viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

FIORENZA
1600. "Pianta prospettica della città edita a Siena da Matteo Florimi. Descrizione tratta da Bifolco-Ronca, ""Cartografia e topografia italiana del XVI secolo. Catalogo ragionato delle opere a stampa"" (pubblicazione prevista per febbraio 2018). Titolo & iscrizioni In alto: al centro il titolo FIORENZA a sinistra una rosa dei venti, ma senza il nome dei punti cardinali, a sinistra lo stemma dei Medici e quello della città. A destra al centro una legenda di 17 rimandi a luoghi che riguardano la Fortezza da Basso. A destra in basso in un riquadro LUOGHI NOTABILI segue su cinque colonne una legenda numerica di 228 rimandi a luoghi e monumenti, sotto in un cartiglio Oltra alli soprascritti luoghi notati si trova de[n]tro alla Città ventidue Spedali de quali cinque ne sono deputati alli infermi cinque a putti et a putte abbandonati et dodici per li poveri; et peregrini et cento trenta. Undeci per li putti delle quali alcune son dette compagnie di disciplina, altre di devotione, et altre di stendardo, tutte pero attendano a opere p[er] te et di carita; come maritar fanciulle, governare infermi, scarcerar imprigionati et seppellire morti, ci sono altri oratori et altri luoghi di devotione, che per brevità si lascano. Matteo Florimi for. Siena. Carta priva di scala grafica. Acquaforte e bulino mm 404x508. Notizie storico critiche In alto a destra due stemmi, il mediceo e il giglio fiorentino; a sinistra un'elaborata rosa dei venti, circondata da putti, all'interno della quale l'immagine dei continenti. L'immagine è una riproposizione semplificata, secondo l'uso dello stampatore Matteo Florimi, della Firenze Bonsignori, ma nella edizione del 1594, come dimostra l'eliminazione della colonna in piazza San.Marco, e la serie dei riferimenti toponomastici. Più probabile che si tratti di una copia della mappa del Rascicotti, alla quale è identica fatta eccezione per l'assenza della dedica a Ferdinando I. La datazione può essere ristretta all'arco di tempo tra il 1594, anno di edizione della seconda versione della Bonsignori da cui è derivata, e il 1613, anno della morte di Matteo Florimi, dopo il quale le stampe uscite dall'officina senese portano l'excudit degli eredi. Stati & edizioni: non sono note ristampe, tuttavia alcuni esemplari della mappa, di tiratura più tarda, possono essere attribuiti ai torchi dell'editore senese Pietro Petrucci, che acquisì gran parte delle lastre del Florimi. Bibliografia: a) Christie's (1998): n. 1013; Shirley (2004): III, n. 23. b) Benevolo (1969): pp. 56-61, tav. VII; Boffa (2013): II, n. 8; Fauser (1978): vol. 1, p. 217, n. 3930; Frangenberg (1994): p. 55, fig. 7; Van der Heijden (1993): n. 24; Mazzotta (1998): p. 14, n. 26; Mori-Boffito (1926): pp. 44-46. Censimento: Chicago, Newberry Library; Duistland, collezione Hellwig; Firenze, Uffizi; Londra, British Library; Monaco di Baviera, Bayerische StaatsBibliothek; Parigi, Bibliothèque Nationale; Perugia, Biblioteca Augusta; Roma, Biblioteca Nazionale; Siena, Archivio di Stato; Wolfenbuttel, Herzog August Bibliothek." Siena Siene 508 404
      [Bookseller: Libreria Antiquarius]
Last Found On: 2017-02-23           Check availability:      maremagnum.com    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/1356739/1600-matteo-florimi-1581-1613-fiorenza

Browse more rare books from the year 1600


      Home     Wants Manager     Library Search     561 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2017 viaLibri™ Limited. All rights reserved.