Recently found by viaLibri....
2020-12-11 20:38:19
Giovanni Gaibazzi (Parma 1808 - Parma 1889)
Autoritratto
1832. Matita e gessetto bianco misure: mm 272 x 222 Pittore italiano. Inizialmente avviato al mestiere di parrucchiere, riuscì a studiare pittura a Parma sotto Giovanni Tebaldi, conseguendo nel 1832 il premio annuale accademico con il Filottete a Nasso. L'anno successivo firmò il contratto per dipingere due ottagoni con genietti che sostengono lo stemma di Maria Luigia nella volta della sala grande della Biblioteca Palatina di Parma terminando la sua partecipazione all'impresa nel 1834. Nel 1836 lo troviamo a Roma, ma sempre in contatto con la città natale in quanto spediva come saggio di pensione alcune opere, come due bozzetti dipinti dal vero durante i seppellimenti dei morti di colera (che furono esposti al pubblico nel Palazzo del Giardino assieme a un Ritratto di uomo seduto), due ritratti, alcune composizioni di genere e un bello studio accademico. Una volta rientrato a Parma, fu nominato professore della scuola di pittura nell'Accademia parmense ricevendo anche importanti commissioni da Maria Luigia d'Austria. Nella produzione artistica Gaibazzi ottenne i risultati migliori nei ritratti, realizzati grazie ad un attento studio della fisionomia per rendere evidenti anche i caratteri psicologici. I suoi disegno, quelli finiti e non ma anche solo gli schizzi, sono caratterizzati da un tratto grafico fine, quasi lirico, che contraddistingue sia la produzione giovanile che quella più matura. Il disegno è probabilmente un autoritratto a figura intera. L'autore si ritrae come un giovane uomo in piedi rivolto leggermente a destra, gli occhi scuri e vigili dritti verso lo spe … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Il Bulino Antiche Stampe s.r.l. [Italy]
Check availability:

Search for more books on viaLibri

LINK TO THIS PAGE: https://www.vialibri.net/years/books/272626116/1832-giovanni-gaibazzi-parma-1808-parma-1889-autoritratto

Browse more rare books from the year 1832