The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Recently found by viaLibri....

Letter from Ugo Ojetti to Countess Pecci Blunt
1937 - L.T.S. su carta intestata "Città di Firenze-maggio musicale fiorentino-Secondo Congresso internazionale di musica- Il Presidente", comprensiva di busta da lettere intestata. Firenze, 12 aprile 1937. Richiesta ufficiale di visita del Teatro Verde della Villa Marlia per tutti i musicologi, critici, musicisti del Congresso internazionale di musica. (29x22.5 cm). Perfetto stato. Novelliere e romanziere fino al dopoguerra, critico d'arte, giornalista e saggista, dotato di una prosa limpida e discorsiva, formatasi in un clima d'intelligente modernità toscana e italiana, seppe ben bilanciare il gusto dei classici e parlata viva. Con Sarfatti, Ugo Ojetti contribuì notevolmente a dare una veste ufficiale, nazionalistica e antimodernistica, al movimento artistico del Novecento. Ideò e organizzò importanti mostre d’arte: Mostra del ritratto italiano dal 1500 al 1861, Firenze, Palazzo Vecchio, 1911; Mostra della pittura italiana del '600 e '700, Palazzo Pitti, 1922. Fu presidente della commissione esecutiva della Mostra del Giardino italiano, (P.zzo Vecchio 1930), e presidente del maggio musicale fiorentino, del secondo congresso internazionale di musica nel 1937 come testimonia la corrispondenza con la Pecci Blunt. Fu artefice di numerose imprese editoriali (fra cui le collezioni Le più belle pagine degli scrittori italiani scelte da scrittori viventi e I classici Rizzoli, diresse le riviste Pegaso (1929-33) e Pan (1933-35). Volontario di guerra, decorato al valore militare e promosso per meriti speciali, fu incaricato dal Comando supremo di salvare e proteggere gli oggetti d'arte e i monumenti nella zona di guerra. Fino al 1933 fece parte del consiglio direttivo dell'Enciclopedia Italiana, e direttore della sezione Arte fino al 1929. Nel 1930 fu nominato accademico d'Italia e fino al 1933 fu nel consiglio d'amministrazione dell'Enciclopedia Italiana, prima di godere gli ultimi anni alla sua villa a Fiesole, chiamata il Salviatino. L'oggetto potrebbe trovarsi ed essere spedito da Italia, Francia o Regno Unito. L.T.S. on headed paper "City of Florence-May Florentine Music-Second International Music Congress - The President", including envelope. Florence, April 12, 1937. Official request for a visit to the Green Theatre of Villa Marlia for all musicologists, critics and musicians of the International Music Congress. (29x22.5 cm). Perfect conditions. Novelist and fiction author until the post-war period, art critic, journalist and essayist, with a clear and fluent prose, trained in a season of clever Tuscan and Italian modernity, could well balance classics and dialect. With Sarfatti, Ugo Ojetti contributed greatly to giving an official, nationalistic and anti-modern dress, to the artistic movement of the twentieth century. He designed and organized important art exhibitions: Mostra del ritratto italiano dal 1500 al 1861, Florence, Palazzo Vecchio, 1911; Mostra della pittura italiana del '600 e '700, Palazzo Pitti, 1922. Until 1933 he joined of the director’s board of the "Encyclopaedia Italiana" and director of the Art section until 1929. In 1930, he was appointed "Accademic of Italy". The object may be located and shipped from Italy, France or UK.
      [Bookseller: Wallector]
Last Found On: 2017-10-10           Check availability:      AbeBooks    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/22170105/1937-ugo-ojetti-letter-from-ugo-ojetti-to-countess

Browse more rare books from the year 1937


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2018 viaLibri™ Limited. All rights reserved.