viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Dialogo del Trissino intitulato il Castellano, nel quale si tratta de la Lingua Italiana. (Legato con: ) Epistola del Trissino de le Lettere nuovamente aggiunte ne la Lingua Italiana. (Sege la parte seconda:) Dubbi Grammaticali.
1529 - 2 opere in 1 volume in-folio piccolo (mm 275x168), magnifica legatura in marocchino rosso alle armi di Eugenio di Savoia, sui piatti triplice filetto e stemma al centro, dorso a 5 nervi, sui compartimenti alternativamente lo stemma e il monogramma del principe. Comprende: I) "Castellano": ff. 20 non num., segnatura A e B8, C4. Impresa di Gianicolo al titolo raffigurante il vello d'oro su un albero custodito da un serpente, con le iniziali ''PT. IA.''' il tutto racchiuso in una bordura a filetti con un motto greco tratto dall'Edipo Re di Sofocle. Edizione originale, assai rara, di opera composta in forma di dialogo ambientato nei giardini di Castel Sant'Angelo tra il castellano fiorentino Giovanni Ruccellai, alter ego del Trissino e Filippo Strozzi. L'opera si inserisce all'interno del dibattito 500esco sulla lingua italiana: il Trissino (illustre letterato e poeta, di Vicenza 1478-1560) sostenne l'importanza degli apporti di vari dialetti, dal napoletano al veneziano, dal siciliani al lombardo, nella formazione di una lingua nazionale; "lo scopo principale. di mostrare che la nostra lingua deè chiamarsi italiana, e non fiorentina o toscana" (Gamba). II) IEpistola. ff. (17 su 18 mancando l'ultimo bianco, segn. A4, aa-bb4, cc5). Impresa tipogr. al titolo, spazi con lettera-guida per le iniziali, testo nel caratteristico stupendo corsivo dello Janiculo. Seconda edizione con qualche modifica rispetto alla prima (apparsa a Roma nel 1524) di quest'importante e curiosa opera del Trissino (Vicenza 1478 - Roma 1550) sulla riforma dell'ortografia italiana, con la proposta di adottare alcune nuove lettere mutuandole dall'alfabeto greco. La ''Epistola'' è indirizzata al Papa Clemente VII. Al recto del sesto foglio (aa2) iniziano i ''Dubbi grammaticali'', qui in edizione originale, che costituiscono la parte preponderante dell'opera. Gamba 1704: "A questa ristampa è anteposto un Proemio di T. Janiculo, in cui si scrive che l'Epistola è stata in qualche particella dall'Autore fatta più lucida e chiara; il che è verissimo. I Dubbi grammaticali aggiuntivi furono dall'autore scritti per puntellare le sue nuove opinioni contro le censure del Firenzuola, del Liburnio, del Tolomei, e di Lodov. Martelli. Il Trissino restò vinto da' suoi avversari; ma non totalmente, poiché rimasero almeno nella nostra ortografia adottate le differenze da lui suggerite dell'i e dell'u, vocali, dal j e dal v, consonanti". Opera di notevole fascino e molto rara. Timbro di duplicato della Biblioteca Palatina di Vienna al verso della carta Ai. Ex libris Marcus Van Vaernewijck Magnifico esemplare in legatura alla armi e su carta forte. Morsolin, Giangiorgio Trissino. Monografia d'un gentiluomo letterato nel secolo XVI, p. 479. Gamba 1704. Adams T 950. Mortimer 507 (nota).STC 381. [Attributes: Hard Cover]
      [Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco]
Last Found On: 2017-04-03           Check availability:      AbeBooks    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/1873483/1529-trissino-giovanni-giorgio-dialogo-del-trissino-intitulato-il-castellano

Browse more rare books from the year 1529


      Home     Wants Manager     Library Search     561 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2017 viaLibri™ Limited. All rights reserved.