viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Turcici Imperii Descriptio
1596. Acquaforte e bulino, priva di firma. Bellissima prova, impressa su carta vergata coeva, consueta piega centrale, piccole ossidazioni, per il resto in ottimo stato di conservazione. La mappa, appartiene agli atlanti editi dalla cosiddetta Scuola Cartografica di Colonia. Per circa mezzo secolo, Colonia fu il centro più importante nella produzione cartografica cinquecentesca, dovuta principalmente a rifugiati fiamminghi ed olandesi che fuggivano dalle persecuzioni religiose. Tra i principali esponenti della Scuola, citiamo Matthaeus Quad, Johannes Metellus, Giovanni Botero e Frans Hogenberg, che ne fu il fondatore. Gli atlanti spesso venivano pubblicati in forma anonima o con l'utilizzo di alcuni pseudonimi proprio a causa dei problemi politici e religiosi che caratterizzavano il periodo storico. Jan Matal o Metellus, francese di nascita è attivo a Louvaine ed a Colonia, dove si rifugia proprio per sfuggire alle persecuzioni dei regnanti cattolici e dove muore nel 1597. Fu tra i maggiori cartografi del tempo e, insieme al Quad e al Hogenberg stesso, il principale esponente della scuola coloniese. Giovanni Botero (1544 - Torino 1617) è stato un presbitero, scrittore e filosofo italiano, autore delle Relazioni universali, un trattato di geografia politica pubblicato per la prima volta a Roma nel 1591 senza illustrazioni cartografiche. L'opera divenne subito molto importante ed oggetto di studio in tutta Europa, dando inizio praticamente allo studio della demografia. Lambert Andreas (attivo tra il 1590 ed il 1598) fu principalmente editore, tuttavia, alcune delle mappe nelle sue pubblicazioni sono a lui stesso attribuite, sebbene in maniera dubitativa. Dal punto di vista cartografico le mappe sono una derivazione delle carte pubblicate ad Anversa da Abraham Ortelius, per la prima volta nel 1570. L'intaglio delle mappe viene attribuito a Frans Hogenberg. La carta che presentiamo è tratta dall'edizione tedesca delle opere di Giovanni Botero, denominata Theatrum oder Shawspiegel, edita nel 1596 da Lambert Andreas, che nello stesso anno pubblica anche l'edizione con testo latino. La grandissima rarità dell'opere della scuola di Colonia, insieme alla scarsità di informazioni su queste mappe "segrete", contribuisce al fascino di questa importante carte, caposaldo di ogni collezione cartografica. "Etching with engraving, without signature. Beautiful impression, printed on contemporary laid paper, showing the usual center fold, small spots, otherwise in excellent condition. The map belongs to the so - called atlases published by the Cartographic School of Cologne. For nearly half a century, Cologne was the most important mapmakers center in the XVI century, mainly due to Dutch and Flemish refugees fleeing religious persecution. Among the principal members of the School, include Quad Matthaeus, Johannes Metellus, Giovanni Botero and Frans Hogenberg, who was its founder. The atlases were often published anonymously or using pseudonyms precisely because of some political and religious problems that characterized the era. Jan Matal or Metellus, French - born Louvaine and is active in Cologne, where he took refuge just to escape persecution from the Catholic monarchs and where he died in 1597. He was one of the major cartographers of the time and, together with the Quad and Hogenberg itself as the leader of the Cologne school. Giovanni Botero (1544 - Turin 1617) was a priest, Italian philosopher and writer, author of universal relations, published a treatise on political geography for the first time in Rome in 1591 without cartographic illustrations. The work quickly became very important and studied throughout Europe, beginning almost to the study of demography. Andreas Lambert (active between 1590 and 1598) was primarily a publisher, however, some of the maps in its publications are attributed to himself, albeit in doubt. From the point of view cartographic maps are a derivation of the papers published by Abraham Ortelius in Antwerp, for the first time in 1570. The carving of the maps is attributed to Frans Hogenberg. The present work is taken by the German edition of the works of Giovanni Botero, Theatrum oder Shawspiegel, published in 1596 by Andreas Lambert, that same year also publishes the edition with Latin text. The great rarity of the works of the school of Cologne, together with the paucity of information on these maps ""secret"", contributes to the charm of this important works, the cornerstone of any collection mapping." Colonia Cologne Tibbets, Arabia in Early Maps, p. 57, 50; Meurer, Atlantes Colonienses Die Kolner Schule der Atlas Kartographie 1570 - 1610, pp. 74/78, BOT 2.
      [Bookseller: Libreria Antiquarius]
Last Found On: 2016-09-25           Check availability:      maremagnum.com    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/years/items/1209443/1596-giovanni-botero-bene-od-bene-vagienna-turcici-imperii-descriptio

Browse more rare books from the year 1596


      Home     Wants Manager     Library Search     561 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2017 viaLibri™ Limited. All rights reserved.