The viaLibri website requires cookies to work properly. You can find more information in our Terms of Service and Privacy Policy.

Recently found by viaLibri....

La seule vraie Théorie de la Musique. Utile à ceux qui excellent dans cet Art comme à ceux qui en sont aux premiers elémens, ou Moyen le plus court pour devenir mélodiste, harmoniste, contrepointiste et compositeur. Prix 40.f
Paris, [Momigny] Magasin de Musique de l’Auteur [PN 333] 1821 - VII, 200 pp. inc. in-Folio. Prefazione, incisione con ritratto ovale dell’autore ("Bosselmon de Bilmon, del. sculp."). Testo in francese. Privo di legatura. Diverse pagine slegate con lievi strappi e mancanze ai margini e in corrispondenza della legatura. Pp. 43-44 mancanti, copiate dall’originale e sostituite in forma manoscritta. Ampie macchie di umidità diffuse all'interno (soprattutto alle pp. 45-46), arricciature agli angoli. Esemplare discreto nel complesso, ma integro e completo. Unite 83 pp. in-4 di "Tavole dimostrative per la Teoria della musica. No. 350", dell’edizione italiana pubblicata da Cipriani con il titolo "La sola e vera teoria della musica" (Bologna, 1823). Privo di legatura. Alone di umidità alle prime dieci pagine, peraltro carte ben conservate. Rara prima edizione [cfr. Damschroder & Williams, p. 206; Eitner VII, p. 26; Fétis VI, p. 437]. Jérôme-Joseph de Momigny fondò una casa editrice musicale a Parigi nel 1800 e nelle proprie edizioni pubblicò anche i suoi molti scritti didattici [ ] tra cui La seule vraie théorie de la musique (1821) [.] opera eccellente che venne tradotta in italiano da E. M. E. Santerre, accademico filarmonico di Bologna e pubblicata in quella città dall’editore Cipriani nel 1823. [Schmidl II, p. 114] Fu durante la stesura del suo Cours complet che Momigny cominciò a lavorare a una teoria tonale allargata, per cui una tonalità non si limiterebbe ad avere sette note diverse, ma ne avrebbe ventisette, ossia, tolte le note omonime, tutte quelle prodotte da un giro di sedici quarte ascendenti e sedici quarte discendenti a partire dalla sensibile. Nel suo ultimo trattato - La seule vraie théorie de la musique [ ] - egli ripartirà questo spazio tonale in tre generi: diatonico, cromatico ed enarmonico. Secondo quest’ultima formulazione, ispirata a Momigny dalla teoria musicale della Grecia classica, ciò che comunemente si intende per modulazione va classificato come un movimento interno a una spazio tonale espanso, ovvero come un movimento fra gli octachordes (ottacordi) che lo compongono. Tale movimento statico è una modulation (modulazione) o modulation négative (modulazione negativa), mentre un movimento al di fuori dello spazio tonale è una transition (transizione) o modulation positive (modulazione positiva). [Analisi musicale, I. Bent, W. Drankin, pp. 30-31] [Attributes: First Edition]
      [Bookseller: Studio Bibliografico Ars Vitae]
Last Found On: 2017-12-21           Check availability:      AbeBooks    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/30537584/1821-momigny-jerome-joseph-de-1762-1842-la-seule-vraie-theorie-de-la

Browse more rare books from the year 1821


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service      Privacy     


Copyright © 2018 viaLibri™ Limited. All rights reserved.