viaLibri Requires Cookies CLICK HERE TO HIDE THIS NOTICE

Recently found by viaLibri....

Manoscritto su carta di Copia semplice dell?Istrumento - Cessione Malacappa - 1814. [1195354]
fatta al Conte Nicola Paolini acquirente delle tenuta Malacappa di ragione Lalatta, a rogiti dei Notari Parmensi Cesare Achillini e Giovanni Datta Guareschi in data 31 Decembre 1814, - in-4, 24 pp., delle quali 23 vergate in chiara grafia: "In nome di sua maestà l'Imperatrice Maria Luigia Arciduchessa d'Austria, Duchessa di Parma e Piacenza e Guastalla.I° Quel credito di lire novanta nove mila di Parma pari a franchi venti tre mille cinquecento quarant'otto , centesimi sei fruttifero al sei per cento, che il detto Signore Giuseppe Serventi ha, e viene verso il sig. Conte Nicola Pasolini di Faenza Accollatario del fu Sig Mic. Alessandro Luigi Salatta di Parma in occasione della vendita di una tenuta posta nel Comune di Casadio Territorio Bolognese.". Il contratto fu corredato da un bifolio con 20 timbri in inchiostro nero e 28 sigilli a secco, con figure allegoriche in rilievo. "Le 10 May 1816. Deposé au Greffe du tribunal de 1er instance seance a Plaisance par M.r Beariguard directeur de l'enregistrement et des Domaines. A' Parme remis certifficat de depot le 13 Mai". Interessantissimo regolamento attuativo per i valori delle marche da bollo da applicarsi in base al valore del contratto: ad esempio il timbro "au dessus de 13000 F. jusq. 14000. 7 Franc" corrisponde al sigillo con sette lati. Infatti, a partire dai 3 franchi, il numero dei lati del sigillo corrispondono al suo valore la figura geometrica - dal triangolo fino al decagono, affinché chi non fosse in grado di leggere le cifre sul bollo potesse contare i lati del sigillo. L'uso del timbre de droit proportionnel fu confermato da Napoleone nel 1806 ed è probabile che Maria Luigia - che nel 1819 avrebbe istituito a Parma il nuovo sistema decimale basato su quello monetario francese che l'Imperatore aveva esteso alle terre conquistate - intendesse introdurre anche il bollo di diritto proporzionale, come dimostra la registrazione di questo documento al tribunale di Piacenza dal direttore del Registro di Parma. Interessante raccolta di documenti proveniente dall'archivio della famiglia Pasolini dall'Onda (iscrizione Casa Pasolini e relativa collocazione in inchiostro rosso in alto a sinistra), casata romagnola nota per i suoi contatti con il mondo illuminista francese e per le concezioni liberali. Cfr. Les papiers timbrés consulaires et impériaux: "A' noter qu'à partir de 3 francs, le nombre de côtés du timbre à sec correspond à sa valeur. Napoléon devient l'Empereur héréditaire des Français. La constitution de l'An VIII reste en vigueur, moyennant quelques modifications principalement formelles . émise en application du décret du 17 avril 1806 (la nouvelle série) se compose de timbres tous ornés des inévitables allégories grecques. Celles-ci représentent la sagesse, la loi, la prudence, Mercure, et la loi". [Attributes: Hard Cover]
      [Bookseller: Libreria Antiquaria Pregliasco]
Last Found On: 2016-09-15           Check availability:      AbeBooks    

LINK TO THIS PAGE: www.vialibri.net/item_pg_i/1195354-1814-cessione-malacappa-manoscritto-carta-copia-semplice-dell-istrumento-cessione-malacappa.htm

Browse more rare books from the year 1814


      Home     Wants Manager     Library Search     562 Years   Links     Contact      Search Help      Terms of Service     


Copyright © 2016 viaLibri™ Limited. All rights reserved.