The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1561
2017-04-29 22:57:21
GALEAZZO VESCOVO DI SESSA (GALEAZZO FLORIMONTE).
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense [riva del garda, Italy]
2017-04-27 06:42:44
TOLOMEO CLAUDIO/RUSCELLI GIROLAMO.
1561. Incisione in rame, colorata a mano, di mm 190x263, tratta dall'edizione veneziana della "Geographia" curata da Ruscelli. Raffigura i territori caucasici di Armenia, Azerbajgian, Georgia. Buon esemplare, con lieve traccia della piega editoriale.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2017-04-26 17:39:42
Everardi, Nicolaus.
8. Mit Holzschn.-Druckermarke. 31 Bll., 871 S. - Angeb. - Hotman, Francois. Observationum liber secundus. Basel, N. Episcopius, 1561. Mit Holzschn.-Druckermarke. 117 S. - Angeb. - Reifenberg, Justus. Praxis processus civilis judiciarii velut in foro disceptati. Hanau, K. Eifried, 1621. 8 Bll., 370 S., 3 Bll., Pgmt. d. Zt. m. durchzogenen Bünden, überstehenden Kanten u. dreiseitigem Rotschnitt. Schöner Sammelband mit drei Rechtsbüchern des 16. bzw. frühen 17. Jahrhunderts. - Ad 1) Derselbe Druck erschien 1564 auch bei J. Giunta Erben. - Ad 2) Ohne das Schlußblatt mit dem Druckvermerk und einer weiteren Druckermarke. - Ad 3) Erstausgabe. Text tlw. in deutscher Sprache. - Einband tlw. etw. fleckig. Rücken m. Resten eines Papierschildchens. Der erste Titel m. altem Besitzvermerk des Klosters Ebrach u. verso mit langem zeitgenössischem Eintrag. Etw. gebräunt. - Ad 1) Vgl. IA 166.766 u. 166.769 Baudrier IX, 319 u. Dekkers 53. - Ad 2) VD16, H 5236. - Ad 3) VD17, 12:198704S.
Bookseller: Antiquariat Wolfgang Friebes
2017-04-26 13:07:48
Chagall, Marc]. - Mourlot, Fernand, Charles Sorlier u. Julien Cain (Hg.).
4. Mit zahlr. tlw. ganzs. bzw. farb. Abbildungen sowie 28 (dav. 21 farb. inkl. 4 OUmschlägen) Orig.-Lithographien von Marc Chagall. Zus. ca. 1250 S., OLwd.-Bde. m. illustr. OUmschlägen u. transparenten OUmschlägen. Erste dt. Ausgabe. - Das maßgebliche Werkverzeichnis der Lithographien von Marc Chagall, einheitlich in deutscher Ausgabe. - Umschläge vereinzelt m. kl. Randläsuren bzw. -einrissen (ein Umschlag m. Fehlstellen an den Kapitalen). - Insgesamt gutes u. vollständiges Exemplar. - Mourlot 281-292, 391-402, 577-578, 729-730 Monod 2502-2507 Cramer 44, 56, 77, 94 Freitag 1561 vgl. Arntz I, 27.
Bookseller: Antiquariat Wolfgang Friebes
2017-04-26 12:11:27
GASTALDI GIACOMO/RUSCELLI GIOVANNI
1561. Copper engraving, mm 180x245. Engraved by Livio and Giulio Sanudo. Scarce first edition of one of the first separate maps of Santo Domingo. It is a slightly enlarged version of the map which appeared in Gastaldi's edition of Ptolemy thirteen years earlier. From Ptolemy's Geographia, edited by Ruscelli, published in Venice in multiple editions between 1561 and 1598.The peculiarity of these maps is that two maps were engraved on one plate together and later separated for the book. This can be seen in the atlas by the fact that the plate mark of the map runs off the top of the page. In 1574 a new plate was used which lasted until the final edition of 1599The text of Ruscelli and his maps are considered as the best modern atlas before the first version of the Theatrum Orbis Terrarum by Ortelius of 1570. Very good example, strong impression, light paper discoloration at centerfold.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 250 180
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 265 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 265 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Theatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
RUSCELLI, GIROLAMO.
Incisione in rame, 1561 ca., b/n, cm 19,5 x 26,5 ca. (alla lastra). Ruscelli fu lÂ’editore della versione riveduta e ampliata della "Geographia" di Claudio Tolomeo, stampata a Venezia svariate volte tra il 1561 e la fine del secolo, il 1598. Le carte di Ruscelli erano, a loro volta, in generale, basate su quelle catalogate da Giacomo Gastaldi per la sua edizione veneziana del 1548, lei stessa basata sulla "Geographia". La presente carta geografica è quindi una variante di quella di Giacomo Gastaldi, che probabilmente è anche il disegnatore di questa lastra. Bella impressione, ampi margini, ottimo stato di conservazione. .
Bookseller: BOTTEGHINA D'ARTE GALLERIA KÚPROS [Rosignano Solvay, LI, Italy]
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 185
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
RUSCELLI, GIROLAMO.
1561. Incisione in rame, 1561 ca., b/n, cm 19,5 x 26,5 ca. (alla lastra). Ruscelli fu l'editore della versione riveduta e ampliata della "Geographia" di Claudio Tolomeo, stampata a Venezia svariate volte tra il 1561 e la fine del secolo, il 1598. Le carte di Ruscelli erano, a loro volta, in generale, basate su quelle catalogate da Giacomo Gastaldi per la sua edizione veneziana del 1548, lei stessa basata sulla "Geographia". La presente carta geografica è quindi una variante di quella di Giacomo Gastaldi, che probabilmente è anche il disegnatore di questa lastra. Bella impressione, ampi margini, ottimo stato di conservazione. .
Bookseller: Studio Bibliografico Botteghina D'arte G
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla "Geographia" di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla "Geographia" di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del "Thatrum" di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
GASTALDI GIACOMO.
1561. Incisione in rame, colorata a mano, di mm 190x263, tratta dall'edizione veneziana della "Geographia" curata da Ruscelli. Buon esemplare, rifilata alla battuta del rame in alto.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 270 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla "Geographia" di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata a Venezia in più edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla "Geographia" di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del "Thatrum" di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 245 185
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla "Geographia" di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla "Geographia" di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del "Thatrum" di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Italian edition of Ptolemy's 1564 Geographia, edited by Ruscelli and engraved by Giulio and Livio Sanuto. Cuba is correctly shown as a very mountainous island, with obvious elements of its actual shape, although lacking its true orientation and lacking its pronounced curvature on the west coast. The map also includes Jamaica, the Caymans and part of Hispaniola. Copperplate, in excellent condition. Venezia Venice 245 185
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 265 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
GASTALDI GIACOMO.
1561. Incisione in rame, colorata a mano, di mm 190x263, tratta dall'edizione veneziana della "Geographia" curata da Ruscelli. Buon esemplare, margine superiore parzialmente rifilato alla battuta e comunque molto breve uon esemplare, con margine superiore breve.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2017-04-26 12:11:27
GASTALDI GIACOMO
1561. Incisione in rame, colorata a mano, di mm 190x263, tratta dall'edizione veneziana della "Geographia" curata da Ruscelli. Buon esemplare.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 240 185
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 265 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
GASTALDI GIACOMO/RUSCELLI GIOVANNI
Venezia. Copper engraving, mm 180x245. Engraved by Livio and Giulio Sanudo. Scarce first edition of one of the first separate maps of Santo Domingo. It is a slightly enlarged version of the map which appeared in Gastaldi's edition of Ptolemy thirteen years earlier. From Ptolemy's Geographia, edited by Ruscelli, published in Venice in multiple editions between 1561 and 1598.The peculiarity of these maps is that two maps were engraved on one plate together and later separated for the book. This can be seen in the atlas by the fact that the plate mark of the map runs off the top of the page. In 1574 a new plate was used which lasted until the final edition of 1599The text of Ruscelli and his maps are considered as the best modern atlas before the first version of the Theatrum Orbis Terrarum by Ortelius of 1570. Very good example, strong impression, light paper discoloration at centerfold. [Attributes: First Edition]
Bookseller: libreria antiquaria perini Sas di Perini [Verona, VR, Italy]
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 190
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-26 12:11:27
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice 260 200
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-25 20:22:51
ARETINO LEONARDO.
Appresso Fran. Sansovino, 1561. Cm. 20,5, cc. (12) 236 (8). Marchio tipografico al frontespizio, testate e bei capolettera figurati. Solida legatura settecentesca in mezza pergamena, dorso liscio con titoli in oro su tassello. Esemplare genuino, con arrossature sparse, peraltro in buono stato di conservazione.
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense [IT]
2017-04-23 20:30:28
Frankreich
# Double-page engraved map from Claudius Ptolemaeus "La geografia di Claudio Tolomeo Alessandrino . Nuouamente tradotta di Greco in Italiano, da Girolamo Ruscelli. Venice: Vincenzo Valgrisi, 1561.- Top margin minimal waterstained.
Bookseller: Antiquariat Johannes Müller [Salzburg, Austria]
2017-04-22 07:53:00
SANSOVINO Francesco.
Appresso Francesco Sansovino, 1561. Prima edizione. Cm.20,2x14. Pg.(4), 406 numerate solo recto, (5). Legatura coeva in pergamena molle con titoli manoscritti al dorso a tre nervature. Frontespizio in riproduzione fotostatica su carta antica. Alcuni restauri cartacei e bruniture. Testatine e capilettera decorati. L'opera raccoglie dati storici, sociali e statistici dei maggiori stati del tempo, e antichi: Rma papalina, Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Turchia, Persia, Tunisia, Svizzera, Venezia, Roma antica, Ragusa (oggi Dubrovnik, in Dalmazia), Sparta, Genova, Atene, Marocco, Lucca, e anche dell'Isola di Utopia, vagheggiata da Thomas More. I relativi testi sono di mano, oltre che del Sansovino, di Ottaviano Vestrio, Vincenzo Lupano, Thomaso Auths, Giulio Raviglio Rosso, Antonio Ulloa, Theodoro Spandugino, Paolo Giovio, Giovanni Lioni, Gasparo Contarini, Lucio Fenestella, Leandro Mutio, Senofonte, Giovanni Lioni, Tommaso Moro. Trasferitosi in gioventù con il padre Jacopo Tatti da Roma a Venezia, Francesco Sansovino (Roma, 1521 - 1583) fu letterato e poligrafo assai noto al suo tempo, usando diverse volte gli pseudonimi di Giovanni Tatti e Anselmo Guisconi. Svolse, in Venezia, opera di scrittore, traduttore, annotatore di classici ed anche di stampatore in proprio, ed il presente testo uscì, assieme ad altre opere di pregio, dai suoi torchi. > Adams, II, 344. Graesse, VI, I, 267. Codice libreria 128430.
Bookseller: Studio Bibliografico Pera
2017-04-22 07:53:00
SANSOVINO Francesco.
Appresso Francesco Sansovino, In Venetia, 1561. Prima edizione. Cm.20,2x14. Pg.(4), 406 numerate solo recto, (5). Legatura coeva in pergamena molle con titoli manoscritti al dorso a tre nervature. Frontespizio in riproduzione fotostatica su carta antica. Alcuni restauri cartacei e bruniture. Testatine e capilettera decorati. L'opera raccoglie dati storici, sociali e statistici dei maggiori stati del tempo, e antichi: Rma papalina, Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Turchia, Persia, Tunisia, Svizzera, Venezia, Roma antica, Ragusa (oggi Dubrovnik, in Dalmazia), Sparta, Genova, Atene, Marocco, Lucca, e anche dell'Isola di Utopia, vagheggiata da Thomas More. I relativi testi sono di mano, oltre che del Sansovino, di Ottaviano Vestrio, Vincenzo Lupano, Thomaso Auths, Giulio Raviglio Rosso, Antonio Ulloa, Theodoro Spandugino, Paolo Giovio, Giovanni Lioni, Gasparo Contarini, Lucio Fenestella, Leandro Mutio, Senofonte, Giovanni Lioni, Tommaso Moro. Trasferitosi in gioventù con il padre Jacopo Tatti da Roma a Venezia, Francesco Sansovino (Roma, 1521-1583) fu letterato e poligrafo assai noto al suo tempo, usando diverse volte gli pseudonimi di Giovanni Tatti e Anselmo Guisconi. Svolse, in Venezia, opera di scrittore, traduttore, annotatore di classici ed anche di stampatore in proprio, ed il presente testo uscì, assieme ad altre opere di pregio, dai suoi torchi. > Adams, II, 344. Graesse, VI, I, 267. 450 gr. [Attributes: First Edition]
Bookseller: studio bibliografico pera s.a.s. [LUCCA, Italy]
2017-04-22 01:58:09
ADRICHEM (Christian Van)
1561. Chronicon de Christiano Adricomio Delfo. Traducido de latín en español por Don Lorenzo Martínez de Marcilla.- Madrid, Antonio Pérez Soto, 1561; en 4º menor holandesa de época, 4 h. - 286 pp. - 10 h. Palau nº 2868. Pequeña falta de papel en una hoja en cosido sin afectar.
Bookseller: LIBRERIA ANTICUARIA SANZ [MADRID, Spain]
2017-04-21 13:30:03
Girolamo RUSCELLI (Viterbo 1504 - Venezia 1566)
1561. Carta tratta dalla Geographia di Claudio Tolomeo, a cura del Ruscelli, pubblicata in Venezia in pù edizioni tra il 1561 ed il 1598. La carta è basata sulla Geographia di Giacomo Gastaldi, che probabilmente disegnò personalmente anche queste mappe, che vennero incise dai fratelli Sanuto. La peculiarità di queste mappe è che sono incise due per lastra e successivamente tagliate; questo il motivo per cui il segno del rame appare solo in tre lati della mappa. Il testo del Ruscelli e le sue carte sono considerate come il miglior atlante moderno fino alla prima versione del Thatrum di Ortelius, 1570. Solo la loro enorme diffusione ne impedisce una valutazione sostenuta nel mercato antiquario. Map, taken from Ruscelli edition of Ptolemy's "Geographia", printed in Venice from 1561 to 1598. Ruscelli's Atlas is an expanded edition of Gastaldi's Atlas of 1548, which has been called the most comprehensive atlas produced between Martin Waldseemüller's Geographiae of 1513, and the Abraham Ortelius Theatrum of 1570. Ruscelli and Gastaldi's maps were beautifully engraved on copper, marking a turning point in the history of cartography. From that point forward, the majority of cartographic works used this medium. As it was a harder material than wood it gave the engraver the ability to render more detail. Gastaldi sought the most up-to-date geographical information available, making the modern maps in Ruscelli's Geographia among the best modern maps of the period. The maps are engraved by the Sanuto borthers. Venezia Venice Imagens de Portugal e Ilhas Atlanticas, p. 46 n. 9 260 280
Bookseller: Libreria Antiquarius
2017-04-21 08:51:30
PHILO, Alexandrinus (Filone di Alessandria 30 a. C. - circa 45 d. C.)
excudebat Nicolaus Petronillus, 1561. 2 parti in un volume in 8° (160 x 105), pp. [8], 512, [40]; 480, [16]. Leg. pergamena floscia (dorso rifatto) dell'epoca. Un leggero alone alle prime 20 pp. ma buon esemplare. Titolo manoscritto sul taglio inferiore. Filóne Alessandrino fu un filosofo ellenistico appartenente alla comunità ebraica di Alessandria. Si preoccupò di accoppiare il giudaismo con l'ellenismo, cercando di innestare sulla religione ebraica il misticismo dei neoplatonici alessandrini. Nelle sue opere parla di Pilato, descrive particolareggiatamente gli Esseni, viventi nei dintorni di Gerusalemme e sulle rive del Giordano.
Bookseller: Libreria antiquaria Atlantis
2017-04-15 21:49:33
Bologna 1561 - 3 vol. in folio. Bellissima legatura in piena pergamena, tasselli rossi con titoli e fregi dorati al dorso, tagli rossi. Interessante opera inerente gli Statuti Bolognesi, molto rara a trovarsi in queste stupende condizioni.primo volumeStatutorum inclyte civitatis studiorum'que matris Bononiae. Cum scholiis d. Annibalis Monterentii iureconsulti Bononiensis Tomus PrimusBononiae, Typis Ioannis Rubei. 1561In folio, pp. (8), (1 bianca), (42 di Index), 455, (1), bel frontespizio con Mercurio incorniciato e scritta: "caelo demissus ab alto.", stemma cardinalizio adornato con angeli in 3° delle prime 8 pag., bellissimo insieme di stemmi incorniciati con dicitura: "non poterit nec edax abolere vetus tas", capilettera, Mercurio nell'ultima pagina.Unito a: Sanctionum, ac provisionum inclyte civitatis, studiorumq. matris Bononiae, cum doctissimis, ccuratissimisque scholiis excellentissimi L.V.D. Tomus SecundusBononiae, Apud Ioannem Rossium, sub insigne Mercurrij. 1569In folio, pp. (4), 345, (3), bel frontespizio con Mercurio incorniciato e scritta: "caelo demissus ab alto", segue al retro bellissimo stemma Boncompagni, capilettera, Mercurio nell'ultima pag.secondo volumeSanctionum ad causas criminales spectantium. Inclytae Civitatis, Studiorumquè matris Bononiae. Tomus secundus. Cum doctissimis, accuratissimisq, Scholijs Excellentissimis D. Annibalis Monterentij I.V.D. Bononiensis. Et cum locuplentissimo Indice Alphabetico. Additaq' insuper Bulla Pii Quinti Pont. Max. contra homicidas, bannitos, et alios facinorosos homines.Bononiae, Apud Ioannem Rossium. 1577In folio, … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Sergio Trippini
2017-04-12 13:54:54
Crinito Pietro, (Del Riccio Baldi Pietro)
apud haered. Seb. Gryphii, Lugduni, 1561. in 16°, 12 cm, rilegatura ottocentesca in mezza pergamena, titolo in oro su tassello al dorso; pp. 864, (4). Marca tipografica al frontespizio che è rifoderato, iniziali e fregi silografati; La p. 13 erroneamente numerata 14. Alcune pagine brunite (qualità della carta), qualche antica sottolineatura e antiche "cancellazioni" a penna a 5 pagine [Attributes: Hard Cover]
Bookseller: Studio Bibliografico Orfeo (ALAI - ILAB) [Bologna, BO, Italy]
2017-03-16 17:44:34
Proclus
Heinrich Petri, 1561. In-8&ordm, (mm 161x102). Pagine [32], 79, 301-985, [3]. Segnatura: alpha-beta8 a-e8 A-Z8 Aa-Oo8 Pp-Zz2 AA-CC2 DD-FF8. Il Proclus è illustrato con 14 xilografie che mostrano l'Autore mentre insegna, una sfera armillare e vari diagrammi astronomici. L'Honter è illustrato con 24 mappe, di cui 12 su doppia pagine e 12 a piena pagina, più un diagramma. Lievi aloni alla fine del volume. Legatura coeva in pelle stampata e datata 1561, fermagli in metallo conservati. Piccola mancanza alla cuffia superiore, restauro alla porzione inferiore della cerniera anteriore. Piccolo timbro al contropiatto e al frontespizio, firma di appartenenza coeva sul contropiatto anteriore 'Georgius ego cognomine Gebel. Si reperis libru(m) reddito mihi. Anno 63' e sul frontespizio 'Georgius Gebelius Rothenburgensis mutuo dedit humiliter Laurentio Erleri Anno 1563', a p. 541 figura la seguente nota, probabilmente della stessa mano 'Iste liber finitus est septimo die octobris a D.M. Schreckenfuchsio Anno salutis nostrae 1561'.Bellissima edizione ampliata di questa collezione di testi, stampata per la prima volta dal Petri nel 1547, che include diversi trattati di geografia, astronomia e cosmografia di eminenti autori greci, tra cui il Della sfera di Proclo, Sul mondo e il moto circolare dei corpi celesti di Cleomede, i Phenomena di Arato (sulle costellazioni e la metereologia) e la Descrizione del mondo abitabile di Dionisio Periegeta. Per questa nuova edizione il curatore Marcus Hopper, professore di greco e genero del Petri, scrisse una nuova dedica e aggiunse una breve biografia di … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Govi Alberto
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     563 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2019 viaLibri™ Limited. All rights reserved.