viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Polyanthea Mariana, in qua libris octodecim Deiparae Mariae Virginis Sanctissima Nomina, celeberrima & innumera Laudum Encomia, altissimae Gratiarum, Virtutum, & Sanctitatis Excellentiae, & coelestes denique Praerogativae & Dignitates ex S. Scripturae, SS. Apostolorum Omnium, SS. Patrum, & Ecclesiae Doctorum, aliorumque sacrorum Scriptorum, veterum praesertim Monumentis studiose collecta, juxta alphabeti seriem, & temporis, quo vixerunt, ordinem, utiliter disposita, Lectorum oculis exhibentur.
apud Franciscum Metternich,, Coloniae Agrippinae, 1728 - In-4° (240x180mm), pp. (40), 840, legatura coeva p. pergamena con titolo su tassello su dorso a nervetti. Tagli rossi spruzzati. Frontespizio in rosso e nero. Antiporta incisa su rame con scena di adorazione delle Vergine, raffigurata in gloria con il Bambino Gesù in braccio. Fregi tipografici incisi su legno, testo su doppia colonna. Macchie alla pergamena, bruniture consuete, aloni sparsi. Buon esemplare nel complesso. Ristampa di Colonia di questa vera e propria enciclopedia mariana elaborata in età barocca dal Marracci (Torcigliano, 1604-Roma, 1675), la cui intera opera fu orientata allo studio della figura della Vergine. Molte volte ristampata e costituente un punto di riferimento imprescindibile per gli studi di mariologia, venne pubblicata per la prima volta nel 1648 col titolo "Bibliotheca Mariana", per assumere poi questo definitivo titolo nella ristampa del 1683. "Pervasa di spiritualità mariana, l’esistenza del Marracci fu contraddistinta dall’impegno profuso nello sviluppo di questo tipo di pietà attraverso una vastissima operazione di carattere bibliografico, finalizzata a raccogliere in una sorta di summa tutto lo scibile sulla figura della Madre di Dio. Nonostante alcune delle sue opere siano andate perdute durante il periodo della soppressione napoleonica degli ordini religiosi (il fratello Ludovico ne aveva classificate 115), se ne contano ancora oggi 84, di cui 32 a stampa e 52 manoscritte. L’opera che lo fa considerare tuttora il "bibliografo della Madre di Dio" è la Bibliotheca Mariana (Roma 1648; una recente edizione ibid. 2005): un repertorio alfabetico degli autori (ben 2678) che a partire dal I secolo fino alla prima metà del Seicento si sono occupati di mariologia. La Bibliotheca, in cui fu dato ampio spazio alla biografia dei personaggi citati, fu arricchita successivamente da un’Appendiz edita nel 1683 da Peter Ketteler a Colonia." (Lisa Saracco in D.B.I, LXX, 2007). Cfr. Graesse, IV, p. 415: "'Catalogue Bibliographique très rare".
      [Bookseller: Gilibert Libreria Antiquaria (ILAB-LILA)]
Last Found On: 2013-12-03           Check availability:      IberLibro    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/445633/1728-marracci-ippolito-polyanthea-mariana-in-qua-libris-octodecim

Browse more rare books from the year 1728


      Home     Wants Manager     Library Search     561 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2017 viaLibri™ Limited. All rights reserved.