viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Histoire militaire du Piémont. Deuxième édition revue, augmentée et ornée de plans
chez T. Degiorgis, Turin 1859 - 5 voll. in 2 tomi in-8° (205x128mm), pp. (4), 448; 466; 314; 415; 500; legatura di fine '800 in m. percallina marrone con titolo in oro ai dorsi. 5 tavole di topografia militare ripiegate, in litografia, una in fine di ogni volume: la battaglia di Marsaglia, Torino e i suoi dintorni (per illustrare l'assedio del 1706), la battaglia di Guastalla, la battaglia dell'Olmo, la battaglia dell'Assietta. Ottimo esemplare. Seconda edizione (l'originale è del 1818), recante le tavole topografiche per la prima volta, della più approfondita opera esistente sulla complessa storia delle milizie piemontesi e sugli eventi militari dei territori sabaudi dall'XI secolo al 1748, al momento del definitivo compiersi dell'unificazione della regione sotto Casa Savoia. In principio del I vol., una vita dell'autore scritta da un anonimo e l'elenco delle opere citate nel testo dei cinque volumi. Numerose, nell'opera, le notazioni sulle campagne militari contri i Valdesi del Piemonte del 1560, del 1663 e del 1686 (I, capitolo XVI; IV, capitoli LXI, LXIV e LXIX). Il Vernazza, esprimendo il parere votato dall'Accademia delle Scienze di Torino, attribuì all'opera bellezza intima e propria, procedente dalla eccellenza, estensione, utilità dell'argomento, solidità del raziocinio e della gloria di primeggiare sopra tutti gli scrittori fin ora conosciuti della istoria patria. Scrive sul Saluzzo e sul suo libro Giuseppe Sticca ne Gli scrittori militari italiani, Torino, 1912, pp. 199-200: Insigni rappresentanti di quel patriziato piemontese.che di generazione in generazione tramandò la passione delle armi, dello studio, il culto di ogni cosa alta e generosa, furono Alessandro e Cesare Saluzzo. Continuatori della tradizione del Papacino, del Robilant, del Galleani, si pongono anelli di congiunzione coi venturi Thaon di Revel, La Marmora, Della Rocca.Su documenti limitati e poveri, ora lanciandosi a congetture ardite, or profondendosi in induzioni acutissime, egli.dà rilievo al quadro del suo Piemonte militare. Alessandro Saluzzo di Monesiglio, nato a Torino nel 1775, intraprese la carriera militare sedicenne, combattendo contro i Repubblicani francesi (e venendo, nel 1796, fatto prigioniero di guerra) e prendendo parte in seguito a numerosi altri fatti d'armi, in cui seguì Napoleone nella sua trionfale avanzata su Vienna. Provveditore dell'Imperiale Liceo di Torino su incarico di Bonaparte, socio e poi Presidente dell'Accademia delle Scienze, Comandante dei Carabinieri, Ministro degli Interni e Senatore sotto Carlo Alberto, che lo ebbe in particolare favore, morì nel 1851, affidando però il proprio nome soprattutto alla presente scrittura, tuttora referenziale in materia. Manno, I, 3845. Sticca, Gli scrittori militari italiani, pp. 199-200. Muston, p. 65. V. Hugon & Gonnet, n. 273. Segue, legato in fine dell'ultimo volume: F. C. d'Utassy, Considérations générales sur le Piémont. Son passé, son présent, son avenir. Turin, Ginnini & Fiore, 1855, pp. XV, 295. Vignetta xilografica al titolo. Edizione originale ed unica. Excursus sulla storia piemontese dalle origini della dinastia sabauda all'età del Risorgimento. Italiano
      [Bookseller: Gilibert Libreria Antiquaria (ILAB-LILA)]
Last Found On: 2018-03-05           Check availability:      AbeBooks    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/37507302/1859-saluzzo-di-monesiglio-alessandro-conte-di-histoire-militaire-du-piemont-deuxieme-edition

Browse more rare books from the year 1859


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2018 viaLibri™ Limited. All rights reserved.