The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Recently found by viaLibri....

Carta Marina Nuova Tavola
1561. La mappa di Ruscelli è molto interessante per la sua rappresentazione dei cinque continenti conosciuti, legati tra loro come una superficie continua. Questa mappa presenta una vista della superficie terrestre già piuttosto obsoleta ai tempi della sua pubblicazione. Già in precedenza, altri cartografi, partendo da Matrin Waldseemuller nel 1507, avevano messo in dubbio l'affermazione di Colombo secondo cui Asia e America fossero un unico continente. I viaggi di Magellano e altri esploratori, che permisero di conoscere definitivamente la reale estensione dell'oceano Pacifico, diedero ulteriore sostegno a tali dubbi, sebbene lasciassero aperta la possibilità di una connessione amer - asiatica a settentrione. Intorno alla metà del XVI secolo, tuttavia, anche questa ultima ipotesi venne completamente screditata, per essere rimpiazzata dall'idea di un ipotetico "stretto di Anian". Altra interessante caratteristica di questa mappa è l'intreccio di "linee dei sestanti" radianti da 16 punti focali intorno alla mappa. Le linee dei sestanti erano strumenti di navigazione che aiutavano a mantenere la medesima posizione della bussola per raggiungere un qualsiasi punto di una linea da un altro punto della medesima. Queste sono semplicemente ornamentali e illustrative, in quanto la mappa è troppo piccola per essere funzionale. Questa mappa è stata pubblicata da Ruscelli nella edizione della Geographia di Tolomeo del 1561, per essere poi ristampata fino al 1599. Incisione in rame, molto contrastata, con toni tenui lungo la piega centrale e due fori restaurati al centro, in ottime condizioni. Bibliografia: Shirley, The Mapping of the World, 111. Nice example of Ruscelli's Carta Marina, based upon Gastaldi's map of 1548. Gastaldi's Carta Marina includes the earliest obtainable depictions of the California peninsula, is the earliest obtainable copperplate world map for collectors. Includes Gastaldi's belief in a continuous northern landmass, the isthmus reported by Verrazano in 1524, which closes the northern continents into as unbroken ring. The Asia - America connection was a standard concept, and one of which Gastaldi actively advocated. The joining of North America and Europe is unusual, resulting from two errors. In the east, Gastaldi depicts Greenland as an outgrowth of Scandinavia, based upon Waldseemuller. In the west, Gastaldi follows Verrazano's model of North America. On the Atlantic coast by Gastaldi notes a green mountain and a large, unnamed cape pointing upwards. This cape, based upon Ramusio's' map of 1534, first appeared in Ribero's manuscript chart of 1529, as well as later works, such as Jode's North America. The cape is believed to be Cape Cod, as both the Ribero and Ramusio maps reflect the reconnaissance along the New England coast by Estavao Gomes, who is believed to have coasted the region. The writing's of Marco Polo are evident in Asia, with modern corrections. Venezia Venice R. W. Shirley, "The Mapping of the world", 111 270 200
      [Bookseller: Libreria Antiquarius]
Last Found On: 2016-09-05           Check availability:      maremagnum.com    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/1188300/1561-girolamo-ruscelli-viterbo-1504-venezia-1566-carta-marina-nuova-tavola

Browse more rare books from the year 1561


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2018 viaLibri™ Limited. All rights reserved.