viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Abrégé du Voyage dans l'intérieur de l'Afrique, rédigé a l'usage de la jeunesse; avec des Notes et un Dictionnaire explicatif et descriptif
chez C. Pougens - chez Berthevin, 1800. In-8° (190x115mm), pp. XII, 347, cartonatura coeva a decoro marmorizzato verde acqua e nero. In fine, notazione musicale su doppio foglio di una romanza creola. Le pp. 268-300 sono di annotazioni, le pp. 301-326 di dizionario descrittivo ed esplicativo. Le pp. 327-347 sono di indici. Bell'esemplare in barbe, occasionalmente fiorito. Edizione compendiata francese di una delle più importanti relazioni di viaggio in Africa mai scritte. Mungo Park (Foushiels, Scozia, 1771-Bussa, Nigeria, 1806), tra i più grandi esploratori del Continente Nero, si imbarcò nel 1795 alla volta della Gambia per conto della Società africana di Londra dopo la morte del maggiore Houghton nel suo tentativo di raggiungere il Niger. Raggiunto il 21 luglio il corso del Niger, fece ritorno in Inghilterra e pubblicò la sua relazione di viaggio, "Travels in the Interior of Africa", ricca di preziose informazioni scientifiche. Tornato in Africa nel 1805, raggiunse nuovamente il Niger a Bamako e ne risalì il corso a bordo di un battello. "I saw with infinite pleasure the grat object of my mission - the long sought-for, majestic Niger, glittering to the morning sun, as broad as the Thames at Westminster, and flowing slowly to the eastward". Nell'attuale Nigeria, superando le rapide che il fiume forma presso Bussa, la spedizione subì l'attacco degli indigeni; tutti gli uomini vennero uccisi, e Park annegò nel tentativo di trarsi in salvo. Preventivamente aveva mandato in patria una relazione della prima parte del viaggio stesso, "Journal of a Mission into the Interior of Africa", di non minore importanza della prima e pubblicata dopo la notizia della sua scomparsa, giunta in patria nel 1806. Entrambe le relazioni furono tradotte nelle principali lingue europee e ottennero grandissima fortuna anche per il loro stile semplice e letterariamente vigoroso. "His first voyage to the Gambia revealed many secrets of that hinterland...It is indeed among the classics of travel literature" (Henze). Per l'edizione inglese: Ibrahim-Hilmy, II, p. 93. Brunet, IV, 375-76. Graesse, V, 136. Cox, I, 394. Ibrahim-Hilmy, "The Literature of Egypt and The Soudan", II, p. 93. "New Cambridge Bibliography of English Literature", II, 1452. Cfr. J. Thomson, "M. P. and the Niger", London, 1890. PMM, 253: "Park's Travels had an immediate success and was translated into most European languages. It has become a classic of travel literature, and its scientific observations on the botany and meteorology of the region, and on the social and domestic life of the negroes, have remained of lasting value".
      [Bookseller: Libreria Antiquaria Galleria Gilibert]
Last Found On: 2017-06-22           Check availability:      maremagnum.com    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/10396609/1800-park-mungo-abrege-du-voyage-dans-linterieur-de

Browse more rare books from the year 1800


      Home     Wants Manager     Library Search     561 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2017 viaLibri™ Limited. All rights reserved.