The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Recently found by viaLibri....

INSTRUZIONE DI QUANTO PUO' VEDERSI DI PIU' BELLO IN GENOVA IN PITTURA, SCULTURA, ED ARCHITETTURA, ECC Nuovamente ampliata, ed accresciuta in questa seconda edizione dall’Autore medesimo.
Genova, presso Ivone Gravier, 1780. In-16 gr. (mm. 185x115), 2 volumi, p. pelle bazana coeva (con abras.; spacco a una cerniera), dorso a cordoni con filetti e tit. oro su due tasselli, tagli rossi, pp. (8),400; 256 (ma 258, la p. 162 è stata ripetuta due volte),VIII. Al frontespizio stemma della città e, alla dedica, testatina alle armi di Gerolamo Durazzo. Il primo volume è illustrato f.t. da 16 bellissime tavole, inc. in rame e più volte ripieg., di cui: 1 grande carta topografica di Genova “nel solo giro delle sue mura vecchie con l'esposizione delle chiese e luoghi principali (misurata a passi geometrici da Giacomo Brusco, 1766), 1 lunga veduta d'insieme della città dal mare e 11 vedute di piazze e palazzi, in prevalenza di Guidotti, oltre a 3 tavole varie. Il secondo volume, pubblicato anonimo, con una nuova e più aggiornata edizione dei ‘Saggi Cronologici', porta il titolo "Descrizione delle pitture, scolture e architetture ecc. che trovansi in alcune città, borghi e castelli delle due Riviere dello Stato Ligure", qui disposti per ordine alfabetico, coll'aggiunta de' “Saggi Cronologici riguardanti il dominio tutto della Serenissima Repubblica di Genova”, Genova, presso Ivone Gravier, 1780. Affascinante è la parte iconografica f.t. costituita da: 1 grande pianta della città con le nuove mura (più volte ripieg.), 3 tavole con costumi tipici e 60 tavole di ritratti di artisti liguri, entro elaborate cornici, inc. in rame. Questi ritratti non sono presenti in tutti gli esemplari e, quando lo sono, non nello stesso numero. Il ns. esemplare che ne ha 60 appare tra i piu' completi. Per l'ampiezza del testo e per l'apparato iconografico deve essere considerata la piu' importante guida della citta' e dintorni. Le belle tavole con la pianta e le vedute di Genova erano assenti nella prima edizione del 1766 che e' considerata anche la prima guida dell'eta' antica. Cfr. Schlosser Magnino, p. 552 - Cicognara,4226: “Il Ratti espurgò da ogni difetto le guide preesistenti, e conosceva profondamente le arti e le patrie preziosità”. Esemplare ben conservato.
      [Bookseller: Libreria Malavasi sas]
Last Found On: 2018-02-15           Check availability:      Biblio    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/36321073/1780-ratti-carlo-giuseppe-instruzione-di-quanto-puo-vedersi-di

Browse more rare books from the year 1780


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2018 viaLibri™ Limited. All rights reserved.