The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Recently found by viaLibri....

Lux Film Torino
Torino: Lux Film, , 1933. Rilegato ad anelli (ring-bound wrappers). Ottimo (Fine). Pubblicazione della Lux Torino per la promozione pubblicitaria dei film prodotti o distribuiti dalla casa cinematografica : "Il dramma di Sciangai", "La casa del maltese", "Allarme a Gibliterra", "Il mastro di posta", "Il colpevole", "Yoshiwara", "Mademoiselle Docteur", "La fossa degli angeli", "L'equipaggio", "La pattuglia sperduta", "I battellieri del Volga", "La cucaracha", "Don Bosco", "Piccole donne", "Il figlio di King Kong", "Carioca", "Stingari", et al. Ogni foglio, dedicato a uno o più film, presenta fotografie in b/n e talvolta anche disegni oltre a informazioni sulla trama e gli attori. 4to (cm 30x24). pp. 14. Ottimo (Fine). Qualche macchiolina in copertina (Light spots to front cover). .  La Lux, società cinematografica di produzione e di distribuzione, fu fondata a Torino il 21 febbraio 1934 da Riccardo Gualino con il nome di Compagnia italiana cinematografica Lux. Gualino non poté figurare nell'atto costitutivo perché Mussolini lo aveva interdetto dal ricoprire cariche pubbliche per dieci anni. Presidente della società fu nominato dunque il cognato Ermanno Gurgo Salice, mentre come amministratore delegato fu scelto Guido M. Gatti. Il primo film prodotto dalla Lux nel 1935 fu "Don Bosco", diretto da Goffredo Alessandrini: Gualino sperava che, dati i suoi difficili rapporti con il fascismo, l'appoggio del potente ordine dei Salesiani, fondato da Don Bosco, avrebbe potuto giovargli. Per cinque anni, tuttavia, dopo l'uscita del film, la Lux non si occupò più di produzione per dedicarsi alla sola distribuzione. La svolta decisiva avvenne nel 1939 quando Valentino Brosio, intellettuale torinese vicino a Gualino, lo convinse a produrre un secondo film, "Due milioni per un sorriso" di Carlo Borghesio e dell'ancora sconosciuto Mario Soldati. Nel 1940 la società di produzione si trasferì da Torino a Roma, prendendo il nome di Lux Film S.A., dapprima in via Tevere, poi in via Po 36. Nel frattempo, conclusasi l'interdizione, Gualino potè diventare a tutti gli effetti presidente della Lux.
      [Bookseller: Studio Bibliografico MArini]
Last Found On: 2018-02-27           Check availability:      Biblio    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/37426208/1933-lux-film-lux-film-torino

Browse more rare books from the year 1933


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2018 viaLibri™ Limited. All rights reserved.