nerfs orné. Manque en coiffe de tête. Une mouillure jaune pâle en bas de page sur l'ensemble du volume. 3 trous de ver en queue. Exemplaire à l'aspect agréable. Le jésuite Pierre garasse (1585 - 1630) est bien connu pour ses excentricités et ses diatribes d'une grande violence, allant jusqu'à la grossièreté et l'obscénité ; il s'en prend dans cet ouvrage à son homologue protestant (bien connu également pour les mêmes qualités) et à ses ouvrages, notamment celui sur la vocation des pasteurs. L'accusant d'avoir été nourri de Rabelais, Garasse pr … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-08-22 19:34:22
Magini Giovanni Antonio
Nicola Tebaldini, 1620. ITALIANO 2,5 Pregiata Prima Edizione del 1620, rilegatura in mezza pelle, esemplare con carte di ottima e fresca tiratura, condizione questa, non presente nelle edizioni successive. Frontespizio figurato inciso da Oliviero Gatti. 24 Pagine e 61 carte geografiche. Raro e prezioso USATO
Bookseller: Biblioteca di Babele
2016-08-22 12:20:46
DU PERRON Jacques Davy
Chez Pierre Chaudiere, 1620. - Chez Pierre Chaudiere, A Paris 1620, In - Folio (23x35cm), (2) 724pp. (12), relié. - Prima edizione, molto raro. Si ha trovato più spesso, anche nella libreria seconda e terza edizione del 1623 e il 1629, e in particolare quella del 1633. Per esempio, la Biblioteca Nazionale di Francia dispone di 13 copie di ambasciate, 5 1623, 2 1629, e 6 del 1633, ma nessuno di questa edizione 1620. Bound in pieno periodo di pecora marrone. Torna nervi decorati. parte del titolo in marocchino rosso. Doppia netto inquadratura sui piatti. Mors incrinato la testa e la coda alla mascella superiore. Con una barra manca in piano inferiore. Una macchia marrone sullo stesso piatto. Attrito. Poche foglie ingiallite o brunito e una mancanza di carta in un angolo di un foglio in disparte. Buona copia. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Edition originale, rarissime. On trouve le plus souvent, même dans les bibliothèques les seconde et troisième éditions de 1623 et de 1629, et surtout celle de 1633. A titre d'exemple, la Bibliothèque Nationale de France possède 13 exemplaires des Ambassades, 5 de 1623, 2 de 1629, et 6 de 1633, mais aucun de cette édition de 1620. 2 feuillets blancs avant le titre. Nous n'avons pas trouvé trace de cette édition dans les catalogues des bibliothèques en ligne, ni à la British Library, ni dans les catalogues anglais ou français, Russes, ect. Marque de l'imprimeur en page de titre, Lion et fleur de lys. L'édition de 1623 ajoutera un portrait et l'épitre à Pierre Brulard, à l'adresse de Antoine Estienne, ou Guillaume Loyson, les 2 feuillets blancs ava … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-08-21 16:01:58
Magini Giovanni Antonio
1620. Carta geografica raffigurante l'Italia settentrionale dal Bergamasco al golfo di Trieste. Restauro al margine inferiore mm 309x482
Bookseller: Libreria Trippini Sergio
2016-08-19 16:10:19
MACHIAVEL Nicolas
S.n, 1620. - S.n., S.l. [Geneve] 1620, 16x22,5cm, (4) 441pp. et (4) 140pp. et 364pp. [i.e. 362] et 185pp. (14 - 1 bl.) (2f. Pl.) et (4) 189pp., 5 volumes reliés. - Una delle cinque edizioni chiamato "Alla testina" (a causa del ritratto di Machiavelli ripetuto in titoli), stampato a Ginevra agli inizi del XVII, intorno 1620. Questa è né il primo né il secondo numero dei quali caratteristiche sono noti, ma gli ultimi tre, che differisce spuntino. Leganti moderno cartone marrone punteggiati la bradel. indietro liscia. parti del titolo in marocchino rosso. Perfetto stato. Copia di freschezza. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Première des cinq éditions dite "A la testina" (en raison du portrait de Machiavel répété sur les titres), imprimée à Genève au début du XVIIe, vers 1620.  Impression du texte en caractères italiques, typographie et mise en page typiques des éditions de la Renaissance italienne. Le matériel typographique proviendrait des caractères dessinés par Ludovico degli Arrighi, célèbre typographe mort en 1527. Cette première édition est la plus rare, on ne la trouve que très difficilement, contrairement aux suivantes. Une planche sur double page pour L'arte della guerra. Les cinq éditions ont été répertoriées et chiffrées de A à E par Gerber, par ordre chronologique. Cette première édition "A la testina" serait la seule à ne pas avoir été éditée à Genève (elle est très repérable par sa collation qui diffère de toutes les autres), le lieu d'édition étant seulement une suggestion, et une origine parisienne ne serait pas à exclure. Les éditeurs des autres éditions "A la testi … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-08-19 09:35:25
DO VALLE DE MOURA EMANUELE.
Crasbeeck, 1620. In 4°, p. perg. molle, cc.nn. 6 + cc.n. 12 , dalla carta 12 la numerazione passa a pagine , per un totale di p. 609. Chiose scritte a mano. Mende alla cop. Rarissimo.
Bookseller: Libreria Cicerone M.T.
2016-08-18 15:46:41
Historische Zeichnung. Graue Tusche auf Bütten, 17. Jahrhundert. Von Roeland Roghman. 22,1 x 17,9 cm (Blatt) / 33,1 x 27,0 cm (Trägerblatt) / 42,2 x 29,8 cm (Passepartout). Verso alt in Feder nummeriert "735". - Eine der zahlreichen für Roghman so typischen Ansichten eine Schlosses am Wasser in der niederländischen Landschaft. Auf Papier der Zeit mit Wasserzeichenfragment Straßburger Lilie mit anhängenden Monogramm. - Blatt auf einem Trägerblatt und dieses wiederum in einem Passepartout montiert. In der oberen Hälfte leicht stockfleckig. Insgesamt gut erhaltenes Exemplar. Roeland Roghman (um 1620 in Amsterdam - 1686 ebenda) war ein niederländischer Landschaftsmaler und Radierer. Er unternahm um 1640 eine Italienreise. Roghman war u.a. mit Rembrandt befreundet. Typisch für sein Werk sind die virtuose Arbeit mit Licht und Schatten, felsige Landschaften und zahlreiche Architekturbilder mit Schlössern und Burgen Hollands. Sprache: Deutsch
Bookseller: Graphikantiquariat Koenitz [Leipzig, Germany]
2016-08-08 14:23:59
Strabo.
Bookseller: Antiquariat INLIBRIS Gilhofer Nfg. GmbH [Vienna, A, Austria]
2016-08-08 14:23:59
Strabo.
Bookseller: Antiquariat INLIBRIS Gilhofer Nfg. GmbH [Vienna, A, Austria]
2016-08-08 14:23:59
Strabo.
Bookseller: Antiquariat INLIBRIS Gilhofer Nfg. GmbH [Vienna, A, Austria]
2016-08-08 14:23:59
Strabo.
Paris, typis Regiis, 1620. Folio. 2 parts in one volume. (12), 843, (112) pp. (4), 282, (8) pp. Title printed in red and black with engraved vignette showing arms of Louis XIII. Double-column text in Greek and Latin. Finely engraved head- and tail-pieces and large inhabited initials throughout. Contemporary English vellum gilt, panelled sides with two double-rule borders enclosing a four-part fan motif centrepiece and surrounded by fan motif cornerpieces, flat spine gilt with foliate motifs and small tools. Enlarged and corrected second edition ("much more accurate and splendid than the first", says Dibdin) of Strabo¬ís "Geography", one of the earliest and most important scientific treatises of historical geography. Contains the Greek text beside Xylander's Latin translation, with commentaries by Frédéric Morel and Isaac Casaubon. Together with the works of Ptolemy and Solinus, Strabo's "Geography" constitutes the first attempt at a unified treatise of geographical knowledge. Strabo had visited Egypt and sailed up the Nile in 25 BC. Even in the introductory chapters, the author provides important details on the Arabian Peninsula: "Adjoining the Ethiopians, a needy and nomad race, is Arabia: one part of which is distinguished above all other lands by the title of Felix [i.e., Hedjaz and Nejd-ed-Ared], and the other, though not dignified by that name, is both generally believed and also said to be pre-eminently blessed. Though Homer knew of Arabia Felix, at that time it was by no means wealthy, but a wild country, the inhabitants of which dwelt for the most part in tents. It i … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat INLIBRIS Gilhofer Nfg. GmbH [Vienna, A, Austria]
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.