The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Displayed below are some selected recent viaLibri matches for books published in 1714
2016-12-02 11:01:30
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH
1714. Incisione in rame di F.P. Lindner, colorata, mm 324x210. Tratta da "Continuation der N rnbergischen Hesperidum.". L'opera Ë illustrata da un apparato iconografico di ricercata bellezza: incisioni raffiguranti agrumi nella parte superiore, mentre in basso vi sono raffigurazioni di palazzi, giardini, labirinti ed altro, che si possono considerare dei capolavori dell'arte botanica, fra cui citiamo: la Malcontenta, villa Pisani, palazzo Foscarini a Stra e numerosissimi altri palazzi che si incontrano lungo il Brenta e nella padovana ed in provincia di Verona con vedute di Quinzano, Parona, Settimo di Pescantina, Chievo; all'inizio le grandi tavole raffiguranti giardini fra cui citiamo Villa Allegri (ora Arvedi) a Cuzzano presso Verona, Palazzo Morosini (Padova), Schoenbrunn, Castello di San Georghen vicino a Bayreuth, Munchausen Schw?bber (vicino a Hameln); alla fine questa edizione Ë arricchita da grandi tavole ripiegate di piante e frutti esotici con architetture e panorami nei loro habitat. Volckamer (1644 - 1720) intraprendente commerciante di Norimberga con una profonda passione per la botanica, figlio di un medico e botanico dedito allo studio ed alla progettazione di giardini.nei primi anni del 1660 visitÚ una moltitudine di giardini e parchi in Italia, dove nacque un suo speciale interesse per l'universo degli agrumi. Passione che coltivÚ, attraverso la collezione di piante, dopo il ritorno nella terra natia, costruendo il proprio giardino, dove colto da ispirazione crea numerosi schizzi che poi andranno a comporre la sua opera fondamentale in due libri. E' nel 17 … [Click Below for Full Description]
Bookseller: libreria antiquaria perini Sas di Perini [Verona, VR, Italy]
2016-11-29 21:58:05
LOYER Godefroy:
A Paris, chez Arnoul Seneuze et chez Raoul Morel, 1714.In-12 de [12]-298 pages, pleine basane mouchetée, dos à 5 nerfs orné de fleurons, étoiles, roulettes, filets et titre dorés, étiquette de titre bordeaux, tranches mouchetées. Ex-libris Abraham Diodati au verso du titre. Mors fendus en tête et en queue, quelques rousseurs.Edition originale des plus rare, hélas ici sans les planches requises (un frontispice et 7 planches).
Bookseller: ILLIBRAIRIE | Alexandre Illi | Bombadil SA [Switzerland, Genève]
2016-11-27 16:26:21
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH.
1714. mm 324x210. Raffigura il "Limon di Salerno monstroso". Tratta da "Continuation der Nürnbergischen Hesperidum...". L'opera è illustrata da un apparato iconografico di ricercata bellezza: incisioni raffiguranti agrumi nella parte superiore, mentre in basso vi sono raffigurazioni di palazzi, giardini, labirinti ed altro, che si possono considerare dei capolavori dell'arte botanica, fra cui citiamo: la Malcontenta, villa Pisani, palazzo Foscarini a Stra e numerosissimi altri palazzi che si incontrano lungo il Brenta e nella padovana ed in provincia di Verona con vedute di Quinzano, Parona, Settimo di Pescantina, Chievo; all'inizio le grandi tavole raffiguranti giardini fra cui citiamo Villa Allegri (ora Arvedi) a Cuzzano presso Verona, Palazzo Morosini (Padova), Schoenbrunn, Castello di San Georghen vicino a Bayreuth, Munchausen Schwöbber (vicino a Hameln); alla fine questa edizione è arricchita da grandi tavole ripiegate di piante e frutti esotici con architetture e panorami nei loro habitat. Volckamer (1644 - 1720) intraprendente commerciante di Norimberga con una profonda passione per la botanica, figlio di un medico e botanico dedito allo studio ed alla progettazione di giardini.Nei primi anni del 1660 visitò una moltitudine di giardini e parchi in Italia, dove nacque un suo speciale interesse per l'universo degli agrumi. Passione che coltivò, attraverso la collezione di piante, dopo il ritorno nella terra natia, costruendo il proprio giardino, dove colto da ispirazione crea numerosi schizzi che poi andranno a comporre la sua opera fondamentale in due libri. E' nel 17 … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-11-27 16:26:21
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH
1714. mm 324x210. Raffigura il "Limon di Salerno monstroso". Tratta da "Continuation der Nürnbergischen Hesperidum...". L'opera è illustrata da un apparato iconografico di ricercata bellezza: incisioni raffiguranti agrumi nella parte superiore, mentre in basso vi sono raffigurazioni di palazzi, giardini, labirinti ed altro, che si possono considerare dei capolavori dell'arte botanica, fra cui citiamo: la Malcontenta, villa Pisani, palazzo Foscarini a Stra e numerosissimi altri palazzi che si incontrano lungo il Brenta e nella padovana ed in provincia di Verona con vedute di Quinzano, Parona, Settimo di Pescantina, Chievo; all'inizio le grandi tavole raffiguranti giardini fra cui citiamo Villa Allegri (ora Arvedi) a Cuzzano presso Verona, Palazzo Morosini (Padova), Schoenbrunn, Castello di San Georghen vicino a Bayreuth, Munchausen Schwöbber (vicino a Hameln); alla fine questa edizione è arricchita da grandi tavole ripiegate di piante e frutti esotici con architetture e panorami nei loro habitat. Volckamer (1644 - 1720) intraprendente commerciante di Norimberga con una profonda passione per la botanica, figlio di un medico e botanico dedito allo studio ed alla progettazione di giardini.Nei primi anni del 1660 visitò una moltitudine di giardini e parchi in Italia, dove nacque un suo speciale interesse per l'universo degli agrumi. Passione che coltivò, attraverso la collezione di piante, dopo il ritorno nella terra natia, costruendo il proprio giardino, dove colto da ispirazione crea numerosi schizzi che poi andranno a comporre la sua opera fondamentale in due libri. E' nel 17 … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s. [IT]
2016-11-26 09:28:05
TAKASHIMA , Shijo
51 illus. in the text. Five vols. in one. 8vo, cont. orig. wrappers (rubbed), new stitching. Edo & Osaka: 1714. First edition of this notable gastronomy book; it is rather uncommon. The Shijo School of Cooking was established by professional chefs during the Muromachi period (ca. 1400-1550). These chefs specialized in preparing formal banquets for nobility. The text is a compilation of techniques and recipes taken from earlier noteworthy cook books of this school. There are details on cutting and slicing, the meanings of the dimensions of the long metal chopsticks, and very numerous recipes. The illustrations represent the elaborate seasonal displays of foods, with a particular focus on fish, other sea foods in soups, poultry, and vegetables. A number of idealized menus are presented along with rules about which foods go together and which don't. There are a number of illustrations depicting cutting and carving techniques. At the end of the text, there is a substantial section on remedying food poisoning, along with favored foods for people who are sick. Occasional minor worming, well-mended. ? Rath, Food and Fantasy in Early Modern Japan, pp. 48, 69-70, 83, 94, 101, 107, 114, 147, & 219.
Bookseller: Jonathan A. Hill, Bookseller, Inc.
Check availability:
2016-11-25 22:43:33
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH
1714. Incisione in rame di F.P. Lindner, colorata, mm 324x210. Tratta da "Continuation der Nürnbergischen Hesperidum...". L'opera è illustrata da un apparato iconografico di ricercata bellezza: incisioni raffiguranti agrumi nella parte superiore, mentre in basso vi sono raffigurazioni di palazzi, giardini, labirinti ed altro, che si possono considerare dei capolavori dell'arte botanica, fra cui citiamo: la Malcontenta, villa Pisani, palazzo Foscarini a Stra e numerosissimi altri palazzi che si incontrano lungo il Brenta e nella padovana ed in provincia di Verona con vedute di Quinzano, Parona, Settimo di Pescantina, Chievo; all'inizio le grandi tavole raffiguranti giardini fra cui citiamo Villa Allegri (ora Arvedi) a Cuzzano presso Verona, Palazzo Morosini (Padova), Schoenbrunn, Castello di San Georghen vicino a Bayreuth, Munchausen Schwöbber (vicino a Hameln); alla fine questa edizione è arricchita da grandi tavole ripiegate di piante e frutti esotici con architetture e panorami nei loro habitat. Volckamer (1644 - 1720) intraprendente commerciante di Norimberga con una profonda passione per la botanica, figlio di un medico e botanico dedito allo studio ed alla progettazione di giardini.nei primi anni del 1660 visitò una moltitudine di giardini e parchi in Italia, dove nacque un suo speciale interesse per l'universo degli agrumi. Passione che coltivò, attraverso la collezione di piante, dopo il ritorno nella terra natia, costruendo il proprio giardino, dove colto da ispirazione crea numerosi schizzi che poi andranno a comporre la sua opera fondamentale in due libri. E' nel … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-11-25 22:43:33
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH
1714. Incisione in rame, colorata, mm 320x210. Tratta da "Continuation der Nürnbergischen Hesperidum...". L'opera è illustrata da un apparato iconografico di ricercata bellezza: incisioni raffiguranti agrumi nella parte superiore, mentre in basso vi sono raffigurazioni di palazzi, giardini, labirinti ed altro, che si possono considerare dei capolavori dell'arte botanica, fra cui citiamo: la Malcontenta, villa Pisani, palazzo Foscarini a Stra e numerosissimi altri palazzi che si incontrano lungo il Brenta e nella padovana ed in provincia di Verona con vedute di Quinzano, Parona, Settimo di Pescantina, Chievo; all'inizio le grandi tavole raffiguranti giardini fra cui citiamo Villa Allegri (ora Arvedi) a Cuzzano presso Verona, Palazzo Morosini (Padova), Schoenbrunn, Castello di San Georghen vicino a Bayreuth, Munchausen Schwöbber (vicino a Hameln); alla fine questa edizione è arricchita da grandi tavole ripiegate di piante e frutti esotici con architetture e panorami nei loro habitat. Volckamer (1644 - 1720) intraprendente commerciante di Norimberga con una profonda passione per la botanica, figlio di un medico e botanico dedito allo studio ed alla progettazione di giardini. Nei primi anni del 1660 visitò una moltitudine di giardini e parchi in Italia, dove nacque un suo speciale interesse per l'universo degli agrumi. Passione che coltivò, attraverso la collezione di piante, dopo il ritorno nella terra natia, costruendo il proprio giardino, dove colto da ispirazione crea numerosi schizzi che poi andranno a comporre la sua opera fondamentale in due libri. E' nel 1708 che dà all … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-11-25 20:56:11
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH
1714. Incisione in rame di Ios a Montalegre. mm 324x210. Raffigura il ìLimon Peroî. Tratta da ìContinuation der N rnbergischen Hesperidum.î. Líopera Ë illustrata da un apparato iconografico di ricercata bellezza: incisioni raffiguranti agrumi nella parte superiore, mentre in basso vi sono raffigurazioni di palazzi, giardini, labirinti ed altro, che si possono considerare dei capolavori dellíarte botanica, fra cui citiamo: la Malcontenta, villa Pisani, palazzo Foscarini a Stra e numerosissimi altri palazzi che si incontrano lungo il Brenta e nella padovana ed in provincia di Verona con vedute di Quinzano, Parona, Settimo di Pescantina, Chievo; allíinizio le grandi tavole raffiguranti giardini fra cui citiamo Villa Allegri (ora Arvedi) a Cuzzano presso Verona, Palazzo Morosini (Padova), Schoenbrunn, Castello di San Georghen vicino a Bayreuth, Munchausen Schw?bber (vicino a Hameln); alla fine questa edizione Ë arricchita da grandi tavole ripiegate di piante e frutti esotici con architetture e panorami nei loro habitat. Volckamer (1644 - 1720) intraprendente commerciante di Norimberga con una profonda passione per la botanica, figlio di un medico e botanico dedito allo studio ed alla progettazione di giardini. Nei primi anni del 1660 visitÚ una moltitudine di giardini e parchi in Italia, dove nacque un suo speciale interesse per líuniverso degli agrumi. Passione che coltivÚ, attraverso la collezione di piante, dopo il ritorno nella terra natia, costruendo il proprio giardino, dove colto da ispirazione crea numerosi schizzi che poi andranno a comporre la sua opera fondamentale i … [Click Below for Full Description]
Bookseller: libreria antiquaria perini Sas di Perini [Verona, VR, Italy]
2016-11-22 19:56:14
Peringskiold, Johan Peringskiold,
1714. Illustrated Title page + 2 page Serenissime Clementissimeque Rex + ii + 306 pages + 3 full page & one double page engravings at rear. Undated c1714, double page engraving rear dated 1697. Printed in 2 languages, side by side, Latin & either German or Swedish? (text looks like the old German). Undated but saw similar dated 1714, Author is Johan Peringskiöld, but either Johan Peringskiöld 1654-1720 or his son Johan Fredrik Peringskiöld 1689 –1725. Condition, antique Binding mottled hardback with quarter velum, in good condition, some ageing, rubbed edges, applied title to spine is mostly rubbed away. Contents, very good for age, inside cover owners bookplate has carefully been removed, did not notice any inscriptions, mostly pages good and tight, some minor foxing to a number of pages, edge tea? stain top edge of title page. Only a couple of corner tip folds, one corner tip from printer who miss folded when printing. Lots of illustrations (throughout) within the text, and 4 full page ones rear. Also 2 extra illustrations inside rear of binding, added last century. From a quick check seems to be a part history of the reign of King/Prince Carlo XII of Sweden (Charles XII of Sweden). Please see all scans to evaluate the text other than Latin. Could not find another copy the same as this. Size: 22 x 33cm. Approx [Attributes: First Edition; Hard Cover]
Bookseller: Malcolm Books [Thetford, United Kingdom]
2016-11-21 20:52:11
RINGELHAN, Johann
Prague, 1714. Prague, 1714. Manuscript journal of philosophical discussions, essays, and lectures, 60 in number and presenting eighteenth century natural sciences theories, made by Jesuit priest Johann Ringelhan (1680-1740) at the Charles University in Prague, transcribed directly from the original works by a Carlo Sabati, most likely Ringelhan's pupil. With signed and dated manuscript inscription to a front leaf dated. 8vo. 396 pages in manuscript, plus 3 page index on watermarked paper. Full calf boards, four raised bands and label to spine. Volume measures approximately 17 x 21 x 4 cm. Some wear to boards, upper margins closely trimmed, otherwise Very Good condition. Title: "Disputationes Philosophicae in octo libros Physiconas Ar'tis... Patre Johanne Ringelhan de S. Jesu... Carolo-Ferdinandea Universitat Pragae .... 1714.". [The Philosophical Disputations from the Eighth Book of Physics... Father Johann Ringelhan of the Society of Jesus... Charles-Ferdinand University of Prague... 1714.] This volume is an early example of the scholarly studies required by a new member of the Society of Jesus, and reveals beliefs held at the turn of the eighteenth century, mainly in terms of the complexities of natural philosophy. Since the earliest days, and still now, after taking their first vows, Jesuits study philosophy in order to develop one's capacity for intellectual enquiry and philosophical argumentation. Following the writer's prologue, the volume begins with the heading, "Tractatus I. In Librum primum Physicorum. Disputatio I. De Principiys Corporiy [Nataliy?]..." [Essay I. … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Voyager Press Rare Books & Manuscripts,
Check availability:
2016-11-21 20:52:11
RINGELHAN, Johann
Prague 1714 - Prague, 1714. Manuscript journal of philosophical discussions, essays, and lectures, 60 in number and presenting eighteenth century natural sciences theories, made by Jesuit priest Johann Ringelhan (1680-1740) at the Charles University in Prague, transcribed directly from the original works by a Carlo Sabati, most likely Ringelhan's pupil. With signed and dated manuscript inscription to a front leaf dated. 8vo. 396 pages in manuscript, plus 3 page index on watermarked paper. Full calf boards, four raised bands and label to spine. Volume measures approximately 17 x 21 x 4 cm. Some wear to boards, upper margins closely trimmed, otherwise Very Good condition. Title: "Disputationes Philosophicae in octo libros Physiconas Ar'tis. Patre Johanne Ringelhan de S. Jesu. Carolo-Ferdinandea Universitat Pragae . 1714.". [The Philosophical Disputations from the Eighth Book of Physics. Father Johann Ringelhan of the Society of Jesus. Charles-Ferdinand University of Prague. 1714.] This volume is an early example of the scholarly studies required by a new member of the Society of Jesus, and reveals beliefs held at the turn of the eighteenth century, mainly in terms of the complexities of natural philosophy. Since the earliest days, and still now, after taking their first vows, Jesuits study philosophy in order to develop one's capacity for intellectual enquiry and philosophical argumentation. Following the writer's prologue, the volume begins with the heading, "Tractatus I. In Librum primum Physicorum. Disputatio I. De Principiys Corporiy [Nataliy?]." [Essay I. From the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Voyager Press Rare Books & Manuscripts
2016-11-19 18:14:42
BOULTON, RICHARD.
London, Printed for W. Brand and F. Kent, at the Middle Temple Gate Fleet-Street, MDCCXIV. [1714].. Second Edition ? ( Has two title pages one at the start of the book and one after the contents pages they give the dates 1714 and 1713 respectively which would appear to be the title pages of both the First Edition and Second Edition); Cr. 8vo; pp. [xxxxii], 382; modern half leather binding, title lettered in gilt on spine, pages a little browned, a good copy. Richard Boulton (1697- 1724) was a English physician and author of a number of works on the medical and kindred sciences.
Bookseller: Time Booksellers
Check availability:
2016-11-19 18:14:42
BOULTON, RICHARD.
London, Printed for W. Brand and F. Kent, at the Middle Temple Gate Fleet-Street, MDCCXIV. [1714]. Second Edition ? ( Has two title pages one at the start of the book and one after the contents pages they give the dates 1714 and 1713 respectively which would appear to be the title pages of both the First Edition and Second Edition); Cr. 8vo; pp. [xxxxii], 382; modern half leather binding, title lettered in gilt on spine, pages a little browned, a good copy. Richard Boulton (1697- 1724) was a English physician and author of a number of works on the medical and kindred sciences. [Attributes: First Edition]
Bookseller: Time Booksellers [Somerville, Australia]
2016-11-16 00:04:25
Domenico de ROSSI (Roma 1647 - 1729)
1714. Carta geografica tratta dal Mercurio Geografico, raccolta di carte edita a Roma tra il 1660 ed il 1730 dalla tipografia de Rossi. Nel corso degli anni l'atlante fu arricchito da un numero sempre maggiore di carte; le aggiunte del tardo '700, come questa, sono pertanto molto più rare delle carte presenti dalle prime edizioni. Incisione in rame, coloritura coeva dei contorni, tracce di piega centrale, per il resto in ottimo stato di conservazione. Map taken from the "Mercurio Geografico", a collection of maps printed in Rome between 1660 and 1730 by De Rossi. Along the years the Atlas has been enriched with many plates; those added at the end of the XVIII century, like the present one, are much more rare to find than the maps of the first editions. Copperplate, in excellent condition. Roma Rome 545 435
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-15 23:13:09
FER (Nicolas de);
1714 227 x 329 mm. Plan figurant l'attaque de la ville de Poltava en Ukraine. La bataille de Poltava eut lieu le 8 juillet 1709 entre l'armée de Pierre Ier de Russie et les troupes de Charles XII de Suède avec l'appui des cosaques d'Ukraine. La victoire décisive de la Russie mit fin au statut de grande puissance de la Suède. En haut à gauche, plan du bourg de Perevolochna au bord du Dniepr, où Charles XII fit retraite après la bataille. Publié dans l'Atlas Curieux. Rousseurs légères . Rare.
Bookseller: Librairie Le Bail [France, Paris]
2016-11-15 16:00:47
ORLANDI Antonio -
Bologna, per Costantino Pisarri all'Insegna di San Michele, sotto il Portico dell'Archiginnasio, 1714, 4to rilegato in mezza pelle moderna blu con titoli e fregi dorati al dosro, pp. 356 con marca tipografica xilografica al frontespizio 'Ob cives servatos', grande testatina con simboli arcivescovili e capolettera figurati. Ottima copia.
Bookseller: Libreria Piani già Naturalistica Snc [Monte San Pietro, BO, Italy]
2016-11-15 09:16:52
- Kupferstich von J.A. Delsenbach, Nürnberg, dat. 1714, 21,5 x 31 cm. Sehr dekorative Darstellung mit Blick die Pegnitz herunter, rechts und links die Häuserreihen an den Ufern, mit reicher Personenstaffage.
Bookseller: Peter Bierl Buch- & Kunstantiquariat
2016-11-14 21:18:12
GEORGE I (1660-1727).
1714. Appointing John Nutt to be a lieutenant in the regiment commanded by Lieutenant General William Seymour, the Queen's Regiment of Foot. George I had succeeded to the throne on the death of Queen Anne on 1 August 1714. His first regnal year therefore ran until the end of July in the following year. Until 1752 the first day of the new year was officially 25 March, so the present document bears the date in the form of a fraction 1714/15 to indicate that under the old reckoning still in force in England (Scotland had changed in 1600) the year was to be known as 1714.
Bookseller: John Wilson Manuscripts Ltd ABA ILAB [Cheltenham, United Kingdom]
2016-11-13 15:50:05
VOLCKAMER JOHANN CHRISTOPH
1714. Incisione in rame, mm 320x210 . Tratta da "Nurnbergische hesperides". Bell'esemplare.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-11-12 22:19:26
BENAGLIO Giuseppe.
in Curia Regia typis P. Malatesta, 1714. in - 4 gr., pp. (12), 99, 12, 70, bella leg. mod. m. pelle con carta dec. ai piatti e tit. oro al d. con nervi e doppio tass. Con un tav. ripiegata con l'albero genealogico. Importante repertorio che raccoglie i nomi delle famiglie nobili di Milano, con breve descrizione, e anche delle città e paesi della Lombardia. Lozzi 2644. Hoepli 541. Spreti 365. Belliss. esempl. a larghi margini e in barbe. [032]
Bookseller: Studio Bibliografico Scriptorium
2016-11-12 17:20:29
Giovan Mario CRESCIMBENI
1714. Giovan Mario CRESCIMBENI - L'istoria della volgar poesia scritta da Gio. M. Crescimbeni, Canonico di Santa Maria in Cosmedin e custode di Arcadia. Nella seconda impressione, fatta l'anno 1714 d' ordine della Ragunanza degli Arcadi, corretta, riformata e notabilmente ampliata; E in questa Terza pubblicata unitamente coi Comentari intorno alla medesima, riordinata ed accresciuta - 1731 - 1730. Venezia. Lorenzo Basegio. inVenezia Presso Lorenzo Basegio; Pergamena rigida con nervature e titolo manoscritto al dorso; 8°, cm 22,5; 4 voll.; 2631 complessive; rari e praticamente ininfluenti fori di tarlo e alcune pagine leggermente brunite, nel complesso pié che buon esemplare; testo su una colonna, anche in corsivo.; 6 libri in 4 volumi (il terzo contiene i libri 3 e 4, il quarto contiene i libri 5 e 6, ognuno con il proprio frontespizio ed occhietto) stampati su una colonna, anche in corsivo. Tit. dell'occhietto dei 6 v.: Dell'istoria della volgar poesia scritta da Giovan Mario Crescimbeni volume primo [ - sesto]. Insegna degli Arcadi xil. sul front. dei 6 v. Iniziali xil. Nel I vol.: 1731, ritr. calcogr. del dedicatario Francesco Carafa Pacecco disegnata e incisa. Giovan Mario Crescimbeni, letterato (Macerata 1663 - Roma 1728), fu il principale fondatore dell'Arcadia (1690), di cui fu custode generale fino alla morte. Assai pié importanti delle Rime (1695; ed. def., 1723) sono: l'Istoria della volgar poesia (1698), primo tentativo, ricco di notizie erudite, di una storia generale della poesia italiana; i dialoghi La bellezza della volgar poesia (1700); i Comentarj intorno … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Editrice Belriguardo [Ferrara, Italy]
2016-11-12 14:47:54
[Brandy]
[London, 1714. Broadsheet, 12 1/2 x 7 3/4 inches. [1]p. plus printed docket title on verso. Dbd. Early folds and early stab holes in left margin. The type for "E" in the first "THE" in the caption title was apparently never inked, as the only evidence of the "E" is in a faint impression visible on the verso. Minor foxing. Very good. An early political leaflet petitioning Parliament for greater enforcement of duties on foreign brandy, arguing that English brandy is under threat from black-market foreign brandy in port towns. The document also explains the growing importance of English brandy to the British economy, enumerating the various British and colonial industries its manufacture supports, including those of corn, coal, molasses, and course sugars. Among the earliest examples of commercial lobbying literature, which first began proliferating during the major changes in British government in the mid-1710s. ESTC records four copies in the United Kingdom and one in the United States, at Columbia. GOLDSMITHS 5108. HANSON 1996.
Bookseller: William Reese Company - Americana
Check availability:
2016-11-11 09:52:51
LEIBNIZ (G. W.)
Isaac Troyel 1714 - 2e éd. Amsterdam, 1714, 2 vol., in-12, rel. pl. veau, dos à nerfs ornés, pièce de titre, coif. lég. émoussées, ex-libris. [Attributes: Hard Cover]
Bookseller: Librairie Philosophique J. Vrin
Check availability:
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-10 15:08:11
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-09 13:36:42
TORRE CARLO.
Per gl'Agnelli, 1714. Cm. 20,5, pp. (10) 393 (11). Bell'antiporta allegorica e 6 (di 7!) tavole fuori testo a doppia pagina. Legatura ottocentesca in mezza pergamena con titoli in oro su tassello al dorso. Esemplare dunque scompleto dell'ultima tavola f.t. che doveva collocarsi a fronte di p. 278 e raffigurante il Palazzo di Tomaso Marini e la Chiesa di S. Fedele. Peraltro esemplare con qualche rada arrossatura e con margini un po' rifilati. In discreto stato di conservazione. Celebre guida storica ed artistica della città di Milano, il cui originale vide la luce nel 1674. Cfr. Villa, 24; Cat. Hoepli, 1380; Cicognara, 4250: "Opera ben fatta" e Schlosser Magnino, p. 552: "descrizione della città molto vasta specialmente nei riguardi storici, ornata di ottime tavole".
Bookseller: Studio Bibliografico Benacense
2016-11-09 12:55:20
MAGALOTTI Lorenzo - CICCARELLI Lorenzo.
nella Stamperia di Bernardo Michele Raillard, 1714. Quinta edizione curata dal Ciccarelli che si firma, al fondo della lettera dedicatoria, con lo pseudonimo Cellenio Zacclori. Segue il Proemio a Lettori. Ampio Indice finale, chiude l'Imprimatur della prima edizione stampata a Firenze nel 1666. 75 belle incisioni a piena pagina (28 lastre ripetute) che accompagnano lo scritto. Segue al frontespizio: Sotto la protezione del Serenissimo Principe Leopoldo di Toscana. Dedicati all'Altezza Serenissima di D. Cesare Michel-Angelo Davalos d'Aquino, d'Aragona, Marchese di Pescara e del Vasto ... Consigliero intimo di Stato di Sua Maestà Cesarea, e Cattolica, ec. Alcuni capitoli: Dichiarazione d'alcuni strumenti per conoscer l'alterazioni dell'aria. Dichiarazione d'alcuni strumenti adoperati per misuratori del tempo. Esperienza per la quale cadde in animo il Torricelli suo primo inventore che il sostenersi nel voto l'argento vivo. Esperienza del Roberval. Descrizione degli strumenti dimostratori delle varie mutazioni. Esperienze varie fatte nel voto. Esperienze del moto del fumo nello spazio voto. Esperienza del risolvi mento delle perle e del corallo nel voto. Racconto degli accidenti varj di diversi animali messi nel voto. Esperienze intorno agli artificiali agghiacciamenti. Esperienze intorno al ghiaccio naturale. Esperienze intorno a un effetto del caldo e del freddo. Esperienze intorno alla compressione dell'acqua. Esperienze per provare che non v'è leggerezza positiva. Esperienze intorno alla calamita. Esperienze intorno all'ambra ed altre sostanze di virtù elettrica. Esperienz … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Il Bulino
2016-11-08 16:09:10
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-07 11:34:52
Bible
Old calf covers, rebacked. New spine imitates period style, with raised bands and gilt lettering reading "HOLY BIBLE" and "DUBLIN, 1714." Corners of covers also restored, endpapers new. Extensive contemporary manuscript register of the Maycock family on last leaf of Apocrypha and verso of New Testament title. NT title present, though silked, and also dated 1714. Illustrative woodcut initial letters open each new book. Roman type. Marginal verse references, headers, double column text, no ruled borders or column dividers. Text block secure, lacking pages and portions including first 10 and last 5 leaves torn and silked with extensive text loss. Pages browned at edges and foxed throughout. Measures at 9.5" x 13.5".
Bookseller: Cross and Crown Rare Books
Check availability:
2016-11-06 21:59:12
Domenico de ROSSI (Roma 1647 - 1729)
1714. Carta geografica delle provincia di Bari e della Basilicata tratta dal Mercurio Geografico edito a Roma. La carta deriva da quella del Magini. Incisione in rame, coloritura coeva dei contorni, in ottimo stato di conservazione. Molto rara. Dimensioni: 550x440. Map taken from the "Mercurio Geografico", a collection of maps printed in Rome between 1660 and 1730 by De Rossi. Along the years the Atlas has been enriched with many plates; those added at the end of the XVIII century, like the present one, are much more rare to find than the maps of the first editions. Copperplate, in excellent condition. Roma Rome
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-11-06 00:08:42
Feuillée, Louis
A Paris: Chez Pierre Giffart ..., rue S. Jacques, 1714. First edition. Full contemporary speckled calf, spine with five raised bands, brown morocco lettering piece, six compartments heavily decorated in gilt as are board edges, marbled endpapers, all edges stained red. Boards worn, split at upper rear hinge, head and tail pieces mostly worn away, institutional book plates on front pastedowns, one plate detached, two leaves misbound at p.686, about half a dozen leaves with very tiny burn marks, some minor dampstaining otherwise quite clean and very good.. V. I: [8 lvs], [1], [1]-76, [75]-504, pp., [1 blank]; V. II: [4 lvs], [503]-767, [1] pp. [50 lvs]. Illustrated with V. I: 17 leaves of plates (8 folded), 14 in-text drawings; V. II: 57 leaves of plates (1 folded), 3 in-text drawings. Louis Feuillée (1660-1732) was a member of the Franciscan Order, explorer, astronomer, geographer, and botanist. In 1707, he voyaged on his second South American trip to Argentina and Chile and after a month of astronomic, botanical, and zoological surveys went on to Valparaíso and Peru. He returned to France to publish this work. A third volume, a supplement, was published in 1725. In addition to the fifty botanical plates, there are numerous views, a folding map of South America, and a number of excellent panoramas and harbor plans. Sabin 24224. Palau 90937. European Americana 714/49. Streit III:89. Pritzel 2882. Nissen Botanische 622.
Bookseller: Kaaterskill Books, ABAA/ILAB
Check availability:
2016-11-01 15:43:01
CANTELLI GIACOMO - DE ROSSI DOMENICO.
1714. Incisione in rame, colorata d'epoca ai confini, mm 432x545. Decorativa carta geografica tratta da Mercurio Geografico, degli editori romani De Rossi e per la cura di Giacomo Cantelli da Vignola, geografo del Duca d'Este. L'atlante risulta edito dal 1692 con diverse edizioni successive ampliate. In basso a sinistra è posto un cartiglio ornamentale dedizione di grandi dimensioni al Monsig. Gio. Maria Langisi... Ottimo esemplare lievemente brunito.
Bookseller: Libreria Antiquaria Perini s.a.s.
2016-11-01 15:43:01
Domenico de ROSSI (Roma 1647 - 1729)
1714. Carta geografica tratta dal Mercurio Geografico, raccolta di carte edita a Roma tra il 1660 ed il 1730 dalla tipografia de Rossi. Incisione in rame, in ottimo stato di conservazione. Map taken from the "Mercurio Geografico", a collection of maps printed in Rome between 1660 and 1730 by De Rossi. Along the years the Atlas has been enriched with many plates; those added at the end of the XVIII century, like the present one, are much more rare to find than the maps of the first editions. Copperplate, in excellent condition. Roma Rome 425 540
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-10-31 15:39:42
[Sallengres (Albert-Henri de)]
La Haye, Pierre Gosse, 1714 ; in-8 ; maroquin lavallière janséniste, dos à nerfs, doublé de maroquin vert-amande à dentelle et fleuron central aux petits fers pointillés, tranches dorées sur marbrure (Chatelin) ; (8) y compris le frontispice gravé sur cuivre et le titre, 216, (4) pp. Marque au titre, bandeaux et lettrines gravés sur bois. RARISSIME EDITION ORIGINALE (Vicaire, 326 pour l'E.O. ; Oberlé : Bachique, 523 pour l'éd. de 1798 ; Beeting, 415 pour la 2e éd. de 1715). Né à La Haye, où sa famille s'était réfugiée pour des raisons religieuses, Albert de Sallengres (1694-1723) fut avocat et conseiller du Prince de Nassau ; il écrivit cet ouvrage à l'âge de 20 ans (Oberlé : Bachique, 523). Très bel exemplaire, très frais, dans une fine reliure en très bel état (avec juste un minuscule trou à un mors inférieur, sans gravité et les plats légèrement bombés) et avec un tirage du frontispice de belle qualité. Un exemplaire de cette qualité est absolument rare.
Bookseller: Librairie Ancienne Clagahé [France, Lyon]
2016-10-31 10:50:53
[HELYOT (Pierre) - BULLOT (Maximilien)].
1714Paris, Nicolas Gosselin, 1714-1719. Huit volumes in-quarto basane fauve granitée, dos cinq nerfs, caissons dorés ornés aux petits fers avec en tête du fleuron central un fer "à l'oiseau", deux larges dentelles dorées en queue, pièces de titre et de tomaison maroquin rouge, coupes et coiffes ornées, tranches jaspées en rouge (reliure de l'époque). Tome I : XCVIII pages, (3) ff. de table, 399 pages, 102 planches hors-texte, (12) ff. - Tome II : (4) ff., 436 pages, 119 planches hors-texte, (16) ff. - Tome III : XVI pages, (4) ff., 456 pages, 120 planches hors-texte, (24) ff. - Tome IV : (4) ff., 464 pages, 113 planches hors-texte, (21) ff. - Tome V : (3) ff., 488 pages, 87 planches hors-texte, (10) ff. - Tome VI : (4) ff., 446 pages, 100 planches hors-texte, (13) ff. - Tome VII : (4) ff., 493 pages, 71 planches hors-texte, (17) ff. - Tome VIII : (4) ff., 446 pages, 99 planches hors-texte, (19) ff.. Coiffe supérieure du tome II arasée, ÉDITION ORIGINALE de cet IMPORTANT OUVRAGE, «très recherché, et dont les exemplaires bien conservés sont rares et chers » (Brunet). Il a été commencé par l'historien franciscain Pierre HELYOT (1660-1716), dit "Père Hippolyte", qui y travailla pendant 25 ans, et fut achevé par le Père Maximilien BULLOT. Elle contient 811 PLANCHES de COSTUMES RELIGIEUX gravées par Cl. Duflos, P. Giffart, de Poilly et Thomassin. La collation de notre exemplaire est rigoureusement identique à celle de Colas, excepté pour le dernier volume qui comporte une planche supplémentaire : Colas annonce en effet 98 planches numérotées de 1 à 98 alors que notre exemplaire … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Librairie ancienne & Moderne Eric Castér
2016-10-29 16:37:01
Pieter VANDER AA (1659 - 1733)
1714. Rarissima mappa tratta dal "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant Fardeau" stampato a Leida, circa 1714. L'atlante è incredibilmente raro e solo una copia completa è conosciuta nella biblioteca di Leida, mentre Burden possiede solo il primo volume. L'atlante è composto di nove parti: una parte generale denominata "Nouveau Petit Atlas" e 8 parti con mappe di una certa regione ogni intitolato "Atlas Soulage de son gros e pesant Fardeau". Quasi tutte le mappe vengono stampate utilizzando e rielaborando le lastre di Janssonius per il suo "Atlas Minor", atlante di ispirazione mercatoriana che prima Hondius poi Janssonius ampliarono e aggiornarono. I titoli e la scala sono stati tradotti in francese. I cartigli sono stati modernizzati, con una forma tonda od ovale composta e delle rose dei venti aggiunte. Alcuni toponimi sono aggiunti, come si nota dalla diversa grafia incisa. Le carte dell'Italia che proponiamo provengono dall'ottava ed ultima parte dell'atlante, denominata "L'Atlas Soulagé de son gros & pesant fardeu: Ou NOUVELLES CARTES GEOGRAPHIQUES qui contiennent l'ITALIE, avec le Paryies principales qui la composent comme l'Etat del L'eglise, Naples, Sicile, &c. Ouvage propre pour Vouager commodement & agréablement des Yeux". Lastra di rame con colore coevo, perfette condizioni. Grandissima rarità cartografica. A very rare map taken from the "Nouveau Petit Atlas - Atlas soluagé de son gros pesant fardeau" printed in Leiden circa 1714. The atlas is very rare and only one complete copy is known in the library of Leiden, while Burden old only the first … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Libreria Antiquarius
2016-10-29 12:39:20
[Rycaut, Paul].
1714. 12mo. 498, (6) pp. Title page printed in red and black. With separate engr. title page (counted in the pagination), engr. title vignette, 18 folding engr. plates and one engraving in the text. Contemp. full morocco, covers and spine gilt with giltstamped green spine label. Leading edges gilt, gilt inner dentelle, marbled endpapers. All edges gilt. Beautiful French edition of Sir Paul Rycaut's famous Turkish chronicle: a page-for-page reprint of the - probably pirated - third edition in French, which had appeared at Amsterdam (under the imprint of Abraham Wolfgangk) in 1670. The 1714 edition, not noted in the relevant bibliographies, omits Rycaut's name, citing only that of the translator, but without the words "traduit de l'Anglois", thus falsely suggesting that the translator Briot is the author. "This work is regarded as one of the best of its kind with respect to the religious and military state of Turkey" (Cox). "[Rycaut's] most important work [...] presents an animated and, on the whole, faithful picture of Turkish manners" (DNB). "Provides an account of the society and political system of the Ottoman Empire with unprecedented thoroughness" (cf. Osterhammel, Die Entzauberung Asiens, 32). "An extremely important and influential work, which provides the fullest account of Ottoman affairs during the 17th century [...] Rycaut was appointed consul in Smyrna, where he resided for eleven years. His information on the Ottoman Empire was taken from several sources: original records, and from a Polish resident of some nineteen years at the Ottoman court" (Blackmer). The at … [Click Below for Full Description]
Bookseller: Antiquariat Inlibris
2016-10-28 16:30:03
Commynes (Philippe de).
Bruxelles François Foppens 1714Quatre volumes in-8, frontispice, titre, (11) ff., 1 planche dépliante, 528 pp., 5 portraits hors-texte ; titre-(3) ff. 529 à 784 pp. et 344 pp. - 7 ff. non chiffrées, 1 portrait hors-texte ; titre- xxiii-544 pp. ; titre-xxxxiv-(5) ff.- 560 pp. 1 pl. dépl. - 2 ff. table. veau foncé, dos à nerfs, accidents à deux coiffes (une manque). Nouvelle édition, une des plus complètes parues. photographies et détails à la demande.
Bookseller: LIBRAIRIE ANTOINE
2016-10-26 01:22:24
FRESCHOT (Casimir)
Liège, Jacob le Doux, s.d. / Cologne, Pierre Marteau, 1714. In-12, (2)-11-(5)-292 pp., reliure postérieure pastiche plein maroquin bordeaux, dos orné, tranches dorées. Ex-libris gravé armorié. Bel exemplaire. * Barbier, II, 641. * Voir photographie(s) / See picture(s). * Membre du SLAM et de la LILA / ILAB Member. La librairie est ouverte du mardi au samedi de 14h à 19h. Si vous souhaitez passer à la librairie pour un livre, merci de nous prévenir au préalable, l'ensemble du stock visible en ligne n'étant pas immédiatement consultable.
Bookseller: Chez les Libraires Associés [France, Paris]
2016-10-25 12:12:28
[Dahlbergh, Erik].
1714. Large oblong folio. 3 vols. in 1. 354 engravings on 321 plates (some folding). 13 pp. index. Marbled brown calf with double borders of six different rolls (gilt-stamped tendrils, blossoms, and fleurs-de-lis) and double fillets, gilt-stamped label to richly gilt spine, leading edges and inner dentelle gilt, marbled endpapers and matching fore-edge marbling. First edition of this splendid collection of Swedish views. In a master binding by the Swedish bookbinder Gustaf Hedberg (1859-1920). - The first copies of this work, printed at the cost of the Swedish king, were given away by the royal family; it was not for sale until 1772. The present copy is one of the few ones with the plates bound flat in oblong folio (instead of folded in large oblong 4to), for which the plates frequently had to be mounted within paper borders or remargined to ensure a uniform large oblong folio format. - Hinges imperceptibly restored. Interior slightly fingerstained and with professionally restored tears; altogether a well-preserved copy of the rare plano edition; plates in early, bold impressions. Brunet V, 578. Graesse Vi, 519. Ebert 21882. Hiler 211. Ornamentstichslg. Bln. 2256. Lipperheide Haa 3. Thieme/B. VIII, 276. Collijn 1600-talet 197. Warmholtz 207. Avery AH485. AKL XXIII, 421.
Bookseller: Antiquariat Inlibris
______________________________________________________________________________


      Home     Wants Manager     Library Search     564 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2020 viaLibri™ Limited. All rights reserved.