The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1609
2016-08-29 21:14:16
Orazio BRUNI o BRUNETTI (attivo a Siena primi decenni del XVII secolo)
1609. "Bulino, firmato in lastra nel cartiglio. Esemplare nell'unico stato conosciuto. Bellissima prova su carta vergata coeva con filigrana non leggibile, rifilata al rame, in ottimo stato di conservazione. L'immagine raffigura in primo piano uomini di differente estrazione sociale, che brandendo armi e utensili vari si rivoltano contro la Morte che, davanti alla folla, sta per scoccare una freccia. A destra il Tempo, preceduto dalla Fama, sembra voler fuggire. Sullo sfondo animali diversi avanzano minacciosi contro una Morte anch'essa munita di arco e freccia. La stampa deriva in controparte da un bulino edito da Bolswert, a sua volta ripreso da un dipinto di David Vinckeboons del 1610 (Hollstein, Dutch, XXX - VII, p. 20, n. 10). La data 1609 quindi, riportata entro il cartiglio sopra la porta ad arco a sinistra, non corrisponde al vero. D'altro canto su questa stampa numerosi sono gli errori che nel tempo si sono accumulati. A cominciare dal Gori Gandellini che attribuisce a Francesco Merlini (Siena, attivo nel primo decennio del XVII secolo) un Trionfo della Morte da un suo dipinto. Per non parlare del Le Blanc e del Nagler che assegnano l'invenzione del bulino ad Andrea del Sarto. Romagnoli poi, bio¬grafo di artisti senesi, crede di ristabilire la verità affermando: ""accenna il Gan¬dellini che Francesco di Gio. Merlini nel 1609 incise da un suo dipinto il Trionfo della Morte. Erra però questo scrittore mentre il Trionfo della Morte fu disegna¬to dal Merlini ma inciso egregiamente da Orazio Brunetti"". Quello che non è mostrato chiaramente è la paternità dell'invenzion … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-28 19:06:33
Giovanni Antonio MAGINI (1555 - 1617)
1609. Carta geografica tratta da 'L'Italia' a cura di Fabio Magini, edito a Bologna tra il 1620 ed il 1640. Una prima stesura delle carte della Liguria viene realizzata dal Magini nel 1597, basandosi su un disegno fornitogli dal prete Orazio Bracelli e su informazioni ricevute dal Duca Gonzaga. Completamente ignorate, apparentemente, le carte a stampa realizzate precedentemente. La stesura definitiva avviene nel 1609, elaborando il manoscritto del Bracelli con altri disegni fornitogli da due gentiluomo genovesi non meglio noti. Ignorata, anche in questo caso, fu la carta di J.B. Vrients, edita nel 1608 nel "Theatrum" di Ortelius, prima carta a stampa della sola Liguria. Le carte vennero alla luce nel 1609, ad opera del Wright. Le due carte separate delle Riviere costituiscono una novità assoluta, modello per tutti i cartografi successivi. Incisione in rame, in perfetto sttao di conservazione. Bologna Bologna Almagià pagg. 25/29. 480 385
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-27 16:03:38
TESAURO Gaspare Antonio (AA.VV.)
s.e, 1609. In 8 (cm 15 x 21), pp. (45 + (3b) + 914 + (10). Minima galleria di tarlo al margine superiore bianco delle prime 15 carte. Legatura rifatta. Edizione originale di questa raccolta di trattati di autori vari sulla variazione della moneta, raccolta curata dall'economista piemontese Gaspare Antonio Tesauro. Gaspare Tesauro e Antonino, suo padre, furono al servizio di Emanuele Filiberto e di suo figlio Carlo Emanuele I. Gaspare Antonio affronto' la questione della sovranita'  in relazione alle variazioni del valore delle monete. La raccolta contiene: De monetarum potestate et utilitate libellus di Gabriele Biel ; Joannis Aguilae libellus de utilitate et potestate monetarum; Tractatus de monetis D. Martini Garrati; Tractatus monetarum editur ab Francisco Curtio; Tractatus monetae, seu pecuniarum, an debeat inspici valor tempore contractus... D. Joannes Regnaudi; Tractatus augmenti, et diminutionis monetae Alberti Bruni; Consilium in materia augmenti monet. factum per excelsum Collegium Papiense; Sequitur consilium in materia monetarum. Factum per Aymonem Gavettam; Quaestiones undecim, in mat augmenti monetarum, incerti auctoris; De monetis et re nummaria, Reneri Budelii thema; Tractatus de monetis Antonii Solae. Consilium super eadem materia de Monetis Gasparis Belletiae; Gasparis Antonii Thesauri tractatus de augmento monetarum; Antonii Fabri tractatus de variis nummariorum debitorum. LAT
Bookseller: Libreria Antiquaria Coenobium
2016-08-27 16:03:38
TESAURO GASPARE ANTONIO.
s.t, 1609. In 4° (mm 200x145); pagg. 46, (2 bianche), 914 (i.e. 912), (12). Piena pergamena coeva con unghie, con titolo manoscritto al dorso. Prima edizione di questa raccolta di trattati economici redatta da Gaspare Antonio Tesauro, magistrato del Duca di Savoia. Nel Rinascimento, gli Stati avevano abbassato il valore della moneta, rendendo così problematica la soluzione di debiti contratti in precedenza. I vari "economisti" dell'epoca lamentarono tale comportamento e scrissero numerosi trattati sull'argomento. In questa raccolta sono contenuti: De monetarum potestate et utilitate libellus, di Gabriel Biel; Libellus de utilitate et potestate monetarum di Joannis Aquila; Tractatus. de monetis D. Martinus Garratus ; Tractatus monetarum di Franciscus Curtius ; Tractatus monetae, seu pecuniarum, an debeat inspici valor tempore contractus, vel loci etc. di D. Joannes Regnaudus; Tractatus augmenti, et diminutionis monetae di Alberto Bruno; Consilium in materia augmenti monet. factum per excelsum Collegium Papiense ; Sequitur consilium in materia monetarum di Aimone Cravetta ; Quaestiones undecim, in mat. augmenti monetarum, di autore incerto; De monetis et re nummaria di Reinerus Budelius; Tractatus de monetis di Antonio Sola; Consilium super eadem materia de Monetis di Gaspare Bellezia ; Tractatus de augmento monetarum di Gaspare Antonio Tesauro; Tractatus de variis nummariorum debitorum solutionibus di Antonio Fabbri. Discreto esemplare con fioriture e qualche brunitura della carta. Tassello cartaceo e firma di possesso al frontespizio che presenta un antico timbro (come a … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-08-27 16:03:38
Gutierrez Juan
pud Bernardum Iuntam, Io. Bapt. Ciottum, & Socios, 1609. miro ordine contexens...miro ordine contexens - In folio - pp.44nn + 315 - Pergamena - Marca sul frontespizio - Testo in latino su due colonne - Mancanza al dorso, fioriture, forellini di tarlo e alcune pagine brunite
Bookseller: Antica Libreria Srl
2016-08-24 18:00:57
MORNAY Philippe de
Chr. Corvin, 1609. (Legato con.) VANINI, Iulio Caesares. Amphiteatrum Aeternae Providentiae Divino - Magicum. Christiano - Physicum, nec non Astrologo - Catholicum. Adversus veteres Philosophos, Atheos.. Lugduni, apud viduam Antonii de Harst. M.DC.XV. (Lyon 1615), 3 opere in un tomo in - 8, I) pp. (24), 568,(10); II) pp.60; III) pp. (12), 336, (8). Solida legatura del tempo piena pergamena rigida, titolo ms. al dorso. Edizioni originali di studi filosofici, polemico - religiosi, di fondamentale importanza e di grande rarità. In particolare l'opera del Vanini (di Taurisano, 1585 - 1619), è assai nota per il contenuto e per le vicende che portarono l'autore alla condana. Ordinato prete a Padova, poi divenuto libero pensatore panteista; ricercato dalla giustizia dopo la pubblicazione della presnte opera "Amphiteatrum Aeternae Providentiae", nella quale negava l'immortalità dell'anima, vagò in Inghilterra, Germania, Francia, Svizzera e Olanda, fu arrestato a Toulouse come ateo, accusato di essere astrologo e mago, processato e condannato, amputato della lingua ed arso vivo. La presente opera venne sequestrata dall'autorità di giustizia e distrutta. Gli esemplari superstiti sono estremamente rari. Il presente è assai genuino e bello (lieve uniforme brunitura della carta).
Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco
2016-08-24 16:08:50
Jodocus HONDIUS (1563 - 1612)
1609. Attrattiva carta dell'Africa, pubblicata da Jodocus Hondius per le numerose edizioni del Gerardi Mercatoris Atlas sive Cosmographicae Meditationes, edite dal 1606 al 1630. La carta fa parte delle 37 nuove mappe incise da Hondius per aggiornare l'opera cartografica del Mercator. La geografia di questa mappa deriva da diverse fonti, prima fra tutte la mappa dell'Africa di Mercator del 1595, con aggiunte e modifiche, ma Hondius aveva anche accesso ai vari libri di esplorazione di Pigafetta, Ramusio e altri, integrati con le più recenti pubblicazioni olandesi, come ad esempio l'Itinerario di Van Linschoten. La mappa, dunque, costituisce una sorta di transizione tra la geografia di Ortelius e Mercator, e quella più moderna di Blaeu, Claesz e altri, dei primi decenni del '600. Questa mappa è conosciuta in un unico stato. Incisione in rame, finemente colorata a mano, in ottime condizioni. "This is an attractive map by Jodocus Hondius showing the continent of Africa. ""Hondius map of Africa is an important transitional map, bridging the earlier work of Ortelius, Mercator and others, with the more modern maps of Willem Blaeu in 1608, Claesz. in 1617, and others. The geography for this map is taken from a variety of sources. Some of the interior of Africa is based on Mercator's 1595 map of Africa, but numerous additions and changes have been made. Hondius had access to the books of exploration of Africanus, Pigafetta (based on the travel account of Duarte Lopez), Ramusion, De Barros, and others. These were supplemented by the more recent Dutch sources such as Van Linschoten's I … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-08-23 19:27:20
RIBADENEYRA PEDRO.
Pillehotte, 1609. Cm. 17, pp. 304 (8). Bel frontespizio con cornice architettonica inciso in xilografia. Affascinante legatura coeva in piena pergamena floscia con titoli calligrafati al dorso. Una firma di possesso antica al frontespizio ed un timbretto nobiliare al verso di quest'ultimo. In fine sono inoltre legati una ventina di carte bianche. Esemplare molto genuino ed in eccellente stato di conservazione. Si tratta di una celebre bibliografia di tutti gli scrittori appartenenti al Collegio dei Gesuiti, scritta dal gesuita Ribadeneyra (Toledo 1526 - 1611).
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-08-22 22:44:11
GLISSENTI, Fabio.:
Venezia, Bartolameo de gli Alberti, 1609. & come naturalmente la si vada fuggendo....Et un molto curioso Trattato della Pietra de' Filosofi. Adornati di bellissime figure, ai loro luoghi appropriate. SECOND EDITION 1609 (first published in Venice in 1596), Italian text, 8vo, approximately 220 x 160 mm, 8¾ x 6¼ inches, interesting woodcut device on title page featuring 4 depictions of death in the frame and a tree of life at the centre with the words "OCCULTO GLISCIT", medallion portrait of the author on verso within a similar frame featuring skeletons and skulls with the words "APERTE DEGLISCIT" which completes the motto on the recto, title page device and portrait are repeated for each of the 5 Discorsi and the Breve Trattato, 382 woodcut illustrations in the text, by repetition of 117 blocks, varying slightly in size, 62 x 47 mm (2½" x 1 7 / 8") to 65 x 49, some printed in pairs, those printed singly set within 2 decorative columns featuring skulls and skeletons, some tailpieces containing skulls, some decorative or historiated initials, leaves: (8), 592, collation: a8, A - 3H8, 3I4, 3K - 4E8, 3F4, bound in modern full blind panelled calf, raised bands and blind decoration to spine, gilt lettered red morocco label, new endpapers. Title inked neatly long ago on bottom edges (see image), title page lightly browned and faintly spotted, grey smudge in fore - edge margin, small repair to lower outer corner, light crease across upper outer corner, first few leaves dog - eared at lower outer corner, occasional pale brown stain, all over on Aa2 and Aa3, no loss of legibility (see … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Roger Middleton P.B.F.A.
2016-08-21 17:18:42
KHUNRATH Heinrich
Antonius Gulielmus, 1609. in - folio, pp. 60, 222, (2), (segnatura a - g4, h2, A - Z, Aa - Ee4); precedono la numerazione frontespizio, ritratto, una tabella doppia e 9 tavole; altra tabella dopo pag. 8; in fine al testo la tavola dell'ossifraga. Intonso in cartone rustico (restauri al dorso). Edizione definitiva di una delle più straordinarie opere dell'intera letteratura cabalistico - alchemica, di mitica rarità. Il curioso ed occulto testo prende spunto dal commento esoterico ad alcuni versetti biblici tratti dai Proverbi di Salomone e dalla Sapienza. "Si tratta di un discorso ad alta temperatura mistica, corredato di invocazioni, esortazioni, interiezioni esorcistiche, spesso in elaborata composizione tipografica, che descrive sette gradi di ascesi e di scoperta della sapienza. è ricco di riferimenti all'alchimia, alla Cabbala, alla dottrina delle segnature e ad altri temi dell'ermetismo" (U. Eco). E' illustrato da un frontespizio allegorico inciso, ritratto dell'autore, 5 tavole rettangolari e 4 tavole circolari e una tavola con ossifraga occhialuta; due tabelle sinottiche magico - cabalistiche f.t. "Oscure ma decisamente affascinanti sono le tavole. Sono complesse costruzioni verbovisive, dove cartigli, didascalie, composizioni a rebus si fondono con rappresentazioni simboliche. Le rettangolari rappresentano paesaggi surreali, itinerari iniziatici, e culminano nell'accesso alla Porta Amphitheatri, una sorta di ascesa dantesca verso un varco magico che ricorda a molti la tomba di C.Rosencreutz. Le prime tre tavole circolari sono allegorie alchemiche, la quarta rapprese … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco
2016-08-21 08:30:26
Fortunato da Fano
Apud Antonium Pinellum, 1609. Tre volumi in - 4° grande rilegati in due tomi, (295 x 205 mm ) pp. [24], 1102, [2]; [8], 674, [2]; (3), 326, [34], 1 cb con 3 frontespizi in rosso e nero, due dei quali sono riccamente decorati ed incisi su rame; legatura in piena pergamena coeva con titolo manoscritto al dorso. Testo riquadrato su 2 colonne. Al frontespizio stemma di Papa Paolo V e del Cardinale Scipione Borghese a cui l'opera è dedicata. Una gora ai margini del 2° volume ed alcune pagine brunite. Abili restauri ai dorsi. Ottimo stato. Questa singolare e rara prima edizione delle Sacre Scitture è la settima in ordine di stampa tra le volgarizzazioni approvate dal Concilio di Trento e dalla Chiesa Cattolica. Essa venne curata da Fortunato da Fano dell'ordine degli Eremiti Agostiniani. Il testo annovera la Vulgata edizione. L' autorevole traduzione dall'ebraico di Santo Pagnini. Cfr: Giustiniano P. Teodori, Lettere erudite rapporto a ciò deve sapersi, e praticarsi dagli ecclesiastici.
Bookseller: Studio Giuseppina Biggio
2016-08-20 15:06:59
INTRAS Jean d' (DE BAZAS )
chez Robert Fouet, 1609. - chez Robert Fouet., à Paris 1609, in - 12 (9x15cm), de 85 (1) , 197pp., deux ouvrages en un volume relié. - Secondi rare edizioni di entrambi i romanzi Jean D'Intras Bazas, pubblicati rispettivamente nel 1604 e il 1603 solo il BN Francia ha una copia delle edizioni originali e seconde edizioni. Assenti i cataloghi francesi e la British Library. Una vignetta sul frontespizio del martirio della fedeltà unsigned Leonard Gautier raffigurante due amanti impegnati alla gogna su una pira che brucia con molti personaggi in giro. Bulletin du bibliofilo Nodier e l'elenco cronologico delle edizioni di testi letterari Droz ricordano solo quest'anno per questi textes.Pleine pelle di pecora marrone vintage. Torna Tooled sollevato. Alta coda mascella spaccata e la testa 6 centimetri spessore 2 cm. Caps logoro. I due romanzi sono tragedie romantiche, sia preceduto da un galante e relativamente ardente epistola a Madame de Lerm, Anne Calonges. Dopo il primo romanzo, vi è una serie di poesie che l'ultimo è una poesia intitolata fondamentalmente erotico enigma. ITE è stato un romanziere Linguadoca cui stile ornato e lirico è relativamente complessa. Il suo modo è relativamente moderno e originale agli inizi del XVII. La sua letteratura sembra nutre greco - latina e romanzieri italiani del Cinquecento, ma con un accento molto più tragico e drammatico. Le sue opere ci frettolosamente classificati come minori un importante punto di svolta per la storia del romanzo barocco in Francia. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Secondes éditions très rares, de ces deux romans de Jean D' … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-08-19 13:45:19
Sansovino Francesco
Presso Altobello Salicato, 1609. In - 4° antico (200x148mm), ff. (7), 405, (1) di registro, (1) bianca. Legatura settecentesca p. pergamena con titolo manoscritto in antico su dorso a tre nervi. Altro titolo calligrafato anticamente al taglio di piede. Al frontespizio, impresa editoriale in xilografia con allegoria della Fortezza in veste di donna sorreggente una colonna spezzata tra le braccia, entro una cornice istoriata con putti, festoni e il motto "Materiam superat opus". Testatine e capilettera ornati o istoriati in xilografia. Dedica a stampa all'Imperatore Rodolfo II. Registro al colophon. Numerosi errori di paginazione. Restauri alla cuffia inferiore. Lavori di tarlo al margine inferiore delle prime cc., non toccante il testo. Normali arrossature. Bell'esemplare. Seconda edizione della celebre opera di storia nobiliare del Sansovino, in gran parte desunta (tanto da far parlare di plagio) dalla precedente compilazione del Betussi. Queste sono le famiglie di cui si discorre nel volume: Adorni, Alidosi, Anguillara, Aquini, Avalo, Azzoni, Avogari, Baglioni, Balzo, Beccaria, Bentivogli, Biraghi, Boschetti, Brancaleoni, Brandolini, Canossi, Capova, Caraccioli, Carrasi, Carraresi, Carretto, Castelbarco, Cesarini, Chiavelli, Colonnesi, Collalto, Contiguidi, Correggi, Costanzi, Cybo, Dorni, Doria, Estensi, Farnesi, Ferreri, Fogliani, Fregosi, Gabrielli, Gambacorti, Gonzaghi, Landriani, Malatesti, Malvezzi, Manfredi, Marchesi del Monte, Marioni, Martinenghi, Maurutij, Medici, Mellini, Monaldeschi, Monferrato, Montefeltro, Nogaroli, Obizi, Ovara, Ordelaffi, Orsini, Ottoni, Pa … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Galleria Gilibert
2016-08-19 08:13:01
AA.VV.
Roma, editore non indicato, 1609. Il libro è stato pubblicato a Roma nel 1609, in occasione della beatificazione di Ignazio di Loyola. Comprende 79 incisioni in rame (oltre al frontespizio e al ritratto) che illustrano la vita del fondatore della Compagnia di Gesù, a partire dalla sua nascita nel 1491, la sua conversione, il suo viaggio in Terrasanta e così via, fino alla sua morte nel 1556. Sicuramente il libro era in preparazione da tempo e faceva parte della strategia gesuitica per rendere sempre più importante la figura di S. Ignazio agli occhi del pubblico. Note di possesso, le 79 incisioni eseguite da Galle, ad Anversa, sono opera di artisti fiamminghi fra cui Peter Paul Rubens (1577 - 1640), a cui gli esperti attribuiscono con certezza l'incisione n. 64 e, con minore sicurezza, alcune altre.
Bookseller: Libreria Editrice Belriguardo
2016-08-18 21:02:42
PROCLUS & HENISCH Georg
Typis Davidis Franci, 1609. - Typis Davidis Franci, Augustae Vindelicorum [Augsbourg] 1609, in - 4 (15x20cm), (8) 367pp. (20) (1), relié. - Prima edizione, rara. Stampa su entrambe le colonne. Vignette di una sfera nella pagina del titolo. 14 figure e tabelle nel testo e molti diagrammi, compreso un calendario per la posizione delle stelle e le figure zodiacali, le tabelle di latitudini e longitudes.Plein velina morbida epoca patta. Smooth indietro silenzioso. Tracce di lacci. Slot alla mascella superiore in cima 2 cm. Vari punti. Manca la prima guardia foglia prima del titolo. Angolo basso a destra della pagina del titolo mancante. Macchia marrone nell'angolo in basso a destra del foglio 14 per foglio 32.Commentaires Georg trattato Henisch sfera Proclo famoso filosofo neo - platonico del V secolo. La prima parte è una traduzione latina, con il testo greco a sinistra del Trattato della sfera. questo trattato astromie prende il sistema tolemaico e studia la teoria dei cinque zone climatiche, cercando di articolare i fenomeni astronomici. - [FRENCH VERSION FOLLOWS] Edition originale, rare. Impression sur deux colonnes. Vignette d'une sphère en page de titre. 14 figures et diagrammes in - texte et nombreux tableaux, notamment un calendrier de la position des astres et figures du zodiaque, des tableaux des latitudes et longitudes. Reliure en plein vélin souple d'époque à rabats. Dos lisse muet. Traces de lacets. Fente au mors supérieur en tête sur 2 cm. Taches diverses. Manque le premier feuillet de garde avant le titre. Coin droit bas de la page de titre manquant. Tache marron … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie Le Feu Follet
2016-08-18 16:36:53
Brancalasso Giulio Antonio
por Iuan Bautista Gargano, y Lucrecio Nucci empressores, 1609. 160x220 mm 2 voll in 1 tomo Brunitura alla parte superiore delle ultime carte frontespizio del secondo volume mancante Monogramma di Cristo ai frontespizi.
Bookseller: Libreria Antiquaria Giulio Cesare
2016-08-11 10:31:54
WILBYE, John 1574-1638
London: Thomas Este alias Snodham, for John Browne, 1609. Scarce. STC 25619a. BUC p. 1081. RISM W 1066. "Wilbye';s Second Set of Madrigales (1609) is the finest English madrigal collection... in Happy, O happy he this restrained seriousness is blended with a more madrigalian language to produce one of the noblest pieces in the volume. In general, however, Wilbye used a thoroughly madrigalian style that is fully formed and consistent. His exploitation of repetition, and especially of sequences, is here greatly extended to become one of the most notable features of his style... The canzonet manner remains a major factor in the collection, but it is now used with far more resourcefulness so as to produce, in such pieces as the madrigal Sweet hony sucking bees, one of the most extended and impressive pieces in the volume. A strengthening of counterpoint is seen in other pieces, where a more complex texture is generated by shapely yet sinewy points deployed in broader paragraphs. This feature is found in Fly not so swift and Love not me for comely grace... Wilbye';s ability to penetrate beneath the surface of a text was unsurpassed among the English madrigalists, and his control of an evolving or changing emotional state is splendidly exemplified in All pleasure is of this condition, which proceeds from joy to grief, and Stay Coridon thou swaine, which unfolds an experience of mounting excitement." David Brown in Grove Music Online.. Quarto (ca. 210 x 160 mm). Cantus, Altus, Tenor, Bassus, and Sextus partbooks (lacking Quintus). Stitched in early marbled wrappers with manuscri … [Click Below for Full Description]
Bookseller: J & J Lubrano Music Antiquarians LLC
Check availability:
2016-08-11 10:31:54
WILBYE, John 1574-1638
London: Thomas Este alias Snodham, for John Browne, 1609. Scarce. STC 25619a. BUC p. 1081. RISM W 1066. "Wilbye';s Second Set of Madrigales (1609) is the finest English madrigal collection... in Happy, O happy he this restrained seriousness is blended with a more madrigalian language to produce one of the noblest pieces in the volume. In general, however, Wilbye used a thoroughly madrigalian style that is fully formed and consistent. His exploitation of repetition, and especially of sequences, is here greatly extended to become one of the most notable features of his style... The canzonet manner remains a major factor in the collection, but it is now used with far more resourcefulness so as to produce, in such pieces as the madrigal Sweet hony sucking bees, one of the most extended and impressive pieces in the volume. A strengthening of counterpoint is seen in other pieces, where a more complex texture is generated by shapely yet sinewy points deployed in broader paragraphs. This feature is found in Fly not so swift and Love not me for comely grace... Wilbye';s ability to penetrate beneath the surface of a text was unsurpassed among the English madrigalists, and his control of an evolving or changing emotional state is splendidly exemplified in All pleasure is of this condition, which proceeds from joy to grief, and Stay Coridon thou swaine, which unfolds an experience of mounting excitement." David Brown in Grove Music Online.. Quarto (ca. 210 x 160 mm). Cantus, Altus, Tenor, Bassus, and Sextus partbooks (lacking Quintus). Stitched in early marbled wrappers with manuscri … [Click Below for Full Description]
Bookseller: J & J Lubrano Music Antiquarians LLC
2016-07-05 08:46:26
EPICTETE
Paris chez Jean de Heuqueuille, rue Saint Jacques a la Paix 1609 - Grand et fort in-8° relié plein veau de l’époque, dos à cinq nerfs, titre gravé, entre-nerfs fleuronnés, ex-libris armorié de Maynon de Farcheville, chiffre de Jacques d’Ecosse au dos, tranches dorées, 2 f blanc n. ch., un frontispice, 28 pages, dédicaces, épitre, tables , 700 pages chiffrées, 12 pages non chiffrées (table et errata). Le volume est protégé dans une boite. Un mors à la coiffe supérieure légèrement fendu, mais sans manque de peau. Très belle condition. Selon dom Basile Fleureau, auteur en 1683 des Antiquités de la Ville et du Duché d'Étampes, on pouvait encore lire en 1667 sur la porte du logis de Farcheville une inscription attribuant la construction d'un « château considérable » à Hugues II de Bouville (1240-1304), baron de Milly, chambellan de Philippe le Bel, en 1291. La chapelle est citée en 1321. Il s'agit probablement de celle qui a été conservée jusqu'aujourd'hui, avec son décor dont les peintures murales et les lambris de couvrement sont ornés d'anges musiciens, et qui paraît dater du début du xive siècle. En 1407, le domaine entre par héritage dans les possessions de la branche de Châtillon-sur-Loing de la maison de Coligny, illustre famille protestante qui va le conserver pendant plus de deux siècles. Il est pillé et saccagé à trois reprises pendant les Guerres de religion entre 1567 et 1576, et remis en état entre 1578 et 1604. Farcheville entre aux xviie siècle et xviiie siècle dans le patrimoine de riches familles de robe, les Jappin puis les Maynon. En 1637, la seigneu … [Click Below for Full Description]
Bookseller: PRISCA [France]
2016-06-23 08:07:09
MEDINA, Pietro da
Bookseller: David Brass Rare Books, Inc. [Calabasas, CA, U.S.A.]
2016-06-23 08:07:09
MEDINA, Pietro da
Bookseller: David Brass Rare Books, Inc. [Calabasas, CA, U.S.A.]
2016-06-23 08:07:09
MEDINA, Pietro da
Venice: Appresso Tomaso Baglioni, 1609. The First Practical Treatise on Navigation Second Italian Edition MEDINA, Pietro da. Arte Del Navigare dell'eccel Dottor Pietro Da Medina. Nella quale copiosamente si tratta tutto quello, che appartiene alla Navigatione, e sua cognitione. Venice: Appresso Tomaso Baglioni, 1609. Second edition in Italian (first published in 1554) of this ground-breaking Spanish work on Compass Navigation. Small quarto (7 3/4 x 5 3/4 inches; 197 x 145 mm.). [xiv], 137, [3, blank] pp. Title-page printed in red and black and with a large woodcut. Full-page woodcut map of Europe, the Atlantic Ocean and the New World on page 33 (identical to the 1554 edition) and numerous woodcut illustrations and diagrams throughout. Numerous woodcut head pieces and initial letters. Early ink name on either side of woodcut, library blind-stamp at top of title. Contemporary mottled calf, spine with four raised bands, decoratively tooled and lettered in gilt in compartments. Spine expertly repaired at head and foot, armorial book-plate of the Earl of Macclesfield on front paste-down. A fine copy of a rare treatise. "The Venice blocks were used again in a Venice edition by Tomaso Baglione. Six blocks of the 1554 set, apparently lost, were replaced by repetitions, and several blocks were turned in printing. Tables and calendar. Type ornaments. Putti, historiated and foliated initials. The historiated initials include a set of burning cities. Roman letter, text endings in decorative forms." (Harvard. Italian 16th Century Books, p. 440). "Se puede afirmar que los Europa aprendio … [Click Below for Full Description]
Bookseller: David Brass Rare Books, Inc. [US]
2016-06-16 22:16:55
Anon a
Barker, 1609. Hardcover. Acceptable. 1609. Unpaginated. No dust jacket. Black, embossed leather. Severely hinge cracked with loose front board. Pages are brittle and have loss with chipping and tearing along edges. Paste-downs are missing with possibly missing pages at front and rear. Pages at rear are loose and creased with noticeable foxing, tanning and handling marks throughout. Noticeable cracking, rubbing and scuffing along spine with loss of leather at ends. Attempted cloth repair along spine edge with significant erosion to corners. Noticeable rubbing, scuffing and wear along edges and over surfaces with marking and warping to boards.
Bookseller: The World of Rare Books
Check availability:
2016-06-14 16:04:05
BEETHOVEN, Ludwig van 1770-1827
Leipsic: Breitkopf & Härtel [PN 1609], 1810. First German edition, second issue. LVB WV pp. 465-67. Del Mar P2. Hoboken Vol. 2 No. 333 (citing this edition as the first). The first edition was published in September 1810 by Clementi & Co. in London, shortly followed by the first Breitkopf edition in November. The so-called Harp Quartet was probably first performed at the home of Prince Lobkowitz in Vienna in November 1809.. Folio. Sewn. Housed in a modern archival cloth box. Violino Primo: 1f. (title), 3-11, [i] (blank) pp. Violino Secondo: 7, [i] (blank) pp. Viola: 7, [i] (blank) pp. Violoncello: 7, [i] (blank) pp. Engraved. Publisher's handstamp to lower margin of title. Professional repairs to inner margins of Violin I. Minor performance marks and fingerings in pencil and red crayon. Some soiling and staining. A good copy overall.
Bookseller: J & J Lubrano Music Antiquarians LLC
2016-06-11 20:09:22
Waterlo(o), Anthonie (Lille 1609 - 1690 Utrecht)
Wohl 2. Hälfte des 17. Jahrhunderts, 1609. Platte ca. 13 x 14,5 cm, jeweis mit ca. 5 mm Rand, verso Montierreste). Laut Bartsch II, 67 u. 68 die Blätter 3 und 4 aus eine sechs Grafiken umfassenden Serie: "Les deux allèes" (sauberes Blatt, oberer Rand mit ca. 7 mm. Einriss) und "L'homme et la femme sur le monticule" (etwas braunfleckig, verso mit Bleistiftanmerkung und kl. Sammlerstempeln).- "Anthonie Waterlo, Maler und Radirer, wurde als Sohn Caspar Waterlo's und seiner Gattin Magdalena Vaillant zu flämische-Ryssel (-Lille) im J. 1609 oder 1610 geboren [.] Die Motive für seine Landschaften entnahm er der Gegend von Amsterdam und von Utrecht, doch muß er noch weiter im Lande herumgekommen sein, da sich auch bergige Landschaften in seinem radirten Werk finden. Seine Bilder gehören zu den größten Seltenheiten [.] Ein kleiner Waldwinkel, ein durch grüne Wiesen dahin fließender Bach, ein Felsen, ein einsames an einem Canal gelegenes Dorf, eine Einsiedelei, das waren die Gegenstände, die er vorzüglich darzustellen wußte" (ADB XLI, 237 f.). Graphik - Varia
Bookseller: Antiquariat Meindl & Sulzmann OG [Austria]
2016-06-10 23:42:57
GUERREIRO, Fernão.
Bookseller: Livraria Castro e Silva [Lisboa, Portugal]
2016-06-10 23:42:57
GUERREIRO, Fernão.
& em alguãs outras da conquista deste reyno no anno de 606. & 607. & do processo de conversaõ, & Chritandade daquellas partes. Tirada das cartas dos mesmos padres que de là vierão: Pelo padre Fernão Guerreiro da Companhia de IESV natural de Almodouuar. Vai dividida em quatro liuros: O primeiro da Prouincia de Iapão, & China. O segundo da Prouincia do Sul. O terceiro da Prouincia do Norte. O quarto de Guiné, & Brasil. EM LISBOA. Impresso cõ licença: Por Pedro Crasbeeck. Anno M. DCIX. [1609]. In 8º (de 19,5x14,5 cm) com [2], 204 fólios. [*2], A8, B6, C-Bb8, Cc4. Encadernação da época em pergaminho flexível, com título caligrafico na lombada. Corte das folhas carminado. Pastas com vestígios de atilhos e falta das folhas de guardas da pasta anterior. Exemplar com titulo de posse na folha de rosto e uma frase na folha de guarda final, ambos coevos e manuscritos em latim. Livro de grande raridade. A BNP apenas regista 3 exemplares com defeitos. A presente obra é a primeira edição da quatra Relação Anual, de cinco publicadas pelo mesmo autor, estas Relações abrangem os anos de 1600 a 1608. Cronologia das primeiras edições das 5 relações: 1- (1600-1) Évora, 1602. 2- (1602-3) Lisboa, 1605. 3- (1604-5) Lisboa, 1607. 4- (1606-7) Lisboa, 1609. 5- (1607-1608). Esta Relação dos missionários jesuitas descreve o periodo histórico do início da presença e das conquistas dos holandeses no Oriente e a reaçção de contra-ataque dos portugueses. Informando pela primeira vez a Europa, de noticias de locas exoticos; as Molucas, o Japão, a China, a Indonésia, as Filipinas, a Índia, o Ceilão (Sri Lan … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Livraria Castro e Silva [Lisboa, Portugal]
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     563 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2019 viaLibri™ Limited. All rights reserved.